Miss Natalie Returns Pt. 03 – BDSM

di | 1 de Ottobre, 2022

La signorina Natalie ritorna

Parte 3: Linda realizza la sua fantasia e altro ancora.

Sono arrivato da Gary e Linda verso le 7:20. Appositamente in ritardo per rendere Linda un po’ nervosa. Fagli pensare che forse ho cambiato idea. E che dopotutto non sarei venuto. Inoltre, ho scelto di indossare un vestito blu molto conservativo che si chiudeva sulla schiena. Aveva una scollatura molto alta che non mostrava quasi nessuna scollatura. La parte inferiore del vestito si fermava appena sopra il ginocchio.

Gary mi ha mandato un messaggio nel primo pomeriggio diverse ore dopo la fine del nostro incontro. Mi ha detto che non appena ha informato Linda che sarei venuta a cena, ha passato il resto della giornata a preparare la casa per la mia visita. Per prima cosa ha pulito tutta la casa da cima a fondo, prestando particolare attenzione al soggiorno e alla camera da letto principale. Poi ha steso lenzuola pulite sul letto e si è assicurata che la camera fosse immacolata e ordinata.

Una volta che la casa fu pulita, trascorse il resto del pomeriggio in cucina a preparare un ottimo pasto per noi tre.

Quando finalmente sono arrivata, è stata Linda ad accogliermi alla porta. Dopo avermi mostrato il soggiorno, mi ha offerto un bicchiere di vino. Dopo che noi tre avevamo bevuto i nostri drink, ci siamo seduti intorno alla stanza. La conversazione, per la maggior parte, è stata una ripetizione di molti degli stessi argomenti che avevamo menzionato su noi stessi al bar la sera prima. Linda usciva spesso dalla stanza per controllare la cena e tornava rapidamente. Ogni volta che usciva, dicevo: “Potresti portare più vino o più snack”, ogni volta che il bicchiere o il piatto mio o di mio marito erano vuoti.

Quando finalmente tutto fu pronto, annunciò: “La cena è servita. Noi tre ci siamo seduti per gustare un pasto meraviglioso. Di nuovo la conversazione vacillò un po’, ma c’era da aspettarselo data la natura della mia visita stasera. E la tensione che tutti potevano sentire nell’aria.

Con il passare della notte, ho iniziato a testare le cose per determinare quanto Linda fosse davvero sottomessa.

Presto Linda si ritrovò ad aspettare attivamente me e suo marito mentre ci sedevamo attorno al tavolo della sala da pranzo. Spesso chiedevo a Linda di passarmi qualsiasi piatto principale, contorno o condimento che fosse fuori dalla mia portata. Si è ritrovata facilmente a scivolare sempre più in profondità in un ruolo umile mentre diventavo sempre più assertivo. Quando noi tre finimmo di cenare, Linda era praticamente a mia disposizione.

Una volta finita la cena, tutto ciò che dovevo fare era dire sottilmente: “Linda, perché non lavi i piatti e pulisci la cucina mentre Gary e io ci mettiamo a nostro agio in soggiorno. daremo a noi due il tempo di andare conoscersi un po'”. il migliore.” Detto questo, Linda iniziò a sgombrare il tavolo mentre io prendevo la mano di Gary e lo riportavo in soggiorno.

Erano passati circa venti o trenta minuti quando Linda è tornata in soggiorno e ho trovato Gary e io seduti sul divano con me a cavalcioni sulle sue gambe in grembo. Il mio vestito mi è salito intorno alla vita in modo da poter posizionare facilmente una gamba su entrambi i lati delle sue cosce, esponendo il perizoma di pizzo nero che indossavo sotto il vestito. Eravamo impegnati a baciarci e accarezzarci. Uscire come una coppia di adolescenti arrapate. Ci siamo fermati solo brevemente per riconoscere la sua presenza, prima di riprendere il nostro gioco.

Gary si stava divertendo molto. Era piacevolmente diventato un po’ brillo durante la cena. E si stava ancora abituando all’idea che stava per scopare la figa di quasi vent’anni più giovane a casa sua, sotto gli occhi della moglie di vent’anni. Sapevo che amava sua moglie, ma se lei voleva che dormisse con un’altra donna di fronte a lei, perché dovrebbe essere contrario?

Gary ed io continuammo a baciarci per qualche altro minuto mentre Linda osservava in silenzio. Quando è arrivato il momento di andare avanti, mi sono alzata dal grembo di Gary e ho sistemato il mio vestito. Prendendo la mano di Gary, l’ho aiutato ad alzarsi. Quindi guidalo su per le scale dando una rapida occhiata a Linda per farle sapere di seguirla.

Mentre entrambi varcavamo la porta della camera da letto, Gary si è spostato per sdraiarsi sul letto mentre io mi sono posizionato vicino al centro della stanza. Girandomi verso la porta, ho visto Linda seguirci nella camera da letto principale. Dopo aver fatto solo pochi passi per la stanza, ho guardato Linda dritto negli occhi e ho schioccato le dita. “Togliti i vestiti”, ordinai con voce molto severa.

Linda esitò. Questo chiaramente non faceva parte dello scenario che aveva immaginato nella sua mente su come si sarebbe svolta quella notte. Ovviamente si aspettava di rimanere completamente vestita mentre mi guardava con suo marito. Ma avevo altri piani.

Dopo che Linda ha esitato per diversi momenti, “ho detto spogliarsi”, quasi urlando le parole. “Se mi offri tuo marito, faresti meglio a fare come ti dico. Inteso ?

Altre storie erotiche  She's Into Denial Pt. 05 - BDSM

Linda mi guardò per un lungo momento, poi guardò suo marito che seguiva la nostra conversazione con grande interesse. Sua moglie esitò ancora per qualche secondo, poi annuì lentamente su e giù, prendendo una decisione.

“Sì. Certo, Natalie. Capisco. Ti prego, perdonami,” disse piano, la sua voce appena un sussurro, i suoi occhi che ora guardavano il pavimento.

Linda iniziò ad armeggiare con i bottoni che scorrevano sul davanti della sua camicetta. Una volta slacciati tutti i bottoni, la camicetta le scivolò facilmente dalle spalle al pavimento. Poi è arrivata la gonna lasciando Linda solo in reggiseno, mutandine, calze e scarpe. Fermandosi lì, esitò. Alzando rapidamente lo sguardo per guardarmi negli occhi, poi facendoli cadere rapidamente a terra.

“Tutto questo”, ho detto. Ci volle circa un minuto in più, ma presto si ritrovò nuda in mezzo alla stanza. Ha cercato di coprirsi le tette e la figa con le mani.

Gary si sedette sul bordo del letto e osservò, divertito. Cominciava a diventare interessante. Finora, sua moglie è sopravvissuta a malapena.

«Non coprirti in mia presenza», dissi. “Tieni le mani dietro la schiena.”

Lentamente, ho iniziato a girare intorno a Linda. Guarda il tuo corpo da cima a fondo. Dopo averla girata diverse volte, mi sono fermato proprio di fronte a lei.

“Svestimi Linda. Penso sia ora di mostrare a tuo marito cosa fa stasera. dissi guardandola dritto negli occhi. Poi mi sono girata verso suo marito in modo che potesse aprire la cerniera sul retro del mio vestito. Sono diventato quasi perfettamente immobile quando ho sentito Linda iniziare a aprire la cerniera sul retro del mio vestito. Uscendo dal vestito, mi sono girata verso Linda che ora indossava solo le mie mutandine nere e i miei tacchi alti. Ho dimenticato di indossare un reggiseno.

“Ora le mutandine, cagna,” ordinai severamente.

Senza parole, Linda si inginocchiò e arrotolò le mie mutandine sulle mie gambe tornite, rivelando la mia figa rasata. Linda rimase in ginocchio, a fissare il giovane gatto a meno di due piedi dalla sua faccia. Le mie labbra della figa erano già lucide e spesse per l’eccitazione quando sono scivolato fuori dalle mie mutandine.

“Ora prendi i miei vestiti e piegali ordinatamente. Mettili laggiù”, indicando una cassettiera sulla parete di fondo. Dopo aver messo i miei vestiti sul comò, Linda si gira per tornare da me. Quando si è unita a me, le ho detto: “Inginocchiati”, indicando il terreno.

Ora ero nuda con le mani sui fianchi, e guardavo Linda con un sottile sorriso d’intesa. Dopo un po’, mi voltai e mi avvicinai lentamente a una sedia imbottita nell’angolo della stanza. Mi sono seduto, allungando i piedi davanti a me.

“Ora le scarpe, per favore Linda,” dissi.

Quando Linda iniziò ad alzarsi per avvicinarsi. “No, no, Linda. Striscia,” dissi con la voce più severa possibile.

Linda si alzò carponi e si tolse con delicatezza i miei due stivali di pelle, uno alla volta, poi rimase in ginocchio.

Ho allungato la gamba sinistra, alzando il piede verso il suo viso. “Bacia, puttana”, dissi.

Linda esitò per un momento. Poi guardò da sopra la spalla suo marito tornò al piede offerto. Si chinò in avanti e lo baciò leggermente. Abbassando la gamba sinistra e alzando il piede destro, Linda lo baciò anche lui.

Alla fine, mi sono appoggiato allo schienale della sedia e ho fatto qualcosa che avrebbe cambiato per sempre la vita di Linda.

Ho allargato le gambe. “Leccami la figa, cagna”, ordinai laconicamente.

Linda mi guardò in faccia con un’espressione molto addolorata. Ero abbastanza sicuro che non fosse lesbica, probabilmente nemmeno bisessuale. Probabilmente non era mai stata con una donna in vita sua.

Notando la riluttanza di Linda, mi chinai in avanti e la guardai inginocchiarsi davanti a me e sorrisi. Chiudendo le gambe, do una pacca sulla testa a Linda.

“Oh, povera, innocente Linda, non l’hai ancora ricevuto, vero? È un pacco, mia cara, e tu fai decisamente parte del pacchetto.” dico con calma. “Hai ceduto a qualsiasi controllo che avevi in ​​questa relazione nel momento in cui mi hai chiesto di scopare tuo marito.” Poi aggiungendo casualmente: “Posso usarti come voglio o possiamo semplicemente dimenticarcene”.

Appoggiandosi di nuovo all’indietro e allargando le gambe ancora più di prima, “Ora infila la lingua nella mia figa e fammi bagnare davvero per il cazzo di Gary, cagna”. Quindi forse ti lascerò guardare mentre lo scopo a letto. Altrimenti puoi aspettare nel corridoio.”

Linda rimase in ginocchio, guardando nei miei occhi molto più giovani. Potevo dire che stava per alzarsi per dirmi di andarmene quando si rese conto che qualcosa era cambiato nelle fondamenta del suo essere e l’aveva lasciata completamente paralizzata. Ho visto nei suoi occhi che ora era più eccitata che mai in vita sua.

Lentamente, senza mai perdere il contatto visivo, Linda si sporse in avanti sulle ginocchia e assaggiò la mia figa per la prima volta. La sua lingua si muoveva lentamente e con cautela dal fondo della mia fessura verso l’alto. Lì ha trovato il mio clitoride e ha dato un movimento molto giocoso della sua lingua. Ho allungato una mano per mettere le mani sulla parte posteriore della sua testa per guidare le sue labbra e la sua lingua inesperte nei miei punti più sensibili. Ma presto mi sono reso conto che i miei sforzi per guidare la sua bocca e la sua lingua non erano necessari. Anche se questa potrebbe essere stata la prima volta che Linda ha assaggiato la mia figa, di certo non era la prima volta che le sue labbra e la sua lingua avevano assaggiato la figa. Si sono rivelati davvero molto esperti. Fece scorrere le labbra e la lingua attorno alla mia apertura, osservando la reazione del mio corpo. Fece scorrere la lingua su e giù per la mia fessura. Unisci delicatamente le mie labbra alle tue e metti dei baci delicati sui miei punti più sensibili. In precedenza, mi aspettavo che il mio orgasmo si avvicinasse. Non volendo darle la soddisfazione di farmi venire, l’ho spinta con la gamba destra. “Per ora basta. La prossima volta che assaggerai la mia figa, sarà piena dello sperma di Gary.”

Altre storie erotiche  African Discovery - BDSM - Literotica.com

Avevo intenzione di far spogliare Gary da Linda e succhiargli il cazzo in modo che fosse pronto per me. Ma guardando oltre Linda, ho potuto vedere che Gary non poteva aspettare. Si era già spogliato ed era seduto sul letto ad accarezzare un cazzo molto impressionante mentre guardava sua moglie prendersi cura della mia figa.

In piedi, superai Linda ancora inginocchiata a terra. Dopo aver raggiunto il letto, ho messo la mia mano su quella di Gary e lentamente gli ho dato diversi colpi lunghi e lenti con la mano destra mentre lo baciavo sulla bocca. Guardando Linda, ho visto che la sua mano destra ora era tra le sue gambe strofinandosi il clitoride e la figa.

“Puttana, ho detto che puoi toccarti,” le urlo. «Gary, dammi una delle tue cravatte. Dovrò legare il braccio di quella puttana dietro la schiena. Non mi fido che non giochi con la tua figa mentre ci divertiamo.

Gary si alza dal letto e si avvicina a una cassettiera, tira fuori una cravatta dal primo cassetto e me la porge. Facendo un passo dietro Linda, le aggiusto velocemente le braccia, avvolgendole la cravatta intorno ai polsi a forma di otto, quindi legandola in un nodo stretto. Ora che Linda è al sicuro, rivolgo la mia attenzione a Gary al mio fianco. “Ora dov’eravamo. Oh sì, stavo per succhiarti il ​​cazzo.” Mi inginocchio prendendo il cazzo di Gary in bocca.

Faccio scorrere le labbra lungo l’asta portando l’intera lunghezza in profondità nella mia bocca. Quindi trascina l’intera lunghezza. Quindi faccio scorrere la lingua dalla base lungo il fondo fino alla punta. Lo ripeto più e più volte finché Gary non è duro come può essere e il suo cazzo è lubrificato per la mia figa.

Raddrizzandomi, spingo Gary di nuovo sul letto. A cavallo della sua vita, prendo il suo cazzo per guidarlo nella mia apertura. Lentamente, mi abbasso sulla sua asta, sentendo la sua lunghezza e larghezza allungare la mia figa. Rapidamente, trovammo entrambi un buon ritmo. Mentre mi chino, Gary spinge con la coda. Guardo Linda. Mi aspettavo che si contorcesse, cercando disperatamente di liberare le mani o di ottenere qualsiasi tipo di stimolazione tra le gambe. Ma no, ci stava guardando entrambi.

Mi sono rotolato sulla schiena tenendo il cazzo di Gary ben piantato nella mia figa. “Colpiscimi forte”, ho detto, “scopami forte”.

Gary percepisce immediatamente sia la forza che la velocità della sua carica. Speravo in una bella scopata stasera. Ed è esattamente quello che ho. Gary non ha mostrato segni di rallentamento.

Dopo qualche altro minuto in cui si è aggrappato a me, ho detto: “Voglio che mi scopi da dietro. Voglio vedere la faccia della cagna quando vieni dentro di me”.

Quando Gary è sceso da me, mi sono messo a quattro zampe di fronte a Linda sul pavimento. Alzando di nuovo le gambe, ho guidato il cazzo di Gary nella mia fica. Abbassandomi per riposare sugli avambracci, il mio culo si solleva ora, guardando Linda dritto negli occhi. Gary torna a sbattermi la figa con tutto quello che ha.

Mentre guardavo dritto negli occhi di Linda, questa sensazione di essere vicino all’orgasmo iniziò a diffondersi tra le mie gambe e in tutto il mio corpo. Potevo sentire Gary aumentare ancora di più il suo ritmo mentre mi diceva che anche lui era vicino. Non appena il mio stesso orgasmo ha raggiunto, ho sentito Gary rilasciare il suo stesso seme per riempire la mia figa. Ho sentito diversi schizzi della sua calda linea di sperma sulle pareti interne della mia figa.

Una volta che entrambi siamo scesi dal culmine del nostro reciproco orgasmo e ho potuto sentire il cazzo morbido di Gary che si ritirava dalla mia figa, mi sono spostato sul bordo del letto. Direttamente davanti a Linda, ho allargato le gambe. Potevo sentire un po’ della sborra di Gary fuoriuscire da me. Prima ancora che avessi la possibilità di dare un comando a Linda, aveva le labbra e la lingua su tutta la mia figa. Lei leccò con colpi lunghi e languidi, guidando sapientemente la punta della sua lingua tra le mie delicate labbra della figa. Succhiare lo sperma caldo che fuoriesce dalla mia figa. Fu ricompensata con il seme di suo marito che gocciolava sulla superficie della sua lingua. Leccando velocemente, poi indurendo la lingua e sondando più a fondo, scopandomi abilmente la figa per diversi minuti. Era affamata e leccava avidamente fino all’ultima goccia di sperma di Gary.

Altre storie erotiche  Making the Perfect Husband - Step 04 - BDSM

Una volta convinta che ne avesse bevuto ogni goccia, le ho detto: “Ora, puttana, lecca e pulisci il cazzo di Gary”.

In qualche modo, con le braccia ancora legate dietro di lei, Linda riuscì a salire sul letto. Immediatamente la sua bocca fu attorno al cazzo floscio di Gary. La sua lingua e le sue labbra succhiavano fino all’ultimo boccone dei nostri succhi combinati. Quando ebbe finito, si allontanò dal letto per inginocchiarsi di nuovo sul pavimento.

Guardandola dal letto, le ho detto: “Puoi dormire qui per terra con le braccia ancora legate”. Oppure posso slegarti e tu puoi dormire in una delle altre stanze. Tocca a voi.

“Vorrei dormire qui sul pavimento accanto a voi due”, confidò. Sentendo questo, ho afferrato uno dei cuscini extra dal letto e l’ho gettato sul pavimento vicino alla testa di Linda.

Gary e io abbiamo coperto noi due. Quando mi sono rannicchiato contro la schiena di Gary, lui ha preso la luce e l’ha spenta. Presto ci addormentammo entrambi profondamente.

Al mattino mi sono svegliato e ho trovato Linda che dormiva ancora per terra con le braccia ancora legate dietro di lei. Passando velocemente dal letto al bagno padronale, mi occupo di alcune necessità mattutine. Tornata in camera da letto, svegliai gentilmente Linda prima di scioglierle le braccia. “Vai al bagno. Prenditi cura di tutte le tue esigenze mattutine. Quindi, torna nella tua stanza. »

Mentre Linda è in bagno, decido di riportare in vita Gary. Strisciai in posizione tra le gambe di Gary. Prendendo il suo cazzo floscio nella mia bocca, comincio a leccare e succhiare delicatamente. Piano piano inizia a svegliarsi quando sento il suo cazzo iniziare a gonfiarsi e ad allungarsi nella mia bocca. Con Gary ora completamente sveglio, mi posiziono per cavalcarlo, guidando il suo cazzo tra le mie gambe per cavalcarlo in stile cowgirl. Le sue mani salgono sul mio petto per afferrare e tenere saldamente il mio seno. Rapidamente, entrambi abbiamo trovato un buon ritmo con me che incontrava ogni sua spinta dentro di me. Le nostre bocche e le nostre lingue si scambiano baci appassionati.

Quando alzo lo sguardo e noto che Linda è tornata dal bagno, cambio posizione sollevandomi dal cazzo di Gary ora abbassandomi in una posizione da cowgirl al contrario. Allargando le gambe su entrambi i lati delle gambe di Gary e appoggiandomi all’indietro, sostenendo il mio peso sulle braccia. Gary mette le mani sotto i miei seni, a coppa con i palmi delle mani. La mia figa è aperta ed esposta Linda si muove tra le mie gambe per leccarmi la figa mentre cavalco il cazzo di Gary. Passa la lingua dal fondo della mia fessura su e giù. Lì lecca ciascuna delle palle di Gary prima di riportare la sua lingua sulle labbra della mia figa.

Quando sento Gary stretto che sta per venire dentro di me, mi sollevo completamente dal cazzo di Gary. Con una mano abbassata, guido il cazzo di Gary nella bocca di Linda. Mentre viene a riempirle la bocca, la guardo ingoiare ogni goccia, poi muovere la lingua su e giù per il suo cazzo, pulendolo dai miei succhi prima di prendere qualche leccata finale sulla mia figa.

Dopo che ha finito, le metto la mano sotto il mento, sollevandole il viso per guardarmi negli occhi.

Gary ed io abbiamo guardato Linda trascinare il suo culo nudo fuori dalla stanza. Pensando a me stesso, ho pensato: ‘Probabilmente potrei renderti il ​​mio schiavo completo e totale in meno di un mese. Forse anche prima.

Dopo aver finito una meravigliosa colazione servita da una Linda nuda, Gary mi guida attraverso la porta d’ingresso e una volta che siamo accanto alla mia macchina, lo abbraccio. Guardandolo dritto negli occhi, gli dico: “Non dormire con Linda stanotte. Devi fare l’amore con lei. Dimostrale che la ami ancora. Assicurati che lo capisca. È davvero molto importante. .” Così sono salito in macchina e me ne sono andato.

Molte grazie a tutti i miei lettori. Si prega di votare e commentare. Mi piace davvero. Se non l’hai già fatto, ti incoraggio a leggere la storia di Natalie di Susanstoryteller per scoprire come Natalie ha iniziato come Domme. È uno dei suoi migliori. Se c’è interesse, cercherò di continuare la mia storia di Natalie non appena il mio tempo lo consentirà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *