Erin Ch. 01: Female Led Relationship – BDSM

di | 21 de Giugno, 2022

Erin — 1 — Relazione guidata da donne

NOTA: questa è la prima di una serie di storie che descrivono una relazione in evoluzione guidata da una donna.

*

Ho introdotto Erin alla sculacciata quando uscivamo insieme. Ci stavamo godendo una vita sessuale attiva e avventurosa, e una notte ho iniziato a sbatterlo come preliminari. Il mio non è stato il primo palmo ad atterrare su una natica non protetta, ma le mie cosce sono state le prime a ricevere un petto nudo per una sessione organizzata. Erin era in gioco dall’inizio.

È stato il primo giorno freddo di questo autunno ad Aspen, in Colorado. Le foglie sono cambiate dal verde al giallo, in rotta verso il rosso fuoco e l’arancione che le persone vengono a vedere da centinaia di miglia di distanza. Stava passando un fronte e le temperature sono scese di oltre venti gradi in poche ore. Ho passato il pomeriggio a lavorare in cortile e in giardino, avvolgendo e immagazzinando tubi, sradicando piante di pomodoro – piene di frutti verdi da far maturare sul mio portico chiuso – annuali morenti e scorte di grano da gettare nel mucchio ardente. Questo era solo l’inizio della miriade di cose necessarie per svernare una piccola tenuta di montagna.

Ero sotto la doccia quella notte quando Erin è entrata in casa mia. Vive in un piccolo appartamento con una camera da letto in città con pareti sottilissime. I tuoi vicini possono sentire tutto quello che facciamo nella loro stanza, quindi ci incontriamo principalmente a casa mia. Quando le chiedo perché l’appartamento, mi dice sempre che è vicino al suo ufficio e che non ha tempo per mantenere un posto come il mio. È una manager delle comunicazioni di successo, quindi non si tratta di soldi.

Sentendo scorrere la doccia, si spogliò e andò in bagno. “Ti dispiace se mi unisco a te?” chiese mentre apriva la porta della doccia. La domanda era retorica, non c’era dubbio sulla mia risposta, e lei non ne aspettò una prima di intervenire alle mie spalle. Ho spesso dato credito a chi ha progettato questo grande bagno e in particolare la doccia: c’è molto spazio per due e ci sono le teste alle due estremità. Avere acqua calda che ti colpisce davanti e dietro è meraviglioso in una fredda mattina d’inverno, e avere un altro corpo caldo sotto la doccia con te è ancora meglio.

Ho iniziato a girarmi verso Erin, ma lei mi ha afferrato i fianchi e mi ha fatto girare. Ha preso una luffa, l’ha insaponata e ha iniziato a strofinare.

“Ci si sente così bene”, dissi, curvando le spalle per allungare i muscoli che stava lavorando nella mia schiena. Mi sono presa una pausa dal lavarmi il petto per concentrarmi sulle sensazioni tattili create da Erin.

Mentre Erin lavorava sulle mie spalle, si avvicinò dietro di me, facendo scivolare la sua pancia insaponata contro il mio culo. “I tuoi muscoli sono così tesi. Rilassati”, ordinò. È stato facile farlo con l’aiuto che mi ha dato.

Erin si è spostata lungo il mio corpo, strofinandomi la parte bassa della schiena, il che è stato fantastico, poi fino al mio sedere.

“Allarga le gambe”, disse. L’ho fatto, permettendole di far scivolare la spugna tra le mie guance e sotto la parte posteriore delle mie palle, dove si è soffermata con un leggero massaggio. Mentre lavorava sul mio culo, ha prodotto l’effetto prevedibile di fronte a me.

Erin si chinò e mi lavò le gambe, poi si alzò, mi passò la luffa accanto e disse: “Fammi”.

Fino ad allora, stavo pensando di farlo, ma Erin decide quando stiamo insieme, quindi, invece, insapono la luffa, mi giro e vado al lavoro. Tirò indietro i capelli per tenerli asciutti, esponendo il lungo collo arcuato. Ho iniziato lì con la promessa di tornare in quella parte di lei più tardi. Erin adora quando la bacio e le mordo la spalla fino al collo e le afferro il lobo con i denti.

Gli ho piantato la luffa nelle spalle. Un piccolo getto della doccia le colpì la parte superiore delle spalle e fece scorrere il sapone lungo la schiena con schemi fantastici. Onde di schiuma gli scivolarono lungo la schiena, rallentando e accelerando con il terreno, dividendosi in tre flussi quando raggiungevano le sue natiche, deviate lateralmente o nella fessura centrale. Solo l’occasionale ondata di schiuma farebbe molto sul suo culo femminile perfetto.

Le mie mani seguirono il suo percorso, strofinandole delicatamente la parte bassa della schiena e poi le natiche. Non dovevo chiederle di allargare le gambe, e spostai la spugna lungo la valle e su fino alle sue labbra, dove mi fermai per fare effetto.

Mi sono accovacciata dietro Erin, proprio come faceva lei dietro di me, ma mi ci è voluto molto più tempo per lavarle le gambe. La mia postura portò le mie labbra alle sue guance e colsi l’occasione per baciare quei lineamenti eccellenti. Erin si piegò in vita per aumentare i miei sforzi.

Dopo qualche minuto, Erin si sporse ancora di più, allungando la mano con entrambe le mani e tirandomi più forte la faccia. Ho continuato a baciare e mordicchiare con le mie labbra, bocca e naso sepolti tra i suoi cumuli. Non riuscivo a respirare e l’acqua mi colava dalla schiena sul viso, costringendomi a chiudere gli occhi. Nessuno di questi problemi mi ha costretto a interrompere le mie cure. Solo le prestazioni di punta continuate probabilmente guadagnerebbero il mio rilascio. Lo sapevo e lo adoravo. Con un brivido, Erin lasciò la mia testa, si voltò verso di me e mi tirò in piedi. “Dammi quello”, disse.

Erin prese la spugna e me la fece scivolare lungo il petto fino all’addome. Ho usato le mie mani insaponate per massaggiarle i seni. Strinse le labbra guardando il mio membro pesante. Sembrava pensierosa e chiese: “Hai fatto molto oggi?” Sembra che tu non abbia passato molto tempo nelle aiuole di fronte. Conosceva i miei programmi per la giornata, ma questo sembrava un grande cambio di argomento e mi ha colto di sorpresa.

“No”, ho risposto, “ho passato la maggior parte del mio tempo a tagliare le piante e a far funzionare il sistema di gocciolamento in giardino. Stavo scrivendo questa mattina e ho iniziato più tardi del previsto”. Si è allungata intorno a me e inaspettatamente ha schiaffeggiato il mio culo bagnato con la sua mano insaponata. “A cosa serviva?”

“Per non aver rispettato il tuo programma… No, nessun motivo, pensavo solo che quella guancia avesse bisogno di un po’ di attenzione. E,” – scatto – “non vorremmo che l’altra guancia venisse trascurata.”

“Stai cercando guai, signorina?” dissi con un sorriso. Ho preso il mio amore tra le mie braccia. I nostri corpi bagnati si sciolsero e lei trovò le mie labbra per un lungo bacio. Così sono andato al suo collo e gli ho mordicchiato l’orecchio. Alzò le punte dei piedi per strofinare il petto contro il mio, i capezzoli duri contro di me.

“Penso che una ragazza cattiva abbia bisogno di una sculacciata”, sussurrai.

“Sai, vero? Conosci un uomo all’altezza? Alla parola “alto”, si avvicinò al mio membro, alzandosi contro il suo ventre.

Mi sono lamentato per la stimolazione e ho detto: “Oh, penso di poter trovare qualcuno”. Ho ucciso le docce, ho preso Erin tra le mie braccia e l’ho portata su una panca di teak al centro della stanza. Quando mi sono seduto, l’ho girata a pancia in giù in grembo.

Erin non era mai stata in questa posizione sulle mie ginocchia e mi sono fermato per accarezzare il suo corpo bagnato e godermi il panorama. Il mio palmo scivolò sulla sua pelle perlacea. Il suo centro era caldo contro le mie cosce. Ha lottato e ha protestato giocosamente contro il suo trattamento quando ho alzato la mano e le ho dato una sculacciata moderata – mano bagnata sul culo bagnato. Il suono che produceva chiedeva di essere ripetuto.

“Ooh, bestia!” esclamò Erin, contorcendosi. Il suo osso dell’anca premette la mia erezione indurita contro la mia pancia. “Immagino che speri di trarre un piacere illecito da questo attacco gratuito?”

“Oh sì,” gemetti. Ho schiaffeggiato Erin un’altra dozzina, prendendo il mio tempo e sollevando un piacevole bagliore dai cumuli bianchi. Le mie azioni, la vista del suo culo colorato luccicante di umidità e le sue finte lotte hanno avuto un profondo effetto su di me. Non potevo più aspettare così l’ho sollevata dalle mie ginocchia e l’ho adagiata sul tappetino del bagno, il mio corpo la seguiva al piano di sotto. Labbra incollate a un capezzolo birichino, non ho perso tempo all’ingresso, spingendo con un lungo tuffo. Era molto bagnata e, sebbene più stretta del solito, il suo corpo accettava il mio con entusiasmo.

Sbattei le palpebre lentamente, le mie labbra ei miei denti ora preoccupata per il lobo dell’orecchio, lavorando per portarla con me. La passione è cresciuta così in fretta, temevo che sarebbe arrivata in un lampo, ma Erin era così calda e sono riuscito a ritardare l’eruzione fino a raggiungere l’orgasmo in rapida successione.

“E’ stato fantastico,” sospirò Erin, pochi minuti dopo. “Non credo che tu sia mai stato così duro.” Mi ero rotolato su di lei e ero sdraiato a terra accanto a lei. Ha afferrato il mio strumento inerte.

“Era come l’inizio”, dissi. “Sculacciare il tuo culo perfetto mi ha davvero eccitato.”

“Potrei dirlo. Dovremo sicuramente farlo di nuovo. Ma la prossima volta”, ha aggiunto, piantando un chiodo nelle mie costole, “sarai tu a prendere il pestaggio”.

Erin ha eseguito la sua minaccia e picchiare è diventato una parte occasionale ma integrante dei nostri preliminari. A volte sculacciavo Erin, cosa che mi è davvero piaciuta. Non c’è niente come avere quei cumuli lisci e nudi sulle mie cosce. La sua schiena perfetta scendeva alla mia sinistra e le sue gambe tornite alla mia destra, in attesa di alzarsi e vibrare al ritmo che avevo impostato. Prima che iniziasse una vera sculacciata, potevo accarezzarle e tenerle il culo per ore se me lo permetteva, ma aggiungendo un po’ di colore con alcuni colpi acuti, il palmo contro il duro monticello… beh, ecco di che si tratta.

A volte Erin mi sculacciava. Non importa quante volte l’abbia fatto, l’immagine di me in ginocchio – una posizione giovanile per cominciare – nuda mentre è vestita anche solo con reggiseno e mutandine è imbarazzante. Sa che sono colpito in questo modo e mi prende in giro modificando la mia posizione fino a quando non sono nell’esatta disposizione vulnerabile che desidera. Mi schiaffeggia con la mano, il che richiede tempo per riscaldarsi. Entrambi amiamo il contatto pelle a pelle ed Erin è fisicamente in forma. Con tenacia e determinata ripetizione, accende lì un notevole fuoco.

Entrambi gli scenari mi eccitano, che si tratti di sculacciate o sculacciate. Non c’è uno schema reale – non abbiamo seguito e non ci siamo preoccupati dell’equilibrio di potere – che fosse dell’umore giusto per uno scenario che avrebbe determinato l’ordine per questa occasione. A volte inventavamo ragioni per bussare – alcuni immaginavano una mancanza di decoro o una mancanza di decoro – ma spesso non si chiedevano scuse.

Erin rinunciò al suo appartamento e si trasferì con me quell’inverno. È stata una sua iniziativa. In molti modi, immagino, la nostra relazione è guidata dalle donne, con Erin che prende le decisioni importanti, ma questa mi è piaciuta totalmente. La mia casa è spaziosa con tre camere da letto, una delle quali – con una fantastica vista sulle montagne – che uso come studio di scrittura. Adoravo averla con me, eravamo molto a nostro agio insieme mentre esploravamo la possibilità di un’unione permanente.

L’orario di lavoro di Erin era lungo e poiché lavoravo da casa secondo i miei orari, mi occupavo della maggior parte della cucina e delle pulizie. Non è stato un vero cambiamento per me, e non ci ho mai pensato. Da scapolo da tutta la vita, ho fatto queste cose per me da quando ho lasciato la casa di mia madre. Mio padre è morto quando ero giovane, quindi anche prima che me ne andassi, mia madre mi ha cresciuto per essere utile in casa. Ora, vivendo con Erin, ho continuato a cucinare e pulire per due invece che per uno. Nessun problema.

Sembrava che gli standard di pulizia di Erin fossero superiori ai miei. Non è una sorpresa, intendiamoci da “single”, e a volte lascio andare le cose se ero particolarmente assorbito dalla mia scrittura o avevo problemi a rispettare la scadenza del mio editore. Lo stesso si può dire per le cene che ho preparato. Amo cucinare e anche se mi sono attenuto al cibo piuttosto semplice, Erin non si è mai lamentata. Anche se potrebbe borbottare sottovoce se arrivassimo all’ora di cena e niente fosse pronto. Di solito non le importava di queste carenze domestiche, si univa solo nei fine settimana per aiutare a sistemare le cose.

La sculacciata giocosa è continuata, ma nel tempo c’è stato un cambiamento nella dinamica ed è stata Erin a sculacciarmi sempre di più. Ho obiettato una o due volte, ma lei mi ha detto che amava ciò che alcune sculacciate moderate avevano fatto alle mie dimensioni e alle mie prestazioni in rombi successivi.

“Ma piccola,” può dire tenendomi il cazzo, “guarda cosa fa un culo caldo a quel grosso cazzo duro.”

Vero, penso, ma sospetto che avesse più controllo quando ha agito come disciplinare. Io, il maschio grosso e forte, ridotto alla sua taglia da semplici punizioni corporali inflitte dalla femmina molto più piccola e leggera. Non dirò “per più debole femminile”, ci sono molti modi per misurare la forza oltre gli ovvi attributi fisici. Le donne possono essere molto più forti degli uomini nell’atteggiamento e nella determinazione. Era Erin a pieno titolo.

Il giorno del ventiseiesimo compleanno di Erin – ha diciotto mesi meno di me – mi ha incoraggiato a fare la proposta e abbiamo fissato una data. In retrospettiva, credo che questa proposta sia servita come punto di svolta. Non è mai stato detto esplicitamente, ma da quel momento in poi sono sempre stato io a essere colpito, mai Erin. E mentre i piccoli schiaffi giocosi servivano sempre come preliminari, qualche volta un’applicazione più vigorosa della mano di Erin veniva quando facevo qualcosa di stupido per farla incazzare. Queste sessioni di disciplina erano rare, ma hanno attirato la mia attenzione e sono servite come promemoria per essere più premurosi. Devo dire però che la sindrome premestruale ha assunto un significato completamente nuovo nella nostra relazione. La sculacciata premestruale seguiva le fasi lunari con grande precisione.

Erin è una professionista esperta e competente nel suo ufficio. Questo è ciò che ha spinto la sua ascesa nel settore. Così, quando è arrivata la sua ora del mese, ha riservato le sue espressioni di irritazione e frustrazione fino a quando non si è trovata dietro le porte chiuse di casa mia. Potevo sentire il suo avvicinarsi e rassegnarmi a interpretare il ruolo di calmante, piegato sul grembo di Erin. Queste sculacciate erano più dolorose delle altre. Erin le diede una grossa sculacciata fin dall’inizio, e o rimase in silenzio – la bocca serrata e solo lo schiaffo, lo schiaffo, lo schiaffo echeggiavano dalle pareti della nostra camera da letto – oppure mi offrì le frustrazioni della sua giornata di lavoro.

Ho cercato di cucinare la cena e di riordinare la casa in modo ragionevole intorno all’ora della PMS, ma a volte il tempo scadeva e non veniva fatto nulla quando Erin varcava la porta.

“È questa cena che annuso?” lei può chiedere.

“Uh, no, non ne ho ancora parlato.”

” È quello che pensavo. Perché no ? Ho avuto una lunga giornata e non ho voglia di cucinare.

“Volevo arrostire questo cosciotto d’agnello nel congelatore, ma mi sono dimenticato di tirarlo fuori per scongelarlo e quando mi sono ricordato che domani era troppo tardi”.

“Allora cosa dovremmo mangiare stasera?” Erin aveva le braccia incrociate, sembrava mi stesse guardando. Sono notevolmente più alto di lei, ma in occasioni come questa sembra che sia vero il contrario.

“Posso riscaldare gli avanzi. Sono sicuro che abbiamo alcune opzioni in frigo.” Questa avrebbe potuto essere una risposta accettabile in qualsiasi altro momento del mese. In generale, Erin può essere abbastanza accomodante.

Ci fu una pausa prima che Erin dicesse: “Ne sono sicuro, ma prima penso che riscalderò qualcos’altro”. Lascia cadere i pantaloni.

Ero terrorizzato da questo nel momento in cui Erin ha varcato la porta e ho capito che ora era. Ho smesso di scrivere diverse ore fa e stavo giocando civiltà V nel mio computer. Sono ignaro dell’andamento dell’orologio quando sono in modalità di gioco. Dallo sguardo nei suoi occhi, era chiaro che non sarebbe stata una mossa giocosa. Era anche chiaro che cercare di dissuaderla era inutile. Se avessi rifiutato, Erin avrebbe trovato altri modi per rendere la mia vita miserabile finché non avessi accettato.

“Scusa,” mormorai mentre sbottonavo cintura, bottone e cerniera e mi calavo i pantaloni fino alle caviglie.

“Beh”, ha risposto, “l’ho sentito prima.” Portò una sedia al centro della stanza e si sedette. Aspettare.

Umiliato dalla situazione e anche dalla mia mancanza di attenzione che aveva portato da lei, sono scivolato dentro e mi sono messo accanto a Erin per il passo successivo. A Erin piace tirare giù i miei boxer da sola, e lo fa lentamente mentre mi guarda negli occhi.

Con me nuda, Erin raccolse l’orlo della gonna, scoprendo le cosce foderate di nylon, e mi tirò in grembo. “Sei a casa tutto il giorno e hai più che abbastanza tempo per fare le basi a casa”, mi rimproverò mentre aggiustavo la mia posizione. “Non dovrei sopportare ‘Ho dimenticato’ dopo una lunga giornata di lavoro. E nemmeno ‘Smack’ alla fine di una lunga giornata.”

Finita la lezione, Erin sculacciava, sculacciava e sculacciava finché non mi si accendeva un fuoco nel culo arrostendomi come avrebbe dovuto arrostire quell’agnello se non me ne fossi dimenticato. Ha una grande resistenza, specialmente quando è arrabbiata, e mi farebbe prendere a calci e singhiozzare prima che finisse. Questa è la disciplina che ci si aspetta nella nostra relazione guidata da donne.

Per Erin, la sindrome premestruale è durata sei o sette giorni prima delle mestruazioni e, anche se non ho avuto tutti questi giorni, potrei aspettarmi un paio di buone percosse prima che inizino i flussi. Temevo quei giorni, ma stranamente non li biasimavo. Amavo Erin, mi sono resa conto dello stress che stava attraversando nella sua carriera e del sollievo dallo stress che ha ottenuto mettendomi in ginocchio.

Con l’avvicinarsi della data del nostro matrimonio, la semplice cerimonia che avevo immaginato è scomparsa dalla scena. Credo che matrimoni grandiosi e stravaganti siano organizzati per l’edificazione della madre della sposa. Avrei preferito qualcosa di semplice, e penso che Erin avrebbe potuto andarsene comunque, ma avrei dovuto combattere con la mia futura suocera per ridurre i festeggiamenti. Il padre di Erin avrebbe potuto essere d’accordo con me, ma nessuno di noi due voleva discutere questo punto con sua moglie. Questa donna può essere spaventosa. (Un avviso del mio futuro coniugale? Forse.)

Il sacerdote ha eseguito la cerimonia a Santa Maria che risplendeva di fiori e fiocchi di raso. Ho notato a malapena l’eleganza in cui mi trovavo a capo della congregazione mentre le damigelle d’onore precedevano il mio amore lungo il corridoio. Non so perché ero così nervoso. Forse era il grande raduno di benefattori, molti dei quali estranei a me, o forse era la natura permanente del nostro fidanzamento, ma a prescindere, i miei nervi si sono calmati alla prima vista della mia sposa vestita di bianco. Era bella. bene lei egli è bellissima, ma in quel vestito con il velo trasparente e una corona tra i capelli, rimasi senza fiato.

Non arricchirò questa storia con i dettagli del matrimonio o del ricevimento in seguito. Tutti noi assistiamo o partecipiamo a questi eventi e sebbene non ce ne siano due uguali, sono essenzialmente gli stessi finché l’amore è il fattore principale.

La nostra prima notte di nozze è stata gloriosa, anche se dolorosa per me. È stata la notte in cui ho scoperto per la prima volta la spazzola per capelli di Erin. Ma è l’inizio di un’altra fase della nostra storia.

Erin’s End — 1 — Relazione guidata da donne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *