Il cliente caldo!

di | 8 de Dicembre, 2022

Ciao amici del sito.

Dopo aver letto così tante storie entusiasmanti e aver realizzato alcune fantasie lette qui, ho deciso di scrivere di un’esperienza meravigliosa che ho avuto qualche settimana fa.

Beh, io sono nero, sono alto 1 metro e 74 e peso 76 kg.

Lavoro per una compagnia di assicurazioni che fa riparazioni domestiche di emergenza qui a Rio de Janeiro, e sono anche un elettricista. Un venerdì mi ha chiamato Z. Oeste e stavo bene, faceva caldo… Finalmente sono arrivata a casa del cliente, si chiama Ana. molto carina, è diventata subito mi ha fatto venire duro e ho pensato: che delizia di donna…

Mi sono presentato e lei mi ha subito mostrato il problema. La lampada in camera da letto e in metà della casa non si accendeva. Ha detto che era sola perché suo marito era partito per lavoro il giorno prima e non era ancora arrivato…

E dopo aver parlato molto, comincia a dire che si sente sola e che pensa che suo marito ne abbia un altro perché non gli importa quando lei è via e quando è a casa non la cerca come prima… E così ho cominciato a lusingarlo dicendo che lo ha fatto, vuol dire che è una donna bellissima e senza dubbio meravigliosa in tutto e se avessi una donna così vorrei soddisfarla ogni giorno. È imbarazzata e ti ringrazia. In questo, avevo il cazzo nei pantaloni, era così duro e sicuramente ero un po’ ingombrante perché ho notato che mi guardava mentre ero sulle scale a giocare con le lampadine. E a proposito della loro relazione, o lascia perdere o dice apposta che non fa sesso da un mese e se ne va, e quando torna si è cambiata d’abito, perché si è messa una maglietta lunga e sformata , fingendo che lo fosse anche lei. calda, la guardo senza vergogna e noto che i capezzoli dei tuoi seni sono molto duri e che il mio cazzo cresce ancora di più dentro i miei pantaloni. Quindi ho pensato che volesse provocare e ho detto, wow, come può un uomo non cercare una donna così? Chiede goffamente perché? E io rispondo: Un uomo che ha in casa una tale donna ha l’obbligo di allattarla e mangiarla tutti i giorni, altrimenti compare un altro e lo fa al suo posto. E lei risponde: Presentami quest’altro che sto cercando di scalare le pareti.

Altre storie erotiche  Scopa la sua giovane fidanzata in cantiere

Scesi le scale, le afferrai il collo e la baciai calorosamente, già premendola contro il mio corpo. E con mia sorpresa quando le ho messo la mano sul sedere, non indossava la biancheria intima, non gliel’ho chiesto e le ho subito passato le dita nella figa che era morbida e molto bagnata, mi stava già succhiando la lingua con lei mano. sul mio cazzo e ha detto uccidi la mia fame negro, fanculo quella cagna dappertutto, fammi una cagna, cagna quello che vuoi ma mangiami come non ho mai mangiato prima.

Mi sembravano canzoni. Poco dopo che le ho tolto la canottiera lunga e ho potuto contemplare un corpo meraviglioso, le ho succhiato i seni dai capezzoli durissimi mentre mi spogliavo. Le mie mani hanno esplorato la sua figa mega-bagnata e il culo già caldo con ogni dito che ci passava sopra.

Senza cerimonie, mi butta sul letto e mi succhia il cazzo. Wow che schifo è stato. Tout de suite elle essaie de tout avaler, s’étouffe et laisse beaucoup de bave, et dire des choses insensées c’est nul en gémissant en disant that they are mari méritait d’être cocu pour aprendre à baiser la femme qu’il a a casa…

Eravamo in una posizione 69 e che deliziosa figa puzzolente mescolata con l’odore del suo piccolo miele, che delizia, l’ho succhiata e scopata con le dita mentre gemeva mentre si dimenava gustosa e succhiava gustosa e raggiungeva il suo culo rosa liscio quando Mi rendo conto che il suo spasmo è che eiacula deliziosamente sulla mia lingua e senza sprecare una goccia gli succhio già tutto con il dito in fondo al culo.

Altre storie erotiche  Storia di incesto erotico - Ragazza arrapata

Senza perdere tempo e mugolando molto si alza, Costa si volta verso di me, prende il mio cazzo e se lo punta nel culo dicendo che era pazza ad avere un cazzo nero in culo e ora stava per ammazzare la sua volontà. Wow, je me souviens juste de cette image, ma bite me fait si mal, elle s’assied en se plaignant un peu et passe sa main sur sa chatte et avec son sperme elle lubrifie son cul, se rassoit et glisse vers le bas, avalant toute ma bite avec Cette petite rose cul, avec mille cornes je l’appelle une chienne brune et elle confirme en disant qu’elle était ma coquine, ma pute mon chien… Se roule gentiment avec ma bite toute enfouie dans son cul jusqu’à ce qu’elle s’y habitue et puis il begin à monter et à descendre en augmentant le rythme à chaque fois qu’il s’élargit et je profitais de ce joli cul qui ne voulait même pas manger sa chatte à That momento. L’ho messa a quattro zampe con la faccia sul letto e in piedi, le ho spinto il culetto nel cuore con un colpo, che era già rosso per essere stato armato, l’ho colpita in profondità e con decisione, sentendo le sue urla ad ogni spinta, maledicendola per tutti i nomi possibili e lei lo adora. Quando ho annunciato che stavo per sborrare gliel’ho tirato fuori dal culo e le ho tirato i capelli lasciandola seduta a testa in giù e le ho detto di aprire la bocca puttana le puttane amano lo sperma in faccia e in bocca. Obbediente, aprì la bocca con la lingua e io entrai in spruzzi forti e gustosi che coprirono tutta la mia faccia da cucciolo e dentro la sua bocca inghiottì ogni goccia e poi mi succhiò il cazzo per pulirlo. Siamo rimasti lì per un po’ e lei, con aria soddisfatta, si è alzata e mi ha portato in bagno. Abbiamo fatto il bagno insieme e le ho detto che se non fosse stato un problema avrei finito il lavoro nuda perché faceva molto caldo e l’idea le piaceva. E così ho continuato con il servizio nudo e lei a volte saliva le scale e mi succhiava il cazzo e poi ho dovuto interrompere il servizio per scoparla perché se si alzava dovevo scendere ahahah.

Altre storie erotiche  Trio con un poliziotto ben dotato

Sembrava che fossimo già conoscenti che non ricordavano nemmeno suo marito.

Terminai il servizio e andai a rispondere ad un’altra nota che era già scaduta.

Parliamo ancora e ogni volta che possiamo prenotiamo un motel e ci divertiamo.

Io spero tu ti sia divertito. Questo è il mio primo, presto scriverò altre mie avventure.

Se vieni da RJ e hai bisogno di un elettricista o di riparazioni a casa tua… Chiama ok.!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *