La famiglia Mizushima. parte 2

di | 12 de Dicembre, 2022

Mi sono alzato dal letto di Ayumi con la certezza che qualcosa in me era cambiato, sono sempre stato un avventuriero, ho avuto rapporti intimi con persone strane, alcuni erano complicati e lasciavano sempre tracce, ma ora era diverso, ero sposato e quello era Sopra. un orgasmo con mia cognata, pazzo, Ayumi è stato fantastico, incontrare una ragazza come lei è una cosa, ma Ayumi era leggera e totalmente vera, nessuna parola di paura, possessività o senso di colpa, solo libertà e desideri, avevo bisogno per capire meglio la pratica segreta ancestrale, e per sapere da dove venisse tutta questa leggerezza, che libertà fosse, e come evolvere e rispettare ciò che sentivo, Ayumi mi ha chiesto solo una descrizione e un segreto, niente di più, di questo letto confusa e insicura e molto colpevole e Ayumi completamente leggera e libera, come può essere così affascinante, non ho mai incontrato nessuno così speciale, anche se ho lasciato questa stanza con un’afflizione di colpa che ci portiamo dentro, cose della nostra infanzia, la mia L’ambiente familiare condannava qualsiasi atto facessi in questa stanza, e poiché Ayumi non lo faceva, dove c’erano le differenze, ne ero ancora più incuriosito.

Sono stato via qualche giorno e ho pensato ai miei sentimenti e a come procedere, Ayumi ha rispettato i miei modi e non ha forzato nulla, è rimasta distante e superiore, come se niente fosse, ci siamo visti tra gli impegni della routine quotidiana, ed era sempre molto discreta e attenta, riservata e con un sorriso insinuante, il suo sguardo calmo mi dava pace, mi dava la certezza che quanto accaduto era fortuito e che sarebbe rimasto tra noi, un’iniziazione alla pratica segreta, forse un accettazione rituale, c’era qualcosa che ancora non sapevo, Ayumi non mi disse molto, disse che suo padre Hiroshi aveva un dono, e poiché Ayumi sapeva cose che Ryu non sapeva, doveva saperne di più ed essere attento, così tanto mistero e domande senza risposta, la famiglia Mizushima aveva dei segreti tra di loro che ero pronto a scoprire, volevo andare oltre e sperimentare tutti gli insegnamenti e i segreti pratici che c’erano, quindi ho affrontato con molta cautela l’argomento con mio marito Ryu, ma sembrava del tutto ignaro di questi misteri, confermò solo che suo padre era un uomo molto saggio e mistico, all’interno della famiglia Mizushima aveva un’eredità e un dono per la consulenza, e dopo la morte di sua madre Harumi, suo padre Hiroshi divenne una sorta di mentore spirituale per la famiglia, questo è tutto ciò che Ryu mi ha detto, ora avevo bisogno di parlare con qualcuno che ne sapesse qualcosa e chiarire alcuni dettagli.

Raquel era la persona che forse poteva dire qualcosa per dare un senso a questo groviglio di argomenti, quindi ho fatto un giro per la proprietà e ho rilevato la casa di Kenji, anche mio cognato lavorava nelle attività del signor Hiroshi e di Raquel. essere solo, la sua casa era dall’altra parte del lago, mi sono fermato davanti alla casa e ho sentito un’auto uscire dal garage, Raquel mi ha visto e ha fermato l’auto, Kauane si è persa, Raquel no, sono andato a fare un a piedi ed ero già sulla strada di casa, vado a fare un po’ di shopping, Kauane vuole venire con me, questa era l’occasione che aspettavo, sono salito in macchina e siamo andati a fare shopping, un mercato gourmet qualche pochi minuti dalla proprietà, Raquel stava per invitare una coppia Eravamo amiche ed eravamo distratte parlando delle nostre vite e dei nostri mariti, Kenji sembrava essere molto simile a Ryu, tipicamente giapponese, la donna parla poco ed è riservata, e Harumi R che, come è morta, so solo che è stato un incidente d’auto a Kauane, e l’azienda era la sua famiglia, il suo Hiroshi ha iniziato al lavoro sono cresciuto presto e ho conosciuto sua moglie in quel periodo, Kenji non me ne parla molto, penso che sia stato un trauma per lui allora, perché erano molto giovani quando se n’è andata, ma tu, Kauane, tu fare sesso molto spesso? spesso? , Ryu è bravo a letto, Raquel normale, a volte troppo normale, quindi ridiamo ad alta voce, Kenji ha un piccolo cazzo e Ryu, oh Raquel, le dimensioni non contano, il cazzo di mio marito mi raggiunge, come ne vorrei ancora un po’ pollici, abbiamo ricominciato a ridere, e il signor Hiroshi, quello del vecchio Kauane, non mi sembra così vecchio Raquel, e sua moglie Naomi.

Altre storie erotiche  Sesso speciale in tournée

Naomi è una donna molto bella, vero, guarda Kauane, penso che il vecchio l’abbia ricevuta in regalo, un debito di una famiglia numerosa che doveva molti soldi al signor Hiroshi, non dirlo a nessuno. L’ho detto, ho sentito i dipendenti commentare una volta, una ragazza che ha lavorato con noi per un po’, era la cugina di Naomi, carina ma rispetto a sua cugina era brutta, wow Raquel, che informazioni, eh, questa famiglia è molto misteriosa, perché Kauane, conosci una storia che io non conosco, ovviamente non Raquel, non hai detto che stavi cercando lenticchie fresche, penso che potremmo incontrarci nella sezione Hortifruti, ho evitato la conversazione per mascherarla, e Raquel mi aveva rivelato un altro segreto, ea poco a poco sarebbe andato a raccogliere più informazioni sulla segreta pratica ancestrale.

Ora era il momento di visitare la mia birichina cognata e scoprire di più sulla morte di sua madre e sul dono di Hiroshi, dovevo essere attento e discreto, Ayumi doveva sapere molto, e la ragazza era intelligente e astuta, avevo bisogno per stare attenta a non sedurmi con tutta questa libertà e desideri che provavo, Ayumi mi ha baciato, mi ha strappato i vestiti, è stata lei ad avanzare il segnale, ho accettato ed ero debole, ero in svantaggio, Ayumi era mentalmente molto forte e sapeva giocare con le sue emozioni e i suoi desideri, perché mi portava a letto con tanta facilità, mi seduceva e aveva paura di vedermi coinvolto in una trama sadica, un gioco sessuale, dove lei sarebbe stata usata e rifiutata come una ragazza stupida e ingenua che ha commesso adulterio e incesto con la propria cognata, la mia famiglia non accetterebbe mai una cosa del genere, la mia paura era uno stimolante per più voglia e malizia, ero pazza di toccare, abbracciare e squirtare , il sesso con Ryu era rispettoso e formale, Ayumi era selvaggia e dominante, ma non potevo concedermi a lei come una puttana moglie traditrice, avevo bisogno di risposte e non lasciare che il sesso con lei mi prendesse.

Sono tornata a casa dalla palestra e mi sono fatta una lunga doccia e Ayumi non riusciva a togliersi dalla testa, indossavo lingerie con reggicalze e calze sottili per sedurre Ayumi, l’ho comprata di nascosto da Ryu, ero eccitata dal fattore di infedeltà e desiderio di sentirlo, Ayumi ha risposto al cellulare e ha detto, pensavo che non mi avresti mai più cercato Kauane, va bene, non ti sto dicendo la verità Ayumi, sto tremando di paura e ansia, calma giù ragazza, non devi essere così, vuoi venire a prendere il tè con me, tè ayumi tè o una nuotata nella piscina Kauane dipende da te Ryu ha detto che avrebbe avuto un altro incontro noioso e ho pensato di te Ayumi che bella cognata vieni qui quindi Oh ora vai in fondo al corridoio e controlla la porta della cucina, sarà aperta, allora me ne vado, la mia bocca si è seccata e il mio cuore. Corsi, pensai di arrendermi e di non andare, non resistetti alle mie voglie e vestita solo di un vestito sformato andai a casa sua, entrai come un intruso, dal retro, la porta era aperta, il rumore è forte e Ayumi è tra i cuscini sul divano, completamente nuda e con uno spinello in bocca, ci hai messo tanto a tornare Kauane, pensavo fossi dispiaciuta, infatti mi dispiace tanto e non posso credi che sei tornato, non devi essere così Kauane, vieni a fumare con me, rilassati, mi ha dato lo spinello e io ho deglutito a fatica, ho soffocato, Ayumi ha sorriso e si è resa conto della mia insicurezza, tre grosse palle mi hanno portato a un altro posto, che erba potente, Ayumi venne e prese il pizzo dal mio vestito, prese le spalline dalla mia spalla e lasciò cadere il vestito sul pavimento, il tutto senza dire una sola parola, Ayumi sorrise vedendolo. Sono arrivata, mi sentivo una troia, con indosso questa biancheria intima con reggicalze, Ayumi mi ha girato sulla schiena e mi ha allargato le gambe.

Ho sentito il rumore, poi ho sentito il dolore di uno schiaffo sulla mia natica sinistra, ho voltato il viso dall’altra parte per la paura e l’indignazione e Ayumi ha colpito l’altra natica più forte, costringendomi ad aprire le cosce, quindi Ayumi mi ha tirato su e si è chinata, lasciando il mio figa vicino alla sua portata, ayumi ha affondato le unghie nel mio sedere e poi ha detto birichina, sei una troia molto Kauane, sei venuta qui indossando questo per me, che deliziosa cagna ha mio fratello Ryu a casa. Scommetto che non lo sai, era imbarazzato e ancora più eccitato. a causa del suo modo cattivo di comportarsi, mi sono accovacciata con la schiena verso di lei completamente vulnerabile e sentendomi una vera troia, Ayumi ha spinto da parte le mie mutandine e mi ha aperto le labbra, la mia figa gocciolava e tutta sbavava, Ayumi si è avvicinata alla mia figa molto lentamente, poi follemente sotto ho visto la sua lingua entrare in me e assaggiare questo liquido che cola dalla mia figa, ho provato un piacere immenso e ho lanciato un piccolo grido, che troia birichina sei Kauane, che sapore dolce hai, Ayumi ha ricominciato a sculacciarmi e ha detto , ora puoi urlare bene ragazza birichina, Ayumi ha infilato la lingua nella mia figa e ho sentito una sensazione incredibile, sempre più urlando e gemendo e schiaffeggiando forte, non sono mai stato succhiato così furiosamente, quindi Ayumi non fermarti, succhiami figa bagnata, succhiala così, tremavo come una cagna sulla tua lingua calda, Ayumi sorrise e disse, ora mi scoperò forte questa piccola figa, due dita mi penetrarono violentemente, ad un ritmo frenetico, poi Ayumi mi baciò l’ano, io sbattei le palpebre e Ayumi completamente selvaggia cominciò a succhiarmi l’ano con desiderio, lasciandolo sbavante e imbrattato di saliva.

Altre storie erotiche  Racconto erotico di incesto - A Família Gogóia, 8

Natiche calde e figa stimolate dalle dita agili di mia cognata Ayumi, non mi sono accorto quando ha tirato fuori una collana tailandese con 5 grosse palline verdi, doveva essere nascosta sotto i cuscini, ho chiuso gli occhi e ho aspettato che il mio culo riceva questa penetrazione, che stronza sei Kauane, il tuo culo muore dalla voglia di giocare, vuoi giocare Kauane vuole, amo moltissimo Ayumi, gioca con il mio culo, non lo dirai a nessuno m Kauane, non ci vado Ayumi non ci vado, quindi metto una palla alla volta, e tu dici se ne vuoi un’altra, ok, certo Ayumi, mettici dentro, sono pazzo a questo proposito, allora Ayumi ha messo una palla molto lentamente nel mio culetto stretto, le sue carezze erano molto deliziose, ha continuato a stimolarmi la figa e con i denti mi ha morso leggermente le natiche infuocate, dandomi un’erezione smisurata, vuoi aiutarmi Kauane, infila l’altro e ti aiuterò, aprendo le mie natiche con forza e costringendo il mio culo ad allargare r, quindi ho spinto un’altra palla nel mio ano Ayumi sorrise e disse, ora ci vediamo piccola puttana, ficca quelle palle in quel culetto, ficcale, ficcale ora dannazione, ficcale tutte dentro, che brutta cagna sei Kauane, che bel culo, lo sapevo ti piacevi puttana, Ryu no dovrei usare il tuo bel culo, no Ayumi no, non ha mai usato quel culo quindi ecco perché è così stretto, che bella puttana, quindi ne prenderò un altro, Ayumi mi stava mostrando come si fa tenendo il filo e giocando con il mio buco del culo, Ayumi ha continuato ad accarezzarmi le gambe e le cosce, e mordendomi la figa bagnata sono arrivato all’ultima palla del collare tailandese, quindi Ayumi ha aspettato che il mio sedere si rilassasse e ha sparato a tutte le palle in una volta , uno per uno, ogni palla uno schiaffo e un piccolo pianto da parte mia, come una cagna, un grido cattivo, così gustoso, che bel culo, non l’ho fatto. Non mi interessa la mia postura o la mia posizione, ero a quattro zampe sul tappeto nel soggiorno di mia cognata, mi comportavo come una puttana, senza vergogna o senso di colpa, ricevevo schiaffi e urlavo di piacere, Ayumi sorrise mentre lei crollata sul pavimento senza poter fare nulla, completamente esausta e come una cagna, il suo culo palpitante e palpitante e la sua figa gonfia, mi sentivo bella e pazza, Ayumi mi si avvicinò, la pazza mi tirò i capelli e mi baciò addosso la bocca, sei una troia Kauane, mi piaci, sai che ti stavo aspettando. per entrare in famiglia una troia come te a cui piace fare festa possiamo fumarne un’altra e andare a nuotare Ayumi ovviamente mia troia birichina tu vieni a vivere con me Kauane, Ryu puoi usarti solo con il mio permesso ora non giocarci Ayumi tu ‘ Non sono serio, certo che sono Kauane, sai che non puoi raggiungere l’orgasmo con mio fratello Ryu, sei troppo stupido Kauane, Ryu è un uomo troppo codardo per usarti.

Mi sono spaventata e volevo ricominciare con la pazza Ayumi, ero nuda in piscina con lei, tra baci, carezze e tutte quelle sensazioni, fumando marijuana e ascoltando musica, non ricordavo com’era essere in questo famiglia senza Ayumi, tanta libertà mi ha fatto dimenticare le pratiche segrete e tutte queste sciocchezze, che temevo accadessero, ero troppo eccitato e sedotto, per ragionare e rendermi conto che non potevo tradirmi così. , quella era mia cognata, quello era mio marito Ryu, tutta la sua famiglia, dato che andavo a trovare la pazza Ayumi ogni giorno, era troppo pericoloso, ero fatta, nuda nella sua piscina, e volevo scoparmi Ayumi ancora caldo, così che qualcuno ha bussato alla porta principale, Ayumi sei a casa, Ayumi ha abbassato il volume e ha ascoltato di nuovo, penso che sia il dolore di Raquel, lei non viene mai qui, e ora Ayumi, cosa faremo, tutto alla grande ? Kauane, Raq Non sai che sei qui con me, rilassati e nasconditi nel divieto ehi, vado a vedere cosa vuole la ragazza noiosa, Ayumi si è messa un accappatoio ed è andata ad aprire la porta, ciao Ayumi, sai Kauane, mi sono fermato a casa sua e non risponde nessuno, il cellulare è spento non lo so, per via di questa afflizione, di cosa vuoi parlare con la ragazza, nessun problema Ayumi, ho pensato che potessi esci con me, perché Raquel, cosa ne pensi, Kauane doveva uscire per un po’, smettere di guardare la vita della ragazza, e cercare di non dimenticare anche la mia, wow Ayumi, non era mia intenzione, grazie comunque, ciao Raquel.

Altre storie erotiche  Racconto erotico di sesso anale

Ayumi è venuta alla porta del bagno per dirmi che ora posso andare, sei amica di quello stronzo di Kauane, non di Ayumi, Raquel è fantastica, fottutamente fantastica, a quella puttana interessano solo i soldi, Kenji è un altro babbano, dovresti bere il Corno. il giardiniere, il portiere, il guardiano notturno, qualsiasi cazzo duro che si presenta davanti a questa puttana, non parlare così Ayumi, Raquel è simpatica, è solo un po’ squilibrata, questo ragazzo non lo conosci, ma adesso devi guardare, lei ti guarderà e se scopre qualcosa, non conosco Kauane, non lo scoprirà, sarò discreto e attento, penso sia meglio cercarci in un altro metti Kauane, e poi parlerai con mio padre Kauane, perché tuo padre Ayumi, cosa c’è di male in questo, non hai bisogno di sapere tutto, mio ​​padre saprà come gestire questa situazione, aspetta un segno da Kauane, non cercare il tuo Hiroshi, lui verrà da te, e stai attenta davanti a Raquel, lei è invidiosa e vorrà tutto ciò che è tuo, ancora i misteri della famiglia Mizushima ci perseguitano, domani lo farò ti mando la posizione, e niente sesso con tuo marito Ryu, ti toccherà solo quando vuole. , e quando sei pronto Kauane, perché Ayumi, vorrà e quello che faccio, digli che non ti dà piacere, fagli sapere quanto sei speciale, Ryu sa che è un uomo debole, ogni volta che tocca tu, schivi ed eviti il ​​contatto sessuale, se vuoi puoi masturbarti mentre lui guarda, ma non farti toccare, capisci Kauane, non so se posso farlo con il povero Ryu, farai quello che vuoi fai, dico Kauane, la stessa notte, aspetta che vada a letto e si masturbi bene in modo che possa vederlo, pensa a me ogni volta che vai a toccarti, e vedrai come ti aiuterà, fa parte del segreto ancestrale della pratica di Ayumi, non hai bisogno di nessuna s per avere Kauane, quindi mi sono vestito e me ne sono andato, con questa sensazione di piacere, morivo dalla voglia di masturbarmi vigorosamente con Ryu, e vedere la sua reazione, poi stavo per racconta tutto ad Ayumi, che sensazione di piacere e immenso potere era la mia vera voce interiore che mi diceva di essere felice, arrapata e coraggiosa, che usa il sesso come elevazione spirituale, per dominare ed essere dominato, una catena alimentare Attraverso i desideri sessuali, ho capito che questo era esattamente quello che volevo fare, Ayumi mi dominava e io dominavo mio marito Ryu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *