Altre avventure sulla spiaggia di Tambaba

di | 10 de Dicembre, 2022

Un altro anno e un’altra visita al nostro paradiso chiamato Tambaba.

Ogni visita diventa più deliziosa. Tante avventure e sempre più riscaldamento. Durante la visita precedente abbiamo conosciuto un italiano che ha reso felice mia moglie. E anche il mio, ovviamente, guardandola essere posseduta da questo bellissimo stallone.

Questa volta mi ha detto che non voleva ripetere queste folli avventure. Dopo non mi sono sentito bene.

Sono sempre d’accordo con lei. È lei che detta le regole di cosa può o non può fare, cosa vuole fare o non fare.

Adoro guardarla scopare un altro ragazzo, specialmente un grosso PICA. Ti spaventa così tanto. Quando viene rilasciato, è semplicemente meraviglioso, ma sempre puntuale.

Durante questa visita abbiamo soggiornato per 15 giorni per goderci questa bellissima spiaggia che è un vero paradiso.

Abbiamo giocato molto nell’angolino dove abbiamo scelto di stare, seminascosti agli occhi degli altri habitué.

Abbiamo notato un uomo di colore molto bello, tarchiato, con un PAU molto grande, che ci passava sempre accanto con una tavola. Sapevamo che questa tavola era solo una copertura per il vero interesse di questo “surfista”. Quello che voleva davvero era rendere felici le donne sulla spiaggia. Soprattutto i più disinibiti.

Andavamo a fare passeggiate dall’altra parte della spiaggia dove questi ragazzi cercano l’avventura. Ho notato che mia moglie è rimasta molto colpita dal surfista. Ma ha detto che non voleva ripetere le avventure dell’anno scorso. Ho rispettato la sua decisione come faccio sempre.

Intorno al decimo giorno che eravamo in spiaggia, mi ha chiamato per un passaggio subito dopo che il surfista è passato di lì diretto al “punto di gioia”.

Abbiamo camminato a lungo lungo la spiaggia, passando accanto al giovane che non ha mai staccato gli occhi da mia moglie. Mi sono reso conto che stava guardando anche la PAA del ragazzo, che era piuttosto grande.

Sulla via del ritorno dalla passeggiata, si fermò e mi disse che lì voleva prendere un po’ di sole. Per “caso”, dov’era il surfista.

Stese l’asciugamano e si stese pigramente all’aria aperta. Bello, leggero, nudo, delizioso.

Il ragazzo che era molto vicino veniva verso di noi verso la riva del mare da dove potevo vedere mia moglie proprio di fronte.

Quando si è avvicinata, ho fatto notare che la stavo guardando. Lei rise felice. Le ho chiesto di allargare un po’ le gambe per mostrare la figa al grosso POLLO. Ha subito obbedito, e proprio mentre camminava, ha aperto quella figa succosa per farla vedere a quell’enorme PICK.

Lo scherzo ha funzionato perché la PAA del nero è aumentata ancora di più di quanto non fosse già. Approfittai del fatto che la sua gamba era aperta e cominciai a giocare con le mie dita dentro la sua figa, davanti al ragazzo. È passato e ci ha fatto un sorriso, approvando lo scherzo.

Era in piedi dietro di noi a godersi il granchio che stava regalando a mia moglie. La sua figa si è bagnata, eccitata. Cominciai a sospettare che avesse cambiato idea sul non volere più barzellette sporche.

Alzai il ritmo della siririca e lei iniziò a gemere più forte, eravamo solo in tre in questa parte della spiaggia. Il surfista si è di nuovo goduto il gioco ma ora si è fermato proprio davanti a noi.

Le allargai le gambe e le toccai la figa. Il ragazzo di colore non ha potuto farne a meno e ha iniziato a masturbarsi proprio di fronte a noi, godendosi la fica di mia moglie che veniva scopata dalle mie dita.

Si è avvicinato molto a noi masturbando questo enorme PICA. Mia moglie ha notato la sua presenza e si è emozionata di più.

Mi ha chiesto se veniva qualcuno e io ho risposto che eravamo solo in tre. Emise un gemito e un sospiro che rivelarono le sue intenzioni.

Gli ho chiesto se lo voleva e lui mi ha risposto gemendo. voglio voglio.

Dissi all’uomo di colore: “Hai sentito, vero?

Si è chinato e ha cominciato a strofinare il suo CAZZO nella sua figa, poi ha perso completamente la sua modestia e ha implorato:

– Mettilo, mettilo. Voglio tutta quella PICA in me.

Il nero si è guardato intorno per vedere se c’era qualcuno e gliel’ho detto.

– Puoi dire che sto cercando. Rende felice mia moglie.

Il nero ha cominciato a metterlo nella sua figa. Ha notato che era un po ‘stretto e lo stava indossando lentamente e mia moglie era entusiasta di quell’ALBERO su di lei.

Quando la figa era già molto gonfia e bagnata, ha iniziato a scopare molto gustoso e lei ne ha chiesto sempre di più.

Finché non ce la fece più e venne lanciando un urlo così eccitato accumulato dall’esibizione del negro.

Ha pompato, pompato e riempito la figa di mia moglie di sperma.

Che scena deliziosa da vedere. Sono venuto senza muovere il cazzo. Sto solo guardando mia moglie farsi scopare così bene da questo nero assetato.

Un’altra deliziosa avventura da Tambaba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *