Il dono nero nelle nostre vite, parte 2

di | 8 de Dicembre, 2022

Finalmente è arrivato il fine settimana… (chi ha letto la mia storia precedente capirà di cosa sto parlando) In soli 3 giorni di contratto, io e mio marito ora apparteniamo a Dom Negro, un African Dominator con 2.05 mila, 25 anni, molto educato e con un cazzo nerissimo di 28 cm che ho succhiato solo al nostro primo appuntamento e bevuto il suo meraviglioso latte perché Dom Negro ha chiesto esami completi di entrambi per essere suoi schiavi e come specificato nel contratto, non avrebbe usato i preservativi ma lui avevano bisogno degli esami di entrambi per essere accettati, e che entrambi sarebbero stati usati come le loro cagne, io Alexandra come una cagna sessuale e André (il mio marito cornuto) come un piccolo cane domestico, ma comunque avrebbe mangiato i due che lo chiarivano e che era la preoccupazione principale di mio marito cornuto perché Dom gli ha detto di radersi e indossare abiti da cameriera, tacchi e parrucca, che è qualcosa di nuovo per lui, che è sempre stato un cornuto e non molto talentuoso, ma un travestito e una cameriera erano nella vita ma il mio inutile marito ed io eravamo determinati a soddisfare tutti i desideri del nostro Dom, quindi ero felicissimo di questo maschio e di questo delizioso cazzo africano perché non ne avevo mai visto uno così grosso che è quello che ero sempre molto troia e avevo molti maschi e molti neri (quelli che leggi le mie storie lo sai) oltre ad essere una vera sottomessa a un Dom con un contratto e tutto era nuovo, i tre giorni passavano in un ritardo che torturava me e il cane impiegato (marito) contavamo i giorni, gli ordini di Dom Negro e la sua autentica posizione dominante BDSM ci facevano impazzire e ogni giorno amavamo di più il nostro padrone.

Il mio cornuto si è rasato tutto, ha cominciato a mangiare meglio andando in palestra e comprando vestiti da donna e abituandosi a vestirsi (ordine del nostro padrone di casa) e ha cominciato a sforzarsi in un modo mai visto prima che mio marito diventasse un vero servitore, tornava a casa e mi vesto e vado a pulire tutto liscio e molto sexy che ha risvegliato in me il desiderio di catturare questa nuova creatura, non so come spiegare cosa sente ma mi è piaciuta molto la trasformazione. mio marito perché prima mi faceva schifo con lui non mi piaceva darglielo solo per via degli altri odiavo la sua merda (a proposito non rivedrò più il fottuto cornuto perché il mio capo ha proibito al cornuto di venirmi dentro me in qualsiasi posto che scopa solo il mio padrone di casa dentro di me) beh, questo non sembrava più infastidire il cornuto perché la sua dedizione a diventare un bellissimo travestito e cameriera ha preso tutto il suo tempo e devo ammettere che non ho mai immaginato che mio marito fosse diventa davvero o qualcun altro, lo amo molto di più così o meglio lei perché un altro ordine del nostro Dom era che mio marito si abituasse al femminile e si adattasse a essere una cameriera sempre vestita da drag, morbida e si abituasse a un plug anale per essere sempre pronti al regalo. Beh, ho finito per essere un po’ birichina in questi giorni perché anche facendo quello che Dom mi ha chiesto una delle notti in cui ho aggredito la cameriera (trascinando il marito), non ho resistito a guardare questa nuova persona sdraiata sul nostro letto e ho iniziato a baciare lei. . ovunque la mia Dom avia chiede di non toccarci fino a venerdì ma a questo punto ho disobbedito. Finalmente è arrivato venerdì, il mio piccolo cornuto ha già raccontato la prima fase della sua storia (Dom Negro, io e mia moglie sottomessa)

Black Dom ha chiesto che io e la cameriera ci mettessimo un plug anale e io come schiava del sesso indossavo un reggiseno rosso e tutte le cose rosse molto sexy la cameriera una parrucca bionda un vestito da cameriera rosa con i tacchi corti ed entrambi indossavano un collare rosa e un guinzaglio con Le iniziali di Dom Negro e gli esami medici e le malattie sessualmente trasmissibili sul tavolo come aveva ordinato, ha ottenuto la cameriera (marito) viviamo in una bella casa con piscina e due piani in una zona molto tranquilla e buona di Porto Fortunatamente, la pulizia la signora ha aperto la porta elettronica e la sua macchina è entrata dall’interno della casa. Lo vedemmo scendere con una valigetta, ben vestito come sempre, salì le scale fino all’ingresso della casa. Alla porta eravamo entrambi inginocchiati sul pavimento, ci ha dato la sua mano da baciare… Le sue enormi mani nere, la cameriera ed io, gli abbiamo baciato le mani e abbiamo detto “Benvenuto Dom Negro nostro padrone di casa” poi si è avvicinato al tavolo ha visto gli esami di cui sopra e ha ordinato alla cameriera di alzarsi e servirle qualcosa di freddo da bere visto che faceva caldo e mi ha ordinato di sdraiarmi sul divano abbiamo fatto come avevamo ordinato si è seduta su una poltrona e mi ha ammirato sdraiato e molto sensuale e ha detto che erano entrambe bellissime e lei mi ha guardato e ha detto e tu la mia cagna sessuale è molto calda peccato che sia molto cattiva così ha ordinato alla cameriera di andare dal dottore ha letto tutto quello che guardava e ha visto che lo siamo sia pulito che grazie a Dio è andato tutto bene È andato bene, gli esami sono stati fantastici, anche io ero un po’ spaventata perché sono sempre stata una stronza. Dom ci ha anche mostrato i suoi esami e ci ha detto che abbiamo fatto molto bene durante la settimana e lui mi ha guardato e ha detto meno tu il mio cane Alexandra che voleva attaccare il mio cane servitore ma ti mostrerò che ora sei mio. E solo se giocano quando dico che mi sono fatto capire? Abbiamo risposto “sì, signore Dom Negro” Dom Negro dopo aver visto i giornali poi ci ha ordinato di spogliarci entrambi e si è alzato gli abbiamo tolto le scarpe dai piedi enormi credo 45 piedi di pantaloni Lo stesso giocatore di basket (la sua professione) gli ha dato gli abbiamo baciato i piedi come ordinato, poi gli abbiamo tolto i pantaloni e infine le mutande, wow il suo cazzo è davvero grosso e bello, poi ha chiesto se vogliamo succhiarlo, abbiamo detto di sì signore, poi ha sorriso e ha chiesto le chiavi alla governante per mostrargli la casa e per aspettare lì, così lo vidi partire con la governante per il collo e andarono nelle stanze. Mi sono sdraiato sul divano e ho aspettato presto. Quindi il mio gigantesco padrone di casa nero e nudo è stato abbassato dietro mio marito completamente vestito. Sembrava una ragazzina accanto al nostro padrone di casa visto che mio marito ha solo 1,65 piccolissimo e anche con i tacchi era piccolissimo accanto al nostro padrone Con il suo corpo atletico e un fisico invidiabile ero già bagnata vedendo questo dio africano volare decisamente nudo per la nostra casa. Non vedevo l’ora di sentire il suo enorme cazzo dentro di me, volevo davvero che mi rubasse… Ma mi ha afferrato il guinzaglio e mi ha tirato forte e mi ha detto di portarlo in piscina a fare una nuotata e ha mandato dal cagnolino per dargli un succo, obbediente a due l’ho portato in piscina e lui ha fatto il bagno nudo e mi ha ordinato di sedermi su una sedia subito dopo che la cagnolina (marito) è venuta con un succo naturale come aveva ordinato, poi ha bevuto il succo guardandoci entrambi come se si stesse godendo i suoi nuovi giocattoli dopo aver bevuto il succo si è tuffato ancora un po’ ed è uscito dalla piscina con il suo cazzo semiduro si è seduto su una sedia e ci ha ordinato di succhiarglielo ci siamo inginocchiati uno a testa lato e ovviamente prima ho succhiato e poi ho visto la cameriera succhiarlo. Lo lecchiamo anche molto. Mio marito è entrato davvero nel personaggio di un servitore e di una cagna sottomessa perché faceva a pugni. centimetro dopo centimetro con quel grosso cazzo nero glielo succhiavamo tanto così il nostro Dom disse a entrambi di fermarsi e di alzarsi Fece mettere la cameriera a quattro zampe e mi chiese una corda da mettere dentro la sua valigia le legò mani e gambe di la cameriera facendo un bellissimo chibari lasciandola incapace di lasciarsi andare mi ha ordinato di tirare fuori un bavaglio come la briglia di un cavallo solo pelle dentro la valigetta e l’ho messo nella bocca della cameriera ero di lato a guardare tutto ho visto il mio padrone di casa schiaffeggiare il tappo che era sepolto nel culo della cameriera e ho visto le lacrime uscire dai suoi occhi ho visto quando il proprietario l’ha preso e si è tolto il cappuccio ci ho messo sopra del gel e l’ho rimesso a posto ho visto la cameriera gemere sole nero affittato il suo culo morbido e come si è comportata bene in questi giorni meritava di avere prima il suo cazzo (quella parte non mi piaceva, ma l’ho accettata con calma) ho visto mio marito molto femminile tutto vestito bene sembrava una donna anche su tutte quattro zampe… piangeva e gemeva ad ogni parola che diceva il nostro Padrone e anche perché il Padrone metteva la spina e la staccava… Poi il Dom con il suo cazzo enorme e durissimo si è alzato e con il suo cazzo enorme ha cominciato a colpire le natiche della cameriera ho visto gli occhi da mio marito Con paura e piacere allo stesso tempo, il nostro proprietario ha tolto la spina e ho visto il sedere della cameriera molto largo ma ancora piccolo vicino all’enorme palo nero del nostro proprietario, poi ho sentito il Dom dire che la cameriera era sua e mi ha guardato e lui ha detto “non toccare più la mia cameriera arrapata se non te lo permetto, capisci” ho risposto “sì Mr. Black Dom” poi ha iniziato a costringermi ho visto il culo di mio marito, che pidocchio r la prima volta Avevo dietro un maschio vero, gli vedevo entrare a poco a poco più della metà del suo cazzo. enorme così cominciò ad andare e venire. era un uomo e un uomo ora era una cameriera sottomessa e ben distrutta. Mi sentivo orgogliosa e allo stesso tempo gelosa della cameriera perché volevo questo cazzo enorme dentro di me ed ero molto bagnata ma per essere stata cattiva mi meritavo la punizione di stare solo a guardare e succhiare… Dom Negro ha mangiato a lungo la cameriera che è venuto senza rendersi conto del tocco (pensavo che il cervo amasse la colomba nera dentro di lui, che stronza) così il mio Dom ne ha messo dell’altro. Ho visto il cane dell’impiegato quasi svenire dal dolore, quindi Dom con una spinta decisa e forte ha annunciato lo sperma e ha riempito il culo della cameriera che per la prima volta ha sentito un cazzo maschio dentro di sé e dopo quello che ho visto il cane lo ha adorato. Dom Negro ha tirato fuori il suo cazzo sporco di sperma e un po’ di sangue. Ho visto che avevo davvero rubato alla cameriera per sempre e che vittoria. Poi Black Dom si sedette su una sedia e mi ordinò di portargli dell’acqua. Quando sono tornato, aveva allentato le corde e mi ha detto di portare fuori tutto e lasciare andare la cameriera, perché era quasi ora di cena. Ho fatto quello che ha ordinato. Mi prese al guinzaglio e mi ordinò di seguirlo a quattro zampe come un cane, prese la sua valigetta, le sue corde e andò a tirare verso la camera da letto e prima di salire le scale ordinò alla cameriera che era ancora in piedi con le gambe traballanti e lo sperma scorreva lungo le sue mani persuase, le ordinò di preparare la cena come aveva chiesto prima di venire, lei rispose “sì, signor Dono” e andò in cucina e mi trascinò su per le scale a quattro zampe e lui disse “ora cagna puttana ‘imparerò a obbedire a me stesso e non abusare mai della mia cameriera, ok’ ho risposto “sì signore proprietario” siamo entrati nella stanza, mi ha ordinato di mettermi a quattro zampe sul letto e mi ha legato come aveva fatto con la cameriera prima e anche lui mi ha imbavagliato §a (pensavo che mi stesse per fare uno scherzo come l’altro. fantastico) poi l’ho visto tirare fuori una frusta e ha iniziato a colpirmi sulle natiche, prima debole, poi gradualmente aumentando, poi ha iniziato a colpirmi sui glutei, mi ha fatto male e ho iniziato a piangere e lui ha colpito di più ea volte si, ha colpito la mia presa, che mi ha fatto male ed eccitato allo stesso tempo, a volte l’ho sentito guardare la mia vagina e muovere le dita e mi ha detto “fa male ma sei tutta troia bagnata” per molto tempo fino a quando mi sono pentito di aver accettato di essere il suo sottomesso ma allo stesso tempo ha provato piacere nel dolore e soddisfatto la sua sadica volontà… Poi è andato alla porta della camera da letto e ha chiamato la cameriera e ha chiesto dell’acqua la cameriera è arrivata subito con l’acqua ha bevuto ed è venuto da me ha preso il mio bavaglio mentre sbavava e mi ha offerto dell’acqua avevo molta sete ma piangevo ancora molto singhiozzo ho visto la faccia compassionevole della cameriera, poi Black Dom ha ordinato alla cameriera di tornare al lavoro, lei se n’è andata e lui colpiscimi ancora. poco dopo più di un’ora di dolore e mi chiese se d’ora in poi gli avrei obbedito perché eravamo entrambi suoi e non più una coppia gli dissi che avrei sempre obbedito e che non l’avrei fatto più mi sentivo molto dolore, anche all’improvviso Ha smesso di strapparmi le mutandine e l’ho visto mentre si posizionava dietro di me sul letto e ruvido ed eccitato ha iniziato a forzare la mia vagina con il suo meraviglioso cazzo nero. Ho iniziato a sentire l’invasore gigante entrare nella mia figa bagnata e sistemarsi lentamente dentro Mi sentivo come se fossi stato fatto a pezzi e sembrava andare avanti all’infinito e ho iniziato a piangere ora perché era così grande e ha detto “sei sempre stata una stronza , ho letto le tue fottute storie e ho visto che ti sono sempre piaciuti i cazzi grossi.” , adesso sopporti tutto, cagna, io ti ho, ti comando e da oggi entra solo il mio cazzo nei tuoi buchi, capisci? Mi hanno toccato le palle wow, che dolore e che piacere e finalmente ho sentito il mio Padrone dentro di me e che delizia.

A poco a poco me lo ha messo dentro e ha fatto un bel avanti e indietro mi sono innamorato di lui ancora di più ad ogni spinta che mi ha tolto il bavaglio e potevo urlare e gemere deliziosamente tutto legato con le mie natiche rosse doloranti ma molto felice per dare piacere al mio amato Black Dom ora il proprietario della mia vita sono venuto molto sul suo cazzo proprio lì legato ho sentito tra le nuvole che cazzo che uomo di colore voglio essere suo sempre voglio e ho bisogno di essere il suo schiavo del sesso per sempre… Si è arrapato giocando con il plug nel mio culo Ho provato il piacere di un PD con questo plug nel mio culo e questo cazzo enorme nella mia figa… Mi sono sentito davvero pieno al massimo che uomo io amo davvero il mio padrone di casa.. mi stavo scatenando senza togliermi il cazzo finché lui mi ha lasciato libero, poi si è slegato, si è sdraiato sul letto e mi ha fatto cavalcare il suo cazzo e mi ha detto: “quanto sei bella Alexandra e molto caldo, peccato”. e per essere un po’ disobbediente ma sei molto bella cagnolina mia” mi diede uno schiaffo in faccia e mi fece dire che mi piaceva il suo cazzo nero e un cazzo bianco non mi avrebbe mai più penetrato, cominciò a strizzarmi i capezzoli duri e mi fece Cumming così, andando in guardia quando l’ho sentito In fondo il dolore era ancora più orribile quindi mi piace sentirlo tutto dentro di me. Il mio padrone di casa mi ha fatto venire molto, le mie gambe tremavano e i muscoli della coscia mi facevano male così abbiamo alzato lo sguardo e abbiamo visto la cameriera in piedi sulla porta che si godeva mentre cavalcavo il nostro padrone di casa. Dom Negro ha chiesto “che succede, cameriera?” lei ha risposto “la cena è pronta signore” Dom Negro l’ha chiamata e le ha detto di inginocchiarsi sul lato del letto mi ha messo un po’ di più e vedendo che ero già debole per aver goduto così tanto e aver dato così tanto a questo cazzo enorme, io mi ha chiesto di scendere (wow, non ho mai mangiato un cazzo così grosso, non so nemmeno come faccio a sopportare tutto quello dentro di me) quando è scesa mi è sembrato che mi avesse lasciato un tunnel vagina, così mi ha detto di inginocchiarmi accanto alla cameriera e ha iniziato a metterlo in bocca ora nella mia ora nella cameriera ha giocato con il suo cazzo in faccia e ha detto “che bello che si sentiva”. possedere una coppia di due troie bionde” ci ha umiliato colpendoci in faccia con il suo enorme cazzo e ha annunciato la sborrata e ha ordinato a entrambe di spalancare la bocca e spogliarsi. Ha schizzato la sborra nella bocca di tutti finché quella non ha smesso di uscire… Ha riempito entrambe le nostre bocche e ha sorriso e ci ha detto di ingoiare e baciare, poi ho baciato il cane delle pulizie e abbiamo ingoiato lo sperma del nostro amato proprietario si è sdraiato per un po’ guardandoci baciare in ginocchio così lei ha preso il sedere aveva tolto la spina e mi aveva detto di sdraiarmi sulla schiena e rimettermela e lei ha detto “voglio mangiarti il ​​culo dopo” e io ho anche messo la spina della cameriera e le ho ordinato di apparecchiare la tavola che avrebbero portato giù la cameriera se ne andò leccandosi le labbra e orgogliosa di essere ubriaca scopando Dom Negro e anch’io ero stupito e orgoglioso di aver sopportato tutto questo nella mia figa Poi Dom Negro si mise i pantaloncini e mi disse di mettermi un vestito rosso. esso. e dietro al bavero mi sento una stronza fortunata ad avere un marinaio cornuto che, oltre a tutte le corna che ho già avuto per lui, lo accetto e lui diventa una domestica e felice di avere un padrone perfetto come me. Ho sempre sognato un giovane forte e molto virile nero e con una dote che faceva male dentro ma pur sempre un uomo arrapato. Scesi le scale e ringraziai Africa per avermi mandato il suo padrino come mio Dono Dom Negro. Dopo cena ha guardato la TV in soggiorno e mi ha ordinato di sdraiarmi sui suoi piedi come un cucciolo intorno ai suoi piedi e ha ordinato alla cameriera di mangiare perché lei come moglie di stanza può mangiare solo dopo che noi due abbiamo cenato al tavola, in più la donna delle pulizie ci aspettava per mangiare per lavare tutto e solo allora ha potuto cenare e ha mangiato ancora per terra. Mi sdraiai ai suoi piedi e vidi il cagnolino mangiare da terra come uno schiavo e vidi nei suoi occhi la felicità di essere al servizio di un vero maschio e vidi nei suoi occhi guardando Dom Negro com’era felice . L’ho ammirata come una vera sottomessa Ho notato nei suoi occhi che Andre era molto contento della sua nuova forma e anch’io ero molto contento di lui così e del nostro padrone, poi Dom Negro ha chiesto alla cameriera di servirgli un buon vino e mi ha chiesto a vorrei. succhiandogli il cazzo guardando un film l’ho fatto magistralmente la cameriera poteva solo guardare tutto inginocchiata sul pavimento accanto a noi dopo il film Black Dom ha preso la mia guida e mi ha accompagnato nella stanza tirandomi come una vera cagna e ha ordinato alla cagna di fare compiti a casa lascia tutto pulito e in ordine e sali in camera stanza… In camera si spogliò e andò a fare la doccia poi ordinò di fare la doccia anche a me senza tirare il tappo io ubbidii dopo la doccia uscii nudo e vidi Dom Black sdraiato sul nostro letto come te m Il bel re nero nudo sorrise e mi chiamò vieni a succhiarmi cagna il suo cazzo era già mezzo pompato quindi l’ho succhiato fino a quando non è stato davvero difficile mentre allattavo la cagna (il mio marito cornuto) è venuto e Dom Negro le ordinò di aggiustare il suo letto sul pavimento accanto al letto e lei dormì solo in camicia da notte e mutandine senza spina fece come ordinato e si sdraiò sul pavimento e pagò la luce e accese la lampada solo con metà della luce ha succhiato ancora un po’ di Dom Negro in modo che non potesse sopportarmi eccitato mi ha ordinato di mettermi a quattro zampe e ha iniziato a mettermi le dita nel culo con il gel e mi ha fatto venire così ho guardato mio marito da di lato guardando attentamente tutto… Black Dom ha poi ordinato alla cameriera di alzarsi e venire ad aiutarmi ad aprire il mio culo carnoso e lei si è posizionata in modo da potermi aprire il culo (io le davo il culo e mi piace molto la misura migliore è ottima) glielo ha messo nella bocca destra e le ha fatto sbavare il cazzo, poi mi ha aperto il culo e me lo ha inserito lentamente… Wow, che delizia, fa più male. Una donna di colore irrompere in me e penetrarmi quando l’ho vista entrare in lui.

Dom Negro mi ha mangiato il culo come nessun altro ho adorato ogni colpo, il bastardo poi ha detto alla cagna di dormire e andarsene perché non aveva più bisogno dei suoi servizi e ha continuato a mangiarmi molto, mi ha fatto venire a dargli il culo mentre mi toccava clitoride con le sue dita enormi, che uomo… penso perché questa volta era venuto due volte, ci ha messo più tempo e mi ha scopato anche sulla pancia e poi mi ha fatto tanto male sentirlo tutto nel culo sulla pancia §os Black Dom mi ha penetrato senza pietà ma il dolore mi dà piacere soprattutto quando è per fargli piacere dopo che mi ha detto di pulirgli il cazzo e succhiarlo bene l’ho fatto e poi me lo ha messo nella mia piccola figa punito dal lato che ha fatto vedo le stelle entrare senza pietà molto velocemente e mi ha inondato di sperma e lui mi ha detto “ti amo troia, sei proprio una troia sei molto sexy se continui a comportarti così, chissà, forse un giorno non lo farai realizza il tuo sogno di essere madre, perché hai già visto che tuo marito che non è mai stato bravo ora neanche Ra è un uomo, tanto più che non ti ha mai dato un figlio prima e che non te ne darà più- risposi- sì, signore, padrone, mi comporterò bene, signore, così che un giorno mi farai l’onore di avere un figlio per te mio adorato padrone- e mi addormentai con il suo cazzo dentro e la sborra che colava dal mio culo, Dom Negro mi abbracciò forte, mi sentii amato e mangiato davvero. Ho visto la cagnolina occupata, era sveglia ad ascoltare tutto, mi guardava con uno sguardo di complicità e amore, si è addormentata velocemente. una tale cagna capace di dare molti uomini contemporaneamente come ho fatto alcune volte in cui ho dato quattro o cinque maschi insieme anche se sono finita in BDSM e con questo Black Gift mi sono fatta dormire felice e molto ben nutrita da un bellissimo Africano nerissimo e totalmente padrone di me al 100%.

Oggi, a quasi un mese dall’inizio del collare, voglio assolutamente essere sua, noi siamo suoi, lo amo già così tanto e non posso vivere senza il mio Black Gift e a quanto pare la cameriera che si è trasformata davvero in una cagna circondata non lo fa farlo vivere. anche senza di lui e senza i suoi ordini, sicuramente lo amiamo molto entrambi. Abbiamo passato il Natale con la famiglia e il Capodanno con il nostro padrone nella nostra casa al mare e abbiamo trascorso 15 giorni servendolo e donandogli tanto. Non è nemmeno lo stesso uomo, alias, un uomo che non ha mangiato niente e non fa nemmeno domande e ha smesso di essere quel cornuto piangente che mi dava fastidio quando avevo un amante che voleva mangiarmi e io non voglio darglielo, quindi mi ha fatto incazzare ora Vuole solo servire Dom Negro e senza lamentarsi di niente viene dando il culo o masturbandosi guardando come il nostro amato padrone mi scopa per bene senza mai lamentarsi e senza nemmeno provare a prendermi in giro di me accetto che ora sia davvero un servitore sottomesso e non faccio nient’altro a casa sono solo una schiava del sesso la cameriera ha imparato tutto lei si prende cura di tutta la casa e pulisce tutto come la migliore cameriera di sempre essendo così dedicata a volte si fa scopare da Dom Negro ma solo a volte sono io la preferita e questo mi rende molto felice Ho passato tutte le mie vacanze a letto dando e servendo Dom Negro in ogni modo e a quanto pare lui è innamorato di me quanto lo sono io di lui. Spero che la seconda parte di questa storia vi sia piaciuta presto scriverò di più sulle vacanze e sul mio sogno di avere un figlio Black Dom Sogno già di avere un bellissimo bambino nero visto che io e mio marito siamo biondi sarebbe chiaro ai tutta la famiglia che questo nostro amico (Dono Dom Negro) che non esce mai di casa è perché è il mio vero maschio e non André che non è più nemmeno un maschio ma lo preferisco così alias non è nato per essere un uomo e nemmeno per essere il mio proprietario di sicuro perché ora ho un vero proprietario di Black Dom e lo amo moltissimo e spero che scelga me per essere la madre del suo bambino.

Baci a tutti dalla cagna più felice del mondo Alexandra, la schiava sessuale di Dom Negro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *