EVJF per una nuora bisognosa!

di | 26 de Novembre, 2023

Due settimane prima del suo matrimonio, mia nuora è venuta a stare a casa perché
Mio figlio era in viaggio e non volevo restare solo fino a quando
matrimonio, Sara era a suo agio a casa e vestita
Mi ha lasciato duro in diverse occasioni.

Ebbene, dopo 7 giorni, ha detto che sarebbe arrivato due giorni prima, perché
Lo staff gli ha preparato un addio al celibato.

Ho notato che Sara era un po’ arrabbiata con lui.

Le ragazze di casa allora chiamarono Sara per salutarla, era tutto
In combinazione con la telefonata di Alan, lei ha ceduto e ha detto che l’avrebbe fatto.
Resta a casa.

Ebbene le ragazze hanno detto che hanno già pagato tutto e se è cambiata
Le idee aspettavano.

Sara è andata in camera sua, le ragazze stanno uscendo e visto che ero in ferie è andato tutto bene.

Dopo un’ora, Sara appare nella stanza, ancora un po’ turbata…

Se Alan non voleva stare vicino alla sua futura moglie e moriva dalla voglia di farlo,
giocando con gli altri quando mi ha salutato, bellezza, più come se avesse già mangiato
Agli occhi di Sara, questa sarebbe l’occasione per provare qualcosa…

Gli ho chiesto come stava e se voleva qualcosa…

“No, signor Alex, Alan aveva promesso di essere lì e tuttavia lei mi saluta.
Con gli amici so che ci saranno delle lamentele, sono così, mi dispiace dirlo.
Quello”

Risposto

“Va bene sentirsi così, ma perché non mi dai il resto?” andare
Addio anch’io!

– “Le ragazze della famiglia sono qui, non voglio che nessuno mi giudichi o
Ne parleremo più tardi.”

Altre storie erotiche  Mia cognata ha insistito così tanto che alla fine l'ho mangiato

“È assolutamente vero, ma posso salutarti se vuoi.”

Faceva freddo quel giorno e io indossavo quelle felpe che quando entra il gallo
È difficile, non c’è modo di nasconderlo…

Sara guardò attentamente il volume e arrossì…

“Con me non dovrai preoccuparti, non lo dirò a nessuno e comunque
Ti diverti un po’, in fondo ho visto che ti piace scherzare,
I tuoi vestiti mi fanno sempre venire duro.

Sara rise…

“Mi dispiace signor Alex, ma adoro vedere la reazione di un uomo, già suo figlio
Lui lo sa e continua a dire che posso dimostrare di più che sono solo suo.

Disse

“Sembra che oggi non sarà solo tuo… quindi cosa ne pensi di romperlo?”
Anche la tua piccola regola?

È allora che tiro fuori il cazzo…

“Dannazione signor Alex, lei è molto più cattivo di Alan, e se lo scoprisse?”

Sono andato a casa di Sara

“Dai Norinha, succhia la pika del tuo patrigno se si strozza, lo so.
chi vuole “

Poi Sara inizia un delizioso pompino, succhiando la testa, ingoiando il cazzo,
Lei scende fino alle mie palle, lasciandomi il cazzo sbavare.

continua dopo l’annuncio

Iniziamo un 69, le succhio la figa finché non viene…

Dò a Sara d4 e passo il mio cazzo attraverso la porta della sua figa e del suo culo…

“Dai Sogrinho, fanculo questa puttanella, fammi sembrare una puttana, oggi è il mio giorno”

Poi comincio a martellare quella figa con desiderio, schiaffeggiandola e tirandole i capelli.

Sara si gira e geme forte…

Le metto un dito nel culo e lei urla ancora più forte…

“Fanculo questa puttanella, oggi è il mio addio al nubilato.”

Altre storie erotiche  Autoistruttore che mangia studente sposato

Dannazione, era arrapata da morire e mi mordeva il cazzo con quella figa.

“Ecco, cattiva Norinha, cavalca questo pika, d’ora in poi lo avrai
“avere un marito e un amante nella stessa casa”
Sara alza il culo per aria

“Dai amico, fanculo, rompimelo, voglio ricordarlo
arrivederci sempre »

Questo mi ha fatto impazzire ancora di più…

Ho tenuto Sara per i capelli e le ho dato uno schiaffo forte sulla figa per fermarla.
gonfia e cruda… Sara è venuta intensamente e io quasi…

Ho respirato, ho respirato per non venire, e poi
Ho cominciato a leccarmi quel culo stretto…

Mentre lei si rilassava e si abituava al cazzo dentro, andai
aumenta il ritmo…

“Ehi patrigno pervertito, fanculo questa puttanella, la tua figliastra ti amerà.”
visita spesso…”

Queste parole mi hanno fatto incazzare ancora di più… stavo per venire.
Quindi ho tirato fuori il cazzo da quel culo…

“Mettiti in ginocchio Norinha, oggi avrai il latte in bocca”
Sono venuto deliziosamente, le ho riempito la bocca di sperma.
Ci siamo fatti una doccia e abbiamo continuato….
Sara ha iniziato a visitare di più la nostra casa dopo che si sono sposati…
Aggiungi gli spazi vuoti (undici) nove, quattro, uno, quindici, sette, nove, venticinque
Se vuoi puoi inviare una email a safdodotado41 gmail com
Se ti piacciono le storie o hai questi desideri, chiamami! Prometto discrezione
e il segreto, una buona conversazione, dopotutto mi piace conoscere i desideri e i desideri di
una donna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *