nuova mania del servizio

di | 12 de Dicembre, 2022

Ciao a tutti, il mio nome è il nome fittizio di Marcos ma le storie vere, oggi vengo a portarvi qualcosa che mi è successo durante la mia prima settimana al mio nuovo lavoro.

Lavoro in un ospedale nella parte est di So, e sono stato trasferito, mi sono presentato al mio posto di lavoro e il manager mi ha presentato ai team sanitari e anche ai dirigenti.

Arrivato alla dispensa mi sono imbattuto in una corona caldissima, corta, uccidendole le natiche per mettere il bicchiere sul ripiano più in alto, io da signore ho preso il bicchiere e l’ho filtrato, ma le ho dato quello sguardo. occhi caldi

Il manager ha detto il suo nome e ha sottolineato che fa il miglior caffè della zona.

Adoro il caffè e dopo la pausa pranzo sono tornata per provare un caffè e lei era lì da sola a prendere un caffè da sola.

Quindi la mia conversazione continua tra me e lei mi ha chiesto come si sentiva che non sta bene, mi ha detto che sta attraversando difficoltà relazionali perché è sposata.

Le ho detto di calmarsi, l’ho abbracciata forte e le ho detto che dopotutto sarebbe andata bene, è una donna meravigliosa e bellissima e si merita un uomo che la renda felice. Ho bevuto il mio caffè e sono tornato nella mia stanza o meglio nella farmacia dove lavoro. Stavo solo pensando a lei, a quella coroncina calda sul suo culo enorme, e ho chiamato la sua estensione. Parla con lei. Gli ho chiesto se stava bene. Ha detto di si. meglio ma avrebbe avuto bisogno della medicina e io ci volevo più tardi sono venuta a cercarla in farmacia le ho detto di venire lei è venuta e ha chiesto un diclofenac sodico per alleviare un po’ il suo dolore le ho detto che c’era una medicina molto migliore che potrebbe aiutare il suo dolore lei ogni riccio ha chiesto cos’era ho detto che erano i miei baci i miei abbracci ha detto che non sei tutto lei farà il test è lì che siamo al lavoro lei è sul riscaldamento non va al sul retro della farmacia ti mostrerò cos’è un vero bacio, lei non ci credeva e ha lasciato Priscilla sul muro mi metto le dita tra i capelli e questi ex tirano e questo bacio mi toglie il fiato sapendo se c’è una telenovela com’è spremere il suo culo buonissimo e lei mi ha detto che mi aveva tenuto d’occhio nel momento in cui ha iniziato a sentire il mio cazzo passare attraverso i suoi pantaloni e il grembiule non pensava che il volume fosse un cazzo così l’ho presa a calci fuori e ha visto che ha iniziato a succhiare duna succhiato e mi ha chiesto di non venire in bocca Siccome non le piaceva le ho detto di stare tranquilla non mi sarebbe piaciuto ha iniziato a succhiarmi leccandomi le palle dicendo wow Marcos cavalca grande tutto non mi entra in bocca lo vorrei solo per andare al motel con tu ti sporchi e finisci su questo cazzo è fatta, quindi finisce in lei ora ha iniziato a succhiare succhiandole il ginocchio davanti a me succhiando e guardandomi sussultare finché non riuscivo più a trattenerle la bocca e sono entrato nella sua bocca lei mai avuto ca****** del genere fino a quando non le sono venuto in bocca perché era disgustata ma è arrivato un cliente per me che mi prendevo cura di lei e da quel giorno ho dovuto ingoiare ogni giorno se è lì nel mio angolino a scopare me **Cerco Nuove Avventure se vuoi essere amata Se ti senti donna chiamami, sono l’unico uomo che può soddisfarti in questo mondo, non è pubblicità ingannevole, è vero chi ha dimostrato che chiede sempre di più Sii tu il prossimo.

Altre storie erotiche  Racconto erotico di tradimento - Un pompino e un bicchiere d'acqua non si possono negare a nessuno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *