La ragazza l’ha dato al tizio del centro commerciale

di | 9 de Dicembre, 2022

Ciao a tutti, mi chiamo Lucas e sto uscendo con Gisèle. Questa è la mia prima storia qui sul sito e prima di tutto vorrei dire che è assolutamente vera. Tutto è iniziato quando mi sono interessato a vedere Gisèle farsi scopare da un altro ragazzo all’inizio della nostra relazione, ma all’inizio lei ha detto che era assurdo che io provassi quel desiderio e che non me lo avrebbe mai fatto.

Gisele è una fantastica mora, 1,65, capelli castano scuro, con un culo impertinente che attira l’attenzione degli uomini e con dei bei seni e, quando ha una scollatura pronunciata, attira maggiormente l’attenzione.

Una volta eravamo in un centro commerciale, a pranzo nella food court, e un ragazzo, cameriere del ristorante, attirò l’attenzione del mio amato, che mi disse solo che sembrava il bravo ragazzo. Gli ho detto di andare dal tizio e farsi dare il numero, ma ha cambiato idea.

Una settimana fa caldo, siamo lì al centro commerciale per Gisèle a cambiarci d’abito su un magasin qu’elle avait acheté, in sortant du magasin, camminiamo tra gli abiti del ristorante l’autre jour où nous étions en train de food . Si sono incrociati e il mio amato si è scusato, anche il ragazzo. Ci ha invitato a mangiare al ristorante dove lavora e abbiamo accettato.

Per strada Gisèle iniziò a parlare con il ragazzo, Renato, si chiamava, e lui era ancora molto premuroso, ma rispettandola perché ero al suo fianco, era molto gentile e le parlava. In quel momento il mio telefono ha squillato e ho dovuto rispondere, era un’emergenza lavorativa e dovevo andare al bancomat per effettuare un pagamento ad un provider. Ho lasciato Gisele da sola con Renato, anche per vedere se si sarebbe tirato su di morale ed eventualmente accordarsi per incontrare il ragazzo un altro giorno.

Quando sono tornato a casa della mia ragazza, abbiamo pranzato al ristorante dove lavora Renato, l’abbiamo salutato dopo aver finito di mangiare e siamo tornati a casa. Lungo la strada Gisèle mi ha raccontato una cosa che mi ha commosso e sorpreso.

– Tesoro, non lo sai, Renato flirtava con me quando eravamo soli. Vuole uscire con me hahaha – ha detto.

Mi sono subito emozionato. – Ma lo amavi, amore mio? Pensi che si incontreranno? – Perché te l’ho chiesto…? – Sei pazzo? Non uscirò mai con un altro uomo, questo è molto strano e sbagliato, Lucas.

È passato un mese, Gisèle è andata al centro commerciale con un’amica per andare al cinema. Sono sempre stato molto calmo, non vedo alcun problema con la mia ragazza che esce con i suoi amici, anche uomini. Quando è tornata a casa, ha detto che la sua amica Júlia l’aveva invitata a fare una passeggiata.

Entrambi sono andati e si sono divertiti molto in discoteca, ho detto alla mia ragazza di godersi molto la serata e di ballare molto in discoteca. Abbiamo deciso che li avrei prelevati o che avrebbero chiamato un Uber e avrebbero dormito a casa di Julia.

Verso le 3:45 mi chiama Gisèle dicendomi di aver trovato Renato al locale. Il mio cuore stava già battendo all’impazzata, immaginando che stesse andando a casa sua o in un motel. La mia eccitazione è aumentata quando Gisèle mi ha detto che erano entrambe ubriache e si erano baciate.

– Amore, non si torna indietro. Vuoi che la tua ragazza ti tradisca, vero? Ecco cosa otterrai! lei dice.

Secondo la mia ragazza, loro due hanno preso un Uber e sono andati in un motel. Arrivati ​​sul posto, i due si stavano già baciando, entrando nella stanza. Si spogliarono rapidamente e iniziarono ad accarezzarsi a vicenda.

“Fammi vedere quel cazzo, lo voglio tutto in bocca” disse Gisele. E poi ha cominciato a succhiare il cazzo di Renato. – AAAAAAHHHH, quella è stronza, succhiami il cazzo, vai avanti! Il ragazzo ruggì di piacere e ce l’ha quasi fatta.

In pochi minuti Gisèle mi ha chiamato e mi ha messo in vivavoce. Poteva sentire le sue grida di piacere che venivano risucchiate nella sua figa. – Dai, arrapato, succhiami la figa, bastardo.

Il mio cazzo si stava già rompendo così forte e ho iniziato a masturbarmi senza sosta!

– Voglio essere mangiato, mangiami, Renato! Senza pensarci due volte, il ragazzo iniziò a sfiorare la fica di Gisele lentamente e gradualmente si ingrandì.

– Sì, mettilo, metti quel grosso cazzo nella mia figa, nella figa di una donna impegnata, vai avanti!

Renato arrivò in fretta ei due andarono a farsi una doccia. Quando raggiunsero il bagno, cominciarono a scambiarsi carezze e presto il suo cazzo fu di nuovo duro. I due hanno fatto sesso in piedi con la doccia in funzione mentre si riempiva l’idro.

Renato fece sedere Gisele sul lavandino e le leccò la figa.

– AAAAAAHHHH, vai avanti e infila la lingua nella figa della ragazza di qualcun altro, bomba.

Bagnata, Gisèle le ha chiesto di rimettersela e lei l’ha fatto.

– Ti mangerò di nuovo un sacco, puttana, ti piace darlo a qualcun altro, vero?! Disse l’amante del mio amato.

Dopodiché, Gisele ha spento il cellulare perché non aveva più la batteria e ha continuato a fare sesso con Renato. Il giorno dopo, a casa, mi ha raccontato tutti i dettagli del sesso durato tutta la notte! Come ogni rispettabile cornuto, ho leccato tutte le fottute mutandine e la figa della mia triste cagna!

Mi ha detto che ha preso il telefono di Renato per prendere più appuntamenti per fare sesso più spesso. Adesso Gisele è una porca maiala, che ha già dormito con un compagno alla festa aziendale, nei bagni del club con una ragazza e un ragazzo, oltre a scoparsi il ragazzo della palestra. Ho già partecipato ad alcuni dei suoi rapporti sessuali, ma in altri preferisce andare solo con la persona che sta per fare sesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *