Amy Learns Control – BDSM

di | 18 de Giugno, 2022

Le solite esenzioni. Chiunque compie atti sessuali ha più di 18 anni. Non ci sono COVID o malattie sessualmente trasmissibili nel mio piccolo mondo felice.

*

Amy attraversò lentamente il parcheggio, a testa china. Si sentiva esausta, come dopo ogni incontro con gli avvocati e il suo futuro ex. Si chiese perché la vita dovesse essere così complicata. Derek ha ammesso apertamente di averla tradita con Wendy, la sua assistente personale di 24 anni. Ha sempre voluto la metà di tutto, compreso il suo 401k. Aveva preso mezzo milione dal mantenimento dei figli per comprare una casa per il suo cucciolo e l’aveva messa a suo nome, sperando che il suo avvocato non lo scoprisse.

Il suo avvocato aveva trovato la transazione e stava facendo causa per metà di questo prezioso bene. Lei e Derek hanno iniziato a urlare per quello e per una dozzina di altre cose. Alla fine Derek le urlò che se non fosse stata un gatto così freddo e insensibile, avrebbe potuto provare simpatia. Pensava infatti di meritare metà della pensione solo per averla sopportata per trent’anni.

Era difficile da accettare a quarantotto anni. Non avevano figli, all’inizio dava fastidio a entrambi. Con il decollo delle loro carriere, questo è diventato meno un problema. Negli ultimi dieci anni, poteva contare il numero di volte che avevano fatto sesso con entrambe le mani. Non era che si fosse lasciata andare o cose del genere, nessuno dei due lo fece davvero. Pesava solo 120 libbre; aveva 110 anni quando si sono sposati.

Non le era chiaro il motivo per cui non stavano facendo sesso più regolare. Non che non fosse ancora eccitata, lo era. Sembrava più facile, o forse meno scomodo, fare una doccia calda e usare il suo vibratore per ottenere il rilascio di cui aveva bisogno.

Derek tradiva da oltre vent’anni. Era sempre discreto; queste erano prostitute o donne che incontrava ai convegni medici fuori dallo stato a cui partecipava quattro volte l’anno. Niente di tutto questo le dava davvero fastidio. Erano avventure di una notte senza vincoli. Gli impediva di sopportare il suo amore incompetente. Era un amante lussurioso, no, uno stronzo lussurioso, ma non si è mai sostenuto, solo il suo. Il suo atteggiamento nei confronti del tradimento è cambiato quando il suo assistente lo ha fermato.

Amy sospirò mentre entrava nel garage, quasi piangendo quando si rese conto che quella sarebbe stata la sua vita adesso. Ritorno in una casa buia e vuota, una cena congelata e una bottiglia di vino.

Dopo aver riscaldato e mangiato la sua cena Alfredo Deluxe con pollo congelato praticamente insapore, ha iniziato a pensare di uscire questo fine settimana. Doveva solo uscire di casa. Il problema era che non voleva andare in nessuno dei posti che conosceva, nel caso ci fossero Derek e Tootsie. Le ferite erano un po’ troppo fresche per quello.

Ha afferrato il suo laptop e ha cercato i locali notturni della zona. Ne ha trovati diversi, ma li ha liquidati tutti come rivolti a un pubblico molto più giovane. Poi un annuncio per un posto chiamato Cuffs ha attirato la sua attenzione. Ha cliccato sul loro sito web. Era una homepage molto semplice. Ha detto che era un club per discriminare gli adulti con una mente aperta. Incuriosita, voleva saperne di più. Avevano bisogno di un abbonamento per saperne di più, ha usato uno dei suoi account di posta elettronica usa e getta anonimi.

Dopo aver fornito una carta di debito a basso saldo e aver accettato una commissione di $ 6,95 al mese, è stata accettata. Ha quindi dovuto leggere e fare clic su quattro diversi termini di contratto prima di ottenere l’accesso. All’inizio non era sicura che quello che stava vedendo fosse reale. Le foto sembravano mostrare persone trattenute, frustate, umiliate e OMG, che facevano sesso di fronte agli altri. In effetti, sembrava che ci fosse un pubblico che guardava la maggior parte di queste scene depravate.

All’inizio era a disagio mentre sfogliava le foto, poi si è avvicinata a quella di un giovane in piedi sul tronco. Il suo culo è stato sculacciato da una donna anziana in pelle. Aveva una specie di frusta di cuoio con molte code e la usava per arrossire il culo. Si chiese perché avrebbe voluto che qualcuno le facesse questo, poi notò che aveva un’erezione enorme. C’era una GIF allegata e quando si cliccava mostrava la donna che sollevava il cazzo dell’uomo indossando guanti di lattice neri fino al gomito. La successiva la mostrò tenendolo per i capelli e costringendolo a mangiare il guanto di sperma che gli aveva portato via.

Amy ha aggiunto il sito ai segnalibri e ha riattaccato. Dopo aver aperto la seconda bottiglia di vino, andò in camera sua e si tolse i vestiti. Quando la vasca iniziò a riempirsi, ripensò alle immagini che aveva visto. Sia eccitato che respinto. L’acqua calda l’ha aiutata a rilassarsi ea risolvere i pensieri che le passavano per la testa. Amy ha analizzato cosa l’ha eccitata nel filmato che ha visto. Si è resa conto che le foto con cui si identificava di più erano quelle che mostravano persone vittime di abusi. Si è svegliata quando ha pensato di usare un remo o una frusta su una vittima indifesa. Prendendo il vibratore che teneva a portata di mano sul bordo della vasca, lo fece scorrere lentamente lungo le labbra prima di inserirlo nella figa.

Chiuse gli occhi ed evocò la sua fantasia preferita di un bel giovane che strisciava tra le sue gambe mentre giacevano su una spiaggia appartata. Si è rapidamente trasformata nella sua posizione in una prigione indossando un bustino di pelle nera. Stava tirando un giovane nudo dall’aspetto spaventato alla sua figa per la catena e il colletto intorno al collo. È venuta non appena l’uomo ha toccato con la lingua le sue labbra sporgenti.

Altre storie erotiche  Mistress Doreen Ch. 03 - BDSM

Non riusciva a ricordare l’ultima volta che aveva avuto un orgasmo come questo. Era così intenso che era quasi doloroso. Ha lasciato il vibratore sul suo sesso ancora dimenante mentre si calmava e pensava al motivo per cui aveva sollevato uno scenario del genere. Gli ci volle molto tempo per riprendersi prima di rimuovere il giocattolo e tremare fuori dalla vasca per completare il suo rituale notturno.

Era difficile concentrarsi il giorno successivo al lavoro. Sembrava che tutto ciò a cui riusciva a pensare fosse andare sul sito Web di Cuffs e saperne di più. Quella sera, mentre tornava a casa, si fermò per mangiare cinese e mangiò seduta al suo computer. Scorrendo le foto aveva trovato un po’ inquietante la notte precedente, ma ora, in un certo senso, cosa voleva? Normale non era la parola, forse accettabile per descrivere i suoi sentimenti per loro in quel momento. Se era onesta, l’erotismo si avvicinava alla verità.

Dopo aver esaminato tutte le foto nella parte Junior Member del sito, ha fatto clic sull’opzione VIP e ha scoperto che volevano $ 24,95 aggiuntivi al mese per l’accesso. Ha inserito i dati della carta senza pensarci. È stata portata non solo in un nuovo portale, ma in un mondo completamente nuovo.

Ha visto uomini e donne di tutte le età e colori che indossavano cose di cui non sapeva nemmeno l’esistenza. C’erano così tanti dispositivi da posizionare e contenere le vittime che ha perso il conto.

Non conosceva i nomi della maggior parte di queste cose, ma, sorprendendosi, era ansiosa di scoprirlo. C’era una casella su cui fare clic per essere portati in un’area commerciale che avrebbe dovuto fornirle delle risposte.

Il sito web era buono. Non solo elencava l’articolo, ma includeva un’immagine di quel prodotto in uso. Ha scavato sotto le fruste e ha trovato rapidamente quello in quella prima foto che le ha fatto venire voglia di rimanere e vedere di più. Si chiamava il gatto, o il gatto a nove code, o semplicemente la frusta. Ha cliccato su una GIF di una donna che la usava su un’altra donna. Ha guardato la clip di cinque secondi per un lungo momento prima di andarsene, solo per trovare la mano sulla gonna e le dita che si strofinavano contro le mutandine bagnate.

Un po’ imbarazzata, si guardò intorno per vedere se qualcuno l’avesse beccata. Lei rise e scosse la testa per il suo atteggiamento. Fu tentata di comprare una frusta, ma poi si chiese con chi fosse lo userebbe. Guardò oltre e trovò una frusta con la coda più lunga per autolesionismo. Non le interessava l’idea di usarlo su se stessa ed è andata avanti.

Dopo aver fatto acquisti in negozio per due ore, aveva solo un articolo nel carrello. Era un set di tre cappucci di metallo con pietre di smeraldo a forma di cuore. Ha pensato che sarebbe stato divertente da indossare nella vasca da bagno. Poi ha avuto il perverso pensiero che potrebbe essere divertente indossarne uno al lavoro. Li chiese e andò a letto. Usò le dita per raggiungere rapidamente l’orgasmo, poi si addormentò sorridendo.

Due giorni dopo c’erano Takes nella sua cassetta della posta. Si è quasi tagliata aprendo la scatola che tremava così tanto per l’attesa. Ognuno di loro era nella sua borsa di velluto nero. Li ha tirati fuori e li ha allineati per l’ispezione. Fu sorpresa di quanto fosse pesante anche il più piccolo. Aveva un diametro di circa un pollice ed era quello che avrebbe iniziato stasera.

Mentre stava riempiendo la vasca, ha trovato della vaselina, ha coperto il tappo e si è asciugata la ruga. Allungò una mano e si inserì lentamente la spina nel culo. Faceva un po’ male quando raggiungeva il suo punto più largo, ma la sensazione di succhiarle il culo fino al giallo era squisita. Si alzò e si mosse un po’. Ha scoperto che si stava stringendo forte le guance per evitare che il tappo scivolasse via. Si costrinse a rilassarsi. Dopo aver realizzato che il tappo non sarebbe caduto, ha iniziato a godersi la sensazione. È stato un po’ strano, ma anche molto eccitante.

Mentre si sedeva nella vasca, gemette quando sentì il tappo toccare il fondo della vasca e spingerle forte nel culo. Usando le braccia ei talloni, sollevò il culo e si lasciò ricadere. Molte sensazioni si sono verificate contemporaneamente. Ha sentito i gioielli colpire il fondo duro della vasca mentre sentiva il suo culo stringersi sull’asta del plug anale e la sensazione del plug anale che spingeva contro il muro della sua figa.

Ha fatto il su e giù un paio di volte, poi è uscita dalla vasca. Pensava che la spina piccola sarebbe bastata per stasera, ma le sensazioni che quella piccola produceva dentro di lei le fecero venire voglia di provare una spina più grande.

Ha bypassato la spina di medie dimensioni ed è andata direttamente a quella più grande. Questo misurava quasi due pollici di diametro. Lo ha oliato ed è salito sul water come faceva sempre quando si inserisce un assorbente interno. Non aveva abbastanza forza per costringerlo. Stava iniziando a sentirsi frustrata, quindi, sorridendo, è tornata nella vasca. Tenne il tappo in posizione verticale, se lo puntò contro la piega, poi vi si sedette sopra. Doveva appoggiare tutto il suo peso su di lui prima che il suo sfintere finalmente si rilassasse e accettasse la grossa spina. Sentì la stessa sensazione di suzione quando il suo buco del culo si chiuse sul piccolo albero del plug. Si è alzata in piedi e ha urlato forte quando ha sentito il bernoccolo nella figa e nel culo mentre si sedeva duramente sulla spina.

Altre storie erotiche  The Servant Pt. 03 - BDSM

Con le mani tremanti, mise il suo vibratore all’ingresso della sua vagina. Gemeva per il serraggio della sua figa causato dal tappo nel culo. Quando lo spinse in modo che fosse contro la sua cervice, strinse tutti i muscoli dell’inguine e fece cadere. La spina e il vibratore hanno colpito il fondo della vasca, provocandole sia piacere che un po’ di dolore. Rabbrividì e iniziò a tremare, ridendo istericamente al pensiero di scrollarsi di dosso tutta l’acqua nella vasca.

La sua mano volò al suo clitoride e se lo strofinò furiosamente per mantenere il suo orgasmo. Ogni volta che i sentimenti iniziavano a svanire, scuoteva il culo su e giù diverse volte e ricominciava a venire. Si sentiva davvero lasciata andare e sollevò i fianchi fuori dall’acqua. Dopo aver tolto il dildo dalla figa, ha tenuto le labbra aperte con una mano mentre usava l’altra per martellarsi la figa finché non ha iniziato a spruzzare. Il fluido è salito di un metro prima di colpire la parete posteriore del compartimento della vasca e fluire lungo il muro e nella vasca.

Le gambe di Amy non la trattenevano più ed è caduta di nuovo nella vasca. Nessuno dei suoi muscoli sembrava funzionare e non riusciva a tenere la testa fuori dall’acqua. Per un momento pensò che sarebbe potuta annegare nella vasca da bagno. Era così bello che non le sarebbe dispiaciuto morire sul colpo. Quando si è ripresa, se ne è andata, indossando un vestito dopo aver avvolto la testa in un asciugamano.

Andava sul sito di Cuffs tutte le sere e durante il fine settimana si convinse ad andare di persona al club.

Sabato sera, ha bevuto quasi una bottiglia di vino e ha chiamato un Uber. L’ha fatto cadere a un isolato da Cuffs e ha camminato per l’ultimo isolato. Ha parlato attraverso l’interfono, fornendo il nome e la password del club. Sentì il ronzio del solenoide e aprì la pesante porta. Ora poteva sentire il ritmo della musica e seguì il suono fino a un bar con una grande pista da ballo adiacente.

Amy si guardò intorno e vide un tavolino vuoto e si sedette. Quando la cameriera venne a ordinare il suo drink, sorrise con approvazione alla sua uniforme. Indossava un calzino a rete nero con un minuscolo perizoma e senza reggiseno. Indossava un collare da cane con il guinzaglio appeso al braccio. Le sue gambe erano avvolte in alti stivali di pelle nera. Amy ordinò un vino bianco, la cameriera sorrise e andò al tavolo accanto.

Quando il vino è stato consegnato, la cameriera ha spiegato che aveva iniziato un conto per lei. Quando ha pagato, ha ricevuto una ricevuta per dire al portiere di andarsene. Ha detto alla cameriera che non aveva visto entrare un portiere.

La cameriera sorrise e indicò il fondo della stanza. Amy poteva vedere un registratore di cassa e un segnale di uscita. Ha rivolto alla cameriera un sorriso comprensivo e ha bevuto un sorso del suo vino.

Non sembrava essere diverso da qualsiasi altra discoteca e si chiese se fosse nel posto giusto. Girò la testa e si guardò indietro e fece una doppia ripresa quando vide la coppia al tavolo dietro di lei che faceva sesso. Ciò che ha causato il secondo sguardo è stato che la donna indossava un tutore e si stava effettivamente dirigendo in città su un piccolo indiano chino sul tavolo. Nessun altro sembrava prestare loro attenzione. Quando i suoi occhi si sono abituati alle luci stroboscopiche e lampeggianti, è stata in grado di vedere gli altri clienti nella stanza. Ha visto vari atti sessuali eseguiti all’aperto.

Non ha visto nessuna attività per cui era qui ed è rimasta delusa.

Quando la cameriera si avvicinò con un altro vino, chiese casualmente: “Quindi questo posto si chiama Cuffs, vero?”

Accigliata, la cameriera disse: “Sì, ecco perché… ah, ho capito. Quello che stai cercando è quella porta accanto al bar. Devi essere un membro VIP per entrare”.

Amy sorrise, dicendo: “Sono un membro VIP, grazie”.

“È la tua prima volta qui?” lei chiese.

“Sì è vero, sembro così fuori posto, signorina?”

“No, per niente, ed è Pam. Non sapevo fosse la tua prima volta. Le reclute VIP sono ospiti di Cuffs e non pagano per le bevande. Braccialetto.”

Quando Pam tornò con il suo braccialetto, Amy le diede una mancia di quaranta dollari.

Pam le disse che non era necessario, la direzione diede loro generosamente una mancia per assicurarsi che i neofiti si divertissero.

“Ero una cameriera al college, so quanto è difficile il lavoro, quindi accettalo.”

Pam sorrise e disse: “Grazie. Sarò nell’altra stanza tra un’ora a prenderti”.

Amy finì di bere e andò nella stanza accanto. Fu accolta da un giovane elegantemente vestito che le porse una tavoletta. Digitò nome utente e password e premette invio. Una piccola luce verde apparve sulla serratura e l’uomo sorridente gli tenne la porta aperta.

Altre storie erotiche  Wilson's Experiment - BDSM - Literotica.com

Entrò e si ritrovò in un bar più piccolo con una zona di tavoli e cabine. C’erano quattro corridori che uscivano dal bar. Si è seduta al bar e quando il barista ha visto il suo braccialetto, si è avvicinato per prendere il suo ordine.

Distribuendo il vino, disse: “Ho detto a una hostess che eri qui. Sono sicuro che sarà con te tra un momento.

Una minuto dopo, una splendida rossa che indossava collant, ballerine e un sorriso l’ha accolta calorosamente.

“Ciao, sono Lucinda. Sarò la tua guida stasera. Come puoi vedere ci sono quattro corridoi, ognuno dei quali contiene diverse stanze. Alcune sono private e possono essere riservate per un’esperienza più intima. Altre sono comuni. puoi andare e venire a seconda dell”umore. Cerchiamo di raggruppare i nostri soggetti il ​​più possibile. Vedo che ti ho perso.

“Solo un po’,” concordò Amy. “Cosa intendi per discipline?

“Ok, ottima domanda. Questo primo corridoio contiene sotterranei che ospitano dispositivi meccanici come vibratori elettrici, Sybian, montatrici automatiche, vibratori Hitachi e cose del genere.

La seconda corsia ha dispositivi di contenimento passivi come ceppi, pomi e cavalli, croci, ex, canili e tutto il resto.

Poi abbiamo il corridoio di contenimento attivo: catene, altalene, gag, ganci anali, espansori per le gambe, violini, corde e altro ancora.

Ultimo ma non meno importante, abbiamo il Corridoio del dolore: frustate, frustate, bastoncini di bambù, pinze per capezzoli, aghi, pinze per lingua, cera di candele e altro ancora”.

“Mio Dio,” disse piano Amy, “Quante stanze nel corridoio del dolore?”

“Ne abbiamo dodici, quattro sono private. Il venerdì e il sabato le stanze sono abbastanza occupate. Durante la settimana forse tre o quattro delle stanze sono in uso in questo corridoio. Forse solo dieci in tutti i corridoi”, ha spiegato Lucinda.

“E quanto costa la partecipazione alle attività?” chiese Amy.

“Prima di tutto, ti rendi conto che solo guardare è gratuito, giusto? Amy Il annuì e Lucinda continuò: “Cento dollari a sessione. Se hai intenzione di partecipare più di tre volte al mese, è meglio che ti attieni alla tariffa mensile di trecentocinquanta dollari”.

“Non so se sarà per me o no. Penso che lo guarderò stasera, per avere un’idea di cosa potrebbe piacermi”, ha detto Amy.

“Oh no, mi dispiace. Hai frainteso, in questa prima notte, tutto ciò che vuoi provare è gratuito. Hai libero sfogo per infliggere o farti infliggere quello che vuoi.”

“Oh mio Dio,” gemette Amy, “frusta, voglio frustare qualcuno, credo.”

Lucinda sorrise ampiamente: “Ho capito che eri un Dom non appena ti ho visto. Padrona Amy, per favore segui la tua umile serva. Cercheremo di trovare uno schiavo degno delle tue attenzioni”.

Amy annuì e fece cenno a Lucinda di aprire la strada. Quando la bella donna si voltò, Amy vide che la sua schiena era un ammasso di strisce rosse e viola. Le correvano dal collo alle gambe, dove i lividi scomparvero sotto i calzini scuri.

Amy non ha potuto fare a meno di sbottare: “Mio Dio, non fa male?”

Lucinda si fermò e la guardò da sopra la spalla e disse con un sorriso: “Oh sì, fa così male. Sono stati consegnati da un cliente speciale che mi ha pagato quindicimila dollari. Il pazzo non capiva che avrei pagato per il trattamento. me così bene.”

“Non credo di poter applicare quel tipo di punizione a nessuno”, le disse Amy.

Lucinda sorrise dicendo: “È perché non hai mai colpito nessuno prima, giusto?”

“No, non lo so. Ecco perché sono qui ora. Sogno di frustare qualcuno, voglio vedere di cosa si tratta”, ha spiegato.

“Quindi è una questione di controllo”. disse Lucinda. «O forse vendetta? Che aspetto ha questa persona nei tuoi sogni?

“È un giovane studente spaventato, forse vent’anni.”

“Oh, allora stai per divorziare”, disse, annuendo.

“Come lo sai? Dei miei sogni? chiese Amy con gli occhi sbarrati.

“Sì, certo, il nostro subconscio detta i nostri sogni. Vi siete conosciuti quando avevi l’età dell’uomo che vuoi frustare. Devi voler umiliare il tuo ex marito, ma non sai come.”

Amy ridacchiò, “Vorrei averti incontrata sei mesi fa, avrei potuto risparmiare una fortuna sull’analisi.”

Lucinda si unì alla risata e disse: “Ho un giovane in fondo al corridoio che ha bisogno di essere umiliato da sua madre, potresti farlo?”

“Vuoi dire urlargli contro come farebbe una madre che disapprova?” chiese, accigliata.

“Sì, ma anche di più. È un giovane di successo, credo sui venticinque anni. Ma ha bisogno che gli si dica che è inutile e debole, che non sarà mai niente.”

“Posso usare una frusta su di lui?” chiese, il suo respiro diventava più veloce.

“All’inizio sì, ma è un veterano di sessioni come questa, presto chiederà il bastone. Vorrà che gli lasci dei graffi sul culo. Vuole solo che siano rossi, non viola come i miei. Buon test della tua disciplina e abilità. Ricorda che devi avere disciplina per non lasciarti trasportare. Devi mantenere il controllo in ogni momento. Se il tuo subbie sa che non ti farai prendere dal panico, ti lascerà andare molto più lontano che se avesse paura di te”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *