The Pink Thong Adventures Ch. 02 – BDSM

di | 30 de Giugno, 2022

È ora di partire

Sono passate alcune settimane dalla prima volta che ti ho mandato a fare la spesa di lingerie e durante quel periodo ti sei regolarmente esibito per me in una varietà di mutandine di pizzo, raso e rete. A volte si tratta di infradito, altre volte slip con fiocchi e nastri o pannelli peek-a-boo: ottieni un’intera collezione! Non hai ancora perso quel bel rossore rivelandolo o parlandomi di un nuovo acquisto, ma oggi voglio far battere un po’ più forte quel cuore.

Arrivi e io ti faccio entrare come se oggi fosse come qualsiasi altra visita pomeridiana. Ti togli le scarpe ei calzini, ti togli la maglietta e ti siedi ai miei piedi. Vedendoti sistemato lì, decido di riscaldarti prima e di portare i miei piedi nudi al tuo petto e di far scivolare le dita dei piedi verso il basso. Il suo sguardo segue le mie dita dei piedi, lungo le gambe e su per la gonna, prima di raggiungere il mio viso. Sembri un po’ in colpa, sapendo che ho letto il tuo corpo.

Alzo il piede sulla tua guancia e appoggio le mie dita sulle tue labbra – non sulla tua bocca, solo pronto per farti baciare le piante dei miei piedi. Aspetti pazientemente il permesso, però, sembrando un po’ sciocco, ma cedendo a quella sensazione, anche se c’è un desiderio di più in quegli occhi. Ti faccio aspettare, dandoti la sensazione completa di avere un piede in faccia che non puoi togliere, mentre ti spiego come voglio che adori i miei piedi: baci, mordicchia e lecca ognuno dei miei piedi e puoi… usa le tue mani, ma non devono sollevare la mia gamba sopra le mie ginocchia.

Non appena ti è permesso, fai scorrere le mani sul mio polpaccio, scivolando sulla pelle liscia, e inizi a baciarmi appena sotto le dita dei piedi. So quanto ami le regole chiare, quel costante promemoria che non hai il controllo. Non puoi fare quello che vuoi. Guardo lo sguardo di felice concentrazione prendere il sopravvento sui tuoi lineamenti mentre presti tutta la tua attenzione al compito da svolgere. È sempre stato un compito che si fa bene, senza fretta, senza rimpianti, cercando solo di essere il più piacevole possibile. Mi piace la tua attenzione, ma assicurati di sottolineare i punti che ti mancano: è per il mio piacere, non per te, dopotutto.

Muovi la bocca sulla pianta del piede, sul tallone, sulla punta del mio piede e continui, ma non posso farne a meno… Ti ordino di fermarti, allargare le gambe e tenere i gomiti dietro i tuoi Indietro. Restituzione. Adoro quanto deliziosamente abbraccia il petto. Un piacere visivo. Ora rimuovo il piede a cui eri così attento e ti dico di aprire la bocca e tirare fuori la lingua. Ti vedo un po’ teso quando sai cosa sta arrivando – non sei così a tuo agio con l’idea di essere usato. Non vedo l’ora che quelle guance diventino rosse e il tuo cazzo si indurisca ancora di più quando ti rendi conto di quanto sia umiliante questa posizione.

Strofino la punta del mio piede lungo la tua lingua distesa, quindi spingo le dita dei piedi all’interno in modo da avere la bocca piena del mio piede. Le faccio muovere prima di spingerle dentro e fuori di nuovo dalla sua bocca. Il suo rossore ora è colorato e la sua postura è rigida. Tuttavia, il suo cazzo è chiaramente visibile attraverso i suoi jeans. Oh, mi piace quando sei così facile da stuzzicare. Non mi interessa come eserciti le tue abilità di pompino sui miei piedi e suggerisco che dovrei trovare un vero cazzo con cui esercitarmi. Ti rende gli occhi grandi come piattini. Lo sto bloccando per il futuro.

Alla fine mi stanco di usare la sua bocca e tiro fuori le dita dei piedi. I tuoi occhi appassionati sono fissi su di me, ma non infrangerai le regole. Non ti ho detto di muoverti o parlare, quindi aspetterai. Anche se sembri così deliziosamente bisognoso in questo momento. Trascino quel piede sul suo petto prima di riportarlo sul divano. Ora sposto le gambe e noto che il tuo corpo reagisce mentre vedi subito la lingerie che indosso sotto la gonna. Mutandine senza mutandine. Sai quanto mi piace poter usare la tua bocca, le tue dita e il tuo cazzo senza prendere niente per te. Non ti sto dando abbastanza informazioni per farti ottenere maggiori dettagli, meglio lasciare che alla tua immaginazione!

Ti offro l’altro mio piede e ti do il permesso di usare ancora le tue mani e la tua bocca per dare a questo piede l’attenzione che ha ricevuto l’ultimo. Tuttavia, questa volta, invece di sdraiarmi casualmente, premo il mio piede incustodito nel suo inguine. Non solo riposare lì. Spingendo contro il suo cazzo abbastanza forte da farti innervosire un po’. Se mi muovo un po’, potrei schiacciarti le palle. Cerchi di nascondere il brivido di eccitazione che ti attraversa – eri già eccitato da me usando la tua bocca e quanta attenzione daresti ai miei piedi, per non parlare delle mie mutandine senza cavallo e ora lasciando il tuo cazzo esposto e vulnerabile – È troppo e ovviamente me ne accorgo. Non lo nasconderai, anche se sei nervoso perché so quanto sei eccitato per questa situazione.

Decidendo che sei più che eccitato abbastanza per il piano di oggi, sono il prossimo. Tirando fuori i miei piedi dalla sua presa, gli do un’altra occhiata delle mie mutandine prima di infilare i miei piedi nelle mie scarpe già pronte. Devi stare di fronte a me, tirare i jeans fino alle ginocchia e tenere i gomiti dietro la schiena per un’ispezione. Ho notato che stavi reagendo a quella parola. Ispezione. Non sto solo guardando te. Non ti spoglierò perché ho bisogno di te nuda. ti ispeziono. Essere costretto a stare lì con i jeans a metà delle gambe come se fossi appena stato beccato, incapace di fare nulla per inibire la mia vista. Ti chiedi se supererai l’ispezione o rimarrai qui umiliato quando non sarai abbastanza bravo. Ti lascio il tempo perché tutti questi pensieri ti passino per la testa. Mi hai esposto. E che visione è.

Il perizoma di pizzo rosa è tornato oggi – che vestibilità. Mi avvicino e ti circondo. Assicurati di vedere i miei occhi viaggiare su e giù per il tuo corpo, indugiando sul tuo cazzo e sul tuo perizoma. Il suo pene è allungato e a malapena contenuto. Rovini l’aspetto delle mutandine. Qui aggiungono colore e bellezza al tuo inguine e tu li distorci tutti. Pensi che le persone che fanno queste mutandine vorrebbero vedere quanto sono distorte? Mormori un ‘Nessun amante’, ma le tue guance riflettono l’emozione che trattieni quando mi avvicino. Che cosa è?

C’è un’intera sezione di pizzo che brilla. Ti guardo e ti chiedo di spiegarmi. Ti scusi. Eri molto eccitato. È solo precum. Hai così poco controllo su te stesso che scappi. Per fortuna non ti ho toccato il cazzo, probabilmente saresti stato ancora più imbarazzato. Chiaramente ami queste mutandine: avere il culo scoperto, sapendo che il pizzo rosa non ti permetterà di nascondere nulla. Uso la tua bocca per lenire i miei piedi e tu vieni! Ti vedo morderti il ​​labbro mentre cerchi quasi di giustificare il tuo comportamento – buona difesa!

Ricordami quelle mutandine. Sono il tuo piccolo sporco segreto? In pubblico, ti piace usarli quando nessun altro lo sa? Arrossisci più forte. Bingo. Bene, penso che sia ora di cambiarlo. Che senso ha se ti vesti bene se non te lo faccio vedere? Questo attirò la sua attenzione. Alzo il perizoma più in alto. Guarda la corda tra le sue guance stringersi mentre restringe ancora di più le sue palle. Poi le indosso i jeans e li metto in basso sui suoi fianchi. Spesso finiscono comunque lì. Ora spiego che stiamo uscendo insieme e ci aspettiamo di vedere quel pizzo rosa sopra la linea dei jeans tutto il tempo.

Gli passo la sua maglietta e sono felice di vedere che si abbina ai suoi jeans, ma a malapena. Mentre ti muovi, ci saranno brevi lampi rosa. Perfetto. Ti do un secondo per vedere se ti opponi. Sarebbe inutile, ma mi divertirei. Sembri un po’ scioccato. Non so se è solo un capriccio o se sono serio. Dico sul serio. Ti chiedo di metterti i calzini e le scarpe mentre metto un po’ di cose essenziali in una borsa e prendo le chiavi. Siamo pronti ad andare.

In strada, ti do qualche minuto per abituarti prima che inizi a sussurrare cose. Chi pensi sarà più indignato nel vederla indossare mutandine di pizzo rosa? Questa persona ha dato una seconda occhiata mentre ti guardava? I soldi non è un bravo ragazzo uscire e lascia che te lo mostri. Quando dobbiamo fermarci per attraversare una strada, mi avvicino a te e ti prendo la maglietta mentre mi muovo, “accidentalmente” sollevandola di circa un centimetro. Questo provoca un piccolo sospiro. Sorrido. Il tuo cuore deve battere forte.

Arriviamo al bar e ti faccio fare la fila mentre cerco i nostri posti. Trovo il posto perfetto. Posso vedere la stanza, ma tu no. Ti chiederai se qualcuno nota qualcosa di strano e ha notato quello che sei: il mio panty rosa. Io, d’altra parte, saprò esattamente chi sta prestando attenzione e cosa esplorandoti. Dopo la nostra piccola sessione di gioco di prima, scommetto che non ci vorrà molto prima che tu raggiunga quella fase di disperazione che amo. Soprattutto mentre siamo in pubblico. Sapere che sei incredibilmente eccitato, sentirlo in tutto ciò che fai e temere che tutti lo sentiranno ti spingerà oltre. Ci cederai. Per me.

Ordini bevande e dolci prima di venire a casa mia. Tenere il vassoio fa alzare un po’ la maglietta e vedo apparire un po’ di rosa – guardando il tuo viso vedo che lo noti anche tu. Prolungando un po’ la sua agitazione, passo un po’ di tempo a riordinare le varie cose sul tavolo con il pretesto di “fare spazio” al vassoio. Quindi, mentre mangi la tua torta, dico “17”. Mi guardi con aria interrogativa e io sorrido, spiegando che 17 è il numero di volte che ho visto le tue mutandine da quando siamo usciti di casa. Di nuovo tu. Gli faccio scivolare il piede nudo in grembo. Sembra che qualcuno sia entusiasta di sapere che il loro segreto è stato scoperto.

Ora voglio che tu lo ammetta. Ti chiedo, sei stato duro tutto il tempo da quando abbiamo lasciato casa mia? Ti muovi per guardarti intorno. ti arresto. Tutto ciò di cui devi preoccuparti è rispondere onestamente alla mia domanda. Il resto non sono affari tuoi. Saluti. Non è abbastanza buono. Alzo un sopracciglio e aspetto. Sospiri – te lo ricorderò più avanti – prima di confermare che sei stata davvero dura da quando siamo usciti di casa. Continuo: ti bagni le mutandine? Le vostre balle sono ancora confinate o sono state rovesciate? Descrivimi come sarebbe il tuo cazzo se ti aprissi i jeans in questo momento. Con ogni domanda, ti vedo lottare per non guardarti intorno per controllare chi sta ascoltando, ma anche il tuo respiro accelera e la frequenza cardiaca aumenta lentamente. Lo apprezzi. Anche con la possibilità di essere ascoltato.

Il mio piede è rimasto in grembo per tutta la nostra conversazione, a volte semplicemente riposando, a volte accarezzando, a volte applicando un po’ più di pressione. Sei deliziosamente duro. Presto sarà il momento di tornare indietro e vedere com’è facile farti beccare. Quanto mi chiederai di venire? Tutto quel lavoro di preparazione, quell’accumulo, anche un tocco gentile ora ti farà venire i brividi lungo la schiena. Che ne dici di una lingua? Quante possibilità! Prima di partire, ho un ultimo compito.

Quando finisco il mio drink, prendo la mia borsa e ti passo una delle necessità che ho raccolto prima. Due anelli a forma di ciambella e un tubetto di lubrificante in una borsa per il trasporto. Li guardi. Quindi sopra di me. Un giorno dovrò nominare quello sguardo “silenzio sbalordito”. A quanto pare una spiegazione è in ordine. Vorrei che andassi in bagno e mettessi un anello dietro le palle e un altro alla base del pene. Poi il tuo cazzo diventerà sempre più duro mentre lasciamo il caffè e torniamo a casa mia. Le sue guance sono tutte arrossate quando ho finito, quindi decido di aggiungere un’altra richiesta. Mandami una foto del tuo cazzo con gli anelli a posto, poi un’altra quando ti sei messo il perizoma. Lo aggiungerò alla mia raccolta per inviarlo quando fai cose alla vaniglia, come fare la spesa o tra una riunione e l’altra al lavoro.

Ti trascini in bagno con gli anelli in mano mentre scorro il telefono e aspetto. Sono sicuro che ci vorrà un po’ di tempo per sistemarti perché sei così eccitato in questo momento. Questo cazzo cercherà di attirare l’attenzione. Sto ancora facendo piani per il nostro ritorno. Come se dovessi solo far scorrere le dita su e giù per il tuo cazzo mentre spingi i fianchi cercando di ottenere più attrito. dovrò contenerti. Testa in giù, glutei in alto e polsi ammanettati alle caviglie, credo. Non solo sarai delizioso, ma potrai anche muoverti pochissimo mentre ti tiro il cazzo.

Perso nella mia fantasia di ciò che verrà, mi mancava quasi il suono della porta che si apriva e del tuo ritorno, ma sono sicuro che ricevo due messaggi con immagini. Li apro e mi assicuro che tu possa vederli sullo schermo del mio telefono. L’ho appena lasciato sul tavolo, cosa ne pensate di questa foto? Offri un sorriso timido e dici

“Per lei, signora,” Buona risposta.

Ti chiedo come ti senti e dici una frase così lunga che sono sicuro che ti sei dimenticato di dire quanto è terribilmente sensibile il tuo cazzo, quanto è stato difficile metterlo negli anelli, come anche stando fermo puoi sentirlo premuto contro il pizzo e quanto sei preoccupato che tutti vedano la tua erezione attraverso i jeans quando ti giri. Sensibile, ipercosciente, disperata. Perfetto.

Gli prendo la mano mentre usciamo dal bar e torniamo a casa. Quando entriamo, metto le mie cose al loro posto, così quando raggiungo la stanza principale, sei in ginocchio, nudo e pronto. Ti dico di alzarti e spremere il tuo cazzo suscitando deliziosi gemiti da te prima di puntare i piedi ed è tutto ciò che serve. Stavi implorando di più, così tante prese in giro dappertutto e ora hai bisogno di essere liberato. Non sarà così facile però. Ovviamente.

Facendo un pugno sciolto attorno al suo cazzo, comincio a tirarlo su e giù mentre gli chiedi ripetutamente di venire ma mi manca l’attrito di cui hai bisogno per finire. La tua disperazione mi diverte e così ti faccio affondare i fianchi nel mio pugno come se ti fotti una figa mentre ti dico quanto sembri disperata. Sei così eccitato che me lo metti in mano come un animale – qualsiasi oggetto andrà bene. Ti terrò in contatto ancora un paio di volte e poi ti concederò il permesso che stavi aspettando. Il tuo cazzo esplode come un cannone che spara nel tuo corpo e nel tuo collo mentre le tue gambe iniziano a tremare e io ti faccio cadere a terra. Sembra che la mia tuta da bondage dovrà essere nel secondo round.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *