Pauzudo è venuto in bocca in macchina

di | 10 de Dicembre, 2022

Ciao amici, siamo una coppia dell’interno dello stato di Ceará, ci presenteremo con nomi fittizi Julião e Catarina, siamo qui per raccontare storie vere e condividere le nostre dolci avventure sessuali, speriamo che vi piacciano le nostre storie. Il nostro primo matrimonio maschile è avvenuto 10 anni fa, dopo aver parlato a lungo di questa possibilità, per aprire la nostra relazione a nuove delizie, abbiamo deciso di entrare in un sito liberale e abbiamo avviato una ricerca, volevamo iniziare con un uomo, perché volevo vedere la mia dolce Catarina con un altro uomo.

Dopo l’indagine, incuriositi dal profilo di un uomo bello e atletico, dalle foto che sembrava aver vissuto, visto che c’erano foto di lui con altre coppie, abbiamo iniziato la conversazione con Fábio, quello era il suo nome fittizio in il giornale, bravo ragazzo, buona conversazione, presumeva che fosse sposato ma sua moglie non ha partecipato, adorava il profilo di Catarina, era super eccitato quando ha visto le foto ed ha espresso il suo ardente desiderio di uscire con noi.

Per facilitare l’incontro, a quel tempo Fábio lavorava come rappresentante di vendita e viaggiava all’interno dello stato, ancora meglio, il suo percorso di vendita era solo nella nostra zona, rimaneva sempre nella nostra città, la conversazione è andata bene, si è rivelato essere una brava persona e ha guadagnato rapidamente la nostra fiducia e abbiamo fissato la data per l’incontro, ovviamente, il giorno in cui lavorava nella nostra città.

Il giorno è arrivato, è stato lungo, perché eravamo ansiosi, aspettavamo molto per vivere l’esperienza del sogno. Venne la notte e ci accordammo per uscire con la macchina di Fábio, dato che veniva dall’estero, sarebbe stato più discreto e confidenziale per noi, andai da solo all’albergo dove alloggiava lo stallone, Catarina era tutta vestita a casa ad aspettare noi, visto che avevamo concordato di andare a cenare in un ristorante e poi vedere cosa succedeva, mi ha dato le chiavi della macchina ed è andato sul sedile posteriore, usando la sua esperienza, ha detto a Catarina di salire anche sul sedile posteriore in modo che potevano parlare e entrare in intimità così.noi, mia moglie è arrivata vestita di tutto punto, vestiti sobri nel suo stile, camicetta leopardata a pois, jeans attaccati alle cosce grosse e natiche sode, quando è salita in macchina Fabio era già arrapato e già si baciava, gli piaceva la compagnia, si vestiva bene, mister. Uomo molto interessante, mentre guidavo la macchina ero già calmo, perché mi sono reso conto che tutto stava andando bene e più velocemente di quanto avessi immaginato per quella notte.

Altre storie erotiche  Il capo di mio marito, il mio amante.

Arrivati ​​al ristorante, abbiamo ordinato da mangiare, prima di cena abbiamo bevuto birra, Fábio ha raccontato la sua situazione, sposato, ma sua moglie non ha partecipato e non sapeva nemmeno che fosse un amante del mondo liberale, abbiamo parlato dei nostri desideri e affermazioni per il futuro, al tavolo accanto, ricordo che c’erano donne che guardavano il nostro amico e continuavano a mangiare la stessa cosa, rendeva l’atmosfera più eccitante, dopo cena decidemmo di andare direttamente al motel, dettaglio Fábio fu avvertito che quella notte non poteva fare sesso penetrativo, perché era alla vigilia degli esami e il medico le aveva proibito di fare sesso quel fine settimana, quell’appuntamento era sabato, lunedì sarebbe andata in clinica, accettò la condizione .

Sulla strada per il motel si stavano già abbracciando e baciando, ero molto emozionato nel vedere e tenere in braccio i piccioncini, quando Fábio è arrivato ha iniziato a togliersi i vestiti di Catarina, la sua camicetta, quando le ha tolto i pantaloni e ha visto quel perizoma rosso infilato dentro il suo culo bianco gioioso, Fábio cadde con la bocca sulla sua figa, lei era sdraiata sulla pancia, mi baciava e gemeva nel mio orecchio, contorcendosi dappertutto sentendo la lingua di quest’uomo affamato, stava per dare a Catarina fiumi di lode, Io ero sempre al suo fianco, curando e assecondando questo delizioso rituale che si stava svolgendo, stavamo mettendo in pratica un desiderio, dopo un lungo pompino sulla fica di Catarina, lei è venuta in bocca al bastardo che gli ha anche infilato il mignolo nel ingresso al suo culo

Poi è stato il suo turno di ricambiare, quando la mia innocente moglie ha tolto le mutande dallo stallone, era quel grosso cazzo grosso, molto più grande delle immagini nelle foto che avevamo visto, mi ha guardato con una faccia felice e per niente volte meravigliandosi di me. per un attimo ha cominciato a succhiare dolcemente, dolcemente, ha fatto scorrere la lingua sulla testa del cazzo, salivando fino al momento di inghiottirlo e ha iniziato il movimento di infilarlo e toglierlo dal la sua bocca, ha succhiato forte la cagna era così contenta di lei la sua bocca ha fatto scorrere le dita attraverso la sua figa bagnata e giù fino all’ingresso del suo culo, era troppo… Mi sono sdraiato sotto di lei che era a quattro zampe a succhiare il cazzo, Ho iniziato a succhiarle la figa e ho sentito il suo corpo tremare, ho sentito i gemiti dei cazzi delle ragazze che Fábio ha colpito il suo bel culo, Fábio è venuto alle sue labbra, lei è venuta alla mia bocca e sono venuto a masturbarla e succhiarla.

Altre storie erotiche  Storia eterosessuale: mi piace essere guardato

Uscendo dal motel ci siamo diretti verso il centro della città e ho fermato la macchina dietro la chiesa, c’erano dei locali che funzionavano, la gente si muoveva per le strade, ma la macchina aveva i vetri oscurati, abbiamo parlato, loro erano dietro , io al volante. , hanno cominciato a baciarsi, il tempo è diventato più caldo, Catarina ha passato la mano nei pantaloni di Fábio e ha sentito il volume aumentare, ha aperto rapidamente la zip e ha messo un bastoncino fuori, era ancora duro, la donna è caduta perdutamente. notato che era più volenterosa, più eccitata, Fabio le passò la mano sulle natiche e le strinse la figa palpitante per essere così eccitata, io la guardai e mi masturbai con una voglia pazzesca, diventammo matti, follia totale, Catarina mi parlò della tortura di voler entrare nel cazzo e di non poterlo fare a causa dell’esame che doveva fare all’inizio della settimana.

Fabio si stava divertendo di nuovo con un ricco pompino di mia moglie, il birichino gli schioccò le labbra con il cazzo, nel momento in cui la costrinse a succhiargli le palle, il clima si fece più caldo ed eccitante, io ero in una puttana in erba. masturbandosi, guardando e masturbandosi freneticamente, era molto eccitato all’interno della macchina, in quel delizioso pasto che Catarina ha dato al rudo, Fábio ha raggiunto di nuovo l’orgasmo e si è riempito la bocca di latte caldo e denso, ho chiesto a Catarina di baciarmi, l’ho sentita piccola bocca piena di gala perverso, con la mano che schiaffeggia la super sega, sono scoppiata anche io nell’orgasmo delizioso e fantastico.

Altre storie erotiche  Storia erotica eterosessuale: il primo lapsus di una donna sposata, parte 2

È stato indimenticabile, è rimasto nei nostri bei ricordi di momenti piacevoli, speriamo vi sia piaciuto, perché questa storia era vera al 100%, è così che è avvenuta la nostra prima pulizia, il passaggio successivo completo e con penetrazione, ve ne parleremo a breve , e poi cosa hai pensato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *