Mia suocera, la mia cagna

di | 12 de Febbraio, 2020

Ho 26 anni, mia moglie ne ha 23… viviamo nella capitale, e la madre di mia moglie vive in campagna…
L’anno scorso mia moglie era incinta del nostro primo figlio, quando è arrivata il giorno in cui è nato nostro figlio, mia suocera è venuta a casa nostra…

Quando è arrivata, Dani (mia moglie) era già in ospedale.

Sono andato a prenderla alla stazione degli autobus e siamo andati direttamente all’ospedale. Eravamo insieme nella sala d’attesa quando è nato nostro figlio. È stata una grande gioia.

Ma quando l’orario di visita è finito, io e mia suocera siamo andati a casa mia.
Fabiana (è il nome di mia suocera).

Ho fatto la doccia, sono andato in camera mia e ho acceso la TV, ma alla fine ho finito per dormire.

Quando mi sono svegliato, mia suocera si era già svegliata, si era fatta la doccia e si era cambiata.
Ora indossava un pantaloncino blu, un po’ piccolo per la sua età…

Aveva 45 anni, ma era ancora super sexy… aveva un corpo da donna, un corpo ben definito, un culo ben fatto… era molto accattivante quando camminava per strada…

L’ho sempre ammirata, guardava sempre con occhi glamour, e se n’era già accorta.
Ora era seduta sul mio letto, guardando la TV.
Quando ho aperto gli occhi, lei ha parlato.

“Pensavo che non mi sarei svegliato fino a domani”.

Non sapendo di cosa parlare, con mia suocera seduta a letto con le gambe fuori, l’ho fatto.

“Nel momento in cui ho parlato, me ne sono pentito, ma con mia grande sorpresa lei ha accettato l’invito e si è sdraiata accanto a me.
Abbiamo iniziato a parlare della gravidanza di mia moglie, quando ho sentito la sua mano sulla mia coscia, che andava verso il mio cazzo.
Ero in siccità, a causa della gravidanza di mia moglie, anche se ero sorpreso, il mio cazzo ha risposto in tempo.

La ragazza cattiva, vedendo che non ho detto nulla, ma il gallo ha corrisposto sul posto, mi ha abbassato i pantaloncini e mi è caduto sulla bocca.

Mia suocera sapeva come succhiare un vero cazzo… Cominciavo passando la lingua alla porta del mio culo, e mi arrampicavo fino alla testa del bastone, afferrando l’albero. Un vero maestro in materia di pompini.

Dopo un po ‘di tempo succhiare, si fermò, si tolse i pantaloncini, ha portato quella figa verso la mia bocca. Ho iniziato a succhiare quella delizia, e lei ha iniziato a gemere follemente.l’ho fatta prendere in giro la sua lingua più volte, quando ha ottenuto a quattro zampe.ora vieni cazzo che la figa di tuo.

Ho agito alle sue spalle, le ho infilato il mio cazzo nella figa e ho iniziato ad andare in profondità.

Si lamentava follemente e diceva: “Questo è il mio piccolo genero, che si fotta quella corona”.
E io andavo in profondità… e lei diceva: “Oh mio Dio che si diletta… finiscimi il mio maschio… ebreo di me…”.
E così è stato per molto tempo, fino a quando non ce l’ho fatta più, mi sono versato tutta la mia merda nella figa.
Poi sono uscito dalla cima, guardando le gambe di mia suocera correre giù, cazzo.
Si sdraiò di lato e parlò.

“Wow, quanto ne avevo bisogno”.
Rimase lì per un po’, e andò a fare il bagno…
E continuavo a pensare… quanto scopa questa donna…

✅✅✅Ricevi i racconti degli altri membri nella tua e-mail ✅ ✅ ✅

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *