Colazione con Galatea

di | 10 de Dicembre, 2022

Relazione inviata dopo il nostro incontro. Mi piace chiedere loro di scrivere del nostro appuntamento.

Non potevo scrivere prima

Spero che tu abbia ancora tempo…

Erano quasi le 7 del mattino e stavo guidando verso la pasticceria dove avrei incontrato Galateia… Il mio cuore batteva all’impazzata per un misto di eccitazione e curiosità…

Com’è lei? Ci sarà chimica?

Sono arrivato presto e stavo aspettando in macchina… ero nervoso… e se mia moglie decidesse di chiamare????

Ma poi sono riuscito a fulminarla e lei mi ha detto che era già al panificio.

Sono entrata e l’ho vista subito seduta al tavolo…non mi aveva visto e quando sono andata a salutarla si è alzata ed è andata in bagno.

Mi chiedevo come sarebbe stato sotto quei vestiti…

L’ho contattata e mi sono fermato fuori dalla porta.

Lei era sorpresa.

Ero teso… Hai presente quando non vuoi parlare e cadi fuori di bocca?

Dopo che ebbe pagato il caffè, salimmo in macchina e andammo dritti al motel… il Phoenix Motel…

Dentro la macchina, le ho lisciato le cosce… che deliziose bacchette…

morbide… formose… chiedevano una piccola presa in giro…

Sono andato un po’ più avanti ed ho esplorato quel delizioso triangolo di cosce e figa… Non sono un esperto di geometria, ma volevo solo ricavare una tangente da quella figa e se si bagnava ricavarne una secante …

le mie dita sono uscite bagnate…

che arrapamento!!!

Siamo arrivati ​​al motel e la ragazza ci ha dato la chiave…

Entrando nel garage tutto quello che dovevo fare era abbassare la portiera e abbiamo iniziato a limonare… mettici sopra la mano ed è nella tua mano… l’ho preso a destra e gli ho dato una bellissima sensazione di bacio così caldo, morbido, corpicino offerto… asciugato da carezze, baci…

Le ho baciato la bocca… e le mie mani hanno esplorato il suo corpo in diversi punti…

finché non si annidano nella figa…

La bellissima Xana… bagnata… ed era una fontana di succo…

Avevo il cazzo che mi esplodeva dentro i pantaloni e lei lo prese… fu un pompino selvaggio… totale… praticamente leccò ogni centimetro e bevve ogni goccia di eccitazione che usciva dalla sua bocca. .

Non ce la facevo e mi sono tolto le mutandine… E la troia indossava una minigonna… tutto offerto per sesso… Volevo ancora sedermi sul mio cazzo dentro la macchina… ma volevo esci presto e speronati volontariamente in quella figa bagnata e spudorata…

Siamo scesi dalla macchina e la fottuta chiave non entrava!!!!!

Non ho mai visto una roba del genere.

Semplicemente non ci entrava e quella dannata porta non ci entrava e il desiderio si mescolava alla delusione…

Ho dovuto cambiare la chiave…

E poi la porta di un’altra suite si aprì.

siamo entrati e sembravamo 2 adolescenti. . .

Ci siamo dati un grande abbraccio e un bacio sulla bocca dove entrambi ci siamo divorati.

Era un’erezione in crescita… e voleva succhiarla tutta… fargli un bagno con la lingua aperta come un libro o un bacio greco che ti fa tremare la gamba dall’emozione…

Me ne stavo lì… aperto… come un libro con queste gambe divaricate… e stavo per leggerlo tutto… leggere il Braille con la mia lingua…

gemeva… e la sua figa era molto, molto bagnata… adoravo quei gemiti e quella figa…

Volevo di più e ho strattonato quel fianco come se fosse un’anfora di elisir sessuale…

Era avvincente ed ero posseduto dal desiderio di leccare quella fica fino all’orgasmo… quando lei era vicina… mi spingeva il cazzo…

ma lei, sapendolo, ha deciso di uscire dalla mia bocca e succhiarmelo…

È stato meraviglioso!!! Era una sensazione indescrivibile di essere inghiottito intero…

Questa messalina aveva fame di sesso… e ha deciso di mettersi in mostra ovunque…

Ero fasim facim per lei… e ho mangiato il gatto con piacere…

Quella figa era fantastica… mi sembrava di sbucciare il mio cazzo come se fosse una banana…

Delizioso, eccitante… Non ho mai visto un gatto mordermi il pene…

Era un lupo che divorava la sua preda.

E tra avanti e indietro… i nostri fianchi si stringono e si rilasciano… ho pompato quella figa…

Il mio cazzo era duro come la roccia e volevo questa mesalina…

Finché non arrivo…

nooooooooooooooooo

Non voglio venire Dopotutto, prima le donne.

Mi sono divertito molto in mille spasmi.

annaffiato tutta quella figa….

Poi ci siamo presi una pausa, ma sono andato e ho provato a succhiare quella figa…

Non mi piace il mio odore… è troppo forte. Mi piace l’odore, il sapore della sua figa… ma senza il mio brodo

Ho preso un vibratore e ho iniziato a succhiare il clitoride mentre il vibratore si prendeva cura di lei.

Volevo che il mio cazzo si alzasse ma non ha risposto… è stata una mezza pompata che non ha aiutato molto…

Ci siamo abbracciati… ma vorrei che si fosse presa quella canna per impazzire mentre facevamo sesso… chissà la prossima volta? Attendo con impazienza una tua risposta. Baci, tuo peloso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *