Lezioni private – Parte 02

di | 12 de Dicembre, 2022

Cronache del centro storico 87 – Lezioni private – Parte 2

🇧🇷

🇧🇷

Dare lezioni può essere una soluzione per raccogliere fondi aggiuntivi, ma anche per altre cose. Paulo, con poco lavoro, fu incoraggiato da Berenice ad insegnare agli studenti universitari. La sua conoscenza ed esperienza nel software di grafica sarebbe utile agli studenti all’inizio dei loro corsi. I contatti di Berenice all’Università (Teresa, Sara, Isabel ed Helena) hanno pubblicizzato diversi corsi e due studenti hanno mostrato interesse. Paulo non ha gradito l’idea. Essendo timido, aveva paura di non essere in grado di insegnare bene. Ma l’insistenza di Berenice prevalse.

Dopo la notte in cui Isadora si è masturbata ascoltando Catarina, tutto è tornato alla normalità. Isadora aveva cominciato a sentirsi un po’ più a suo agio con Catarina ei suoi modi. Smise di stupirsi della nudità del collega e iniziò ad ammirarla senza stupirsi, ma anche senza mostrare la sua ammirazione. Aveva ancora paura della reazione di Catherine quando aveva scoperto i suoi desideri. Le sue sessioni di masturbazione con Catarina divennero frequenti e sempre più piacevoli. I due si capivano meglio, quindi hanno assunto un insegnante per insegnare loro come utilizzare i programmi di cui avevano bisogno. Catarina torna a casa quasi prima dell’ora di lezione e va in bagno.

Nervoso per la sua prima lezione, Paulo arriva un po’ in anticipo e viene accolto da una bellissima ragazza dalle labbra carnose e dai lunghi capelli neri. Il volume dei seni nella camicetta attirò la sua attenzione, anche se trovò difficile distogliere lo sguardo. Isadora lo conduce al tavolo nella stanza dove si sarebbe svolta la lezione e gli chiede di aspettare che Catarina inizi la lezione. Paolo si siede. Un po’ nervoso, inizia a posare il taccuino sul tavolo quando inizia a sentire una voce diversa.

– Isadora, hai visto quella camicetta che indossava ieri?

Paulo guardò di lato e fu sorpreso di vedere questa donna di colore avvolta in un semplice asciugamano. il tessuto corto avvolgeva il corpo di Catarina, sottolineando le sue curve, lasciando scoperte le cosce grosse. Paulo si allontana subito, imbarazzato. Isadora comincia ad ammirare le curve della sua amica e il suo sedere che si vede quando si china. Catarina impiegò molto tempo per rendersi conto che Paulo era già lì. Si scusò e corse in camera sua.

La lezione inizia con loro tre seduti uno accanto all’altro, con Paulo al centro. Senza alcuna esperienza di insegnamento, Paulo ha guidato la sua classe attraverso i dubbi degli studenti. Catarina ha posto la maggior parte delle domande. Isadora si limitò a fissarla, notando i seni senza reggiseno di Catarina, visibili attraverso il lato della sua maglietta. Isadora ha visto Catarina, con il suo carisma, rendere la maestra sempre più libera e disposta a spiegare tutto. La guardò sorridere e si chiese se fosse interessata a lui.

Paulo percepì la ricettività degli studenti, sentendosi più a suo agio, ma anche così controllò lo sguardo sui seni di Catarina, che erano parzialmente visibili in quella maglietta. Alla fine, Catarina si mise una mano sulla coscia. Gli diede una piccola erezione, ma era un tocco leggero, chiaramente occasionale. Paul si controllò.

Catarina fu felice di vedere che aveva assunto un buon insegnante che, nonostante la sua timidezza all’inizio, iniziò a capire tutto e spiegò in dettaglio. Il suo modo di relazionarsi con lui stava cambiando, piano piano si stava rendendo conto di quanto fosse bello e di come nascondesse il modo in cui le guardava il seno. Lo eccitava.

Nella lezione successiva, Isadora ricevette Paulo e, come prima, dovette aspettare che Catarina uscisse dalla doccia. Questa volta la mulatta esce in pantaloncini con i seni scoperti. Era così comune per lei che dimenticava la presenza di una terza persona. Camminava normalmente, ancora una volta chiese a Isadora se avesse trovato qualcosa di smarrito finché non si accorse che la sua maestra guardava per terra imbarazzata. Catarina presto si coprì i seni e corse verso la camera da letto. Ciò che Isadora vide fu solo il sorriso malizioso di Catarina e il modo in cui si copriva i seni con le mani, stringendoli finché non si accorse che Paulo non l’avrebbe guardata, poi fu riportata nella sua stanza. Catarina torna in classe ancora una volta indossando un top largo che le permette di vedere parzialmente il seno. Paulo si è concentrato sull’insegnamento delle sue lezioni, evitando il più possibile di guardare la forma dei suoi studenti, ma divertendosi di tanto in tanto.

Le lezioni successive seguirono lo stesso copione, con Paulo assistito da Isadora e Catarina che apparivano seminudi. Isadora si rese conto che Catarina si era già abituata a Paulo in quella casa e non dimenticava mai che in quella casa sarebbe venuto un uomo, ma nonostante ciò appariva ancora seminuda e fingeva di essere sorpresa. . Notò anche che Paulo insisteva sempre meno a voltare gli occhi quando la vedeva. Isabel ha visto come Catarina stava gradualmente seducendo quest’uomo. Vedere la donna che voleva mostrare davanti a un’altra persona la eccitava. Anche Isabel si sentiva più a suo agio. Ha iniziato a indossare top più larghi senza reggiseno, cosa che ha attirato l’attenzione di Catarina, che si è complimentata con il suo seno, che era piuttosto grande. Quei piccoli complimenti significavano tutto per lei. Ma quando ha ricevuto Paulo con questa maglietta, è arrossita quando ha visto gli occhi di quest’uomo muoversi verso il capezzolo del suo seno segnato sul tessuto. La metteva a disagio, voleva che Catarina la guardasse con quegli occhi bramosi di Paulo. Per quanto bello fosse l’uomo, non era interessata a lui. Paulo ha tenuto questo corso condiviso tra i suoi due studenti, attirando la loro attenzione.

Paulo, da un lato, amava osservare i suoi studenti giovani e belli che si sentivano a proprio agio con lui, ma si controllava per non deviare dal suo obiettivo lì, che era quello di dare le sue lezioni. Non si concesse altro, anche se a volte Catarina sembrava sedurlo. Si sentiva in trappola e ogni notte riversava il suo desiderio su Berenice.

Un giorno, Paulo non fu ricevuto da Isadora, ma da Catarina, che, con sua sorpresa, indossava solo biancheria intima bianca, a differenza della sua pelle nera.

-Hai già visto tutto, non voglio nascondertelo, entra. – disse Catarina invitandolo ad entrare.

Catarina notò che Paulo non stava cercando di distogliere lo sguardo, guardandola dall’alto in basso. Mentre si tenevano per mano, sentì la mano di lui scivolare dalla sua vita al sedere. Catarina lo condusse al tavolo, dicendo che ci sarebbe stata Isadora. Paulo si sedette al tavolo, ma non posò il taccuino. Vide passare Catarina mentre andava in cucina e quando tornava gli si avvicinava.

– Volere qualcosa?

– Cosa hai?

– Ho tutto quello che vuoi.

Paolo era seduto. Caterina era al suo fianco. I suoi seni medi erano all’altezza della sua bocca. Paulo le afferrò il seno e se lo mise in bocca. Catarina si morse il labbro quando sentì la mano di Paulo che le tirava il sedere. Sente che la bocca di Paulo le afferra il più possibile il seno, toccandolo come se fosse un frutto. Paulo gioca mordendo i capezzoli e strofinandoci sopra la lingua molto lentamente. Lo ha fatto su ogni seno. Catarina si inginocchiò velocemente davanti a Paulo, mettendosi tra le sue ginocchia. Si sbottona i pantaloni e tira fuori il suo cazzo duro, mordendo solo la testa. Paulo controlla i suoi gemiti mentre Catarina avanza prendendo ogni centimetro di quel cazzo in bocca. Labbra morbide abbracciano il suo cazzo mentre spinge sempre più in profondità finché Catarina non riesce a ingoiarlo tutto. E poi toglilo dalla bocca. Giocando con il bastone in mano, Catarina guarda Paulo sorridendo.

Guardando di lato, vede il suo collega in piedi sulla soglia. Isadora guardò attentamente mentre Catarina inghiottiva questa colomba di sua spontanea volontà. Guardò la sua amica, vestita solo delle sue mutandine, succhiare quel cazzo in modo tale che quest’uomo si contorse sulla sedia. La sua amica, oltre ad essere carina, sexy, era arrapata, amava prostituirsi. Vedere questa donna meravigliosa che si diverte a succhiare un cazzo ha fatto bagnare Isadora.

Catarina si arrampicò sulle ginocchia di Paulo, cavalcando il suo cazzo, emettendo un leggero gemito, lentamente mentre quel cazzo le scivolava nella figa. Paulo la prese per il culo mentre baciava Catarina sulla bocca. Questa donna ha cavalcato il suo cazzo con intensità. Gli strinse forte il collo, muovendo i fianchi, strofinando la figa contro il suo corpo con il cazzo dentro di lei. I gemiti sommessi ed eccitanti di Catarina gli arrivarono dritti nell’orecchio, lasciandolo con la pelle d’oca. Fu allora che Paulo notò che Isadora era appoggiata alla porta, la mano sui pantaloncini. Guardò i due mentre una delle sue mani si muoveva intensamente dentro quei pantaloncini. L’altra mano le prese i seni attraverso la maglietta. Quando Catarina iniziò a dimenarsi con lei, Isadora si tolse la maglietta, rivelando i suoi seni a entrambi mentre si masturbava. Vedendo questo, cavalcando il cazzo di Paulo, Catarina si avvicinò, abbracciando forte Paulo. mentre strofinava forte il suo corpo contro quello di lui.

Paulo baciò Catarina e si alzò, con lei ancora appesa al collo, e la prese contro una delle pareti della stanza. Paulo iniziò a scopare con entusiasmo Catarina. Lo strinse ancora più forte mentre sentiva le sue spinte costanti nella sua figa. Isadora si strofinava la figa guardando le espressioni di Catarina che veniva scopata mentre ascoltava i suoi deliziosi gemiti.

Paolo vuole di più. Abbassa Catarina e la sbatte contro il muro. Liscia su quel culo carnoso e schiaffeggialo.

-Aiii – urla Catarina, poi guarda Isabel, mordendosi il labbro.

Il corpo di Catarina reagisce allo schiaffo sollevando il sedere. Immediatamente entra Paulo con il gallo. Tenendo Catarina per la vita, spinge con volontà. Il lieve gemito di Catarina risuona nella stanza con l’intensità delle spinte di Paulo. Guardando di lato, Catarina vede Isadora appoggiata alla porta come se fosse lei, che saltella, completamente nuda, masturbandosi. Isadora guardava Catarina essere mangiata e la sua erezione cresceva, voleva mostrare il suo corpo e immaginare di avere i piaceri che stava provando. Quando Paulo ha notato che Isabel imitava Catarina, le ha dato un altro schiaffo energico.

– Rotola per me, rotola!!

Catarina guarda indietro e sorride, muovendo lentamente il sedere. Paulo ammira questo corpo spettacolare in questi movimenti sensuali e guarda di lato e vede che anche Isadora inizia a muovere il sedere mentre si tocca. Entrambi corrono allo stesso ritmo. Paulo colpisce di nuovo Catarina nel culo e la afferra per i capelli. Il suo corpo si muove più intensamente, facendo sentire a Catarina spinte più forti dell’ultima volta. Il suo lieve gemito echeggia ancora più forte, unendosi ai gemiti di Isadora, che non riesce più a controllarsi. Paulo non lascia andare i capelli di Catarina, scopandola forte, sbattendole il culo diverse volte e guardando Isabel, come se stesse mostrando il suo amico mentre viene scopato. Quando arriva lo sperma di Paulo, abbraccia il corpo di Catarina solo con un braccio, perché non le lascia andare i capelli. Isadora comincia a gemere forte, mentre gli stringe la mano con le cosce.

Paulo bacia Catarina sulla bocca mentre Isadora si chiude a chiave nella sua stanza. Catarina pensa che sia meglio rimandare questa lezione e Paulo offre la sua casa per una lezione del fine settimana.

🇧🇷

Cosa c’è di nuovo? Ti è piaciuto il testo? Non ti piaccio? Sei stato entusiasta di leggere? Avete qualcosa da dire ? Commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *