piacere coniugale!

di | 8 de Dicembre, 2022

Impressionante come alcune persone ci causino un’erezione incontrollabile a prima vista. Non so davvero come spiegare se è il profumo che esala, il modo in cui parla, lo sguardo o solo la sua presenza, ma quello che ho provato quando l’ho vista è stata pura attrazione sessuale, e la più esplicita!

L’ho vista per la prima volta in un gruppo di amici comuni, tristemente con suo marito al suo fianco, che sembrava molto affettuoso nei suoi confronti! Siamo stati presentati da un amico comune (che è anche un lettore delle mie storie) e abbiamo chiacchierato per qualche minuto, tuttavia, non ci è voluto molto perché iniziassi a perdermi nei pensieri perversi e perversi che la mia mente può immaginare !

Più tardi e dopo molte birre, il nostro comune amico mi si è avvicinato con un sorriso sfacciato che conosco bene. Alcune delle nostre avventure meritano di essere raccontate in storie, che scriverò un giorno, ma non oggi!

– Sei un pervertito figlio di puttana, vero?

– Cosa ho fatto?

– Conosco bene quella faccia, Vi! E immaginare quello che stavo pensando un momento fa mi fa molto bagnato! – mi sussurrò all’orecchio!

– È una delizia, peccato che sia sposata!

– Se non ricordo male, per te non è mai stato un problema! – disse ridendo! – E nemmeno per lei!

Questa informazione mi ha emozionato ancora di più e ho iniziato a pensare a un modo per avvicinarmi a lei, ma come si suol dire “chi ha amici, ha tutto”! La nostra comune amica mi ha raccontato un po’ di lei e che andavano insieme in palestra vicino al suo appartamento in centro a San Paolo, suo marito lavorava tutto il giorno e tornava a tarda notte, quello era il periodo in cui si dilettava. . il paese, il mondo!

– Ti racconterò delle storie, Vi! Ma sai che ti farò pagare, vero? sussurrò, afferrando il mio pene sopra i suoi pantaloni.

– Ti pago con gli interessi e se vuoi ti pago a rate!

La risposta è arrivata dopo pochi giorni e a quanto pare le storie erano abbastanza convincenti. Mi ha chiamato su WhatsApp dicendo che aveva letto alcune delle mie storie e che le sarebbe piaciuto essere fonte di ispirazione per un nuovo testo, beh, alla fine lo è stato! Ci siamo scambiati la nostra routine in modo da poter fissare un appuntamento senza fretta, e abbiamo deciso che sarei andato a trovarlo a metà settimana nel pomeriggio nel suo appartamento. La sensazione di pericolo aumentò ancora di più la mia eccitazione e il giorno stabilito aspettai all’ingresso finché non la vidi arrivare dalla palestra con un top corto rosso e pantaloncini abbastanza attillati da mostrare le curve del suo culo rotondo e le cosce grosse.

Siamo saliti all’appartamento in ascensore abbracciati per baciarci, scambiandoci solo qualche parola e scherzando. Mi è passata accanto barcollando attraverso i corridoi dell’edificio finché non ci siamo fermati davanti alla sua porta, le telecamere potevano ancora riprenderci mentre facevamo qualsiasi cosa che potesse comprometterla! L’appartamento era grande, con una grande stanza dove una delle pareti era uno specchio dal pavimento al soffitto e un piccolo bar nell’angolo con alcune bevande importate e vari tipi di bicchieri, ma potevo contemplare quei dettagli solo per pochi secondi . . , perché lasciamo cadere tutto il nostro arrapato all’improvviso a pochi passi dall’ingresso! L’ho appoggiata al muro e ho sollevato le sue gambe fino alla mia vita ho baciato la sua bocca pizzicandole le labbra con i denti provocando gemiti e sospiri più forti che avevamo appena iniziato ed entrambi ansimavamo e ci divoravamo a vicenda dal desiderio!

L’ho messa davanti al grande specchio in camera da letto e l’ho afferrata da dietro, una delle mie mani le stringeva un seno così forte che gemeva. L’altra mano scese lungo il suo corpo finché non entrò nei pantaloncini da ginnastica che indossava ancora, senza mutandine. Non ho avuto problemi a infilare due dita nella sua figa completamente bagnata! Osservò le loro espressioni allo specchio, leccandosi i denti e sorridendo maliziosamente. Aprivo e chiudevo le dita dentro di lei e con i piedi le impedivo di chiudere le gambe, i gemiti non erano più contenuti e il loro volume aumentava!

– Sai perché sono qui, vero? – gli sussurrai all’orecchio!

– Sapere! – disse senza fiato!

– Quindi parla, voglio ascoltare!

– Sei qui per fottermi!

– Questo è tutto?

– Scopami e fammi una puttana!

– Il mio cane…

Ho tenuto la “coda di cavallo” che indossava e l’ho tirata più vicina allo sgabello del bar in modo che fosse in ginocchio, ha appoggiato il suo corpo contro il bancone, saltellando con il suo cazzo sodo e vivace. Gli ho subito tolto i pantaloncini e l’ho schiaffeggiato forte su ogni lato, ripetendo più e più volte fino a quando non è diventato una tonalità rossastra! La contrazione del suo corpo ad ogni schiaffo accompagnata da un gemito subdolo mi faceva impazzire, rotolavo aspettando il prossimo guardando indietro con una faccia eccitata, si vedeva già una goccia del suo miele che si formava nella tua figa! Lentamente ho fatto scorrere la punta della mia lingua tra le sue labbra, spostandomi fino a circondarle il sedere, sentendo il suo sapore mescolarsi con il sudore sul suo corpo post-allenamento!

Il mio cazzo è saltato in aria non appena mi sono sbottonato i pantaloni sociali, ho sbattuto il glande nella sua culla, si è strofinato e si è sistemato nella sua fica, penetrando solo lentamente nella sua testa, entrando in lei e tirandola fuori velocemente! Ho visto le sue mani stringere forte il bordo del bancone lasciando tracce di sudore, mi ha chiesto di scoparla, ma torturarla mi eccitava sempre di più! Le aggrovigliai i capelli tra le dita e li tirai finché non inarcò il corpo all’indietro. All’improvviso, ho fatto scivolare il mio cazzo nella sua figa calda e stretta, spingendo abbastanza forte da far tintinnare i bicchieri sul bancone!

Mentre la scopavo le massaggiavo il culo con il pollice lubrificandolo nella figa. Me lo mostrò al dito e lo allargò per penetrare ancora più a fondo!

– Guardami il culo, amore mio! – Dice furbo!

– Oggi questa coda è mia!

– Allora perché il tuo cazzo è solo nella mia figa?

Sorrise guardandomi e passandosi un dito sulle labbra, finalmente mostrò il volto che mi aspettavo che avesse! Mi sono seduto sul divano a masturbarmi e presto lei è venuta da me, mi ha sputato in testa e l’ha inghiottita lentamente fino al mio inguine. Ne mordicchiò la base e accelerò il passo, facendo una specie di anello e schiacciandolo in modo che le vene esplodessero e pulsassero come non mai. Mi è salita sopra tenendomelo ancora in mano, se l’è infilato all’ingresso del culo e con un forte gemito ha cominciato a ingoiarlo lentamente! Ha mosso i fianchi su e giù mentre si abituava, gli ho lasciato controllare come voleva semplicemente tenendosi alla sua vita. Si è morsa i capezzoli del seno anche sopra il taglio, la taglia era perfetta per lei per mordere tutto e inoltre, la eccitava ancora di più! Ha iniziato ad accelerare e ad andare sempre più in profondità finché il suo fondoschiena non ha toccato le mie cosce, si è rotolato e si è lamentato, mordendomi il labbro e tirandomi il collo!

Ho affondato le mie dita nel suo culo e mentre la masturbavo, è stato il mio turno di gemere di piacere alla sua cavalcata e annunciare il mio sperma!

– Voglio venirti nel culo, puttana mia! Ho detto che ti avrei riempito di sperma!

– Dammelo, voglio il tuo latte!

Ho rilasciato il primo getto nel profondo di lei accompagnato da un grido di piacere, gli altri gemiti sono stati soffocati dalla sua bocca che mi ha baciato ferocemente. Lì abbiamo continuato per qualche minuto fino a quando non ci siamo ripresi, ora eravamo entrambi sudati dopo un’intensa serie di duri allenamenti! L’idea era di fare una doccia, ma la nostra serie non ti permette di riposare!

Poco dopo, ho ricevuto la visita del nostro comune amico, il sorriso malizioso ha comunicato che conosceva già tutti i dettagli del nostro pomeriggio. È entrato e mi ha salutato con un bacio sulla bocca e spingendomi le mani sul petto!

– Sono venuto a ritirare la prima rata! – Ha detto chiudendo la porta con il piede!

Bene, il mio account è stato esaurito, ma ho ancora una scorta!

Io spero tu ti sia divertito!

Instagram: @lionheartvictor

e-mail: vincitore. Lionheart@hotmail. Insieme a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *