Finalmente ti ho mangiato il culo.

di | 8 de Dicembre, 2022

La mia prima volta!!!

Confesso che quel giorno mi sono svegliata molto emozionata e pensando alla mia ragazza, è una mora un po’ più bassa di me, quasi 1,68 m (dipinta), lunghi capelli rossi, un paio di seni grandi e sodi, nonostante abbia 43 anni e Un corpo statuario e un culo molto bello, le ragazze di 20 anni colpiscono facilmente, non sembrano 43 o merda.

Si era separata da poco e si prendeva cura da sola di sua figlia, che aveva poco più di 3 anni, e questo mi entusiasmava perché viveva da sola con sua figlia e il suo ex marito veniva ogni 15 giorni a prendere sua figlia nei fine settimana. , ed è stato un sabato perfetto per me avere questo corpo tra le mani.

Entrambi abbiamo lavorato in una società di eventi e io ero un fotografo e un videografo e lei era il mio capo e quel giorno avevamo un evento da coprire ed eravamo entrambi in programma, ed è stata l’occasione per me di andare a casa sua per organizzare ciò che sarebbe come ea che ora.Per cominciare, volevo davvero andare a Los Angeles e mangiare quel bel corpo dato che sarebbe stata sola, perché era il giorno in cui la sua ex andava a prendere sua figlia per passare il fine settimana con lui.

Ho preso in prestito l’auto di un amico e sono andato dritto a casa sua, quando sono arrivato ho avuto un’erezione, ho suonato il clacson e lei è venuta alla porta e l’ha aperta, sono sceso e le sono andato incontro, l’ho baciata sulla bocca. e stavo già strofinando il mio cazzo su di lei indossava una gonna e la stavo premendo contro il mio cazzo e ho passato la mia mano sulle sue cosce formose lei ha preso il mio cazzo che era duro come la roccia e ho pensato che sarebbe successo proprio lì dentro il soggiorno è stato allora che mi ha detto che sua figlia era ancora lì e che il suo ex era in ritardo quel giorno- lì e sarebbe venuto da un momento all’altro, era un secchio d’acqua fredda per entrambi, perché ho capito che lei era lì anche.

Altre storie erotiche  Il mio sogno si è avverato, swing.

Ci siamo fermati nello stesso momento e da quel momento in poi abbiamo parlato solo dell’evento e io me ne sono andato, tenendomi le mani, perché volevo davvero mangiarla e lei voleva darmelo, ma quello che non sapeva è che io voleva leccarle il culo, ci ho già provato un paio di volte ma non me lo permetteva, immaginavo che avesse già fatto Anal con la sua Ex perché erano sposati da tanto tempo e sarebbe stato quasi impossibile per lui non farlo gli ho fottuto il culo per tutto questo tempo, e io ero davvero preso e doveva essere oggi che mi avrebbe dato quel bel culo.

Ho passato l’intera giornata a pensare a come convincerla a fare sesso anale con me, ed era tempo di eventi, era una festa di capodanno per un’azienda locale, era bellissima con un abito corto e tacchi alti e aveva un look molto forte presenza, visto che indossavo jeans e polo, ben vestito ma semplice visto che ero lì a seguire l’Evento a fare foto e riprese, e lei ci guardava solo da lontano, era lei il capo…

Durante l’evento mi sono avvicinato a lei e ad un certo punto l’ho trascinata sul balcone che era vuoto e ho visto l’opportunità di fare sesso con lei, l’ho baciata sulla bocca e le ho passato le mani sul culo molto duro e cattivo, ho dato le ha strofinato la schiena e le ha strofinato il cazzo sul culo e le ha baciato la nuca che l’ha fatta arrapare e lei ha risposto prendendo il mio cazzo da dietro, abbiamo giocato un po’ lì e siamo tornati al lavoro ma l’eccitazione era troppo grande. .

Lo facevamo ogni volta che mancava un po’ di tempo e nessuno ci vedeva, era quando tutto era calmo che la invitavo ad uscire di lì e ad andare in albergo, lei accettò ma era preoccupata per l’Evento ma io parlai con un amico a riguardo per finire di registrare me stesso che io e lei uscivamo insieme, e lui era d’accordo e sapeva già cosa sarebbe successo.

Siamo arrivati ​​lì con la sua macchina e siamo andati in un hotel Fazenda perché aveva vinto un soggiorno in questo hotel per aver svolto un lavoro per loro ed era ora di raccogliere la cortesia.

Altre storie erotiche  Racconto erotico di tradimento - Donna sposata il cui marito non mangia, un altro scopa

Siamo arrivati ​​e siamo andati a Barzinho per prendere un caffè finché il direttore non ci ha dato la chiave della camera.

Nel corridoio ci hanno portato in camera da letto ma la mia emozione era altissima, quando siamo entrati in camera l’ho subito abbracciata e baciata forte, lei ha risposto e subito ci siamo spogliati.

L’ho adagiata sul letto e le ho accarezzato il corpo, le ho baciato l’inguine, i seni, il collo e lei si contorceva come un serpente ucciso malamente con tanta voglia, ero anche completamente nuda e con un cazzo durissimo, è allora che ho iniziato per darle le ho succhiato la figa, e contemporaneamente mi sono masturbato, ho succhiato fino a quando ho capito che mi veniva in bocca, mi sono alzato, l’ho baciata e lei ha cominciato a succhiarmelo, è rimasta lì un po’ finché non ho messo un preservativo su di lei e si è messa sopra di lei, lei mi ha allargato le gambe e ho messo il mio cazzo in quella figa bagnata e calda perché era appena venuta, stavo per venire quando ho smesso e le ho chiesto di succhiarmelo di nuovo, mi ha succhiato con molto piacere e sapevo cosa stava facendo con la bocca, sembrava un professionista con il ciuccio, mi sono quasi avvicinato a lui quando gli ho detto di smetterla e gli ho detto che volevo mangiargli il culo e ho messo it on him 4, mais elle n’a pas laissé moi et a dit 4 non , parce qu’il avait l’air d’avoir peur de ma bite, ce n’était pas petit mais pas Tb C’était sì grande, c’était environ 19 cm et mince, et c’était dur comme jamais et je pense que ça lui a fait peur, c’est là que je lui ai demandé à nouveau et elle a dit qu’à da 4 ans , elle avait plus chaud et qu ‘elle entrait plus facilement et je serais calme avec elle situation, mais elle ne le voulait pas ainsi, c’est la qu’elle s’est allongée sur le côté et j’ai compris qu’ elle ne la laisserait bouffer sono cul che in questo modo.

Altre storie erotiche  Zia molto perversa - Racconti erotici

Ho messo un altro preservativo e mi sono sdraiato accanto a lei, le ho messo una mano sotto la pancia e l’altra intorno alla vita, lei mi ha preso il cazzo e mi ha indicato la strada per il culo, ma penso che tenesse la mano vicina per paura.

Ho iniziato molto lentamente a mettere la mia testa delicatamente in quel culo per me ancora vergine, gemeva molto piano la sentivo a malapena, mi ha dato l’opportunità di metterne di più, è lì che ha mosso il culo mi ha fatto ancora più eccitato e Ne ho messo di più ed è stato allora che ho notato che lei piagnucolava e gemeva piano mentre spingevo tutto il mio cazzo in quel culo, sembrava un misto di dolore e piacere, ho smesso un po’ di muovermi per farla abituare al cazzo dentro, e poi mi sono mosso molto lentamente e lei si è mossa un po’, ho capito che gli piaceva e gliel’ho chiesto e la risposta è stata sì. era perché si stava contorcendo sul mio cazzo e mi stava facendo impazzire e ad un ritmo quasi vertiginoso io e lei ci siamo messi insieme… È stato così bello…

Siamo rimasti lì ancora un po’ e ci siamo riposati un po’, abbiamo fatto la doccia insieme e ci siamo fatti una bella scopata sotto la doccia, poi ci siamo cambiati e ce ne siamo andati.

Mi lasciò vicino a casa mia e se ne andò, ma capii che per lei quella notte era stata speciale per entrambi, almeno per me, perché non dimenticherò mai quella notte stretta e molto, molto gustosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *