Cambio di abitudine – 8

di | 9 de Dicembre, 2022

da Cesare

Suite… La liberazione con mia moglie è stata totale. Dopo che mi ha parlato di Olivia e Miguel, ho decisamente accettato l’idea che altre coppie sposate si sarebbero eccitate tanto per essere tradite. Durante la nostra conversazione, mia moglie era attenta a ogni reazione del mio corpo e ogni volta che dicevo la parola cornuto, il mio cazzo pulsava intensamente, quindi lei ha preso il sopravvento e ha iniziato a essere prepotente…

Da quel giorno, tutto è cambiato nelle nostre vite. Accettare il mio desiderio di essere chiamato cornuto è stata la cosa migliore che abbia mai fatto. Ho annunciato la notizia a Silvia che è stata molto contenta della disponibilità di Camila e mi ha detto:

– Ora devi fare il secondo passo.

– Quale secondo passo Silvia?

– Quella cosa sull’essere un vero cornuto e non essere solo nella fantasia, hai un profilo da cornuto, non sprecarlo.

– Sei pazzo, tutto questo è per dare vita al matrimonio, sarà solo tra me e Camila, ne abbiamo già parlato. Ha detto che ogni cosa ha il suo tempo.

– Tua moglie Paulo lo sapeva, ogni cosa ha il suo tempo, ma credimi, l’idea di vedere una mazza entrare davvero nella figa di tua moglie ti tormenterà e non riuscirai a reprimere questo desiderio.

– Sei pazzo.

– Vedremo.

Il tempo passava e Camila, come Olivia, ravvivava la relazione. Ha comprato lingerie spigolosa, vestiti sexy, ha iniziato a vestirsi in modo spigoloso per il lavoro, gonne più corte che mettessero in mostra di più le sue belle gambe. Scollature audaci che lasciavano intravedere parte del seno. Un giorno siamo andati al centro commerciale e lei si è occupata dei vestiti. Gonna una mano sopra le ginocchia, quanto basta per sottolineare le curve del tuo corpo e la forma rotonda dei tuoi glutei. La scollatura profonda è stata la più audace che abbia mai visto. Non c’era un solo uomo che quella notte non la guardasse. A cena lei accavallava e disincrociava le gambe, permettendogli di vedere buona parte delle sue cosce. Durante la cena ha detto:

– Il mio cornuto ha notato quanti maschi guardano la mogliettina?

– Certo amore mio, sono sempre duro.

– Ti piace mostrare la tua cagna?

– Amando il mio amore, non vedo l’ora di tornare a casa per scoparti.

– Non so se te lo darò oggi, tesoro, sto pensando di farmi scopare oggi con un maschio vero, quello con un cazzo molto grosso e grosso. La mia figa ha bisogno di essere completamente riempita.

Lei parlava, mi guardava e mi sorrideva:

– Ti piace questo giochino, amore mio.

– Anche.

Ero sbalordito da come mia moglie avesse incarnato quella fantasia. Si è comportata in modo così disinvolto che sembrava addirittura praticare l’arte di tradirmi. Quella notte, quando siamo tornati a casa e già nudi nel nostro letto, ha detto:

– Vieni cornuto, metti questa colomba nella mia figa che non ne ho una vera che mi soddisfi.

Vibravo sempre di più per queste piccole umiliazioni legate alle dimensioni del mio pene. Non sono un nano, ma sono anche tutt’altro che dotato. Mentre spingeva, parlava come se fossi un altro uomo:

– Fuck me hot man, voglio che i cornuti di mio marito crescano di più oggi… Scopando la sua mogliettina, quando torno a casa racconterò tutto al cornuto e lui si divertirà come non mai.

Ero pazzo quando ho detto che stavo arrivando, ha detto:

– Fermati, non voglio che torni, oggi farai qualcosa di diverso.

Poi si mette a quattro zampe sul letto, allarga le ginocchia, alza il sedere, lo schiaffeggia e dice:

– Vieni cornuto, da oggi imparerai anche a mangiarmi il culo.

Quasi come un robot mi sono avvicinato a lei e mentre le mettevo la punta del cazzo nell’ingresso del culo lei mi ha detto:

– Che culo cornuto che ho, secco non cazzeggiare, prima leccami il culo.

La guardai stupito, non credendo a quello che mi stava chiedendo di leccarle il culo. Nel bel mezzo della mia indecisione, ha ripetuto:

– È vero, hai sentito bene, inumidisci il mio cazzo prima di metterci dentro il tuo piccione, leccalo molto gustoso e sputalo.

Ancora una volta obbediente, feci come mi aveva chiesto. All’inizio con un certo disgusto non mi è mai venuto in mente che avrei potuto fare una cosa del genere, ma a poco a poco la lussuria ha avuto la meglio su di me e presto le ho leccato il culo nello stesso modo in cui avevo imparato a succhiarle la figa. Lei gemette e mosse il sedere davanti alla mia faccia. Quando era molto lussurioso, disse:

– Ora puoi mettermelo nel culo.

Mi sono messo dietro di lei, ho messo il mio bastone all’ingresso del suo cazzo, le ho dato una leggera forza e con mia sorpresa il suo cazzo ha inghiottito il mio bastone molto facilmente, ho pensato che avrebbe trovato una certa resistenza. Lei gemette, barcollò e disse:

– Oh, com’è delizioso essere fottuti nel culo… Prendi il corno… Fotti la tua puttanella nel culo.

Mentre lui la scopava, lei si masturbava con le sue stesse mani. Non ci volle molto e lei disse che sarebbe venuta. Accelerai i movimenti e venni anch’io, facendole sentire per la prima volta nel culo il calore dello sperma dentro di lei. Soddisfatti di questo nuovo modo di divertirci, ci stendiamo uno accanto all’altro. Dopo qualche minuto gli ho chiesto:

– Amore mio, dimmi una cosa, hai detto qualcosa ad Olivia sul nostro cambiamento?

– Certo, non ti ho detto che eravamo confidenti l’uno dell’altro.

– Sa anche lei che me l’ha detto?

– Sì, e anche Miguel sa tutto, in più lei ha detto che un giorno dovremmo uscire a mangiare la pizza insieme, che ne dici?

– Penso sia una buona idea, dai un’occhiata.

– Lascia fare a me e poi mi muovo.

Alla fine di quella stessa settimana, noi quattro eravamo in una pizzeria dove eravamo soliti andare. Mentre stavo per sedermi accanto a mia moglie, Olivia ha detto:

– Niente di tutto questo, donne da una parte, cornuti dall’altra.

Sono rimasto un po’ sorpreso dalla sua iniziativa, ma quando ho guardato Miguel, ha sorriso e ha detto:

– Paulo, non discutere mai con una donna, avrà sempre argomenti per convincerci.

Ci siamo seduti, abbiamo ordinato e quando il cameriere se n’è andato, è stata Olivia a iniziare:

– Sappiamo del nuovo Paulo e ti svelerò un piccolo segreto, Camila è un’altra donna dopo tutto questo.

– Oh sì – ho detto – Cosa vuoi dire un’altra donna?

– Lei è più felice, più sicura dei suoi atteggiamenti passati e futuri, ma tu come ti senti cornuto?

– Non preoccuparti Olivia, non sono il tuo cornuto, è solo una nostra fantasia.

Miguel, che era rimasto in silenzio, disse:

– Non è ancora mio amico, ma da tutto quello che mi ha già detto Olivia, è solo questione di tempo e se vuoi un consiglio non perdere troppo tempo, quando lo sarai davvero te ne pentirai. precedente a.

Ho guardato Miguel e ho detto:

– Detto da te, posso solo crederci, perché a dire il vero, quando Camila mi ha parlato di te, ci ho messo un po’ a credere che fosse vero.

– È vero – disse Olivia – ma nel nostro caso è stato un po’ diverso, non è partito da un sogno, ma dal desiderio reale di Miguel di essere cornuto. Ammetto che all’inizio ho fatto uno swing, ma quando abbiamo iniziato ad allenarci, mio ​​Dio, quanto è bello.

Camila, che è rimasta in silenzio, ha detto:

– Wow Olivia, parli così mi fai venire voglia.

Ho guardato mia moglie con curiosità e ho detto subito:

– A causa di questo sguardo di stupore, amore mio, non ci siamo messi d’accordo affinché tutto sia chiaro e senza fronzoli, esprimo la mia opinione.

– Hai ragione amore mio, scusa il mio errore.

– Ok, allora questa volta sei perdonato.

Noi quattro finimmo per ridere della situazione. La pizza è arrivata e per tutta la cena il tema non è stato altro che le esperienze di Miguel e Olivia. Non hanno avuto remore a raccontare le avventure di Olivia in dettaglio. Anche se sapevo già da Camila quale fosse la risposta, tanto per dare una scossa alle cose ho chiesto a Miguel:

– E tu, Miguel, non vuoi uscire con un’altra donna?

Olivia non glielo ha nemmeno permesso. rispondere e anticipare:

– Non risponde nemmeno a quello, perché se un giorno gli viene in mente di uscire con un altro, lo capo.

“Wow, Olivia, che brutale”, le dissi.

– Maledetta brutalità, è stata la mia condizione fin dall’inizio, scopo solo con gli altri e lui, al massimo, può stare insieme quando vuole e il maschio lo autorizza.

Ho guardato Miguel e gli ho chiesto:

– Ed è successo, state insieme?

– Sì diverse volte, ma Olivia esce anche da sola, ma c’è una condizione che mi corrisponde, quando torni a casa mi devi raccontare tutto, con i dettagli.

Questa conversazione mi ha eccitato, tanto che il mio cazzo era duro sotto i miei pantaloni. Mia moglie era seduta di fronte a me. La sento scivolare un po’ sulla sedia e all’improvviso sento il suo piede tra le mie gambe che tocca il mio cazzo duro. Quando lo sentì, disse:

– Questo argomento ha eccitato il mio cornuto, la puttana dello spogliarello.

Olivia ha detto:

– Paolo, Camilla Hai già visto tutte le nostre foto e video, non sei curioso di vederli anche tu?

– Certo che l’ho fatto.

Guardò suo marito e disse:

– Tesoro, i bambini dormiranno a casa della mamma, che ne dici di tornare a casa e mostrare la nostra collezione a Paulo?

– Questo è per ora.

Si è avvicinato, ha chiamato il cameriere e gli abbiamo chiesto il conto. Siamo andati a casa sua. Mettiamo la macchina in garage, così saremmo più rilassati. Camila e io ci siamo seduti sul divano mentre Olivia si preparava a mostrare foto e video. Miguel è andato a prendere un liquore. Quando è tornato, ha messo il divanetto davanti a quello più grande, dove eravamo seduti io e mia moglie, ci ha versato dell’alcol e si è seduto con sua moglie su questo divanetto. Abbiamo brindato a questo nuovo inizio di amicizia e da lì Olivia ha iniziato a mostrare le immagini. Era una quantità enorme e dei tipi più svariati: vestiti, seminudi, nudi, accompagnati, soli, con Miguel insieme, senza di lui, posseduti, succhiatori e succhiati. In altre dà la fica, in altre dà il cazzo e anche due se la leccano contemporaneamente. Tutte queste visioni mi rendevano solo ancora più duro, il mio cazzo voleva esplodere dentro i miei pantaloni. Mia moglie se n’è accorta, mi ha messo una mano tra le gambe, mi ha preso il cazzo e ha detto:

– Wow Olivia, queste foto hanno avuto un effetto incredibile su mio marito, questo dannato che cercava di scappare dalla sua gabbia.

Olivia liscia il cazzo di suo marito e dice:

– Non solo il suo amico, anche Miguel si è quasi strappato i pantaloni e non ho nemmeno iniziato a mostrare i video, immagina dopo.

Abbiamo riso, ma Olivia si è rivolta a suo marito e ha detto:

– Amore, perché non vai in camera, ti metti dei pantaloncini e ne presti un altro a Paulo, così starai più comodo?

– Buona idea amore mio, dai Paulo, andiamo in camera mia.

Mi alzai e accompagnai Miguel nella sua stanza. Lì si è tolto i vestiti, era solo in mutande, ha preso dei pantaloncini, una maglietta e li ha indossati. Un altro gioco mi ha separato e io ho fatto lo stesso. Mettiamo i nostri vestiti sulle grucce e, rimanendo solo con lui, gli ho chiesto:

– Dimmi una cosa Miguel, hai mai provato qualcosa di più dell’eccitazione quando hai visto Olivia con altre persone?

– No Paulo, mi sento solo emozionato e ogni giorno che passa è ancora meglio.

– Anche la prima volta che l’hai vista con qualcun altro, anche quel giorno non hai pensato di mollare?

– Al contrario, fin dal primo giorno ero convinta che fosse esattamente quello che volevo e sai perché, le cose migliorano ogni giorno, perché Olivia ha imparato a lasciarsi andare e oggi li scopa come se non fossi io . dalla tua parte, o non ti dispiace uscire da solo se ti piace qualcuno.

– E la sostieni in tutto.

– Tutto, non la sopprimo in alcun modo, anzi, la incoraggio sempre a continuare sempre di più.

– Merda Miguel, ho quel coraggio?

– Guarda Paulo, Olivia e Camila parlano molto e tua moglie ti ha già detto tutto di voi due ed è per questo che Olivia mi ha detto, credimi amico, vuoi vedere tua moglie con un altro sì.

– Ti aprirò il mio cuore, ma non l’ho detto a mia moglie, muoio dalla voglia di vederla con qualcun altro.

– E perché non glielo dici?

– Non lo so, credo sia ancora un po’ precario da parte mia.

– Ti dirò una cosa, io e Olivia parliamo molto e stai tranquillo, tua moglie ti tradisce quando vuole, è più che pronta per questo, secondo Olivia.

– Ho già notato che la mia amica, a proposito, Camila mi ha sorpreso, non pensavo che se la sarebbe cavata così bene, a volte sembra addirittura che abbia esperienza in questa materia.

– Le donne sono così, queste cose le assimilano molto meglio degli uomini, ora torniamo a vedere i video.

Quando siamo tornati in soggiorno abbiamo trovato una sorpresa, i due si erano anche cambiati d’abito e ora portavano una bambola. Vedendo la nostra ammirazione, i due si alzarono e andarono a mostrare i pezzi nel loro insieme. Erano trasparenti, mostravano perfettamente i contorni dei seni, i broncio duri e i perizomi che indossavano entrambi. Mia moglie era lì, quasi nuda davanti al mio amico e io non ero geloso, anzi, mi piaceva l’idea che lui la vedesse quasi nuda. Il mio cazzo ha insistito per diventare duro e sporgere davanti ai miei pantaloncini. Olivia se ne accorse, guardò Camila e disse:

– Tuo marito cammina con tutta la corda come amico.

Camila guarda Miguel che era anche duro e dice:

– I nostri mariti intendi, guarda la tua Olivia, il suo cazzo quasi fuori dai pantaloncini.

(Da seguire…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *