Racconto erotico collettivo – Dispetto nella foresta, origine del taglialegna

di | 8 de Luglio, 2024

Molte persone sono curiose di sapere perché Lumberjack. Il soprannome deriva da un’orgia lungo il fiume con quattro ragazze. Non sono andata a letto con tutte, ma le ho scopate tutte e ho preso la verginità di una.

Ogni volta che posso vado a trovare dei parenti nel Minas Gerais e siccome mi piace camminare, esco senza meta e, approfittando di un bel sabato pomeriggio soleggiato di settembre, mi sono ritrovato a prendere un sentiero in mezzo al bosco che poco prima porterebbe ad una cascata nella regione. Quando sono arrivato ho visto un nuovo accesso e ho deciso di esplorare e vedere dove finiva. Non andai molto lontano e vidi che ero in cima alla cascata e dalle voci non ero solo. Quattro ragazze nuotavano nude e la cosa mi lasciò senza parole, perché una di loro era la figlia del contadino più ricco della zona.

Rafaela era bionda e aveva un fisico che prometteva forti emozioni, ma poiché era la figlia del più ricco contadino, nessuno osava avvicinarla. Rimasi lì a guardarli nuotare e sguazzare nell’acqua finché l’altra bionda, che più tardi scoprii si chiamava Stella, uscì e si sdraiò sull’asciugamano con le gambe aperte, esponendo la sua figa rosa. Beatriz, la più audace di tutte, è una bruna nel corpo, forte e tonica, nel deuxième à sortir de l’eau et, sans crainte, enfonça sa langue dans la chatte de Stella et la dévora au milieu des rides deux qui restèrent nel fiume. Graziele lasciò la mano di Rafaela e guardarono i loro amici strofinarsi le fighe l’uno contro l’altro.

I suoi gemiti erano così pieni di eccitazione che Graziele e Rafaela iniziarono a masturbarsi stando in piedi e guardando le buffonate lesbiche delle loro amiche.

Altre storie erotiche  Storia erotica etero - La piccola fidanzata arrapata

Il mio cazzo non entra più nei pantaloncini e la lascio libera. Non potevo tornare dai miei cari senza placare il mio desiderio. Con gli occhi chiusi cominciai ad immaginarmi in mezzo alle quattro volpi e non mi accorgevo che nessuno si avvicinava.

_ Magnifico, eh? Spia le ragazze della famiglia. Ho sentito la voce vicino a me, ho aperto gli occhi e ho trovato Graziele che guardava il mio cazzo duro.

Graziele era bruna e a 23 anni stava diventando donna se avesse avuto bisogno di palestra. Le sue amiche l’hanno inseguita e hanno visto Graziele che mi succhiava il cazzo.

_ Visto che continuavi a guardarci, ora dovrai accontentarci. Disse Graziele mentre mi accarezzava il cazzo duro e grosso.

_ Graziele, se mio padre lo scopre sarà un inferno. Raffaella ha paura

_ Non preoccuparti, perché lo saprai solo se me lo dici. Ridendo, Graziele prese la mano di Rafaela e la guidò verso il mio cazzo. È stata un’emozione diversa sentire questa mano inesperta e gentile.

_ Wow, sono molto emozionato. Ciò ha rivelato che Stella si è tolta di nuovo i vestiti e ha iniziato a masturbarsi e Beatriz ha iniziato a mordicchiare il seno di Stella.

Dopo aver steso gli asciugamani, tutti e quattro avevano le gambe aperte, stuzzicandomi mentre si masturbavano guardando il mio cazzo. Quattro fighe a mia disposizione, tette dure, culi paffuti, cosce e gambe magnifiche… Avevo davvero vinto il jackpot.

_ Vieni taglialegna e divora le nostre foreste. Beatriz le ha dato questo soprannome ed è stata la prima a provare la mia lingua e le mie dita.

Senza perdere tempo ho masturbato Beatriz e Graziele contemporaneamente mentre si baciavano a quattro zampe. Stella ha incontrato Rafaela e tutti e quattro si sono davvero divertiti.

Altre storie erotiche  Odete è sedotto

_ Taglialegna, ora toglierai il sigillo di Rafaela, ma con molta cautela.

Senza immaginare come dal nulla Beatriz mi aveva già messo il preservativo sul cazzo dopo un bel pompino e le tre amiche iniziarono a divorare Rafaela e in un attimo le aprirono la figa rosa e io aprii questa tanto agognata fonte di piacere. Rafaela era così eccitata che non sentì nemmeno dolore quando la penetrarono. Dopo che più della metà del cazzo è entrato nella sua figa, ha iniziato a dondolare i suoi fianchi larghi e con ciò è diventata una donna nel mezzo di qualcosa di brutto nel bosco e annusando il cazzo del taglialegna.

Rafaela ha sentito il suo primo orgasmo dopo essere stata penetrata e si è sentita a disagio con il sangue, è andata al fiume a lavarsi e io l’ho accompagnata.

Dato che non avevo ancora eiaculato, Beatriz mi ha implorato di scoparla e Graziele mi ha detto che se l’avessi fatto mi avrebbe dato il culo.

Non ho fatto quello che mi aveva chiesto e ho spinto il mio cazzo nella figa di Beatriz finché non è venuta molto.

Dovevo leccare il culo di Graziele e questo mi ha impedito di venire nella figa di Beatriz, perché quei peli dorati che le si rizzavano sulle gambe e sulla pancia mi facevano impazzire dalla voglia di scopare quel culo.

Dopo varie carezze ho preparato il culo di Graziele e l’ho divorato poco a poco mentre cominciava a rotolare e rotolare deliziosamente.

Quando stavo per venire, ho tirato fuori il bastone e ho sparso lo sperma su tutte le tette delle quattro ragazze cattive e Stella ha afferrato il mio cazzo, succhiandolo fino all’ultima goccia.

Altre storie erotiche  Prove di tradimento - Racconti erotici

Da seguire…

*Pubblicato da Lenhador sul sito climaxcontoseroticos.com il 11/10/18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *