Noi nella Serra Gaúcha – il sabato

di | 8 de Dicembre, 2022

Io, Sabrina e Vanessa a Serra Gaúcha – sabato

Sabato mattina, dopo una bella nottata di sesso, ci siamo svegliati, ci siamo fatti una doccia e siamo andati a pranzo. L’intenzione era di fare shopping per le ragazze, fare passeggiate e goderci i bei posti che la Serra Gaúcha ci offre.

Dopo colazione siamo andati a fare una passeggiata per il centro di Gramado, siamo andati nei negozietti, perché alle ragazze piace entrare e vedere tutto. Siamo andati a Igreja Matriz de São Pedro, Sabrina ha insistito per comprare e mettere un lucchetto alla fontana dell’amore eterno. Poi siamo andati a Pie Street. Cammini tutto il giorno per Gramado e rimani ancora incantato dalla sua architettura e pulizia. Le ragazze hanno fatto un sacco di foto in Rua Torta, al ritorno ci siamo fermati al negozio di orsacchiotti, volevano fare un orsacchiotto per ognuna… Queste ragazze inventano sempre.

Abbiamo deciso di andare a Nova Petrópolis per vedere il labirinto verde, la piazza dei fiori e la città degli immigrati. Siamo tornati a Gramado tardi, quasi all’imbrunire, quindi siamo andati in Calle Cubierta a prendere un caffè. Stavamo parlando e chiedendoci dove sarebbe stata la nostra serata. L’utile cameriere ha ascoltato la nostra conversazione e ci ha indirizzato all’Hard Rock Cafe, che offre musica dal vivo. È fatto, io ci sarei.

Vers 18h nous nous sommes dirigés vers l’hôtel pour nous préparer, Vanessa est allée à la douche, Sabrina et moi nous sommes jetés sur le lit et avons commencé à prendre un délicieux arreto, Vanessa est sortie de la douche et ne support plus de guarda a. Saltò sul letto e ricominciò il trio. Erano passate le 20 quando lasciammo l’albergo per andare al pub. Siamo entrati, era pieno ma molto buono e andavamo d’accordo, la serata dei Beatles. Ci siamo divertiti, abbiamo bevuto, mangiato e siamo finiti a fare amicizia con una coppia seduta al tavolo accanto al nostro. Verso le 23, finito lo spettacolo e la casa quasi chiusa, i coniugi Paulo e Juliana ci invitano in un altro locale per bere un ultimo drink… Ho chiesto alle ragazze, erano già fatte e hanno accettato subito. Quindi andiamo.

Paulo e Juliana vivono in città e alla fine siamo andati a casa loro, che è una villa, a meno di 5 minuti dal pub ea 10 minuti al massimo dall’hotel.

Paulo è un ragazzino, con i suoi 1,70 mt, capelli neri, ma molto magri, calvo, un ragazzo forte, si vede che gli piace allenarsi, Juliana è bionda, bellissima, capelli lunghi, occhi castani, deve essere anche lei 1,70 m alta, non magra, seno piccolo, ma un culo da far sbavare chiunque vada.

A casa della coppia siamo andati tutti nello spazio gourmet, un posto bellissimo. Ci siamo seduti a tavola, Paulo ha servito le birre e lì abbiamo chiacchierato, poi Juliana ha invitato le ragazze a vedere tutta la casa, suo marito mi ha raccontato della sua vita, cosa faceva e mi ha interrogato su alcune cose, ma ho notato il suo interesse. nei miei compas e sono andato dritto, ho chiesto loro “Tutto quell’interesse che hai, vuoi fare sesso con loro?” “Era sorpreso, non credo si aspettasse che fossi schietto, ma dopo che lo spavento è passato è stato anche schietto e mi ha spiegato che erano fan dello swing. Abbiamo continuato a parlare e gli ho detto che se volevano, non sarei stato d’intralcio. La conversazione si è rilassata di nuovo, quindi ho messo in discussione tutto ciò che potevo sullo swing. È stato molto chiaro in tutto, non c’è problema a parlarne. Le ragazze non sono tornate dalla passerella all’interno. della casa e abbiamo deciso di vedere cosa stavano facendo, la casa era grande, un soggiorno con camino, un enorme tappeto al centro della stanza, spazi aperti, molto belli, salendo le scale sono arrivato ad un grande corridoio, camera da letto a sinistra, camera da letto a destra, una scrivania e in fondo al corridoio ho visto una porta aperta e un movimento all’interno, entrando nell’enorme stanza ne vedo solo tre in lingerie, era una sfilata Paulo ha gli occhi spalancati come piattini, si è illuminato quando ha visto le mie figlie in lingerie. Anche il mio. Sabrina indossava lingerie nera, un reggiseno di pizzo, senza spalline senza coppe e il suo collant era un mezzo filo con spalline e reggicalze. Vanessa indossava un crop top in pizzo e mutandine bordeaux e la nostra nuova amica indossava un reggiseno rosa con mutandine nere, anch’esse dello stesso colore. Tre bellissime donne vestite solo di lingerie, come amiche adolescenti che si provano dei vestiti. Sono andato a incontrare la mia dea bionda, le ho dato un bel bacio e le ho toccato le mutandine, lei gemeva dolcemente mordendomi le labbra, poco dopo sono andato a trovare Vanessa e ho fatto coppia e senza vergogna mi sono avvicinato a Juliana e l’ho baciata Ben fatto, le mie dita si sono sfiorate forte contro le sue mutandine e gemette piacevolmente. Vanessa sollevò Paulo e lo baciò, sbattendogli il cazzo nei pantaloni, Paulo ricambiò l’affetto. Sabrina è venuta al mio fianco e a quella di Juliana. Questo a sua volta ci spinse a letto.

Paulo e Vanessa si stavano abbracciando, già adagiati sul calzascarpe del baule. I loro baci erano caldi e Vanessa si tolse abilmente i vestiti del suo ospite. Sabrina e Juliana si sono baciate mentre mi spogliavo. Completamente svestita, sono tornata al combattimento e ho preso contatto con Juliana, le ho tolto il reggiseno e le ho succhiato molto il seno, i suoi capezzoli sono magnifici, di un colore caffè e latte molto chiaro. I suoi duri broncio, i miei scorrevano sulle sue mutandine, completamente bagnate, o meglio inzuppate. Ero pazzo a provarla e così ho fatto, mi sono inginocchiato accanto al letto e ho afferrato il suo fiore nelle mutandine, poi le ho tolto le mutandine e ho sentito in bocca l’odore della sua bava vaginale, era un lago, con un’acqua deliziosa, che Ho leccato, succhiato, leccato Ha succhiato, leccato e poi spinto tra le mie dita. Stavo ancora baciando Sabrina e accarezzando la fica della mia ragazza, allargandole le gambe per me e sollevandole un po’ il sedere, mostrandomi il suo sedere luminoso, chiamandomi, quasi dicendo il mio nome. L’ho leccato, l’ho penetrata con la lingua nella sua figa, nel suo culo… Poi le mie dita sono entrate ed uscite da quel culo appiccicoso. Non riuscivo a trattenermi, mi sono alzato e ho appoggiato la testa della mia amica contro l’ingresso del culo di Juliana, la quale, sentendo che mi stava guardando e sorridendo, ha annuito dicendo solo “Vai avanti” e l’ho fatto, l’ho penetrato facilmente . il mio cazzo è andato su per il pozzo. Ha molta esperienza con l’anal, questo è certo. Il mio bambino era dentro e fuori dal suo caldo. Sabrina si sedette sul viso di Juliana e si strofinò la sua deliziosa figa in bocca. La lingua di Juliana stava mangiando la mia ragazza. Le sue mani allargarono i cuscinetti del culo di Sabrina e leccò il culo vergine della mia Dea.

Paulo aveva Vanessa sopra di lui, che cavalcava come un’amazzone meravigliosamente bella che rimbalzava e rotolava con volontà. La scena era fantastica. Ora volevo che la mia ragazza, io e la mia ragazza ci sdraiassimo sul letto. Sabrina è saltata sopra di me, adattandosi perfettamente e dimenandosi lentamente, ho sentito Juliana passarmi la lingua sulle palle e Sabrina l’ha sollevata, poi ho sentito la morbida bocca di Juliana sbavare il mio cazzo e masturbarlo, presto Sabrina è tornata in forma. Juliana e Sabrina hanno ripetuto la dose, disimpegnandosi, leccando e succhiando… Ben presto Juliana ha fatto il giro del letto, si è montata e si è seduta strofinando la sua figa nella mia bocca mentre baciava e accarezzava i seni di Sabrina, che cedeva allo stesso modo. . Non riuscivo a vedere Paulo e Vanessa, ma potevo sentire i gemiti della mia amazzone nera, ora forti gemiti. Le dita di Juliana stavano ora toccando il clitoride di Sabrina e la mia preferita lo accettò e si divertì, avendo un orgasmo meraviglioso. Sabrina si sdraia su un fianco sul letto e Juliana inizia un 69 con me fino a quando non le vengo su tutta la bocca. Ho urlato, ma lei non smette finché non beve l’ultima goccia, prosciugando la fontana, non smetto nemmeno di succhiarle la figa e anche lei ha il suo orgasmo, gocciola di sperma e mi macchia ancora di più la barba, la bocca. La mia faccia è un’enorme melassa, la mia barba completamente bagnata. Sabrina mi bacia teneramente e sorridendo, assaporando Juliana. Restammo a letto noi tre, ora spettatori di Paulo e Vanessa, che a un certo punto furono messi a quattro zampe sul letto. tronco e sono stati colpiti duramente da Paulo. Vanessa gemeva forte e di tanto in tanto strillava, sentendo ogni spinta di Paulo. Il viso di Vanessa si contorceva dal piacere ad ogni spinta e i semplici spettatori dello spettacolo adoravano la scena. Vanessa arriva e si getta sul tronco e Juliana si avvicina al marito per masturbarsi fino a venire su Vanessa, bagnando la schiena della mia amazzone.

Paulo e Juliana ci portano sul retro della casa. Noi cinque a passeggiare per casa praticamente nudi, in uno spazio aperto ma coperto c’è la jacuzzi, una grande vasca rotonda in cui possiamo stare tutti e cinque. Era già caldo e frizzante, ci aspettava. Paulo se ne va e torna con qualche birra e così noi 5 restiamo sdraiati nella jacuzzi, bevendo e parlando. Sabrina mi ha sempre tenuto stretto. La coppia ci invita a passare la notte a casa loro. Sabrina e Vanessa declinano l’invito, avevano altri programmi per domenica. Un’ora dopo siamo usciti dalla vasca, ci siamo vestiti, abbiamo ringraziato per l’ospitalità e il meraviglioso sesso e siamo andati in albergo. Erano già passate le 2 del mattino quando andammo a letto nella nostra camera d’albergo, concludendo presto il nostro sabato di domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *