La prima volta con il fidanzato di un amico

di | 9 de Dicembre, 2022

Questa è una storia vera che mi è appena capitata.

Mi chiamo Re Valentim, ho 17 anni e ho appena vissuto l’evento più folle della mia vita. Giovedì 19 maggio sono andata a casa di una mia amica (non era mia amica, non ci vedevamo da un po’) sono andata da sola a chiacchierare, a stare un po’. Nel momento in cui sono arrivata ho capito che c’era anche il suo ragazzo, fin qui tutto bene, era la prima volta che lo vedevo, era bruno, alto, forte, con una catena al collo che lo rendeva ancora più sexy.

Appena arrivato ci siamo messi tutti e tre a guardare un film, ammetto che nemmeno ci ho fatto molta attenzione, ero preoccupato perché mi guardava con uno sguardo fisso nel profondo degli occhi, io non ho mantenuto il contatto visivo per molto tempo, dopo tutto, mi vergognavo di questa situazione.

Passavano le ore e lui la salutava in camera da letto, io ero ancora in soggiorno, sarei rimasta ancora un po’, la vedevo dall’angolazione in cui si trovava, quando uscì dalla porta della camera da letto che ‘aveva ‘ il ricevitore e si appoggiò di lato sul letto, fu allora mentre stava uscendo che corsi subito da lui, lo spinsi piano a sedersi su un pouf che era quasi alla porta della stanza e mi sedetti sulle sue ginocchia, tutto quello che poteva pensare era “che bravo ragazzo” in quel momento ho iniziato a baciarlo e lui ha risposto stringendomi forte il sedere, poi ha iniziato a baciarmi il collo con tanto piacere, poi mi sono alzato un po’ e ho messo la mia mano sulla sua ginocchia e molto velocemente ho avvolto la mia mano attorno al suo cazzo duro che già mi stuzzicava sotto, ho fatto scorrere la mano tirando di lato le mie mutandine, è stato molto facile perché indossavo un vestito, e in fretta ho preso il suo cazzo e l’ho spinto dentro la mia figa, questa esperienza di cui ho ancora la pelle pollo perché era pazzo e delizioso allo stesso tempo.

Lì, nello stesso posto davanti alla camera della mia amica, cavalcavo intensamente con il suo ragazzo e lei non si è accorta di nulla, ogni seduta che dava sul suo cazzo era così intensa che voleva vivere quel momento per sempre, lui era lì . un momento. un attimo dopo che ci siamo divertiti abbastanza dove mi ha tenuto per la vita con il suo cazzo ancora dentro di me, è andato verso il divano del soggiorno e mi ha adagiato lì, mi ha strappato via le mutandine con forza e poi se n’è andato dal punto di vista della sua ragazza, mi ha girato sulla schiena e l’ho messo a quattro zampe e velocemente ho infilato il suo cazzo gigante di circa 16 centimetri nella mia vagina, in quel momento ho quasi urlato di tanto piacere ma avevo paura di fare troppo rumore a parte me Stavo respirando a fatica così mi ha mangiato da dietro e ha sbattuto volentieri la mia figa innocente per circa due minuti poi è finito con uno schiaffo sul mio culo e un flusso intenso di sperma sulla mia pelle poi mi ha visto e ha aperto velocemente le mie gambe e ha cominciato a succhiare . la mia figa ammetto che non me lo aspettavo ma sembrava volerlo intensamente, mentre mi baciava il clitoride ho sospirato intensamente con tanto piacere che è durato 1 minuto e poi mi ha guardato e mi ha baciato sulla bocca e ha detto “è il tuo gusto, tesoro”. Dopo di che ho afferrato le mie mutandine e lui ha fatto scivolare il suo cazzo ancora duro nei pantaloncini e poi dopo aver attraversato la porta principale sono andato dalla mia amica e l’ho spinta di gomito e le ho detto che stavo arrivando lei ha annuito. lui. Stavo per chiudere la porta.

Non è la fine perché è reale, ed è successo di nuovo, ma sarà nella prossima storia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *