LifeMates Ch. 04 – The Take-Off – BDSM

di | 18 de Giugno, 2022

Capitolo 4. Decollo

Il periodo di sei mesi che si è concluso con la mia collana è stato un nuovo inizio per me. Questo è anche il momento in cui LifeMates è passato da una semplice idea a un’attività in corso. Anche se ho recitato la mia parte, dovrebbe essere chiaro che non rivendico il merito del successo di Myrna. Ha ottenuto l’approvazione e il finanziamento da Keyholders Inc., la nostra società madre. Attraverso gli avvocati di Keyholder, aveva creato la nuova società, come entità autonoma e centro di profitto. Aveva preso la casa di Westmount da Amanda e dai Keyholders e aveva portato Bernice come governante e amante del dungeon. Aveva Guido Morelli, in formazione per la nostra governante, e Petra Wilkes, in formazione come segretaria di gabinetto fino a quando non li abbiamo messi in contatto con i clienti. Diversi clienti Alpha l’hanno assunta per trovare partner accettabili, con la consapevolezza che avrebbero assunto formazione e supporto per decidere una volta trovati candidati accettabili. E con l’aiuto del Keyholder, mi ha trovato e mi ha portato a essere il suo compagno. Quindi LifeMates era già sul mercato quando ho iniziato, ma a malapena. L’idea era ancora per lo più di Myrna: venduta a pochi sponsor e associati, ma a malapena in pareggio.

Nei sei mesi successivi la nuova attività è decollata, non proprio per colpa mia, ma perché ero pronta. Quando la signora Myrna mi ha messo al guinzaglio, in realtà era in nero, con cinque fonti di reddito:

• Tout d’abord, il y avait notre activité de recrutement – ​​ce que nous appelons en plaisantant la « chasse au plus bas » (par opposition à la « chasse aux têtes » pour le talent des cadres dans le monde de l’ azienda).

• In secondo luogo, abbiamo avviato un’attività di formazione redditizia, assunta per insegnare atteggiamenti generali e abilità specifiche a presidi effettivi e potenziali, altri sottomessi che non avevano intenzione di diventare compagni e per accoppiare Alpha e altri. e altri sottomessi nei rapporti di piacere e vantaggio.

• Man mano che la reputazione di Myrna cresceva, ora riceveva un reddito regolare sotto forma di onorari per i servizi di consulenza per coppie D/s in difficoltà. La necessità di questo servizio cresceva man mano che si formavano relazioni di compagnia.

• Il nostro manuale LifeMate non è mai stato un bestseller, ma ha soddisfatto un bisogno costante nella comunità BDSM e nella sua letteratura, poiché le persone che avevano subito preliminari di sculacciate e bondage si sono ritrovate a pensare a relazioni di potere più serie. Trovando un posto nelle biblioteche e nelle librerie universitarie, su Amazon e in molti negozi di giocattoli per adulti, ha iniziato a ottenere royalties significative. E dopo l’uscita del libro, ci ha portato anche conferenze in cui Myrna, Béatrice o io siamo venute a parlare del modo di vivere e/o del rapporto tra amici per i gruppi di sgranocchiare e soprattutto i sottomarini, che si chiedevano dove fossero i loro sentimenti e le loro bisogni potrebbero guidarli.

• Infine, in diverse città, abbiamo aiutato a organizzare focus group speciali per abbonati ambiziosi, che stanno già considerando una carriera da operaio ma non sono pronti a impegnarsi. Questi sono stati rapidamente notati da potenziali clienti che hanno preferito (o cercato di evitare le nostre tariffe di posizione) fare da soli la “caccia al fondo”. La maggior parte di questi focus group ha operato in proprio, ma ha pagato una piccola quota di franchising a noi, la loro sede globale. A volte andavamo a parlare con loro e inviavamo loro materiali che potevano usare. Abbiamo iniziato a pubblicare una piccola rivista di interesse per potenziali partner con informazioni e storie di interesse umano sul mondo LifeMate.

Successivamente, con l’espansione, abbiamo assunto dungeon selezionati in altre città per gestire quelli che erano effettivamente dei franchising per le nostre operazioni. Naturalmente, abbiamo dovuto addestrarli e monitorarli per il controllo della qualità e la nostra reputazione.

Il mio ruolo in tutto questo era importante ma sempre subordinato. Ho scritto o curato la stesura del nostro manuale, di alcuni articoli di riviste, comunicati stampa, ecc. e gestito il nostro addestramento di caccia al fondo e sottomissione; ma questa era la portata della mia diretta responsabilità. LifeMates era il lavoro di Myrna, il primo e l’ultimo. Sono diventato il suo compagno di guinzaglio ed ero orgoglioso di esserlo – e orgoglioso di essere al servizio.

Il fulcro del mio lavoro sarebbe infine quello di intervistare e selezionare i sottomarini candidati che hanno risposto ai nostri annunci, quindi gestire e supervisionare la loro selezione e addestramento da parte dei subordinati. Quest’ultimo, però, era un traguardo lontano. In primo luogo, abbiamo dovuto creare la richiesta di proxy che speravamo di soddisfare; quindi abbiamo dovuto trovare e addestrare i sub per soddisfare quella domanda, renderli compagni di vita felici con clienti felici e costruire gradualmente una reputazione di cui poterci fidare. Sapevamo che ci sarebbero voluti anni se fosse stato possibile. Ci sarebbe stato un ciclo di feedback una volta che avesse funzionato: clienti di successo e interessanti attirerebbero sottoscrittori ambiziosi; una scelta di appaltatori di talento e ben formati attirerebbe nuovi clienti. Il primo passo è stato organizzare partite di successo per dimostrare che si poteva fare; e lì abbiamo avuto una fortuna straordinaria, che per un po’ è sembrata molto sfortunata.

* * * * *

Un noto politico, ora deputato per la sua corsa in Quebec, ha avuto una lunga relazione omosessuale segreta con un amico di una vita. Erano stati amici e amanti dai tempi del college. Uno è andato alla facoltà di legge e poi alla politica. L’altro divenne giornalista e ora era l’addetto stampa dell’amico, e tuttora il suo amante. Il politico non si era mai sposato; ed entrambi erano “nell’armadio”. In alternativa, avrebbero potuto sposarsi nel 2005 quando il Canada ha legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso (dieci anni prima che accadesse negli Stati Uniti). Furono anche segretamente eccentrici per molto tempo, e di tanto in tanto clienti di Bernice. Quando hanno sentito da lei cosa stava facendo Myrna, hanno deciso che la cosa migliore da fare dopo il matrimonio sarebbe stata una relazione come Myrna. Hanno incontrato Myrna, che ha accettato di lavorare con loro solo sotto contratto con l’ufficio stampa in modo che il nome del parlamentare non fosse reso pubblico. Myrna ha iniziato a formare il pubblicista (il suo nome è Bruce), concetti di accompagnamento e abilità avanzate di camera da letto e BDSM. Poco dopo aver iniziato con lei, Myrna ha iniziato a usarmi come sostituto dell’amante di Bruce. Tra di noi, gli abbiamo insegnato i segreti della gola profonda e alcuni altri trucchi. Abbiamo anche scoperto che era una cagna dolorosa, quindi gli abbiamo insegnato come aiutare la sua Alpha a imparare a lavorarci. Poche settimane dopo, quando Myrna si è fidata di me, ci ha lasciati soli a lavorare insieme.

«Bruce, gliel’ho detto, devi capire. un sottomesso di lunga data. Sono stato addestrato in atteggiamenti e abilità di sottomissione (come fai tu ora) molto prima che lei mi accettasse come compagna. So che la Signora vi ha spiegato l’essenziale di una relazione coniugale; era nella stanza, agendo come la sua Alpha mentre lo faceva. Posso diventare di nuovo Alpha per te se può essere d’aiuto, ma penso che possiamo lavorare meglio insieme se capisci che sono davvero un sottomesso come te, lavorando come proxy di Mirna Myrna, come se tu fossi con la tua Alpha. Se avete domande su questa relazione, cercherò di rispondere. A proposito, non devi chiamarmi “signore” o “padrone” ora. Te lo dico io, ma siamo solo due sostituti allo stesso livello”.

“Nella tua filosofia LifeMate, qual è la differenza tra un sottomesso, uno schiavo e un compagno”, mi ha chiesto. “Forse puoi spiegarlo. La signora mi ha fatto baciare il suo stivale e mi ha insegnato a fare la gola profonda – il tipico comportamento da schiavo. Mi è piaciuto farlo. Sapevo che eri il suo schiavo dalla castità perché l’ho vista uscire dalla sua gabbia, prima di noi ho Penso che abbia fatto in modo di mostrarmelo. Allora cosa sei veramente per lei se è così non è il suo schiavo in gabbia Cosa significa essere un “compagno”?

«Ottima domanda» gli dissi. “Questo è il punto cruciale. Dobbiamo impressionare te e la tua Alpha di questa differenza. Quando la padrona ti ha fatto baciare il mio stivale e succhiarmi, ti stava mettendo alla prova. Anche se abbiamo lavorato sulla tua postura e sulle tue capacità di succhiare il cazzo, stava principalmente testando per vedere se ti stavi comportando in modo remissivo perché sentivi di doverlo fare, o perché ti sentivi bene a farlo. reale.”

“È piuttosto reale”, ha detto Bruce. “E se avesse deciso che stavo fingendo?” »

“Non ne sono sicuro, perché non ne abbiamo discusso. Ho visto, come lei, che eri felice in ginocchio davanti a un altro uomo – come lo sarò con te, se lei ordina, o se chiedi gentilmente . Immagino che avrebbe annullato il tuo contratto con noi con un pretesto e avrebbe avvertito la tua amica di quello che stai facendo. Non ne abbiamo mai discusso perché la Padrona ti ha accettato come un vero amico del meglio che possiamo.

“Molto bene, allora. Per favore, rispondi alla mia domanda, signore. In quanto compagna della Signora, in che modo sei diverso da un sottomesso o da uno schiavo?”

“Te l’ho detto. Per favore, non usare ‘signore’ con me ora. Mi chiamo Richard e tu sei Bruce. Stiamo parlando da uomo a uomo (o sottomarino) – marinaio) come amici. meglio addestrati . con queste cose di te. Ricordalo.”

“Questa è la differenza. La sottomissione è un temperamento o uno stato mentale. Concedi a qualcuno l’autorità su di te, ti inginocchi e servi perché è comodo (o confortante) farlo. E per favore, ed è parte di ciò che siamo.

Il bondage era una relazione legale, ma oggi nel mondo BDSM è solo comprensione reciproca senza la forza della legge. Nella maggior parte dell’erotismo BDSM – in quasi tutta la pornografia – gli schiavi sono creature striscianti e senza cervello che rinunciano non solo alla loro volontà ma a tutta la loro autonomia per il privilegio di adorare una Padrona o un Padrone. È questo il rapporto che hai con il tuo amico? È questa la relazione che vuoi?”

“No, per niente,” rispose Bruce. “Io e lui ci giochiamo, come hai fatto tu con me. Ma il nostro rapporto non è così. Mi usa come suo fedele subordinato. Si fida di me. Mi dà istruzioni e aspetta che le porti a termine. Ma anche lui apprezza Se ho i miei desideri, si aspetta che io chieda ciò che voglio e che rispetti la sua decisione Se non sono d’accordo con qualcosa che si aspetta – se penso che lo metterà nei guai – si aspetta che io dica che può fai comunque quello che vuole, ma mi ascolterà sempre con cura e amore. obbediscigli liberamente perché mi aspetto questa attenzione e questo amore da lui. Sono diventato molto più un cavaliere per il suo mantello di quanto non sarei mai stato senza di lui E l’ho anche aiutato ad arrivare dov’è.

“Ciò significa che sei già il suo compagno e procuratore – non il suo schiavo – che tu lo sappia o no. La relazione di Alpha Helper è molto simile a un buon matrimonio. Una delle parti ha più potere – in situazioni concordate, ma fondamentalmente sei in la stessa barca e il tuo partner prende le decisioni tenendo a mente i migliori interessi dell’intera relazione, il che significa le tue esigenze e le loro”.

“Se siamo già in questa relazione alfa-aiutante, allora perché abbiamo bisogno di te?”

“Anche questa è una buona domanda, ma hai letto la nostra brochure ‘Servizi’, sai già cosa possiamo offrirti. Se ti lascia parlare e negoziare per lui, hai già una relazione. Dipende da dove vuoi andare.” Possiamo organizzare una cerimonia e darvi un documento in tal senso, se lo desiderate. Se desideri più formazione, tutoraggio o mediazione contrattuale, chiamaci.

Una settimana dopo, Bruce ci disse che non era necessario ulteriore addestramento in questo momento. Dovremmo solo dire a Bruce dove pensiamo che le sue abilità potrebbero essere migliorate e lasciar perdere. Gli abbiamo detto che nella sua situazione attuale, e per le sue attuali funzioni, le sue capacità ci sembravano buone. Che a meno che il suo Alpha non fosse in qualche modo insoddisfatto, a questo punto non era necessario ulteriore addestramento. Ci ha ringraziato per aver lavorato con lui; ci stringiamo la mano; e abbiamo pensato che il nostro caso fosse completo.

* * * * *

Durante l’addestramento di Bruce, abbiamo anche accoppiato Petra con la scrittrice vedova, uno dei primi clienti di Myrna. Così facendo, eravamo consapevoli di creare un precedente, non vincolante, ma significativo. Come presenteremmo i nostri clienti ai loro potenziali partner? Cosa faremmo adesso?

Myrna ed io ne abbiamo discusso e alla fine abbiamo deciso di seguire un processo in tre fasi. In primo luogo, invieremo copie dei documenti chiave (incluse fotografie, ma nomi omessi) dal file candidato inviato al nostro cliente, inviando una descrizione del cliente preparata (anche con foto) all’appaltatore. Abbiamo dato loro una settimana per leggere e riflettere l’uno sull’altro.

Poi ci saremmo incontrati nel soggiorno di Westmount, dove Myrna o io, o noi due insieme, avremmo presentato la potenziale coppia, risposto alle loro domande sul perché pensavamo potessero essere una buona coppia. Li avvertivamo che non c’era ancora alcuna relazione D/s tra loro e che il sottomarino era ancora interamente la sua persona. Abbiamo servito loro un rinfresco e ci siamo offerti di usare la sala prove per giocare insieme, fare sesso o fare una scenata se volevano. Uscivamo dalla stanza e davamo loro la possibilità di parlarsi e di conoscersi.

Alla fine li abbiamo richiamati nella stanza, uno per uno, per chiedere loro se volevano andare oltre. In primo luogo, chiediamo al cliente se desidera offrire a questo subappalto un contratto preliminare. Altrimenti sarebbe la fine. Avremmo semplicemente portato il sottomarino, ringraziato entrambi per essersi guardati l’un l’altro, detto a entrambi che i nostri sforzi per loro sarebbero continuati e li avremmo rimandati a casa.

Se il cliente volesse fare un’offerta, lo riaccompagneremmo nell’aula di formazione e inviteremmo la sottomessa nella sala per la stessa chat privata. Ancora una volta, se il sub non fosse interessato a un accordo di prova, ringraziamo entrambe le parti e le mandiamo a casa. Ma se anche il sub volesse proseguire, faremmo rientrare il cliente, inginocchiarsi e baciargli la mano come primo passo di un accordo preliminare tra loro, poi lo aiuteremmo nella preparazione e firma di un contratto preliminare, offriremmo il nostro supporto futuro e alcuni consigli su come gestire un periodo di prova e mandarli via come una nuova coppia.

L’incontro di Petra con il nostro cliente vedovo scrittore è andato quasi come previsto. Myrna aveva inviato la richiesta di Petra, insieme a un’autobiografia in miniatura, a Jane Abbott (il nome del cliente) circa due settimane prima. Allo stesso tempo ha dato la signora Abbott a Petra, suggerendo che potrebbe essere una coppia adatta. Abbott ha risposto via e-mail dicendo che gli sarebbe piaciuto incontrare Petra e anche Petra ha espresso interesse per questo cliente. Invitato a incontrare Petra tra due giorni alle 10 del mattino, Abbott accettò facilmente.

Quella mattina, senza preavviso, Petra scese al piano di sotto con un vestito molto carino e un trucco nuovo che non le avevo mai visto indossare. Mentre faceva una colazione leggera, l’abbiamo osservata lavorare (come era stata addestrata) per rimanere calma – rilassando consapevolmente il collo e le spalle e respirando profondamente dall’addome piuttosto che dalla parte superiore del petto. Myrna gli ha suggerito di andare in ufficio e fare un po’ di lavoro leggero solo per tenersi occupato fino all’arrivo del cliente. Poi mi mandava a prenderla così poteva entrare.

E così è stato. La signora Abbott è arrivata poco prima delle 10:00. L’abbiamo salutata, Myrna mi ha presentato e l’abbiamo accompagnata in soggiorno, facendo sedere la cliente nella più grande delle sue due sedie mentre io mi sono seduto con lei. Myrna sul divano.

“Incontrerete Petra tra un momento, signora Abbott”, iniziò Myrna. “Abbiamo pensato che avresti voluto un momento per parlare con noi prima, e volevamo chiederti cosa ne pensi del suo fascicolo. Siamo sulla buona strada per trovarti un partner?”

“Non posso dirlo con certezza finché non incontrerò la ragazza”, ha risposto il nostro cliente. “Ma a giudicare dal suo fascicolo, hai trovato quello che stavo cercando. È alfabetizzata, ha capacità di segreteria, ha un aspetto presentabile. Dove l’hai trovata? È davvero lesbica e sottomessa Queste sono le domande che volevo porre. voi.”

“Sì, lo è”, rispose Myrna. “Otto mesi fa ha risposto al nostro annuncio su Rainbow Magazine per una segretaria qualificata interessata allo stile di vita del suo partner. Per mesi ha lavorato per me mentre la addestravamo. Posso dire che lavora sodo; possa capire e obbedire alle istruzioni, possa lei prendi vero orgoglio e piacere nel dare soddisfazione agli altri e nel dare anche piacere sessuale. Pensiamo che ti piacerà.

“Bene, portala giù e fammi dare un’occhiata. ‘Non c’è davvero molto di cui discutere finché non la vedo.’

«Molto bene, signora» disse Myrna. “Richard, potresti per favore andare a prendere Petra e portarla giù.”

“Sì signora,” risposi, alzandomi e inchinandomi alle due donne. «Scenderà immediatamente. E ho lasciato la stanza e sono andato di sopra a prenderla.

Era nell’ufficio di Myrna, cercando di tenersi occupata e utile, ma semplicemente troppo desiderosa di fare molto. “Orario dello spettacolo!” Ho detto. Il cliente è pronto per te ora. E tu sei pronto per questo. Ricorda il tuo allenamento e avrai successo. Continua.”

Ha lasciato cadere il foglio che aveva in mano ed è venuta con me. Scendiamo con l’ascensore.

Entrando nell’aula di addestramento, camminò lentamente, si fermò davanti al nostro cliente, fece un perfetto inchino, poi tacque, respirando a malapena. Li ho presentati. «Signora Abate, questa è Petra Wilkes. Petra, questa è la nostra cliente, la signora Jane Abbott.

“Sono onorato di conoscerla, signora”, disse Petra. “Grazie per esserti interessato a me.”

“Devi chiamarmi Jane”, disse il cliente. “E ti chiamerò Petra.” Se vogliamo essere amici e compagni, non abbiamo bisogno di una cerimonia. Vedo che sai essere rispettoso. Ci sarà un tempo e un luogo per questo, ma per ora, incontriamo solo gli altri: una donna più anziana e una donna più giovane. Dimmi, cosa ti ha fatto decidere di diventare un amico e perché hai permesso a queste persone di inviarmi il tuo file?

Myrna fece cenno a Petra di sedersi sulla sedia vuota; e lei si appollaiò con grazia sul bordo, sollevata di stare in piedi, ma seduta eretta. “Per favore signora. Non posso sentirmi a mio agio nel chiamarvi per nome finché non vi conoscerò meglio. Per favore accettate il mio discorso rispettoso per ora, finché l’informalità non mi sembrerà naturale.”

“Mi interessava lavorare con te perché ho una certa esperienza nella scrittura e nell’editing e penso che potrei esserti utile. Sono stato attratto da ciò che hai scritto sui viaggi e lo apprezzerei davvero. Inoltre, ho ho letto due dei tuoi libri e mi sono piaciuti… Sono affascinato ora di incontrare la donna che li ha scritti.”

” Oh ? Quali libri? il nostro cliente ha chiesto,

“Scusatemi,” interruppe la Padrona. “Li lasceremo ora per conoscersi. Sentiti libero di usare l’aula di formazione e la cucina dall’altra parte del corridoio. Petra può offrire e servire caffè e rinfreschi se vuoi qualcosa. Da più, lo saprà come.” Chiamaci quando hai finito e sei pronto per parlare di nuovo. Rilassati e divertiti. Saremo nel mio ufficio, Petra.

Petra rimase seduta, ma chinò profondamente la testa e le spalle. “È fantastico”, ha detto Jane Abbott. “Stiamo bene finora”.

Myrna si alzò e mi fece segno di seguirlo. Lasciammo la stanza e camminammo lungo il corridoio fino al suo ufficio. Myrna si sedette alla sua scrivania e mi fece cenno di inginocchiarsi sul ceppo ai suoi piedi. Mi ha messo una mano sulla testa e mi ha arruffato i capelli con le dita, noi due seduti lì a respirare, senza dire niente. Eravamo entrambi legati come Petra. Se tutto andasse bene, questa sarebbe la nostra prima partita.

Siamo rimasti lì, tranquilli, per circa 20 minuti. Quindi ci siamo anche messi al lavoro, proprio come stava facendo Petra, in attesa di incontrare il suo possibile Alpha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *