Ho mangiato il mio studente di filosofia Porto Alegre

di | 9 de Dicembre, 2022

Comincio avvertendoti che non scrivo nulla che non sia reale. Tutte le mie storie sono vere.

Ok andiamo:

Quando ero un insegnante, insegnavo in un liceo privato. Non appena sono arrivato a una delle classi mi sono reso conto di quante ragazze sexy ci fossero. Mi guardano con questi sguardi eccitanti. Ho pensato: ne mangerò diversi qui. Il tutto con la figa sfavillante, pazzesca da regalare. Ma non l’ho voluto per un po’. Ho iniziato ad insegnare in modo molto serio ed esigente. Tanti sono impazziti!!!

Hanno sempre voluto affrontare l’argomento. Una di loro, una mora (come un’indiana, che adoro!) ha cominciato a flirtare con me in modo più discreto. Sorrideva, mi chiamava gattina in camera da letto e veniva con abiti molto provocanti e io fingevo di essere furba. Stavo tornando a casa e la prima cosa che ho fatto è stata masturbarmi finché non sono tornata pensando a lei e agli altri. Un giorno mi ha chiesto il mio Facebook e gli ho detto che non potevo perché ero sposato.

Poi mi ha suggerito di creare una faccia finta, perché voleva parlarmi fuori dalla scuola. L’ho fatto. Ho fatto questa faccia solo per le puttane. Lei, ovviamente maggiorenne, mi ha aggiunto e io l’ho accettata ed è allora che le cose hanno iniziato a scaldarsi. Mi ha infastidito con parole arrapanti, ha detto che sperava che arrivasse il giorno in cui avrebbe fatto lezione con me, ha guardato la mia bocca, il mio cazzo e si è bagnato con il mio modo di insegnare. Il terzo giorno di chat su Facebook, non l’ha lasciato per meno.

Ho detto che ero pazzo a mangiarlo. Ha risposto che era pazza a darlo via e non vedeva l’ora che accadesse. Il mio cazzo si è subito indurito, l’ho tirato fuori e gliel’ho detto, e ho iniziato a masturbarmi bollente. Avevo in mano il cazzo di otto pollici, il bel cazzo grosso che so di avere e giravo come un matto. È impazzita. E ho chiesto se potevo andarla a prendere subito da qualche parte e lei non ha detto di sì? Nostro! Che follia! Vado a scopare il mio studente di 18 anni, ho pensato tra me e me. Wow, che delizia!!! Abbiamo contrassegnato il posto e lei ha detto che sarebbe andata in bagno e che sarebbe diventata molto sexy con il suo “insegnante” sexy.

Ho preso la macchina e me ne sono andato. Sono arrivato sul posto… ho visto tutto bello, profumato, delizioso. Mi piace la donna puzzolente. È salita in macchina, ha sorriso un po’ e l’ho chiamata cattiva. Abbiamo iniziato a parlare, le ho messo la mano destra sulle gambe, lei si è aperta un po’ e ho iniziato ad accarezzarle la figa, è impazzita. Non vedeva l’ora di arrivare al motel e succhiarlo ovunque. Il mio cazzo era un tronco duro. Comunque, siamo arrivati ​​al motel e quando abbiamo chiuso la porta della stanza non abbiamo nemmeno parlato, ci siamo solo abbracciati e baciati.

Mano qua e mano là, ci siamo spogliati, lei è impazzita per le dimensioni del mio cazzo. Si è attaccata a lui e ha iniziato a succhiarlo come una matta! Penso: Wow, che sogno! Bella studentessa che allatta la sua insegnante. Mamma cattiva, mamma! Est! Oh che delizioso! Non ce la facevo e sono caduta nella sua figa, ho succhiato molto e le ho anche leccato il culo! Per non farci eccitare così tanto, mi sono arrampicato su di lei e ho messo il mio cazzo nella sua figa calda e bagnata.

Ha gemuto un “haha”, ha iniziato a chiamarmi caldo, cattivo, volgare, incazzato. Sono impazzito. Afferrò e baciò la sua bocca calda. Poi l’ho messa su 4 e le ho mangiato la figa guardando quel bel culo davanti a me. Voglio leccare quel culo, ma non l’avrei fatto al primo appuntamento. Dopo circa 25 minuti di andare avanti e indietro, rendendosi conto che non riusciva più a trattenere lo sperma, le ho chiesto dove voleva il latte e, con mia grande sorpresa e gioia, ha risposto che lo voleva in bocca. Wow, poi sono diventato ancora più pazzo, e quando il flusso di sperma caldo ha colpito, ho messo il mio cazzo in bocca e sono venuto con un forte “ruggito”.

Ha bevuto tutto il mio latte. Sorprendente. Siamo andati in bagno, lei si è lavata i denti, ci siamo scambiati qualche parola e affetto con baci. Gli ho detto che era meglio di quanto mi aspettassi, mi ha detto: “Ti dico lo stesso, sei molto sexy!”. A causa del tempo, siamo dovuti partire. Avevamo altri appuntamenti e ho mangiato altri studenti che vi racconterò in un altro momento se vi è piaciuto. Vivo a Porto Alegre – RS. Se sei sposato o single o hai una relazione, vuoi provare questo insegnante cattivo e arrapato. Mandami un messaggio e ti contatterò. (51)9. 979 10 443 – Baci.

* Gli uomini non mi contattano. Solo se è per mangiare tua moglie o tua figlia.

Non ho posizione Sempre un segreto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *