Ho mangiato la sposa su richiesta del marito.

di | 9 de Dicembre, 2022

Una storia di Dragonball

Eccomi qui per raccontarvi un altro capitolo della mia vita da terrestre. Il sangue è per metà primitivo e per metà civilizzato, perché mio padre era il principe dei più grandi combattenti e assassini che siano mai esistiti. Sono Trunks, presidente della più grande Big Tech del mondo.

Nella mia storia precedente, sono andato a prendere il mio amico Goten, ma alla fine ho preso il tè con Chi Chi e ho prolungato la visita. È stata un’esperienza sensazionale, ma mi ha mandato via.

Tornato nel mio palazzo, continuavo a ricordare gli ultimi eventi che riempivano i miei pensieri. “Wow, Chi Chi è fantastica! Devo tornare da lei il prima possibile” Il mio cazzo si indurì solo a ricordarlo. Come può una donna matura far impazzire un uomo così?

Ricevo una chiamata, questa volta era la voce arrabbiata di mia madre.

Bulma: Ben fatto, giovanotto! Cosa avevi in ​​mente di perdere un incontro molto importante? Sono stato chiamato in fretta e furia perché il Presidente nominato dal Consiglio era partito per un’avventura sulla Montagna di Fuoco! Posso sapere cosa si è perso ignorando la più grande uscita “dell’anno”, signor Presidente?

Io: scusa mamma! Cerco di fare del mio meglio per gestire l’attività, ma avevo bisogno di respirare l’aria pulita e fresca di montagna. Sono andato a fare una piccola visita a Goten, ma avevo un appuntamento e…

Bulma: Capisco che sei giovane e hai bisogno di soddisfare i tuoi bisogni da giovane, ma ti sei impegnato con tuo padre a gestire l’azienda di famiglia! Non posso fidarmi di lui per fare qualsiasi cosa perché capisce solo la battaglia, ma almeno è stato un ottimo marito per mantenere la calma. Bra vuole solo sapere come fare la spesa e inseguire persone che non valgono un centesimo. E tu? Vuoi perdere il lavoro per colpa di un amico che pensa solo alle ragazze e alle feste?

Io: non so cosa sia per un po’, lo sai. Mio padre continua a ricordarmi Saiyan Pride, ma i miei affari stanno andando bene. È giusto…

Bulma: (sospira) Deve aver bisogno di una ragazza, no!

Mia madre!

Bulma: Ascolta, lascerò perdere perché i consiglieri dicono solo cose positive su di te. Avete curato la pubblicità del lancio, investendo completamente nella promozione del nostro prodotto, e la festa è prevista per questo sabato con il primo viaggio sperimentale del Kepler 22b. Mai nella storia di Cápsula le entrate sono state così ben investite. Ti chiedo solo più concentrazione. Abbiamo bisogno di un membro della famiglia con il talento che ha per trattare con gli investitori. voglio solo quello

Io: va bene mamma.

Bulma: Chi Chi sta bene? Ultimamente si è molto isolato dopo la partenza di Goku!

Io: ho avuto il piacere di prendere il tè con lei, è stata molto affettuosa con me. Le mancano i bambini, ma la salute di questa donna è persino migliore della mia.

Bulma: Hanno parlato a lungo, tutto qui! Ti sei preso più di 3 ore di assenza dall’azienda! Di cosa parlavano così tanto?

Io: Sulla vita, mamma! Mi piace anche parlare e ascoltare le storie che hai vissuto! Onestamente, ha molto da imparare e condividere.

Bulma: Era una madre molto severa nel crescere i suoi figli.

Io: Esatto, qualcosa che mi piacerebbe vedere in una donna oggi. Lo zelo che deve avere una madre per guidare i suoi figli nella giusta direzione.

Bulma: Aspetta! Sono stata una madre molto affettuosa per te, mi stai dicendo che Chi Chi è migliore di me?

Io: Sto dicendo che se Goten fosse un po’ più sano di mente, non preoccuperebbe così tanto sua madre di spendere soldi per ragazze che non danno un futuro. E tu, mamma: tenere tutta la famiglia unita, e gli amici sempre in vista, e aver cambiato tanto un uomo orgoglioso come te, non ho visto nessuno farlo.

Bulma: Oh, grazie! Facciamo quello che possiamo, figliolo. Sono orgoglioso dell’uomo che sei diventato. Ora torno alla mia indagine. Parlerò con il Consiglio in modo che possano darti un cucchiaio di tè. Maa vediamo se non abusi.

Io: Puoi, mamma.

Sono contento che tu non mi abbia chiesto nient’altro di cui ho parlato con Chi Chi, sarebbe noioso. Senza ulteriori notizie dall’edificio amministrativo della Capsule, mi diressi verso la mia casa dolce casa. Ho fatto un bel bagno. Mi sono messo un vestito super comodo e mi sono diretto alla casa di Crilin. Ti ricordi che ero d’accordo con lui? Ma non sono riuscito a uscire in tempo. Ha dovuto testimoniare alla stazione di polizia sulla rapina in banca. Fortunatamente, solo i cattivi sono stati danneggiati dai colpi che abbiamo sferrato loro per neutralizzarli. Sono stato accolto con grande euforia dall’ospite.

Crilin: Ahahahahaha! Sei venuto davvero!

Io: Una promessa non si fa a vanvera, amore mio!

18: Sei diventato un bel giovanotto, Trunks, sono stupito! Pratichi ancora arti marziali?

Io: 18 anni, sono felice! Merda, non sei cambiato per niente, sembri proprio la ragazza con cui ho combattuto in Might Mask!

18: Tu e il tuo amico eravate una peste, Hahahahahaha! Ma non hai risposto alla mia domanda!

Io: Guarda, chiunque abbia un papà come il mio non mi concederebbe un permesso dal lavoro. Devo prendermi almeno due o tre giorni di ferie per allenarmi.

Crilin: Fortunatamente, continui ad aumentare i tuoi poteri! Ma entriamo, la cena sarà servita!

Io: E Maroom?

18: sono andato ad un appuntamento.

Io: Wow, bellissimo! Stavano tutti uscendo, baciandosi… Anche Goten è andato.

Crilin: Non lo sai? È con Goten che Maroom ha un appuntamento.

Io cosa!? Veramente!? Bene eh!

18: Onestamente, penso che meritasse qualcuno con più responsabilità, come te Trunks!

“Goten, guarda che fama ti stai costruendo, idiota!” pensai.

Crilin: Avremo tutto il tempo per parlare. Scommetto che hai fame!

Io: Ancora una volta, sono onorato del tuo invito.

E la conversazione è continuata durante la cena. L’80% del tema riguardava avventure del passato, principalmente le storie di un Trunks che non sono mai stato. È strano sentire parlare di un te che non è un te. E soprattutto da quando il cavaliere di fronte a me ha affrontato avversari così pericolosi. La conversazione è stata fluida finché non hanno iniziato a chiedere di me e, onestamente, non sono bravo con i numeri, che noia! Ma la moglie dell’ex discepolo del Maestro Muten ha allietato la serata offrendomi del vino. Dopo qualche sorso, l’euforia ha invaso la sala da pranzo e la conversazione si è surriscaldata al punto che si parlava già di cose più intime.

Fissai il décolleté di Diciotto, che nonostante fosse in casa, indossava un bellissimo vestito rosso con maniche lunghe a sbuffo, con una scollatura invitante. Non sembrava preoccuparsene, anche aggiustandosi la scollatura di fronte a suo marito non temendo un’altra occhiata insoddisfatta. Ho cercato di non guardare, ma lei si è sempre preoccupata di servirmi in modo tale da mostrare i suoi bei seni. Crilin è un uomo fortunato. Una donna di questa età, carica di tutta questa vitalità, mi ha spinto a scoprire di più.

Crilin, anche rilassato con il suo drink, sapeva che sua moglie mi stava dando fastidio. Mi ha chiesto teneramente di andare a prendere il dolce. Era un delizioso tiramisù. Mentre si allontanava, mi guardò serio negli occhi e mi fissò con la domanda:

Crilin: Sembri abbagliato dalla bellezza di mia moglie, vero amico!?

Io: Mm-Scusa, io… non capisco!

Crilin: Certo che capisci. Anch’io avevo la tua età e so benissimo quando avere 18 anni attira l’attenzione degli uomini. Molti mi guardano con occhi increduli, chiedendosi come sia un nano come me con una dea così. E vedendo un uomo preparato, come te, suppongo che tu non abbia difficoltà con le giovani donne disponibili in giro.

Io: Signor Crilin, io…

Crilin: Non hai bisogno di giustificarti. So che hai trovato mia moglie molto attraente. Ciò che stuzzica la mia curiosità è: cosa cerca in una relazione un ragazzo nella tua posizione? Puoi essere onesto con me!

Io: Ad essere onesti, pur avendo molti soldi, non è così facile trovare una ragazza che abbia dei contenuti, e che guardi oltre il potere che mi ha delegato. Sono un Saiyan, ma per questa società non sono altro che un playboy, erede di un impero che non ho mai costruito.

Crilin: un’opinione molto pertinente! La carica dei potenti eredi! Una domanda da un vecchio sciocco laborioso: cosa cerchi in una ragazza?

Io: A dirti la verità, non cerco ragazze.

Crilin: Hmmmm…in conflitto esistenziale?

Io: Aaaahhahahahahahaha, non è quello che pensi. Non mi piacciono le ragazze della mia età. Preferisco quelli più… esperti.

Crilin: Capisco. Quindi… sei attratto dalla bellezza matura di una donna più esperta… Trovi mia moglie attraente per un uomo più giovane?

Io: Signor Crilin, non fraintendermi, non sono venuto qui per parlare…

Crilin: Preferirei ascoltare una confessione onesta da un uomo piuttosto che essere pugnalata alle spalle. Sono contento che tu ti sia sentita al sicuro a dire quelle cose. Merita rispetto.

Io: Grazie, immagino.

Crilin: Non devi ringraziarmi.

Siamo stati interrotti dall’arrivo di Android 18. Era dietro di me. Mi ha chiesto se volevo ancora il dolce, ma quando mi sono girato… sono rimasto paralizzato da quello che ho visto. 18 era in biancheria intima di pizzo nero, tacchi a spillo da sei pollici, mutandine così piccole che… parte del suo cazzo era visibile, ingoiando il minuscolo pezzo.

In questo scorcio, non c’era modo che potesse tornare da Crilin.

Io: I-I… Da quanto tempo ci ascolti?

18: Da quando me ne sono andato. Hai dimenticato che ho facoltà diverse da quelle degli altri umani? E ho pensato: mio marito mi chiederà qualcosa di molto speciale per il nostro ospite. Perché non esaudire i desideri del mio amato marito?

La mia bocca si seccò, un brivido mi percorse il corpo, il cuore quasi mi saltò fuori dalla bocca. Il suo sguardo, così freddo, penetrante, come il prezzo pagato da un assassino… stupendo, caldo, potrei fotterla selvaggiamente sul posto.

Crilin: Dammi quel piacere, giovanotto. Proprietario di mia moglie.

Io: Come vuoi, mio ​​buon uomo. Sarebbe stupido rifiutare l’invito…

N. 18 mi prese per mano e mi condusse nella camera da letto della coppia. Non appena siamo entrati, si è avvolto tra le mie braccia, me da dietro, cercando il mio calore maschile, strofinando le natiche contro il mio potere. L’ho baciata dolcemente sul collo, poi ho accarezzato uno dei suoi seni turgidi con la mano sinistra e con la destra…hahahahahaha, le ho toccato una siririca lenta e prolungata.

18: Ahah! Hai visto, marito mio, quanta esperienza ha questo giovane nell’arte di amare?

Crilin non pronunciò una frase se non un grugnito di affermazione e piacere, il suo cazzo duro come una roccia che gli spuntava dai pantaloni, premuto contro la sua mano destra. Continuai a masturbare la mia padrona di casa, che si rotolava sulle mie dita in cerca del massimo piacere. Improvvisamente, il mio collo è avvolto dal suo braccio sinistro, e con la mano destra mi dà la stessa carezza. Mi sbottona i pantaloni, li abbassa completamente e si gira verso di me, togliendomi giacca e camicia, potendo contemplare il mio petto e succhiarmi uno dei capezzoli. Si siede sul bordo del letto, e prende il mio membro tra le labbra, succhiandolo lentamente ea lungo.

N. 18 fissa il suo sguardo sul mio, assaporando la mia impazienza. Succhialo, ingoialo, basta leccare la testa, sputarlo e nasconderlo di nuovo in bocca. Comincio a fotterla in bocca. Lei continua a guardarmi. Voglio schiaffeggiarlo. Voglio dire quanto deliziosamente buono fa schifo. e io afferro N. 18 per la nuca e spingo il mio cazzo più a fondo nella sua bocca. Comincio a guardarla negli occhi, mentre il mio amico guardone loda il mio imprinting davanti a una donna matura.

Crilin: Come ci si aspetta da un Saiyan! Delizioso! Ti piace il mio amore?

Lei gemette dicendo di sì. Le sue succhiate sono intense, sembrano risucchiare la mia energia. Le tolgo il cazzo dalla bocca e le rubo un bacio voluttuoso. Chiedo alla mia padrona di casa di sdraiarsi e lasciarmi fare gli onori di casa. Mi spoglio e mi tuffo a capofitto nella sua femminilità. Ha attivato tutti i sensi. Anch’io succhio con la stessa devozione di lei, poi i suoi occhi un tempo freddi e imperiosi si spalancano quando la guardo.

18: Sta cambiando! Che, mio ​​stallone, puoi venire come vuoi! Che regalo delizioso mi hai fatto, marito mio!

Crilin: Sembri divina mia moglie, mostragli come una donna esperta fa impazzire un uomo!

18: Hai una grande prestazione, giovanotto! Continua così, no… haaaaa! Non fermarti, penso che sto per…

La mia padrona di casa ha avuto un buon orgasmo. Salii su di lei senza darle il tempo di recuperare le forze ed entrai senza esitare. Spinse vigorosamente, ora completamente trasformato in un Super Saiyan. Mi sono sentito per la prima volta come un animale che mi implora di tirarlo fuori dalla sua gabbia. Presi in bocca uno dei suoi seni e cominciai a succhiarlo voracemente. N. 18 contrasse la figa, torturandomi di piacere, comprimendo il mio membro dentro di lei.

18: Dai, biondina! Libera quella bestia e finiscimi, bomba!

Io: Cagna Android, non mi scocciare!

I miei muscoli iniziarono a crescere e sentii che il mio membro era stato schiacciato così forte dentro la fica del mio amante che sembrava stesse per rompersi.

18: Non posso credere a mio marito, sta crescendo dentro di me.

Crilin: Attento, giovanotto! Non rendere mia moglie troppo grande!

Crilin afferma che quando l’ho guardato, non c’erano iridi nei miei occhi. N. 18 urlava di desiderio. Ho chiesto di più. Ciò che mi ha portato a quel momento è stato qualcosa di diverso. Era… un istinto irrazionale al limite.

Io: Resta in 4, donna!

18: Sì signore!

Sono atterrato con la bocca nel mezzo del suo sedere, succhiandole alternativamente il cazzo e la figa. Lei si svegliava di più e io mi emozionavo, per stuzzicarla ancora di più. Avvicinai il mio cazzo al suo buco del culo e Crilin terrorizzato disse:

Crilin: Attento, Trunks! È ancora una donna, puoi…

18: Taci, idiota! Quello, ragazzo, sta diventando delizioso! Vuoi il mio culo, vero? Quindi dammi quel registro, il mio club!

Nel momento in cui ho spinto il mio cazzo dentro di lei, un misto di dolore e piacere è uscito dai suoi gemiti gutturali. Ho spinto forte. Ha chiesto di fermarsi un momento. Ha detto a suo marito di mettere un gel nella parte in cui teneva i vestiti e di versarlo abbondantemente sul mio cazzo. Ha massaggiato il mio membro, lasciandolo tutto ricoperto da questo gel, poi lo ha portato all’ingresso della sua vulva. Quando gli passò sopra la testa, lo sentì un po’, ma si abituò più facilmente al calibro. Ho provato a controllarmi e finalmente i miei muscoli si sono rilassati e lei si è sentita sollevata.

Alla fine, tutto il mio sesso è entrato più facilmente e lei ha iniziato a dimenarsi in un delizioso ondeggiamento.

18: Haaaaaa! Ora sì! Rimettilo a posto, dammi quel cazzo di tua spontanea volontà! Haaaaaa!

Io: 18 anni, sei così sexy! Sono! L’esperienza è tutto.

18: Ero molto bisognoso, cara! È stata una delle notti più intense degli ultimi anni! Ok andiamo!

Ho aumentato la velocità delle spinte. Il mio orgasmo si stava avvicinando. La nostra sincronia di movimenti era unica. Ho annunciato che sarei venuto. Contrasse il sedere per tenere il mio membro e sorrise dicendo che non me lo avrebbe permesso. Questa deliziosa tortura finì per farmi impazzire. Non riuscivo nemmeno a muovere il mio cazzo. Poi ha iniziato a mordermi. Le afferrai i fianchi e la lasciai andare e venire, contorcendomi e seppellendo il mio cazzo dentro di lei. Crilin? Era già seduto su una poltrona, senza vestiti, a guardare il suo padrone dominare l’intera situazione.

Io: Dannazione, non ce la faccio più! Lasciami venire!

18:

Io: ah si? Dai un morso, cagna!

Sono entrato nella forma di un berserker e presto i suoi muscoli anali hanno ceduto il passo alla potenza del mio super cazzo incredibilmente palpitante. Ricevuto senza pietà. Lei ha urlato. Crilin ha martellato la sua cannuccia più velocemente, ha detto che stava per esplodere. Ed entrambi esplodiamo. Lo sperma è uscito così forte che ha lasciato il mio cazzo in fiamme. E il mio amico guardone, hehehehehehehe… Completamente soddisfatto dell’immagine, si rilassò sulla sedia mentre ancora tremava per le onde elettriche che gli attraversavano il corpo.

Questo ci ha dato un sacco di tempo per riprenderci e Maroom è finalmente tornato e mi ha trovato a salutare i suoi genitori. Dopo quella notte, il loro matrimonio ha preso nuova vita. Ma mai, mai, Marroom sospettò cosa fosse successo a quella cena.

La fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *