il secondo tentativo

di | 8 de Dicembre, 2022

Dopo la prima volta con il ragazzo, dove tutto è andato bene, ero molto soddisfatta e volevo di più.

Questa storia è una continuazione – Lezione privata

Lo stesso giorno dopo quello che è successo, ho fatto una doccia e sono andata a riposare, dopo aver fatto sesso con mio marito, l’immagine del ragazzo non mi ha lasciato la testa, gemeva dicendomi sciocchezze nell’orecchio e ovviamente riempiendomi la figa. con il suo seme.

Ho quasi fatto il suo nome quando ho fatto sesso con mio marito, sono contenta di non averlo fatto, altrimenti sarebbe un’altra storia. Quel giorno mio marito sembrava essere più eccitato, mi ha mangiato deliziosamente prendendomi da diverse posizioni. Era tutto arrostito e finito con il colpo di cazzo che ho preso da questi due uomini, ma mi è piaciuto molto ed ero felice.

Non vedevo l’ora di tornare a scuola e rivedere questo ragazzo e magari fare di nuovo sesso con lui, vedere cosa pensava del mio corpo, se gli piaceva la mia figa, le mie tette, il mio culo. Hahaha

Il giorno in cui mi sono preparata, mi sono rasata, ho indossato abiti speciali, biancheria intima, profumo, è suonata la campanella, il ragazzo è venuto in classe, tutto contento con un sorriso stampato in faccia, l’ho subito baciato sulla bocca, l’ho ricevuto molto sexy e puzzolente con gonnellina e camicetta senza reggiseno, siamo entrati. Ho lasciato il tuo materiale sul tavolo e abbiamo parlato.

Io- Oggi la lezione sarà speciale, indimenticabile, sarà nella mia stanza.

I suoi occhi si spalancarono, fece quella faccia implorante e disse

Ragazzo- Wow, ho già un cazzo duro, ho guardato diversi film per adulti per saperne di più sul sesso e soddisfare il mio insegnante, ho persino portato un preservativo, non voglio essere padre.

Io – Ecco, il ragazzo ha fatto bene i compiti, studia le equazioni, non ha tempo per guardare i film, si lamenta.

E detto questo, l’ho preso per mano, l’ho portato in cucina, ho bevuto un bicchiere d’acqua, gliene ho offerto un altro e poi siamo andati in camera da letto, ho chiuso la finestra per creare un’atmosfera molto piacevole nel crepuscolo, la luce del corridoio illuminava la stanza. , Mi sono seduto sul letto e gli ho chiesto di sedersi accanto a me e di raccontarmi la sua prima esperienza con una donna.

Ragazzo, è stata ancora più gentile con te con quel culo che ho visto a scuola in jeans mentre camminava lungo il corridoio. Devo essermi masturbato pensando a quel culo quando sono tornato a casa cosce morbide e tette morbide, tuo marito è un uomo fortunato a poterlo mangiare tutti i giorni e venire in quella piccola figa quel culetto, ho già un cazzo duro che solo pensa e parla.

In quel momento ho cominciato a rannicchiarlo, gli ho tolto la camicia, gli ho lisciato il corpo, mi sono alzato, gli ho chiesto di togliermi la gonna e poi la camicetta, poi gli ho tolto i pantaloncini e ho parlato.

Io- Ehi, non puoi andartene da qui, quello che stiamo facendo è un segreto, nemmeno mio marito lo sa, e smettila di pensare al mio sedere, è vergine e voglio che rimanga tale, pervertito fa capolino. Hai già la mia figa, la lascerò venire dentro per soddisfare la tua erezione. Dai, giochiamo, sta per iniziare la lezione di fica e come trattare una donna in calore.

Ho appoggiato il mio corpo contro il suo e gli ho chiesto di succhiarmi le tette, poi gli ho baciato la bocca e ho potuto sentire il suo cazzo già duro sulla mia coscia.

Io- Wow, questo è già fottutamente difficile e se oggi dico che non ci sarà penetrazione, continuerò ad ammorbidirmi, a suonare.

Ragazzo – Voglio penetrare questa bella e calda figa, ho persino portato un preservativo.

Mi sono sdraiato a capo del letto, ho allargato le gambe e l’ho lasciato entrare nella mia figa, che ha succhiato come un cucciolo.

Io – Vai a succhiarmi la coscia, ok, mi piace quasi succhiare bene, quindi ti do un 10.

Poi questa lingua è salita sulla mia pancia, ha raggiunto i seni dove ha succhiato amorevolmente ognuno di loro, ha morso i broncio, li ha tirati, poi è salito nella mia bocca. La mia figa era intrisa di desiderio.

Ragazzo – Figa calda, grassa e depilata, le tue morbide tette che odorano di coscia mi stanno facendo impazzire, il mio cazzo fa male per volerlo mettere dentro di te per sentire il tuo calore e il tuo pugno fino a che non esplode dentro di esso.

Ho pensato tra me e me questo mi eccita davvero oggi mi metterai incinta mi riempirai l’utero di sperma e mi metterai incinta il povero marito non sa nemmeno che la sua mogliettina è sdraiata sul suo letto ottenere un pompino per un ragazzo che sta per mettere incinta la sua fedele moglie.

Io – Oh mio petto, cane, gli mordi il becco, non puoi fargli male e lascia il segno.

Mi sono sdraiato e gli ho chiesto di penetrarmi, nella posizione che piace a papà e mamma, lui si è alzato per mettermi il preservativo, ho lasciato che il ragazzo lo mettesse quando è tornato a letto volevo toglierlo e buttarlo via.

Io- La mia pepeca è allergica a questa gomma Sto prendendo medicine Sono sposato ricorda che non ho bisogno di quella cosa ancora di più questa merda è molto meglio senza di essa fammi sapere quando mi vieni nell’orecchio mi piace sentire lo sperma entrare nel mio utero.

Allargai le gambe e aspettai quel cazzo dentro di me, sentendo quella testa calda che mi riempiva e gemeva nel mio orecchio, così andammo avanti e indietro freneticamente, quando capii che stavo per venire chiesi di uscire dall’inquadratura. È stato un altro piacere sentire tutto entrare, sapevo che non sarebbe durato a lungo, quindi sai come si sentono quei giovani uomini quando sono di fronte a una donna sexy. LOL

Gli ho chiesto di tirarmi i capelli, colpirmi sul sedere, stringermi i fianchi e non è durato a lungo e lui mi ha fatto segno che stava per scappare Gli ho chiesto di resistere e di non correre e il ragazzo è riuscito a fermarlo. Tornò nella posizione di papà e la mamma voleva sentire la sua faccia venire.

Sto per venire Vengo molto e lui me lo ha messo tutto dentro Ho sentito le palle colpire l’ingresso della mia figa e poi gliel’ho detto

Io- Che piacere assaporare la tua cagna, assaporare me stesso nel profondo, voglio sentire il tuo latte caldo, pensare al mio culo che va a scuola.

Ho sentito il suo cazzo gonfiarsi dentro la peppeca e rilasciare un liquido caldo, si è afflosciato stringendomi e gemendo nel mio orecchio poi ha fermato tutto è stato fermo per un po’, può essere- è svenuto. Anch’io sono rimasto fermo con le gambe aperte, assorbendo tutto e sentendolo anch’io e godendomi ancora il momento e sentendo il suo cuore.

Dopo un po’ ha dato segni di vita.

Ragazzo – Mi hai rotto, non ho più la forza.

Ed è uscito dopo il vertice.

Quando stavo uscendo, l’ho sentito uscire morbido dalla mia figa e ho aggiunto molto liquido di sperma ed è gocciolato sul lenzuolo, ci ho messo la mano sopra e ho sentito davvero tanto di sperma.

Si siede accanto a me e mi bacia il seno e poi la bocca,

Ragazzo “”Guarda com’è fradicia e grondante di latte, è persino rossa. Che donna sexy, vuole uno straccio per pulirsi.

A quel tempo, ero persino felice con una merda così bagnata sul mio letto, poi ho iniziato a preoccuparmi per mio marito di notte. Mi alzai e andai a pulirmi in bagno, lui adesso mi rincorreva con voglia.

Io- Calmati ragazzo lasciami pulire bevo un po’ d’acqua e ricominciamo, mi hai finito guarda com’è fradicia e rossa.

E poi ho pulito e siamo andati in cucina a prendere l’acqua fredda e nudo mi ha beccato in cucina a quattro zampe mi ha mangiato ed è tornato nella mia figa è caduto sul pavimento sporco il tavolo comunque il ragazzo è un pervertito.

Quel pomeriggio abbiamo fatto l’amore 4 volte, 2 in camera da letto, una in cucina e una in corridoio.

Ero esausto, se n’è andato, sono andato a pulire la casa, a cambiare la biancheria da letto, il corridoio della cucina è scomparso con le tracce.

La notte anche mio marito ne voleva un po’, io non mi sono rifiutata, gli ho solo chiesto di sfogarsi, poveretta, era stanca, era solo una sborrata di cagnolino dentro di lei e lui già dormiva. Però ha detto che era molto saporito e ben lubrificato, credo fosse la corrida pomeridiana e la pepeca era ancora gonfia per il ritornello che ha preso dal ragazzo. LOL

Per me era un punto d’onore finire le lezioni per bambini, altrimenti ci sarebbero ancora problemi. Dopo qualche giorno il mio ciclo era in ritardo, sono andata a fare il test e ora ero incinta. Mio marito ed io eravamo molto felici.

Oggi nostro figlio ha già 3 anni e non so nemmeno chi sia il padre biologico.

Sto già pensando al secondo figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *