Il giorno in cui ho tradito la mia sexy zia

di | 14 de Aprile, 2024

Questo è successo qualche anno fa, ho una zia sexy, una donna incredibile di circa 35 anni, bruna con i capelli lunghi, la pelle abbronzata, il seno pieno, un culo grosso e delizioso, molto sodo, un bel paio di cosce spesse che fanno l’acquolina in bocca. Solo a pensarci, polpacci e piedini deliziosi su quei piedi, piccolini succulenti con suole morbide che vale la pena godersi tutta la notte, mia zia è una donna molto cattiva, diciamo che le piace moltissimo se guardi le sue tante gambe, arriva presto per offrirsi a te, così un giorno era a casa sua, era bellissima vestita con una maglietta bianca e pantaloncini cortissimi come quelli che lasciano intravedere la carne delle sue natiche, stava guardando quelle deliziose gambe. Finché non mi ha guardato, sapeva che la stavo guardando, quindi mi ha chiesto di sedermi vicino a lei, così ho fatto quando mi sono avvicinato, lei ha già messo le sue bellissime gambe sulle mie ginocchia e mi ha chiesto un massaggio alla schiena. .

piedi, è impossibile non ricordarli senza ricordare il loro sapore, così ho iniziato a massaggiarli, stringendo molto forte quelle piante morbide e la cosa più incredibile è che quando ho premuto i loro piedi, ho notato che erano caldi, quindi potevo ‘T. Non prendertela, le ho messo le dita dei piedi in bocca e le ho succhiate, morse, leccate e baciate, erano una sensazione incredibile allo stesso tempo, il mio cazzo è diventato duro e lei lo ha sentito con l’altro piede che era sulle mie ginocchia , Io guardo. Lei mi ha guardato con una faccia da birichina e mi ha chiesto di tirare fuori il cazzo, così l’ho fatto e lei ha iniziato a segarmi subito dopo aver usato i suoi piedi perfetti, è stata una sensazione così bella, quindi quando il mio cazzo era quasi arrivato lei è venuta e mi ha messo lo ha nella sua bocca, il mio cazzo la stava succhiando per bene, ho sentito la punta del mio cazzo bloccarsi nella sua gola, una parte della mia mente ha detto cosa sto facendo, sto scopando la bocca di mia zia ma lei lo succhia così bene, poi

Altre storie erotiche  Dall'auto al motel - Racconti erotici

Non la interromperò e ho continuato a godermi quella boccuccia sul mio cazzo, così, poco dopo averla stesa sul divano, le ho tolto i pantaloncini, ho sollevato le sue bellissime gambe e ho iniziato a leccarle la pianta del piede e sono corsa. la mia lingua sulla sua gamba fino ad arrivare alla sua figa, bianca e rasata, e lì, amici miei, ho assaporato ogni parte di quella figa, le ho fatto passare anche la lingua nel culo, che, credetemi, è strettissimo, perfetto. essere in. violentata, quindi senza preavviso ho infilato il cazzo in quel culo e wow, ne è valsa la pena, lei gemeva e urlava dicendo che dovevo prendermela con calma, era da un po’ che non mi dava il suo culo, quindi senza preavviso e semplicemente birichino, sono entrato più forte, andando più in profondità in quel delizioso culo, facendomi

Una bella ragazza ha alzato gli occhi al cielo per il piacere, mentre io martellavo quel culo caldo fino a spaventare quelle bellissime gambe di piacere, quasi facendola svenire ad ogni spinta finché finalmente le ho fatto una bella sborrata calda su quel culo caldo, facendole fare quasi un’ultima volta. tempo. gemito acuto come se fosse una puttana, quindi dopo il gemito tutto il suo corpo divenne molle, esausto, completamente rotto nel culo e poi tornai ad assaporare i suoi bellissimi piedi per il resto della notte. Nel caso in cui qualcuno che legge la storia sia interessato a mia zia, sappi che sarei disposto a condividerla con te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *