Five Pt. 05 – The Farm – BDSM

di | 18 de Giugno, 2022

Questa è un’altra parte dell’avventura di David con Acadie. Si consiglia di leggere i capitoli precedenti (Parti 1-4), ma questa storia può anche essere letta da sola.

Grazie David per i suoi preziosi contributi a questo lavoro e grazie a Paul per le sue note ispiratrici.

Questa è un’opera di fantasia. Nomi, personaggi, aziende, luoghi, proprietà, attività commerciali, eventi e incidenti sono il prodotto dell’immaginazione dell’autore o sono usati in modo fittizio. Qualsiasi somiglianza con persone reali, vive o morte, o eventi reali è puramente casuale. Tutti i personaggi in situazioni sessuali hanno 18 anni o più.

David ha letto le notizie sul suo telefono e ha mangiato la sua cena vegetariana anticipata su un tavolo pieghevole nel suo sterile appartamento aziendale. Il suo allenatore, Acadia, lo aveva spogliato da tempo di ogni idea di uno stile di vita lussuoso, spogliando la sua TV a grande schermo e i mobili confortevoli e sostituendoli con mobili di plastica economici e cibo nutriente ma insapore. . Aveva solo quindici minuti di accesso a Internet per la sua attività ricreativa e vide che il suo tempo era limitato. Ha diligentemente riattaccato il telefono e registrato il tempo di utilizzo di Internet su un foglio di calcolo che veniva inviato ad Acadia alla fine di ogni settimana.

Si grattò in bocca il resto della sua “casseruola” di fava, soddisfacendo almeno la sua fame. Erano passati esattamente due anni da quando aveva incontrato Acadia e odiava ancora i fagioli. Ma la sua consegna involontaria di carne gli ha permesso di perdere trenta chili, ed era nella migliore forma della sua vita. La maggior parte del suo ventre e il cedimento delle braccia e delle gambe sono spariti.

Ha accartocciato il vassoio di alluminio che conteneva la sua cena e l’ha gettato nella spazzatura. Aprì il frigo e tirò fuori la sua unica birra. Teneva in mano la bottiglia, l’ultima traccia di civiltà che lo legava alla sua vecchia vita. Si sedette su una sedia da giardino traballante e bevve il suo primo sorso di bibita fresca. Il sapore luppolato dell’IPA lo fece sorridere.

Si ricordò di quel giorno, esattamente due anni fa, in cui bevve la stessa marca di birra in un hotel aziendale economico a breve distanza dal suo appartamento aziendale. Fu lì che vide per la prima volta Acadia, che stava cenando con uno dei suoi sottomarini. Era la donna più bella che avesse mai visto e, sebbene sapesse che era scortese guardarla, osservò con grande interesse Acadia impegnarsi in un’accesa e infelice discussione con Jade, una delle sue sottomesse che aveva attraversato il rigoroso programma di allenamento. di Acadia. . Jade implorò senza successo di rimanere nella stalla di Acadia. Stava con Acadia da poco più di due anni.

David ha riflettuto sugli ultimi due anni, i due anni più felici della sua vita sul pianeta. David aveva sempre sospettato di avere un forte lato remissivo, ei suoi tentativi di coinvolgere la sua ex moglie nel soddisfare quegli impulsi erano andati a vuoto. Poi ha incontrato Acadia. L’hobby di Acadia era coltivare tendenze remissive latenti sia negli uomini che nelle donne. Sebbene preferisse le donne, era incuriosita da David perché aveva ottenuto il punteggio più alto nel questionario che aveva fatto compilare a tutti i potenziali candidati prima di accettarli. Con il suo aiuto, ha approfondito le sue tendenze sottomesse, scoprendo che avrebbe fatto qualsiasi cosa per compiacerla.

La sua felicità si è trasformata in paura mentre si concentrava sul suo secondo anniversario con Acadia. Gli fece capire che quando avesse finito il suo addestramento, lo avrebbe liberato dalla sua stalla. Non poteva immaginare la vita senza di lei. Si ricordò che la partenza di Jade era stata amara. Ricordava anche Four, l’uomo che aveva preso in consegna, che viveva nel timore che il suo telefono squillasse, annunciando l’arrivo del suo sostituto. Ora era il momento per David di prendere un telefono e aspettare la sua fatidica chiamata. Si chiese se c’era qualcosa che potesse fare per farle cambiare idea.

Mentre rifletteva sul suo futuro senza Acadia, il telefono dedicato ad Acadia squillò, indicando che lo stava aspettando un sms. Corse nella sua stanza e accettò con impazienza il messaggio non letto.

Acadie: Sono passati due anni, cinque. È ora di visitare la Fattoria. Verrai prelevato dal tuo appartamento domani alle 8:30. Chiama malato. Chissà, potresti davvero essere malato domani.

Il messaggio di testo era accompagnato dall’emoji di un drago sorridente sputafuoco con grandi denti.

Acadia stava ancora tirando la catena, letteralmente o figurativamente. Le piaceva tradirlo in un modo diabolicamente intelligente. Ha reclutato i suoi capi nel suo piano, lo ha messo in imbarazzo davanti a una sala del consiglio piena dei massimi dirigenti della sua azienda (aveva la sua stessa merda appiccicata alla faccia, ma non lo sapeva) e le ha fatto offrire il suo culo per una scopata con un dildo nel bagno delle donne dirigenti. Ha convinto la sua vicina, una bionda alta ed elegante che aveva almeno due stagioni in più del suo stipendio, a farne un sex toy per lei e due delle sue bellissime amiche. Il suo culo era dolorante per una settimana, ma aveva anche un sorriso che non riusciva a nascondere dalla faccia.

Altre storie erotiche  Femdom Farms Ch. 05

David voleva rispondere, ma il messaggio era un ordine e un ordine non richiedeva risposta. Guardò lo schermo, sapendo che quello era il primo passo verso la sua partenza. Il suo predecessore è stato pesato, misurato e fotografato presso The Farm, una vera fattoria che fungeva da quartier generale per una vasta rete di Dominanti che mostravano i loro sottotitoli su un sito Web sicuro per soli membri. I sostituti sarebbero disponibili per “prestare” ad altri membri a prezzi esorbitanti, di solito inferiori a un dollaro, per trasmettere quanto poco valgono ai loro padroni e amanti. Le foto dei sottomarini sarebbero state scattate nella fattoria, incatenati in una stalla per cavalli, dove le statistiche più importanti (busto, altezza, peso, altezza, lunghezza del pene, ecc.) sarebbero state pubblicate sul sito web dell’azienda come se fossero bovini . Anche le tendenze e la formazione sessuale del sottomarino sarebbero raffigurate in dettaglio grafico.

David ricorda di aver studiato il sito quando gli è stata data una password temporanea come parte del suo processo di reclutamento. La pagina di Acadia includeva foto dei suoi abbonati durante le sessioni con lei o altri. Rabbrividì mentre ricordava le foto scattate in cui faceva sesso anale e beveva la sua sborra. Non ha mai visto queste foto, ma ha solo detto che, in base al contratto che ha firmato quando è diventato stagista ad Acadie, ha rinunciato a tutti i diritti sulle foto e sui video in cui si trovava e che i membri della Fazenda hanno mantenuto tutti i diritti e potrebbe esporli a loro piacimento. Sarebbe ancora sotto il suo controllo contrattuale, ma forse senza Mistress, il peggiore di tutti i mondi.

I suoi pensieri sono tornati alla sua vita senza Acadia. I suoi capi, Lynette e Danielle, lo dominavano nel senso di Acadia, e c’era sempre Randy, il suo sexy vicino biondo, che lo abusava più di una volta, sempre sotto la tutela di Acadia. Non era sicuro se queste relazioni intime sarebbero continuate. Senza Acadia, sarebbe probabilmente tornato alla sua esistenza senza sesso, intrappolato in uno sterile appartamento aziendale, lavorando come responsabile vendite per un’azienda che vendeva un prodotto a cui non importava. Questa prospettiva lo deprimeva.

Sebbene non ne abbiano mai discusso, Acadia ha chiarito all’inizio che una volta completato il suo addestramento, sarebbe stato rilasciato dalla sua scuderia. Se fosse andato alla Fattoria il giorno successivo, pensava di poter essere rilasciato alla fine della settimana. Quattro giorni. La fine del mondo. Bevve l’ultimo sorso della sua birra e sbatté la bottiglia sul suo traballante tavolo da carteggio in un momento di rabbia incontrollata. Le sue gambe sono cadute e il suo laptop è caduto, rompendo lo schermo e aprendo la custodia.

“Merda!” gridò a squarciagola. Randy avrebbe sicuramente riportato il suo grido ad Acadia. Si inginocchiò e abbracciò i pezzi del suo laptop, iniziando a singhiozzare. Rimise a posto il tavolo e aprì la porta del frigorifero. Tirò fuori le bottiglie di birra etichettate “Martedì” e “Mercoledì” con una mano e diede un calcio alla porta. “Cazzo,” pensò. “Ho poco tempo, quindi posso fare quello che voglio”. Ha soffocato la sua rabbia con le due birre, poi ha bevuto “giovedì” e Anche “venerdì”. Si è addormentato per terra, ancora in abiti da lavoro (senza pantaloni), dimenticandosi di lasciare un messaggio per il suo capo.

* * *

“BOOM BOOM BOOM” echeggiò nella sua testa.

David si spostò sul pavimento. Agitò la mano e una bottiglia di birra con l’etichetta “giovedì” rotolò sul pavimento.

“BOOM BOOM BOOM.”

Allungò la fronte per forzare gli occhi ad aprire. Le sue labbra secche erano incollate insieme. Il suo primo pensiero fu “Dove diavolo sono?” Il suo secondo pensiero fu che aveva bisogno di fare pipì.

“CINQUE!!”

David ha richiamato l’attenzione. “Merda!!! Devono essere le 20:30,” pensò. Dovrebbe essere pronto per andare alla Fattoria. Ciò significava farsi una doccia, pulirsi il sedere, radersi tutti i capelli e indossare il colletto. Non aveva fatto niente di tutto questo. Era completamente e completamente fregato.

Corse ad aprire la porta d’ingresso, cadde una volta e urtò il gomito contro il parquet. Lo aprì, rendendosi conto che indossava ancora la giacca sportiva e la maglietta del giorno prima, tutto molto stropicciato e macchiato e puzzava di birra. I suoi pantaloni non si trovavano da nessuna parte. I suoi occhi erano rossi e aveva una barba ispida sul mento.

Gamma era in piedi sulla soglia quando la aprì, le mani sui fianchi, disgustata da ciò che aveva visto. Gamma era anche un sottomarino Acadia, ma le fu assegnato come sottomarino principale e quindi anche incaricato di David. Spinse da parte David ed entrò nell’appartamento, mentre lui le incespicava dietro.

” Cosa sta succedendo qui ? lei chiese. Diede un calcio di lato a una delle bottiglie di birra e la feccia della bevanda piatta sputò sul pavimento di legno mentre la bottiglia girava, scivolava e poi sbatté contro la parete opposta. David cadde in ginocchio, con un aspetto ridicolo nella sua giacca sportiva e pantaloncini.

“Io… io… mi dispiace, signorina Gamma.”

“Sai che questo è il giorno più importante del tuo allenamento,” disse con voce rimproverata, guardandolo dalla sua posizione prona. “Questo è il giorno in cui vieni presentato alla Fattoria. Fa parte della tua laurea dalla tua formazione.” Lei si mise dietro di lui, si tolse i tacchi alti e gli diede un calcio nel culo. Il pensiero di quello che aveva fatto gli faceva più male del clic della scarpa.

Altre storie erotiche  Charity Begins at Home - BDSM

“Fottuto idiota. La signorina Acadia ti farà abbronzare, ma ehi. Non posso credere che tu non sia pronto e faremo tardi alla Fattoria.”

David si inginocchiò per affrontare Gamma e iniziò a leccargli il piede nudo. Sollevò il piede e lo spinse con… forte, barcollandolo all’indietro, tenendogli le braccia tese.

Non hai il diritto di toccarmi. Hai esattamente tre minuti per salire in macchina. Se non sei in macchina tra tre minuti esatti, guiderò senza di te. questo significa.”

Gamma ha lasciato il suo appartamento, lasciando la porta aperta.

Sapeva cosa significava. Ciò significava che il suo addestramento era terminato… immediatamente e senza appello.

Corse nella sua stanza, cercando la sua collana. L’aveva tolto la sera prima, con l’intenzione di lucidare il badge cromato con su scritto “5”. Non era al suo solito posto nel cassetto del comodino.

“Vaffanculo,” gridò mentre frugava nei cassetti del bagno. Si era dimenticato di aver lasciato la collana nell’ultimo cassetto dell’armadietto del bagno, con l’intenzione di lucidarla. Afferrò il telefono Acadia dedicato e corse fuori dal suo appartamento, senza preoccuparsi di chiudere la porta. Non voleva aspettare l’ascensore, quindi si diresse verso le scale antincendio e scese diverse rampe di scale.

Irruppe dalla porta d’ingresso dell’edificio e vide una berlina nera con la porta sul retro aperta e Gamma seduta sul sedile posteriore.

“Cinque… quattro… tre… due…” gridò alla porta, appoggiandosi allo schienale mentre David si gettava sul sedile posteriore, ansimando e ansimando.

David ha lottato per sedersi e allacciare la cintura di sicurezza mentre l’auto si allontanava dal marciapiede. Un campanello suonò, indicando che la sua porta non era ben chiusa.

«Chiudi quella cazzo di porta», gridò Gamma.

David aprì la portiera mentre l’auto accelerava lungo la strada, chiudendola sbattendo. C’era sudore che gli colava lungo la fronte.

Gamma era stata con David dal primo giorno di allenamento, e sebbene fuori fosse fredda e distante, dentro le piaceva e si preoccupava per la sua mancanza di disciplina.

“Che cazzo, Cinque… non ti ho mai visto così.”

Alla fine, riprendendo fiato, si scusò. “Non lo so…era il mio anniversario di due anni con Acadia… e so cosa è successo a Four, e…”

Tutto iniziò a traboccare… la sua ansia per essere stato rilasciato dalla scuderia di Acadia… la vita di merda a cui non voleva tornare… e il suo senso di disperazione per far cambiare idea ad Acadia.

Gamma ha messo la mano su quella di David. “Niente è scolpito nella pietra. Sto con Acadia da tre anni. Non so quando sarò sostituito e nemmeno tu.”

“Come l’hai convinta a lasciarti restare?”

” Non so. Non ne discute mai con me… o con nessuno dei suoi altri appaltatori o stagisti.

“Allora cosa pensi che dovrei fare?”

“Non ne ho idea. Ma la tua bravata di stamattina non mi aiuterà. E dovrò sporgere denuncia per le tue violazioni questa mattina… il tuo appartamento sporco… sei così ubriaco… ..e vedrà di persona che sei totalmente impreparato, sicuramente non ti sei fatto un favore.

Lei lo fissò, poi scrollò le spalle. Amava David, ma non si sarebbe innamorata di lui.

David affondò nella sua sedia. “Lo so. Sono fottuto.”

“Prendi la tua medicina. Acadia non mostra mai la sua mano. Non sai cosa sta pensando o cosa farà.

Rimasero in silenzio per il resto delle due ore di viaggio. David riflette sul suo destino e sulla reazione di Acadia alle sue trasgressioni. Incrociò le gambe per reprimere la voglia di fare pipì. Non ha avuto il tempo di sfogarsi. Tutto sommato, si è rivelato un disastro.

* * *

L’auto sfrecciava lungo una strada tranquilla, la densità della città lasciava il posto agli ampi spazi aperti del campo ippico. Gamma rimase in silenzio, lanciando occasionalmente un’occhiata al telefono ma ignorando il sub pentito. David lanciò un’occhiata a Gamma, notando il suo vestito nero aderente. Ammirava i suoi ondulati capelli color ebano e il suo corpo compatto e sinuoso, ma ciò che gli piaceva di più erano le sue interazioni con lei negli ultimi due anni, tollerando i suoi sguardi di disapprovazione e le sue accigliate come un piccolo premio per pagare i suoi saggi consigli, le sue rare espressioni . . sincera simpatia e sesso occasionale, sanzionato da Acadian o “fuori rete” al di fuori della presenza del tuo allenatore. Gamma era estremamente brillante, avendo costruito la sua attività di contabilità da zero e sembrava aver capito tutto, tranne Acadia.

Era infelice nella sua vita quando ha incontrato Acadia per la prima volta e tutti i soldi che ha guadagnato dalla sua pratica professionale hanno fatto ben poco per placare la sua indifferenza nei confronti della sua vita precedente. Il divorzio dei suoi genitori l’aveva ferita così tanto, e poi il suo stesso brutto divorzio l’aveva intorpidita, quindi la forma di disciplina di Acadia era proprio ciò di cui aveva bisogno per dare struttura e significato alla sua nuova vita. Inutile dire anche che era, come David, una vera sottomessa, i due hanno dimostrato che non si sa mai chi è in una merda molto eccentrica.

Altre storie erotiche  Consorts for Ladies Ch. 02 - BDSM

I suoi anni di oppressione da parte dei suoi genitori in guerra hanno accentuato il suo comportamento duro e, dopo il suo controverso divorzio, ha lottato per formare e mantenere amicizie. Ha incontrato Acadia per caso mentre frequentava un programma estivo Executive MBA in un college della Ivy League. Acadia ha presentato un case study su come ha trasformato la propria attività in un conglomerato multinazionale. Gamma era entusiasta della performance e della donna che l’ha eseguita. Non poteva credere di averlo fatto, ma ha trovato il coraggio di invitare Acadia a cena e, con sua sorpresa, Acadia ha accettato.

Andarono in un piccolo bistrot francese, fuori mano, ed era lì che Gamma era sicuro di voler stare. questa donna. Certo, Acadia era un passo avanti a Gamma e trasferì l’attività della sua azienda in quella di Gamma, ma il suo vero motivo era corteggiare Gamma. Gamma pensava di essere audace e intelligente nel suo approccio, ma era vero esattamente il contrario. Acadia ha visto Gamma alla loro conferenza e non è stata sorpresa di ricevere un invito a cena. Acadia era attratta dalla donna dalla pelle scura e poteva vedere la sua passione sconosciuta per la sottomissione con una rapida occhiata negli occhi.

Acadia ha addestrato Gamma e in seguito l’ha usata per aiutare ad addestrare David. David e Gamma sono stati messi in varie situazioni sessuali compromettenti l’uno con l’altro e hanno trascorso molte ore insieme nell’appartamento di Acadia e nell’appartamento di David. Gamma si rese presto conto che stava addestrando qualcuno che avrebbe gareggiato per l’attenzione di Acadia. Era combattuta tra il suo affetto per David e la sua devozione ad Acadia. Messo alla prova, come quel giorno, Gamma ha scelto Acadia.

Come David, ha vissuto i momenti trascorsi con Acadie. David aveva sbagliato e non c’era modo di salvare la sua situazione. Non voleva essere un danno collaterale per la sua mancanza di preparazione.

“Puoi anche fare il possibile per diventare più presentabile. Togliti i vestiti e indossa questo. ” Gli porse un pacchetto di salviette per neonati da una tasca vicino alla porta e si ritirò in un angolo del sedile posteriore per guardarlo pulirsi con carta assorbente fredda e umida.

David si tolse goffamente i boxer, poi si tolse la giacca sportiva e la maglietta, rimanendo nudo sul sedile di pelle. Ha usato i tessuti sul suo corpo, cercando di rinfrescarsi. Gamma ora stava sorridendo alla sua erezione goffa e tentava di ripulire. Al suo livello di disagio ha aggiunto anche il viaggio sulla strada di campagna dissestata, vista la mancanza di pause per il bagno.

“Hai bisogno di questo ora.” Ha indossato un paio di guanti medici e ha rotto il sigillo su qualcosa etichettato “Cold Pak”. Il tessuto piegato del pacco era freddo e capì cosa voleva. Lo avvolse attorno al suo cazzo gonfio e sentì lo shock e il rapido sgonfiamento e cercò di non gemere. Fu sorpreso quando lei spinse via le sue mani e lo strinse forte, solo per far scivolare un anello di metallo freddo sul suo cazzo e sulle palle, quindi aggrapparsi al guscio di metallo.

Acadia e gli altri lo avevano messo in castità prima di fare una domanda, ma di solito con un leggero armadio di plastica. Quello che indossava adesso era di metallo pesante e opaco, graffiato e logoro, e poteva vedere l’incisione su di esso: “Property of Acadia Farms”. È stato fatto buon uso, come qualcosa uscito da una banca di attrezzi, e chiaramente non è stato il primo uomo a usarlo.

Gamma gettò i suoi vestiti sgualciti sulle ginocchia.

“Vestiti. La signorina Acadia ha bisogno di vederti come ti ho trovata io.

Aveva freddo e un po’ di paura mentre l’auto attraversava il paese fino a una fattoria dove sarebbe stato uno degli animali. Andò nel suo posto felice, pensando ad Acadia e all’unica volta che gli fu permesso di toccarlo. Lei e Gamma stavano facendo l’amore a letto e Acadia voleva che David si sedesse sul letto. Doveva essere l’intrattenimento dopo il sesso, leccando le labbra gonfie della figa di Gamma dopo che Acadia lo ha fatto venire.

Osservò, in gabbia, mentre il suo cazzo si fletteva contro la sua prigione di plastica mentre Gamma leccava la sua Padrona mentre le veniva permesso di grattarsi. David era così invidioso, Gamma in grado di godersi il miele della sua signora e compiacerla. Gamma stava per evocare Acadia, era evidente dal linguaggio del corpo della sua Padrona mentre i suoi muscoli si tendevano sotto la sua pelle. Sopraffatto dal momento, David lasciò che la sua mano “scivolasse” mentre posava la testa su di essa, e la sua mano accarezzò l’esterno della coscia di Acadia mentre il suo corpo si sollevava attraverso un potente orgasmo. Non avrebbe mai dimenticato quel momento, né la punizione che seguì per la sua grave infrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *