Fidanzata in viaggio con l’amante pt.1

di | 8 de Dicembre, 2022

La mia ragazza, hotwife (Nathali, immaginaria), ha deciso che voleva viaggiare con me e il suo amante abituale a Capodanno, avrebbe dovuto pagare tutto (3 biglietti, hotel, auto a noleggio, tour, tutto).

Ha deciso il destino (Floripa), ho comprato tutto, ho organizzato tutto. Mi ha avvertito di essere preparato, perché mai nella mia vita sarei stato così umiliato, maltrattato. Secondo lei, stava preparando per me uno scenario di umiliazione estremamente crudele, stava componendo questo scenario con Paulo (nome fittizio), il suo fedele amante.

Il giorno in cui siamo partiti per il nostro viaggio, ho preparato tutto, l’ho messo in macchina, mi sono fermato dall’amante della mia regina per ritirarlo. Erano dietro a baciarsi e toccarsi selvaggiamente e io ero l’autista.

In aeroporto ho giocato a fare lo zerbino, caricando il trolley con tutti i nostri bagagli mentre noi due camminavamo ancora un po’ mano nella mano, come una coppia. Volevano fare uno spuntino, ovviamente pagato da me, poi abbiamo aspettato l’orario del volo.

Sull’aereo, la mia regina ha segnato i suoi posti uno accanto all’altro e il mio nell’ultima fila dell’aereo, solo per lasciarmi nell’angolo! Ma ogni tanto passava accanto a loro fingendo di dover andare in bagno, si accoccolavano sempre insieme, a volte si appoggiava alle sue spalle.

All’atterraggio, mi hanno detto di aspettare i bagagli sulla giostra mentre giravo per l’aeroporto e di mandare loro un messaggio solo quando avevo già ritirato l’auto a noleggio, l’avevo imballata ed ero pronto per essere il loro autista, cosa che ho fatto .

Ho inviato il messaggio quando tutto era pronto, quando sono arrivati ​​ho aperto loro la portiera, si sono seduti dietro, lei ha messo le gambe tra i sedili anteriori, lasciandomi i piedi in grembo e hanno iniziato a baciarsi, mi ha detto di massaggiare i suoi piedi.

Arrivato in hotel ho controllato nella camera tripla che avevamo preso, era un letto matrimoniale e un letto singolo nella stanza e c’era una piccola stanza con un divano. Disse che non sarei rimasto nella stanza, che all’inizio avrei dormito sul divano e che se mi volevano nella stanza mi avrebbero chiamato.

Siccome era già molto tardi hanno deciso di non uscire il primo giorno, hanno ordinato un bel banchetto per il servizio in camera pagato da me (pago sempre tutto io), non mi hanno permesso di ordinare proprio niente, io andarono a mangiare quello che avevano avanzato, io che non volevano più.

Mangiarono in camera da letto con la porta chiusa, e io ero in soggiorno come ordinato, impossibilitato ad accendere la TV, dovendo stare fermo ad aspettare un ordine della coppia. Dopo tanto tempo mi hanno chiamato, dovevo togliere il cibo, i vassoi, ecc. di spazio per loro, e mi è stato anche permesso di scegliere quali avanzi volevo nutrire. Il cibo era già completamente freddo, hanno solo mangiato con largo anticipo e hanno deliberatamente lasciato il cibo ancora più freddo per aumentare la mia umiliazione, il che mi ha reso follemente eccitato.

Hanno anche versato tutto più del normale, per farlo sembrare come il resto, ma siccome avevo fame, ho mangiato a sazietà. La regina ordinò che dopo il pasto tornassi sul divano e non facessi niente e dormisse e loro continueranno a chiamarmi.

Circa un’ora dopo il pasto hanno cominciato a fare sesso, mi hanno proibito di guardare, ma ho sentito tutto. E che notte di sesso hanno passato, è stata più di un’ora di gemiti, rumori del letto, ecc, ecc, hanno dovuto fare 2 o 3 giri in diverse posizioni.

Dopo un lungo periodo di divertimento, mi hanno chiamato per pulire la mia regina. La quantità di sperma era assurda, me l’ha fatto pulire nel modo più umiliante che ci sia, cioè, come ama dire lei, assaggiandolo, cioè ‘me lo fa leccare tutto e stare con quello in bocca per diversi minuti. La quantità era enorme, e la regina fu particolarmente crudele, facendomi passare circa 10 minuti ad assaporarlo, passandomelo da un lato all’altro della bocca, secondo lei, in modo che il sapore mi pervadesse. Poi mi ha ordinato di deglutire.

Per finire la prima notte del viaggio, mi disse di baciargli il cazzo in segno di gratitudine e di massaggiarlo, e di baciare lui ei suoi piedi per diversi minuti per rilassarli.

Alla fine mi lasciò riposare sul divano del soggiorno, proibendomi di lavarmi i denti quella notte.

L’obiettivo era che passassi tutta la notte con il sapore del latte del suo amante in bocca.

CONTINUA… Era solo il primo di 6 giorni di viaggio e di forte umiliazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *