Olympic Squeeze – BDSM – Literotica.com

di | 28 de Giugno, 2022

Elisabetta qui: questa storia contiene soffocamento e atti correlati, solo un avvertimento. Divertiti!

~~~~~~~~~~~

Sebbene il suo nuovo album per pianoforte non sia stato venduto nella prima settimana, Agostino era ancora felice quando la sua ragazza Amy ha vinto una medaglia d’argento nello sprint di 1500 metri alle Olimpiadi estive.

Si era appena trasferito con Amy nella sua casa di Denver. Sebbene all’epoca fosse uno sviluppatore di software, proprio come lo era stata Amy prima dell’inizio della sua carriera, la musica era la sua vera passione.

Era una settimana dopo la sua vittoria, e un altro giorno caldo. Agostino è uscito dalla porta d’ingresso dell’edificio dell’azienda dopo aver trascorso otto ore nel seminterrato gelido dove lavorava. Il caldo soffocante era meraviglioso. Sapeva che l’aria sarebbe stata agonizzante in un minuto, ma ora si sentiva così bene contro la sua pelle ghiacciata.

Salì in macchina e accese l’aria condizionata prima che diventasse sgradevole. Il viaggio verso casa è durato solo dieci minuti; il loro percorso non è stato afflitto dal traffico di cinque ore a Denver, che ha afflitto la maggior parte delle altre strade.

Vivevano in una casa a due piani fatta di mattoni rossi e ciottoli marroni. L’auto di Amy era nel garage. Parcheggiò accanto a lei e aprì la porta d’ingresso, e fu accolto dal meraviglioso profumo di zucchero filato.

Amy era seduta in soggiorno con indosso un completo rosso da corsa. Stava mangiando un grande sbuffo di zucchero filato rosa da un cono di carta. Ne tenne un altro tra le sue cosce muscolose ma lisce. I suoi lunghi capelli biondi volteggiavano nell’aria mentre girava la testa per salutare Agostino.

“Dove lo hai preso?” chiese Agostino.

“C’era una tenda a due isolati di distanza. La vecchia mi ha riconosciuto e ce ne ha dati due gratis.” Amy porse l’altro zucchero filato ad Augustine e lui lo prese felicemente. “Abbiamo parlato un po’ e alla fine mi ha chiesto quando io e te ci saremmo sposati.”

“Chi lo sa?” disse Agostino. “Sei l’unico esperto di anelli.” Sta ridendo. “Forse dovresti proporre.”

“Ci giro molto in giro. E mangio molto. E li sventolo sui miei vestiti. E…hmm, sono davvero un esperto di anelli. Davvero importante chi lo ottiene??”

“Non proprio. Forse dovrei.”

“Penso che sia per questo che non ci sposeremo. Nessuno di noi può decidere chi riceverà quel dannato anello.”

“Ci mancherebbe il ring game se lo acquistassimo davvero”.

“È vero. Forse possiamo aspettare un altro anno. Mi piace molto lottare per il ring. Tornare a casa è più divertente di qualsiasi cosa io possa pensare”.

“Hai vinto una medaglia olimpica la scorsa settimana.”

“Ha ispirato emozioni positive diverse dal piacere. E… ehi, aspetta, questa lotta ci distrae dallo zucchero filato.”

“Questo non mi disturba.”

“Neanche io.”

“La stanza ha un buon odore.”

“È davvero.”

“Cazzo, stasera uso lo zucchero filato come deodorante. Non sto nemmeno mangiando. Ha solo un buon odore.” La cucina era proprio accanto al soggiorno e Agostino trovò un grande bicchiere per contenere il cono di carta.

“Attento alle formiche.”

“Abbiamo ucciso tutte le formiche.”

“Potrebbero esserci formiche zombi.”

Agostino scoppiò a ridere. L’immagine delle formiche zombi che mangiano il cervello di altre formiche mentre lottano per trovare gli ultimi barattoli di fagioli microscopici lasciati in un’antipocalisse era molto più divertente di quanto non avesse il diritto di essere. «Non credo che mangerebbero caramelle», balbettò.

Dopo essere sopravvissuto a malapena ad altri dieci minuti della commedia di livello olimpico di Amy, è stato finalmente in grado di ordinare la pizza per loro due. Mise lo zucchero filato in camera da letto in modo che il meraviglioso odore potesse raccogliersi al piano di sopra mentre mangiavano al piano di sotto.

Augustine stava frugando tra i tagliandi delle riviste mentre era seduto alla sua scrivania nell’ufficio al piano di sotto, fuori dal soggiorno, e ordinava dal suo laptop. Hanno guadagnato più di sei cifre, ma è stato comunque bello risparmiare due dollari. Alla fine ha trovato un buon affare per il triplo salame piccante e ha ordinato uno e alcune torte di lava.

Quando la pizza è stata consegnata, hanno dato la mancia all’autista e hanno cucinato i loro piatti. Ignorarono il tavolo da pranzo inutilizzato e cenarono sul divano, tenendo i piatti sul tavolino di fronte a loro. Amy mangiò più di Agostino, come al solito; era un’atleta, dopotutto.

Quando ebbero finito, Amy sorrise e parlò. “Sai, ho interrotto la corsa per dieci minuti mentre parlavo con quella signora dello zucchero filato. Devo fare altri dieci minuti di esercizio stasera per raggiungere la mia quota. E forse lo farò al chiuso, solo perché si sta facendo buio. per me?”

Altre storie erotiche  Money Well Spent Ch. 02 - BDSM

Agostino sorride. “Mi piacerebbe. Qualche routine di allenamento specifica che hai in mente?”

“Forse possiamo sceglierne uno a caso. Lascialo a Internet.”

“Non mi fido di Internet”, ha detto Agostino. “Ma penso che sia per questo che è divertente. Facciamolo.”

Andarono entrambi in ufficio e accostarono le loro sedie al portatile di Augustine. Amy iniziò a scrivere.

La tua ricerca per “generatore di sesso casualeha portato annunci, generatori di posizioni scadenti e un thread reddit.

borbottò Amy mentre cercava. “Non abbastanza casuali… non è quello che cerco… no, non voglio posizioni vanigliate…”

“Prova la seconda pagina.”

“Qualcuno nella storia registrata ha mai controllato i risultati di ricerca di Google sulla seconda pagina?”

“Penso che nessuno l’abbia fatto. Stiamo andando coraggiosamente dove nessun uomo è mai arrivato prima.”

In cima alla pagina 2 c’era un sito web promettente. Amy ci ha cliccato sopra e il sito per single aveva un pulsante che le permetteva di generare casualmente una doppia combinazione.

“Perfetto!” disse Amy. “Pronto per la routine di esercizi che questo genera prima?”

“Probabilmente ci darà qualcosa di disgustoso. Ma è per questo che dovremmo farlo”.

Agostino ha cliccato ed entrambi hanno guardato l’output.

asfissia + intercrurale

“Potrebbe essere peggio”, ha detto Amy. “Chi sta soffocando?

L’idea stranamente piacque ad Augustin. “Mi offro volontario in omaggio”.

“Quindi sono esercizi di respirazione per te e allenamento di forza per me. Va bene. Puoi esercitarti, giusto?”

“Come abbiamo detto, il primo risultato. E onestamente, sembra eccitante”.

Agostino e Amy si sfregarono le mani con gioia. Chiudono il portatile e salgono in camera da letto. Agostino dimenticò di aver lasciato lo zucchero filato sul comodino. L’intera stanza aveva un buon odore.

Agostino chiuse le tende, oscurando la luce del tramonto. Ancora vestiti, saltarono sul soffice letto bianco. Amy indossava i suoi abiti da ginnastica puliti e Augustine indossava pantaloncini e una maglietta grigia. Nessuno dei due indossava scarpe, ma entrambi avevano calzini puliti.

“Come vogliamo farlo?” disse Amy.

“Il soffocamento è facile, stai solo attento”, ha detto Agostino. “Ma mi chiedo come faremo l’intercrural…”

“Forse posso usare le mie cosce.”

“Mi piacerebbe.” Poi gli è venuta un’idea. “Ooh, in realtà…”

Amy sorrise. “…Vuoi che ti strozzi con le mie cosce?”

“Esatto. Posso fare l’orale di sotto mentre sono lì. E forse puoi scuotere anche tu la testa, fa davvero caldo…”

“Perfetto. Potrebbe essere un po’ difficile per me soffocarti mentre mi lecchi. Che ne dici di scuotere la testa e prima per via orale, poi il collo soffocato, poi intercrurale?”

“Scommetti.”

Augustine si è tolta i pantaloncini mentre Amy si è tolta la maglietta. I suoi seni erano di taglia media, ma lisci e ben modellati. I pantaloncini di Amy e la maglietta di Augustine furono i successivi, lasciandoli entrambi in mutande. Agostino si tolse i boxer, lasciando il suo cazzo duro sospeso in aria. Amy ha si tolse le mutandine. La coppia ha gettato i propri vestiti sul pavimento accanto al comodino.

Amy si strofinò le cosce larghe. Sembravano lisci, morbidi e larghi, ma Agostino sapeva che erano potenti.

“Penso che sarà più facile se mi siedo sul bordo del letto e tu ti inginocchi sul pavimento”, ha detto Amy.

“È molto meglio di quanto pensassi.”

Agostino si lasciò cadere ai piedi del letto e piantò le ginocchia a terra. Le sue gambe erano piegate, ma il suo busto era dritto e la sua testa era proprio dove sarebbero state le cosce di Amy. Si avvicinò e si sedette di fronte a lui, le gambe che pendevano dal letto. L’altezza del letto era perfetta. La sua testa era tra le sue gambe e stava fissando direttamente la sua figa bagnata.

Amy spinse il suo corpo in avanti, portando la sua figa bagnata a pochi centimetri dalla bocca di Augustine.

“Agita le braccia se vuoi che mi fermi. Pronto?” lei chiese.

“Scommetti.”

Agostino mosse le labbra in avanti e baciò la sua apertura. Amy chiuse delicatamente le gambe, appoggiando delicatamente le morbide cosce ai lati della testa di Agostino. Si coprirono le orecchie e bloccarono il suono ambientale. Augustine leccò e baciò lentamente l’esterno della figa di Amy, stuzzicandola dolcemente. Sebbene le sue cosce le coprissero le orecchie, la sentì emettere un sospiro felice e pacifico.

Premette le labbra più forte contro di lei e iniziò a sondarla più a fondo con la lingua. Allo stesso tempo, le cosce di Amy iniziarono a premere lentamente sempre più forte contro i lati della sua testa. Assaggiò il suo succo bagnato, e le loro leccate e baci accelerarono.

La pressione stava aumentando ai lati della sua testa. Era piacevolmente stretto. Amy emise un altro gemito felice mentre lui sondava più a fondo e navigava verso le parti più sensibili delle sue profondità. Leccò lentamente, mantenendo un ritmo costante. Le sue cosce si strinsero. Cominciò a sentire i suoi muscoli duri invece che solo la pelle morbida. E sentì anche il battito del suo cuore accelerare contro la sua testa. La tensione crebbe sempre più forte e si chiese come si sarebbe sentito se fosse stato schiacciato tra le gambe.

Altre storie erotiche  An Evening Soiree - BDSM

Leccò e leccò mentre la sua presa si strinse. Ora stava diventando intenso. Il suo cranio stava trattenendo la forza crescente delle sue gambe, e cominciava a fargli male: eppure si stava divertendo. Qualcosa era magico. Smise di sondare le sue profondità e portò la lingua al suo clitoride. Emise un gemito più forte mentre lui iniziava a leccarla.

Per un momento, la pressione si attenuò mentre Amy rilassava le cosce. Poi li strinse di nuovo, riportando la bella sensazione nella testa di Agostino… Amy emise un curioso “Oh!”; Non era un rumore che faceva normalmente durante il sesso.

Quando la figa di Amy si è fatta più stretta e bagnata e i suoi gemiti sono diventati più forti, ha iniziato a sperimentare. Tenendogli fermamente la testa, gli strofinò le cosce su e giù ai lati della testa, massaggiandogli le orecchie con forza intensa. L’erezione di Agostino era pulsante.

Poi Amy fece un respiro profondo ed emise un grande sospiro. Stava arrivando. Le sue cosce si strinsero ancora di più mentre la sua figa premeva sempre più forte sotto la sua leccata. Il dolore schiacciante si intensificò, ma la sua presa di ferro riempì il suo cranio di beatitudine erotica. Quando è venuta, Agostino si è chiesto perché fosse così eccitante…

Augustine voleva stringere un po’ più forte nella sua foschia orgasmica, ma quando l’orgasmo svanì, le sue cosce si rilassarono e la sua testa cadde. Dopo essersi abituato a usare le cosce per l’equilibrio, il suo corpo ha oscillato ed è quasi caduto.

“Wow, era… stai bene lì?” chiese Amy.

“Non sono mai stato così bravo”, ha detto Agostino. “Io… penso di avere una nuova svolta.”

“Anche a me. Quando ho iniziato a stringerti, c’è stata una strana emozione. Penso che fosse sadismo? Non ne sono sicuro. Non ho mai fatto questo genere di cose prima.”

“Vuoi ancora soffocarmi?”

“Sì. Ma ora che ci penso, penso che il termine corretto sia strangolamento.”

“Il soffocamento mi sembra più sexy. Possiamo continuare a chiamarlo così?”

“Possiamo. Quindi immagino che ti piacerebbe non svenire, vero?”

“Scommetti.”

“Per ottenere quell’adorabile soffocamento, le mie cosce dovranno essere davanti e dietro il tuo collo, non ai lati.”

“Come fai a sapere così tanto a riguardo?”

“Ricordi quella volta qualche mese fa in cui sono rimasto bloccato in una tana del coniglio di Wikipedia tutta la notte? Sì, i ragazzi soffocanti erano quello che stavo guardando quando ti sei svegliato alle quattro del mattino e mi hai chiesto se stavo bene .”

“Questo spiega molto.” Agostino girò a sinistra. Era ancora in ginocchio sul tappeto, ma ora era rivolto verso la coscia destra di Amy. Si sedette un po’ e lei sistemò le gambe in modo che le sue cosce fossero all’altezza del suo collo. Non ci sarebbero state leccate questa volta: solo soffocamento. L’attesa attraversò l’inguine e il collo di Agostino mentre chiudeva delicatamente le gambe. La pelle delle sue cosce le sfiorava appena il collo.

“Ancora una volta, picchiami come un matto se vuoi che smetta. O se svieni e svengo, mi fermerò anch’io.”

“Sono pronto quando lo sei tu,” disse. Parlare era imbarazzante con le cosce che le toccavano la gola.

Augustin chiuse gli occhi e sorrise. Le cosce di Amy si chiusero. Pelle morbida premuta contro il suo collo. Il suo respiro era buono per il momento. La parte posteriore del collo era più forte e meno sensibile della parte anteriore. Le sue cosce premette contro le ossa del suo collo, e le sfregò delicatamente su e giù, stuzzicandolo. La sua erezione aleggiava nell’aria sopra le sue stesse gambe. Voleva tenere gli occhi chiusi e divertirsi. Ha giurato di aver sentito una goccia di pre-sborra emergere dalla punta del suo cazzo.

Le sue gambe stavano lentamente spingendo sempre più forte. Il suo battito cardiaco accelerato pulsava attraverso il suo corpo. Si rese conto che la sua frequenza cardiaca stava aumentando mentre respirava profondamente e aveva un po’ più di difficoltà a respirare del solito. O era solo la tua immaginazione?

Ma quando le sue gambe si strinsero ancora di più, non era più la sua immaginazione. Poteva sentire una strana, scomoda, stranamente eccitante sensazione di schiacciamento mentre la sua trachea si restringeva lentamente sotto la presa costante delle sue cosce. Doveva respirare sempre più forte per tenere il passo. E sentì una goccia di pre-sborra scorrere dal suo cazzo e giù per le gambe. Amy spostò leggermente le gambe, rilasciando la trachea, stringendola ancora più forte e alternando le due.

Altre storie erotiche  No Turning Back Pt. 06 - BDSM

“Dammi un pollice in su se vuoi che vada fino in fondo”, ha detto Amy.

Quando Agostino sollevò il braccio e annuì, le sue potenti cosce si chiusero attorno al suo collo con una forza senza precedenti. Un’ondata di dolore schiacciante gli attraversò la trachea. Non riusciva a respirare. Il passaggio era completamente bloccato. L’aria nei suoi polmoni in quel momento era intrappolata.

Ma è stato così, così eccitante. Il blocco dell’aria ha inviato un’onda di meravigliosa beatitudine attraverso la sua erezione. Mentre la presa di Amy si strinse ancora di più, inviandole un dolore sempre più meraviglioso, alla sua mente lentamente soffocata venne in mente che non stava nemmeno usando le gambe al loro pieno potenziale. Non voleva scappare, ma non pensava di poterlo fare senza il suo permesso. Potrebbe davvero intrappolarlo qui e soffocarlo finché non diventa inerte, e forse tenerlo lì ancora un po’ dopo…

Il pensiero fece tremare il suo cazzo di piacere. Quando l’aria nei suoi polmoni doloranti iniziò ad espirare e il dolore lancinante e schiacciante al collo si fece più forte, cercò di capire perché era così eccitato e perché il suo cazzo diventava sempre più eccitato ogni secondo.

Ma di sicuro non verrebbe subito dopo aver soffocato, vero?

L’eccitazione nel suo corpo crebbe. Amy ridacchiò al piano di sopra, e la consapevolezza che si stava divertendo le fece venire i brividi anche nel corpo. Le gambe di lei si muovevano su e giù per il suo collo, strofinando forte contro la sua pelle e schiacciando diverse parti della sua trachea. Non poteva descrivere la sensazione. Ma quello e il soffocamento infuocato era così, così eccitante.

Cominciò ad avere le vertigini, il che lo rese solo più eccitato. Si stava avvicinando al punto di non ritorno dell’orgasmo solo con dolore e soffocamento. Il suo mal di collo era una grande zona erogena. Il suo cazzo pulsava sempre più forte ad ogni soffocamento caldo che si accumulava dentro di lui…

…e mentre diventava sempre più stordito, il suo cazzo si stava alzando da solo verso l’orgasmo…

… ha aperto gli occhi e quando ha visto gli angoli della sua vista iniziare a scurirsi, ha finito per venire. Il suo cazzo tremava e si agitava in ondate infuocate di piacere beato e soffocante. È venuto attraverso l’aria di fronte a lui, piovigginando zampillo dopo getto di sperma su tutte le sue gambe e sul tappeto.

“Oh!” disse Amy. Sembrava felice e continuava a massaggiare la sua trachea disperatamente chiusa tra le sue cosce, facendo durare l’orgasmo sempre più a lungo mentre la sua mente e la sua vista diventavano sempre più sfocate.

Quando l’orgasmo svanì, le cosce di Amy si lasciarono improvvisamente andare. Agostino cadde a terra, quasi privo di sensi. Riusciva solo a pensare al respiro. Respiri acuti. Respirazione dolorosa. Respiri deliziosi. Lenirono il bruciore al collo e la fuga fu meravigliosa quanto l’asfissia stessa.

“Stai bene?” chiese Amy. “Stavi diventando morbido.”

“Io si.” La sua voce gli suonava strana.

“Almeno tu stai bene. E sei venuto davvero! Come ?

“Penso di esserne dipendente”, ha detto Agostino. La sua voce si stava di nuovo normalizzando, così come il suo respiro. Ma il collo le faceva ancora male.

“Anch’io sono dipendente… è salutare? Dovremmo davvero sentirci così? Sono preoccupato per il tuo collo. Penso di vedere lividi. E cosa dice di me quando mi piace farti questo? Non sono venuto come te.” , ma ho sentito un formicolio lì…”

“Vaffanculo,” disse Agostino. Tossì. “Soffocami di nuovo non appena i lividi saranno spariti. Per favore. Ne ho bisogno.”

“Lo farò, se nel frattempo nascondi i lividi con un po’ di trucco in modo che la gente non pensi che io sia uno di quegli sportivi abusivi”.

«Ne vale la pena», disse Agostino. “Cercherò tutorial.”

“Ricorda, gli YouTuber più normali sono quelli che sono i migliori nel tipo di trucco che desideri. Non guardare i video realizzati da persone che si sono rasate le sopracciglia”.

Agostino scoppiò a ridere. Fa male. “Sono stato quasi soffocato a morte per il mio piacere sessuale. Ma non capisco. Chi in nome di Dio si raderebbe le sopracciglia?”

“Picchiami.”

~~~~~~~~~~~

Grazie per aver letto. Spero ti sia piaciuto. Ho altri tipi di storie sul mio profilo; Dai un’occhiata e non dimenticare di votare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *