Computer portatile

di | 8 de Dicembre, 2022

La mia famiglia è un po’ diversa. Siamo quattro fratelli. mia madre è rimasta incinta

diciassette e aveva Juliana, ora 20. Il padre è scomparso nel mondo e fino ad oggi non l’ha fatto

sai. Poi mia madre ne sposò un altro e ebbe Fernando, che oggi ha 18 anni.

Ha perso anche suo padre, perché non voleva nemmeno sapere di suo figlio. Quindi mia madre si è sposata

ancora, e da questa unione è nata mia sorella Mariana, che oggi ha 15 anni ed io, la più piccola di

classe, con 12 anni. Mio padre è un camionista e trascorre molto tempo lontano dalla sua famiglia. già raggiunto

stare lontano per quasi due mesi al lavoro. È abbastanza assente, ma quando torni da

È il viaggio di un padre amorevole, almeno per me e Mariana.

Mia madre è stata sfortunata con i mariti che ha avuto, quindi è sempre sola. avere bambini

come compagni e cerchiamo sempre di starle il più vicino possibile.

Lei, Juliana e Fernando lavorano in fiera e si alzano sempre molto presto per arrivarci.

tempo al lavoro Io e mio marito studiamo la sera e quindi restiamo a casa la sera.

domani dormi fino a tardi.

Viviamo in una casetta di legno che mio padre è riuscito a comprare per noi. HA

Tre stanze. Uno da mia madre, uno dalle figlie e un altro da me e Fernando. abbiamo dormito

su un lettino, io sopra e mio fratello sotto. Anche le mie sorelle hanno le loro. IL

Juliana sta al piano di sotto e Mariana dorme al piano di sopra.

A casa avevamo molta libertà. Era comune per me vedere le mie sorelle senza vestiti e persino

fare la doccia con loro. Ma nel corso degli anni iniziarono a esserci delle riserve

su di me, perché stavo già diventando un bravo ragazzo.

Non mia madre, ma le sorelle già evitavano di mostrarsi nude. non lo erano più

sarà come prima.

Ma stava diventando tutto troppo complicato per me da capire. È solo che in a

un giorno, un sabato, verso la fine della giornata, tornai a casa dopo essere andato a giocare

palla, e quando sono entrato in casa, ho sorpreso mia sorella Juliana che usciva dal bagno avvolta

in un asciugamano Non sarebbe insolito. Ma poco dopo, mio ​​fratello Fernando

Anche lui è uscito, avvolto in un asciugamano. I due stavano facendo la doccia insieme.

Mi guardò un po’ sorpresa che li avessi visti entrambi. chiesto con il tuo alzato

aggressivo: “Cosa stai guardando, marmocchio? Mi hai mai visto senza i miei vestiti addosso?”

Non ho nemmeno risposto. Ho provato a lasciare il palco e sono andato nella mia stanza. Poco dopo, sono andato a prendere il

il mio bagno E mentre facevo la doccia ho sentito la moto di mio fratello mettersi in moto. Juliana, bussando alla porta di

bagno, mi ha appena detto che usciva con suo fratello. Sarebbero andati a una festa. Dovevo restare

aspettando l’arrivo della madre e di Mariana.

E poi la bici era sparita. Ero bloccato. Se fossi un “ragazzo”, come lei

ha chiamato, non la vedevo più senza vestiti, come poteva mio fratello, molto più grande?

Fratelli e sorelle, certo. Ho finito il bagno e ho aspettato che arrivasse la mamma per preparare la cena.

Quando è arrivato, ha solo chiesto se i due fossero già partiti. Confermo. commentato

nel caso li vedessi fare la doccia insieme. Mia madre ha cercato di minimizzare la questione,

sostenendo che probabilmente avevano fretta di andarsene ed è per questo che hanno fatto la doccia insieme.

Mi ha chiesto di dimenticarmene, che eravamo una famiglia e che era sempre comune

verificarsi.

Ho anche accettato quello che mi ha detto, ma non mi ha convinto. Ho cominciato a prestare molta più attenzione al

da loro. Qualcosa era successo e stavo per scoprirlo.

Questo sabato sera, verso le due del mattino, i due sono tornati. mi sono svegliato con il rumore

della moto che entra nel cortile. Entrarono. Mio fratello, appena arrivato, è entrato nel nostro

camera da letto, si spogliò e andò a fare la doccia. Ho finto di dormire, solo per fare la guardia. ho sentito

sorella che le diceva di fare una doccia veloce perché anche lei voleva fare la sua e così via

Ero stanco. avevo bisogno di dormire

Dopo qualche minuto rientra nella stanza. Controlla se sto dormendo.

L’ho capito perché si è avvicinato molto e mi ha toccato. Continuavo a fingere di dormire.

Sfortunatamente, è successa la cosa strana. Lasciò la stanza e tornò quasi un’ora dopo. è rimasta

immaginando che sarebbe andata a dormire con sua sorella, ma siccome la sua stanza è accanto alla mia,

Avrei sentito qualcosa. Ma no. Non ho sentito assolutamente niente. ho passato tutta la notte

sveglio, pensandoci.

La mattina presto, ho sentito mia madre chiamare. Erano quasi le nove del mattino. Ferdinando

e Juliana stavano ancora dormendo. Mi hanno ordinato di lasciarli dormire, perché erano arrivati

tardi alla festa

La giornata è trascorsa normalmente. Qualche litigio, tanto per cambiare. Ridi, un buon pranzo. tutto quello

La domenica può offrire. Ma non potevo dimenticare per un momento il fatto che

è successo al mattino.

Ma sarebbe ancora più intrigante.

Di notte, dopo Fantastic, mi sono addormentato. E lì, all’alba, mi sono svegliato con

la cuccetta a dondolo Mio fratello si era alzato. È venuto da me e ha controllato se io

Stavo dormendo. Quando non ho reagito, è scivolato via e ha chiuso la porta della camera da letto. Oh dove

Ci tornerei? Rimasi alzato aspettando di vedere a che ora sarebbe tornato.

letto. Quasi due ore dopo, entrò silenziosamente, si sdraiò, facendo attenzione a non fare nulla.

Non c’è movimento nella cuccetta.

Volevo chiedergli dov’era andato, ma sono rimasto solo. scoprirei

un’ora o l’altra, anche.

E così è stato per una settimana. Ogni giorno si alzava all’alba, usciva e tornava

dopo un’ora, due ore. Volevo tornare indietro e guardare, ma

Avevo paura che tornasse all’improvviso e non mi vedesse a letto. Fu allora che mi venne l’idea di

prendi un quaderno e inizia a scrivere le ore. Se n’è andato, ho guardato l’ora e l’ho annotata.

Quando è tornato, l’ho scritto anch’io. Certo, ci sono stati giorni in cui non l’ho nemmeno visto tornare, perché

addormentato.

Ma alla fine della settimana mio padre tornò dal suo viaggio. Starei a casa per una settimana

poi partiva con il camion e si dirigeva verso nord-est, dovendo restare lì

quasi un mese. La cosa interessante è che quella settimana il fratello non è uscito di casa nemmeno una volta.

camera. Ho tratto alcune conclusioni. Ma niente di certo.

La settimana è passata, mio ​​​​padre è andato in gita lunedì pomeriggio. Quindi l’ho immaginato di notte

le cose sarebbero di nuovo impegnate.

Solo mio fratello non si è mosso. Penso che abbia finito per dormire. Tanto che in giro tanti

La mattina presto, ho visto la porta della camera da letto aperta. Qualcuno è entrato, si è avvicinato ai nostri letti.

Ho controllato se stava dormendo. Tirò il lenzuolo e mi coprì. Poi ho capito che era mio.

madre. La sorpresa è arrivata dopo: si è accovacciata. Prese Fernando per mano e andò con lui,

chiudendo la porta

Aveva decifrato il diagramma. Mia madre e mio fratello hanno dormito insieme. Di conseguenza,

che mentre mio padre era a casa non è successo niente. Era solo lui in viaggio che lei veniva a prendere

lui nella nostra stanza. E infatti, un’ora dopo è tornato, è scivolato via ed è andato a letto,

pausa dalla festicciola che aveva appena fatto con nostra madre. È stato così per quattro

giorni consecutivi. Quasi nello stesso momento, quando entrambi pensavano che lo fossero tutti

addormentato, è andato a letto e io scrivo tutto.

Restava da vedere se avessero effettivamente fatto sesso. Tutto indicava di sì, ma non volevo crederci.

che mio fratello si scopava sua madre. dovevo dimostrarlo. Ho iniziato

immagina un modo per spiare, senza correre rischi. Durante uno dei miei tentativi, quando ho ottenuto

In mezzo alla sala, ho calpestato un’asse allentata e ha fatto rumore. Mi sono congelato. sono corso verso

letto, solo in punta di piedi. Ho avuto solo il tempo di salire sulla cuccetta e coprirmi. così lui

mio fratello entrò nella stanza, controllò se dormiva e andò a letto. Pensare

che ho finito per disturbare la sua festicciola.

Durante il giorno le cose erano normali. Non c’è gentilezza tra loro, niente. e quando io

Io c’ero, non c’ero Non ho visto assolutamente niente di diverso. Di sera le cose si stavano scaldando.

Ho seguito dove si trovava mio fratello per quasi due mesi. E durante quel periodo,

Secondo i miei appunti, è mancato all’appuntamento solo otto volte. in quel momento il

sdraiati e dormi. Doveva esserci un contatto preciso tra loro. Probabilmente durante il

giornata in fiera Erano d’accordo con tutto. Quando andare, quando no. Queste cose.

Quando mio padre tornò dal suo viaggio nel nord-est, rimase per quasi due settimane. ho percepito

più volte la volontà che mio fratello ha trascorso la notte. Si muoveva tutto il tempo nel suo letto.

È rimasto alzato più tardi, a guardare la TV. Era persino divertente vederlo così. pazzo

a destra, per divertirsi un po’ con la madre, e laggiù il padre che fa il lavoro.

Fu un sollievo per lui il giorno in cui mio padre partì per un viaggio. È venuto di notte, se n’è andato

organizzare una festa vivace. E quel giorno la festa deve essere stata bella, perché lo ero

Mentre aspettavo che tornasse mi sono addormentato, mi sono svegliato, mi sono riaddormentato e verso le quattro del mattino è tornato.

Se lo avesse saputo, avrebbe avuto il coraggio di andarci a sbirciare.

Stavo impazzendo con questa storia. Tanto che mi sono ritrovato più volte a camminare nel

corridoio per memorizzare quale piano era rumoroso e quale no. È stato divertente. Ma tutto

questo per preparare il tempo per spiare. Al sicuro, ovviamente, perché non voleva essere scoperto

figuriamoci rovinare la tua festa.

Fino al giorno in cui mi sono riempito di coraggio. Mi sono messo due calzini ai piedi, prima

dormire. Ad un certo punto il fratello si è alzato, come al solito, è uscito, ha chiuso la porta. ho dato

quindici minuti e scese con cautela dalla cuccetta. Mi sono trascinato lungo il corridoio. nemmeno respirare

Respirai, ci andai con tutta la cura del mondo finché non fui appoggiato al muro della camera da letto. non era nemmeno

Ho bisogno di spiare. I suoni dall’interno della stanza dicevano tutto. fratello era

mettere la legna da ardere anche a casa di mia madre. Ed è stata una bella scopata, perché ho sentito i gemiti

lei, anche se la stanza era chiusa a chiave. Ho anche provato a guardare ma

Avevo paura di toccare la serratura.

Rimasi lì per quasi mezz’ora, ascoltando tutto quello che succedeva dentro. sono andato

subdolamente quando ho capito che avevano finito, poiché ero calmo dentro.

Tornai in camera, salii sulla cuccetta, mi avvolsi nel lenzuolo e quasi mezz’ora dopo lui

si è presentato. Entrò e si gettò sul letto addormentandosi subito. iniziato a russare

stanco penso.

Se il fatto di essersi scopato sua madre era abbastanza folle da guardare, gli eventi che seguirono

passerebbe, mi lascerebbe ancora più stupito.

Venerdì sera, l’amico ha fatto una piccola sveltina. Secondo i miei appunti, è durato solo

mezz’ora. Non so nemmeno se l’hanno fatto.

Sabato mattina, dovevano essere circa le sei del mattino. Faceva freddo, pioveva. amico

non si è nemmeno alzata per andare alla fiera con sua madre. L’ho sentita chiamarlo diverse volte e lui solo

Mi ha risposto che sarebbe andato più tardi, che avrebbe aspettato che smettesse di piovere per uscire in moto.

La mamma è entrata nella stanza, mi ha dato un bacio dicendo che sarebbe tornata più tardi oggi, per favore.

le promozioni che avrebbero avuto in fiera. Mi ha detto che Mariana l’avrebbe accompagnata e che se volevo,

andateci nel pomeriggio per aiutare. Mentre se ne andava, ripeteva a Fernando che andava avanti, ma

che lui e Juliana avrebbero aspettato alla fiera. L’ho solo sentito ringhiare. Con questa pioggia che cade

questo freddo, dovevi stare a letto e dormire davvero.

Quando mi sono svegliato erano quasi le nove e mezza del mattino. Ho guardato nella cuccetta inferiore, amico no

era finita. Mi alzai ancora un po’ intontito e quando uscii dalla stanza notai che la doccia scorreva.

Pensavo che il fratello stesse facendo la doccia. Sono andato nella stanza di mia sorella, non l’ho vista sdraiata. GIÀ

Ho immaginato le cose.

Tornai alla porta del bagno. I miei sospetti sono stati confermati. I due erano in bagno insieme,

un’altra volta. Pensavano solo che stesse dormendo. improvvisamente ho sentito a

forte gemito, avvicino l’orecchio alla porta. Poiché la doccia scorreva, potevo solo sentirne un po’

batte. La mia curiosità mi è sfuggita di mano. Sono uscito con cautela per non fare rumore, mi sono messo le scarpe

una pantofola e fece il giro della casa, uscendo dal bagno.

Quindi sì, potevo sentirli entrambi. Mio fottuto fratello ha messo il bastoncino nella mia manna,

anche. E si stava divertendo, perché da quello che diceva era chiaro: “Mettilo, mettilo

Di più. Dai, fai di più.”

Non volevo crederci. Non bastava la madre, anche la sorella?

Oh sì, mi è caduto il chip. Deve averla mangiata per un po’ ormai. Di conseguenza

che li aveva già sorpresi sotto la doccia insieme l’altro giorno. Ed è per questo che mia madre non lo fa

preoccupato quando l’ho detto. Prima di trovare una scusa. Voglio dire, sapeva che lo era.

mangia la ragazza, perché anche lui l’ha mangiata.

Ho pensato di romperli. Ma sai cosa? L’ho lasciato rotolare. Se le cose stavano così, lo è

perché lo volevano così e io ero quello che non voleva intralciarli. Sono corso da lì a casa,

perché hanno finito di fare sesso e hanno chiuso la doccia.

Quando se ne sono andati, avvolto negli asciugamani, ero seduto al tavolo a bere il mio caffè. “trasformato

Ora è di moda per voi due fare la doccia insieme, vero?

“Siamo in ritardo. Ecco perché abbiamo fatto il bagno insieme”, ha risposto.

Ho fatto finta di crederci. La madre vi ucciderà entrambi, tutto qui. Sono quasi le dieci

non sei ancora stato lì per aiutarla”, commentai.

Circa quindici minuti dopo, i due sono partiti in moto. È decisamente finita. lei con lui

La sua figa brucia per aver ricevuto così tanto cazzo da suo fratello.

Adesso era il momento di prestare attenzione a tutto ciò che stava accadendo intorno a me. c’era un sacco di cagna

cavalcare e loro pensavano che non mi importasse. Mi hanno trattato come un Mané, pensando

che non sapevo niente. Idioti! Io, il mio portatile, la mia penna e il mio taccuino,

registriamo tutto.

Ho dovuto lavorare sul mio spionaggio quando stava per scopare sua madre. dovevo avere

un modo per vederli scopare entrambi. Ma come? Da fare? Ho avuto poco tempo per provare

spiare. Il problema era che tornava sempre dopo averla scopata. Ovviamente volevo mantenere il file

apparenze. ===> Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *