Crown riceve, Tasty Oral di Novinho

di | 12 de Dicembre, 2022

# Copyright riservato. Ne è vietata la riproduzione, salvo espressa autorizzazione dell’autore. Legge: 5988 del 1973#

conto un

Caro diario, è da un po’ che non scrivo quello che mi succede, a fine anno era tutto molto movimentato. L’ufficio è andato in ricreazione e per fraternizzare con la mia squadra ho affittato una casa vacanza sulla costa, sarebbero stati 5 giorni, abbiamo programmato la partenza per venerdì mattina, siamo partiti in 2 auto con un totale di 10 persone. Da quando ho divorziato, dopotutto non avevo preoccupazioni, una donna single come me era nel pieno della mia vita, mi sentivo molto pronta per il sesso, mi sentivo un lupo a 60 anni, non ero male, corpo piccolo e magro , pochi seni ma sodi, ero felice perché potevo fare quello che mi piaceva di più, essendo vestita molto leggera, mi piaceva andare senza reggiseno, ero nei giorni prima di questo tour come un trucco, ero bagnata per la maggior parte della giornata . Volevo davvero sedermi nel ruolo di un ragazzone, fortunatamente per me il pilota più giovane della mia squadra è stato il primo a confermare la sua presenza, aveva 18 anni. Per mia fortuna amava i miei piedi, ogni volta che andavo in ufficio con i sandali camminava come un cane in ufficio, ero sempre molto civettuola ogni settimana alla pedicure era incaricato di prendersi cura dei miei piedi, visto che avevo un fan quindi non potevo deludere, la mia manicure si è sempre presa cura di me. Mi piaceva dipingere le unghie di rosso, penso che apprezzasse le mie dita e la mia modestia. Parte di loro era un set perfetto, le dita dei piedi erano grandi teste, gli piaceva lungo. e unghie molto quadrate e notò che ogni volta che mi vedeva con i sandali non nascondeva la sua erezione. Ero innamorato di lui e niente come un viaggio per incontrarci. Sono rimasto sorpreso dal fatto che abbiamo preso un appuntamento per lasciare l’ufficio. Ho guidato e lui si è seduto sul sedile posteriore esattamente al centro, dalla sua posizione potevo vedere i miei piedi. Se io per prenderlo in giro mi metto uno zoccolo con i tacchi Anabela, so che è vietato guidare ma sono stata fortunata. Non ha potuto fare a meno di fissarmi i piedi per tutto il viaggio. Nel poco traffico che si stava formando davanti al casello mi sono guardato nello specchietto retrovisore e sembravo un pervertito guardando lo zoccolo, in quel momento ho tolto il piede dal casco e ho lasciato solo l’alluce sulla suola, non è che il bastardo ha iniziato ad aprire la bocca della porta e sbavare, poi si è pulito, il mio pene mostrava le mie mutandine tutte appiccicose, com’erano piccole gocciolava un po’ mi aveva rasato mi aveva lasciato solo i baffi volevo sentire la freschezza del mare nella mia figa, era molto voluminosa, labbra grandi, l’ho chiamata la mia bocca sdentata kkkkkk. Finalmente tornavamo a casa puliti, scaricavamo le macchine e andavamo a mangiare qualcosa, mentre la gente preparava il pranzo, io andavo in bagno a togliermi quelle mutandine appiccicose, poi mettevo solo un vestito e delle cuffie, ammetto che ero molto stanco, mi piaceva molto toccarmi, ma nonostante tutto il letto eccitato, la notte prima non avevo dormito. La gente è andata fuori di testa andando in spiaggia Ho detto che mi sarei riposato lo stesso abbiamo mangiato e siamo andati in camera mia perché la finestra era aperta faceva molto freddo purtroppo le porte della camera non avevano la chiave quindi non potevo non l’ho fatto rimango nudo ma siccome ero senza mutandine ho potuto rilassarmi, mi sono sdraiato sul letto a faccia in giù e ricordo di aver sentito la gente andarsene, ho sentito qualcuno tornare a casa con gli occhi chiusi ho immaginato che qualcuno avesse dimenticato qualcosa mi sono appena addormentato non lo faccio Non ricordo quando è successo ma mentre dormivo mi sentivo appiccicoso, mi sentivo eccitato, ho sentito le areole del mio seno contrarsi quando mi sono svegliato, c’era qualcuno che mi succhiava l’alluce, succhiava forte, mi ha dato un’occhiata, ho aperto i miei occhi ed eccolo lì, questo agente immobiliare di 18 anni sembrava un cane assetato, ha ingoiato il mio alluce, ho chiuso gli occhi e non riuscivo a immaginare cosa stesse succedendo incredibile ero tutto eccitato pronto per il sesso io mi sento così eccitato dalla glassa che scorre lungo il mio cosce e così erano, beh ho fatto finta di dormire in un attimo ho allargato le gambe. In quel momento ho notato che aveva smesso di succhiarmi il pollice, immagino fosse rimasto ipnotizzato dalla fica quasi rasata di Moustache. Dopo un po’ ha iniziato a baciarmi le gambe fino a raggiungere le mie cosce, non si è eccitato, ha infilato la testa tra le mie gambe e ha iniziato a succhiarmi la figa, si stava godendo il mio affetto, leccava come un cane assetato e io era così eccitato che i miei capezzoli duri come pietre erano al loro punto era passato molto tempo da quando un uomo mi aveva succhiato e per finire un ragazzo di 18 anni ha vinto alla lotteria, la sua lingua mi ha riempito ed è entrato nel fondo. Che lingua, oltre che profonda, la sua lingua era spessa, deliziosa, era bagnata di saliva e la sua saliva si mescolava al miele che usciva da me. Mentre la sua lingua mi penetrava sentivo la sua barbetta accarezzarmi la figa, non potevo sopportarlo, venivo, venivo nella sua bocca, la mia figa muoveva la sua lingua e il mio seme schizzava fuori, lui capì e come un aspirapolvere risucchiò tutto la melassa che ne è uscita, è stato un vero aspirapolvere per me, sono uscito gustoso, gli ho riempito la bocca e lui l’ha ingoiato tutto, finché non ho sentito qualcuno del personale aprire la porta, mi ha lasciato andare velocemente, e saltò fuori dalla stanza. Provai di nuovo sollievo, ero entrato nella bocca del giovane e mi addormentai.

Altre storie erotiche  Storia erotica bdsm - Giochi sessuali

Commenta cosa pensi della storia della casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *