Nick’s Adventure Ch. 04: Shopping – BDSM

di | 18 de Giugno, 2022

Un panino e una domanda: ‘shopping? Non penso al latte e al pane. Solo un consiglio.

‘Acquisti?’ Ho risposto.

“Sì, vuoi comprarmi un nuovo paio di stivali?” »

“Oh, quel tipo di shopping.

“Sì, è ora di comprare dei giocattoli sessuali divertenti e strani.”

“Dovremmo comprare le cose prima di superare i nostri limiti?

‘Iniziamo. Possiamo raccogliere alcune cose di base e chattare mentre esploriamo il negozio.

‘Bene’ ho acconsentito, aggiungendo ‘ma avrò bisogno di un caffè lungo la strada’.

Mentre sorseggiavamo i nostri drink, il telefono di Danica squillò. Era Margot, che cercava qualcosa da fare. Prima che potessi obiettare, Danica l’ha invitata.

Mentre aspettavamo, Danica ha spiegato che conosceva Margot a scuola. Come amici, hanno condiviso le prime mestruazioni, i primi baci, i primi rapporti sessuali, gli amori e le separazioni.

“Vuoi dirgli perché stiamo facendo la spesa?” Ho chiesto.

‘Credo di si. Lo scoprirà prima o poi, quindi potrebbe essere prima. Non entrerò nei dettagli, almeno non ancora.

“Allora perché dirlo a Margot e non ad Amy o Grace o Maddy?”

«Be’, lei è con noi oggi. Inoltre, è la mia più vecchia amica. Ho incontrato Maddy e Grace al college e io e Amy abbiamo iniziato a lavorare insieme. Lo condividerò con gli altri quando sarà il momento.

Arrivò Margot e, davanti al caffè, Danica spiegò che stavamo andando in un negozio per adulti gestito da donne e che il focus era sul piacere femminile.

Ha inoltre spiegato: “Nick ed io viviamo in una relazione dominata dalle donne. Abbiamo appena iniziato e vogliamo vedere cosa c’è in offerta nel negozio. Questo può aiutare a dirigere ciò che esploriamo.

“E non ti dispiace se vengo?” rispose Margot.

“No, non vedo l’ora di saperne di più su di te,” risposi sfacciato.

“Non sai mai la tua fortuna”, ha detto Danica. Si è girata verso di me e ha detto ‘potresti gestire due amanti?’

“Beh, non ci sono prove finora. Non ne ho affrontato uno, per non parlare della prospettiva di due. E conoscendoti, presto saranno cinque. Non ho fortuna.

“Sono contento di vedere che sei realistico”, rispose Danica, e Margot rise.

“Non so molto sulla dominazione femminile, quindi perdonami se faccio domande stupide”.

“Okay, neanche io ne so molto, tranne quando Danica dice che salto.”

“Quindi la tua relazione si basa su Danica che infligge dolore o prova piacere?” »

“Finora lo trovo ‘più bello, credo'”, risposi, mentre Danica annuiva.

“Voglio che siano più di sessanta di piacere, meno di quaranta di dolore, se continuiamo.” Ci stiamo ancora lavorando”, ha aggiunto Danica.

‘Cosa ti ferma?’ Margot sondato.

“Beh, non ho ancora gli stivali, ma possiamo sistemarlo oggi. Una volta che gli stivali sono stati acquistati per me, è fatto”, annunciò Danica mentre premeva il grilletto.

“Danica ti ha mai fottuto il culo?” chiese Margot. “Parla di scopare con un ragazzo da anni.

“Non ancora, ma mi ha fottuto il culo. Aveva il controllo quando è entrata.

“Non preoccuparti, non inizieremo con la tua taglia.” Danny ha ammesso.

Quando ci siamo alzati per andarcene, Danica ha suggerito di iniziare una scena, inclusa la visita al negozio.

“Sì, penso che potrebbe essere divertente.

‘Ok bene. Margot è anche la sua amante e la commessa. O obbedisci o usi una parola sicura. Sì?’ a cui ho semplicemente annuito.

Danica si rivolse a Margot e le chiese “stai bene?”

“Sì, sembra divertente.”

In macchina, Danica mi ha indicato il sedile posteriore. Lungo la strada, Danica e Margot hanno tenuto un dialogo loquace, ignorandomi. Tra gli argomenti di conversazione c’era un elenco di base delle cose che dovevamo acquistare (vestiti, scarpe, fruste e frustini, dispositivi di stimolazione, giocattoli per la penetrazione e forse alcuni sistemi di ritenuta del cazzo).

Dopo circa mezz’ora, ho chiesto a Danica quando avremmo parlato di limiti. “Possiamo farlo passo dopo passo? ” lei rispose.

‘Penso. Mi è piaciuto finora, ma non ne sono sicuro.

“Okay, beh, parliamo e prendiamo una decisione prima di comprare qualcosa.”

Poco dopo siamo arrivati ​​a Female Dreams. A differenza di altri negozi per adulti, era pulito e luminoso. All’interno c’erano scaffali di giocattoli e appendiabiti intorno a salotti rivestiti in pelle dove i clienti potevano rilassarsi tra un acquisto e l’altro. Ci accoglie una signora tutta vestita di nero. Aveva qualche anno più di noi, molto grassoccia e asiatica.

«Ciao, mi chiamo Victoria. Come posso aiutarla?’

“Ciao, sono Danica. Sono un’amica di Andi. Ci ha consigliato di fare una visita per i rifornimenti. Questo è Nick, il mio ragazzo e attualmente la mia sottomessa. E Margot, una mia buona amica.

“Sei sulla scena?” chiese Vittoria.

‘Sì. Andi ha suggerito durante la nostra visita.

«È zonte. A volte questa scena potrebbe dover essere interrotta. Per prima cosa, entriamo in uno spazio privato. Victoria ci portò nei salotti e ci disse di sederci. Dopo averci versato dei bicchieri d’acqua, ha tirato indietro alcune tende discrete, dandoci uno spazio privato.

Victoria ha iniziato ‘Mi presento. Sono comproprietario con il mio compagno di vita che è anche il mio appaltatore. Incontrerai Elizabeth più tardi. Stiamo insieme da dieci anni e siamo proprietari del negozio da sei. Ho anche un sottomarino maschio che vedo ogni domenica pomeriggio fuori orario. Vuole la castità, quindi lo rinchiudo per una settimana, poi lo lascio andare. A volte arriva, a volte no, a seconda di come mi sento. Niente sesso, solo castità e un po’ di sperma.

“Il mio suggerimento”, ha continuato Victoria, “non è quello di provare a comprare tutto oggi. Immagino che siate tutti nuovi a questo, quindi ha senso comprare delle buone basi. Può portarti. Non andremo da nessuna parte, quindi non spendere tutti i tuoi soldi oggi Secondo la mia esperienza, e correggimi se sbaglio, vorrai una specie di stecca, qualcosa da battere, forse qualcosa che aiuti a tenere il suo cazzo sotto controllo Oh, e stivali.

«È più o meno. Non abbiamo esplorato completamente i confini, ma ho pensato che avremmo potuto farlo mentre andiamo”, ha risposto Danica.

‘Vedi se riesci a trovare limiti difficili ora. Questo renderà le cose più facili in seguito. Fammi vedere se Elizabeth sta bene allo sportello e vedrò se posso aiutarti.

Victoria tornò rapidamente e presto stabilimmo che i nostri confini rigorosi erano l’umiliazione e l’abuso verbale, il sangue, le feci e i medici. Comprendiamo anche che l’elenco dei limiti può crescere man mano che progrediamo nella nostra relazione.

L’unico problema importante che dovevamo affrontare era il coinvolgimento di altre persone nella nostra relazione. Ciò ha avuto conseguenze potenzialmente significative, quindi abbiamo dovuto concentrarci sull’immediato. Ho concordato che avrei servito Margot e Danica a breve termine e che sarei rimasto tra noi fino a quando non avessimo risolto il problema in modo più dettagliato.

Danica poi mi ha chiesto di spogliarmi e di aspettare. Quando le ragazze si sono avvicinate, mi hanno detto di alzarmi e toccarmi le dita dei piedi. Si aprirono le tende e tornarono Danica, Margot ed Elizabeth. C’era una selezione di frustini, fruste e bastoni che erano veloci a graffiarmi il culo. Elizabeth ha mostrato a Danica come aumentare il calore accarezzando una frusta, silenzio, poi mentre il gatto aggiungeva più definizione, sfffft. Questo è seguito da una sottile canna montata, swoosh, seguita da una canna più pesante, swaack. Margot era una fan di quello che ho scoperto dopo quattro o cinque colpi. Fortunatamente, a questo punto Victoria aveva dissuaso Danica dalle fruste.

Tappi e bretelle, nonché cinture necessari sono stati selezionati, ma non è stata intrapresa alcuna azione. Un’altra spedizione ha portato pinze per capezzoli e varie restrizioni del pene, comprese le sette porte dell’inferno.

Victoria fece sedere Danica e chiese ‘cosa indossano le dominatrici?’

“Pelle o lattice” rispose Danica.

“Parzialmente vero, credo”, replicò Victoria.

“Tutto quello che vuoi” ha suonato Margot.

“Più o meno il mio approccio. Vestiti per ciò che funziona per te. Può esserlo anche per lui, se ne hai bisogno, ma il focus è su di te. A volte mi vesto elegante, ma ho anche girato scene in pigiama e abbigliamento da yoga.

«Be’, almeno vado a comprare degli stivali e Nick paga. Condivideremo il resto. Voglio vedere cosa hai. Immagino che forse un bustino o qualcosa del genere potrebbe essere divertente”, ha spiegato Danica.

“Forse ho appena iniziato, ma voglio anche qualcosa di speciale”, ha aggiunto Margot.

Victoria ha preso le mollette per capezzoli. Mi ha tirato il capezzolo e ha applicato la pinza dietro. ‘Ho intenzione di premere e voglio che tu me lo dica quando arriverò al giallo. Quindi voglio andare un po’ oltre. Chiama il rosso se vado troppo lontano. Me lo puoi portare?

‘Sì signora.’ Lo premette oltre il giallo e si fermò poco prima della mia chiamata rossa.

Victoria si rivolse a Danica e le chiese: ‘Non hai scelto un titolo? Aiuta davvero a definire quando sei in una scena. Cosa ne pensi della dea Danica?’ E forse la signora Margot?

Margot ha risposto ‘Mi piace. Così sia.

– Si Signora. Margot.

“Ci penserò quando scelgo i miei stivali e le mie cose. Ti dirò più tardi come voglio essere chiamato. Abbiamo bisogno di un nome anche per te, disse Danica, guardandomi torvo. ‘Fidati di me?’

‘Sì Danica’ risposi, non sapendo cosa dire.

‘Ok bene. Rilassati mentre facciamo la spesa.

Dopo dieci minuti è entrata un’altra signora. Era più bassa di Victoria, bionda e vivace. I suoi capelli erano raccolti in chignon da “Principessa Leia” e i suoi occhi azzurri brillavano ferocemente. Indossava una maglietta bianca attillata che mostrava i suoi seni vivaci, sormontati da capezzoli gonfi. “Sono Elizabeth, la compagna di Victoria. Sono qui per rimuovere le graffette mentre aggiustano Ron. Ron è lo schiavo di castità di Victoria.

Il dolore mi attraversò mentre Elizabeth rilasciava la pressione. Ha fatto un piccolo massaggio a ciascun capezzolo per incoraggiare il sangue a tornare. Dopo aver ripreso fiato, mi ha detto che dovevo vestirmi e aspettare gli altri.

Mi sono seduto con gli occhi chiusi, i miei pensieri assorbiti in ciò in cui ero coinvolto. Volevo davvero questo? Sapevo di non capire fino a che punto potesse arrivare, ed era chiaro che Danica era compromessa e un po’ scaltra. Mi ha catturato e, a seconda della tua prospettiva, mi ha totalmente manipolato o ha iniziato a realizzare una fantasia che mi stavo nascondendo. Ho detto che non volevo essere manipolato. Essere esposti a tutti i tuoi amici era un’umiliazione o una libertà? Potevo rimuovere la spilla ora prima che i soldi fossero spesi o potevo continuare il viaggio che Danica e io avevamo iniziato. Era diversa da qualsiasi altra donna che io abbia mai conosciuto. Amavo la sua mente, il suo corpo e la sfida che mi ha dato. Ho deciso di continuare, ma di essere fermo sui miei limiti. Sospettavo che volesse spingermi più in là di quanto volessi, ma ho pensato che sarebbe stato parte del nostro viaggio. E gli altri, Margot, Grace, Amy e Maddy? Danica aveva in mente un ruolo per me come sostituto? All’epoca era coinvolta Margot, ma io scelsi di credere che gli altri non lo sapessero, anche se un gruppo così compatto avrebbe probabilmente pochi segreti. Forse potrei convincere Danica che dovrebbe essere lei a maneggiare le fruste purché ci siano opportunità di sesso con gli altri. E se non mi importasse così tanto? In ogni caso, poteva sostenere che c’era una reciprocità implicata, che se avessi potuto dormire con le donne come parte di una scena, avrebbe potuto dormire con gli uomini. Mi sono reso conto di essere legato a Danica, ma c’erano delle discussioni da fare.

Le signore sono tornate. C’erano baci sulle guance ovunque.

‘Ti sei divertito?’ Ho chiesto.

“Hhmm, sì, questo mi ha dato alcune idee”, ha risposto Danica.

‘Mi è piaciuto. Ti stai divertendo così tanto? chiese Margot.

“Ne abbiamo avute e ne avremo molte altre, ne sono certa”, ha risposto Danica.

“Forse potremmo suonare tutti insieme”, ho aggiunto, dando a Danica un accenno dei miei pensieri. Stava ribollendo sotto la superficie, ma ora mi sono reso conto di essere felice di vedere dove stava andando. Ho continuato “ma prima di incontrarci e assicurarci di volere la stessa cosa e che i nostri confini siano chiari”.

Abbiamo lasciato il negozio e siamo tornati a casa. Ho pagato gli stivali, anche se non li avevo visti, e abbiamo diviso il resto della spesa. Tornati a casa, noi tre abbiamo bevuto un drink e abbiamo parlato dell’esperienza. Abbiamo convenuto che era stato divertente. In una mini-scena ispirata, Danica mi ha fatto inginocchiare con gli occhi bendati vicino al corridoio. Poco dopo, stavo leccando e scopando Margot con le dita, l’inizio del nostro sesso tattile. Ho lavorato la sua figa molto bagnata fino all’orgasmo rapidamente diverse volte, non è davvero sorprendente considerando la stimolazione del giorno. Sebbene fossi rimasto concentrato mentre eseguivo la mia devozione, ero sicuro di poter sentire Danica lavorare su se stessa. Avevo ragione quando i suoni gutturali emergevano simultaneamente davanti a me e dietro di me. Dopo che Danica mi ha chiesto di smettere, e lei e Margot hanno riacquistato la sua modestia, ho potuto lavarmi la faccia.

Siamo tornati in cucina, dove ho preparato un impasto veloce. Mentre mi stavo preparando, ho chiesto a Danica quale fosse il titolo della sua sessione preferita. La sua risposta mi ha sorpreso. ‘E adesso. Chiamami Danica quando siamo lì e Dani quando non ci siamo. È così che la famiglia mi chiama a casa. Ripensando alla partenza di Danica e Margot, ho trovato interessante il fatto che Danica sembrava voler inserirsi nello stereotipo dell’abbigliamento da dominatrice, almeno quando si trattava di stivali, ma era abbastanza felice di evitare il trattamento delle forme tradizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *