Racconto erotico collettivo – L’HO DATO ALL’AUTORE VIVALDO, CHE GIOIA!

di | 11 de Aprile, 2024
Br4bet, la migliore piattaforma di scommesse in Brasile

CHE CAZZATA COLOSSALE! CHE GIOIA DA DARE! È stato il mio primo incontro con un uomo qui sul sito che mi ha davvero eccitato. Siamo due autori di storie erotiche, esperti nella seduzione con scopate super eccitanti. Mi ha davvero sedotto, e quando ho letto il suo racconto “Passare la verga alla mamma”, morivo dalla voglia di allargare le gambe per lui, per essere al suo posto con quest’uomo tra le mie gambe aperte. Che uomo con cui giocare! Non sono mai stato così desideroso di un cazzo con una figa grande. Emozionata dal suo arrivo, quando mi sono affacciata alla finestra e ho visto che era lui, l’ho salutato in mutande come se fossi pazza di cazzo, con la voglia di una cagnolina in calore. Ho amato così tanto le sue labbra seducenti, e soprattutto la storia in cui mangia sua madre, che il tutto doveva essere un evento erotico e indimenticabile dall’inizio alla fine. Volevo disperatamente essere al posto della sua dolce mammina, desiderare disperatamente di avere quest’uomo dentro di me. E avrei dovuto cominciare togliendomi le mutandine, che mi stavano dando fuoco. So come infiammare una relazione. E con un maschio che prometteva grandi cose… Abbiamo registrato tutto. La storia che segue è quella di due autori che fanno l’amore, sopraffatti dalla passione. Tutta ricettiva e con le gambe aperte, mi ha avvolto in un bacio sulla figa, succhiandomi la lingua e cercando la mia figa: labbra vaginali, clitoride, punto G… Con la figa bagnata e un’erezione. Mi ha tolto le mutandine spingendo il dito medio nella fessura… Solleticato ed eccitato, ho riso, gemuto e tremato di eccitazione nel punto G, nel clitoride e nella fessura, tremando per il primo orgasmo. Che dito! Che uomo emozionato! È così che gli Autori che sanno le cose fanno l’amore con passione. Non scopano. Fanno l’amore e hanno passione.

Interessante! Mi ha mangiato ovunque, in bocca, nel culo e nella figa, e nemmeno mia madre è sfuggita al pene devastante. Lei gli ha dato tutto, gemendo selvaggiamente per il suo cazzo. Quest’uomo, quasi un bambino, sa come emozionare le donne.

Così tante persone morivano dalla voglia di avermi e io li imploravo di picchiarmi! Tutto dipende da come lo raccogli. Deve essere davvero impressionante altrimenti mi arrendo! Senza i veri piaceri travolgenti, assolutamente no. Ma con amore e passione traboccanti è molto facile lasciarsi coinvolgere, e averlo sculacciato è stata una festa di piacere indescrivibile. Quale donna non si abbandona completamente all’amore e alla passione traboccante? Stavo accendendo un fuoco quando suonò il campanello.

È stato un incontro di amore ardente e passione traboccante, in cui siamo stati avvolti da un amore e una passione estremi. Che notte! Spero che si perda spesso qui, attratto dall’odore della mia fica. Gli ho lasciato le mie mutandine. Penso che lo riporterà indietro prima di quanto penso. Il cattivo io? Sono davvero un uomo adorabile! Questo maschio eccitato mi ha chiamato lupo sessuale, ma sono diventato gentile, ardente di passione per questa verga, e quando ha messo le mani sulla mia nudità, che lo ha lasciato duro, ho tremato, tremato, gemuto. , era una merda… Se non hai letto la versione di Vivaldo, assicurati di leggere la mia e la sua introduzione: scopri come mi ha preso spudoratamente. È lo stesso testo in cui registriamo abbondanti emozioni dal nostro atto d’amore. Vivaldo è troppo vivo per mangiare una femmina e io muoio dalla voglia di essere mangiato. Non è una storia. È la manifestazione delle nostre emozioni dal vivo. La mia gioia di essere divorato non era maggiore della sua gioia di mangiarmi:

ENTRANDO NEL RUOLO DI VIVALDO È INEVITABILE CHE ARRIVI LA PICA

In un batter d’occhio, mani e cazzi mi avvolsero, registrando le nostre emozioni:

– Che donna! Sei molto cattivo, mi ricevi solo in mutande, in fiamme. Volevi vedermi con un’erezione dura? Spegnerò questo vulcano e calmerò il tuo cane. Sei davvero sexy e sexy e registrerò tutto il nostro sesso. Non voglio perdere nessuno scatto. Ti piace toglierti le mutandine e io te le toglierò nel migliore stile: un ampio bacio sulla tua figa, lunghe carezze sul tuo seno, sulla tua pancia, sulla tua vulva, sul tuo clitoride, due dita all’interno che accarezzano il G- posto… Cosa? una faccia! Aspetta, mia capra arrapata, mentre ti abbasso le mutandine con la mano, accarezzo il tuo delizioso culetto, il mio dito medio scivola lungo la tua fessura, facendoti venire la pelle d’oca e sentendo l’adrenalina e i brividi che mi premono contro. Hmm! Perdere le mutandine ti eccita moltissimo, ma tocca a me aiutarmi a dimenticare il tuo odore inebriante! Ti volevo nudo e anche tu vuoi pelle a pelle, vero? Che bel sorriso e che nudità impressionante: lasciami invadere questa meravigliosa fessura, ubriacarmi con questo delizioso profumo femminile ed eccitare queste piccole cose da mangiare. Ti farò impazzire per il cazzo.

– Ero già completamente abbandonato, desiderando che tu entrassi nelle mie viscere, ma mi hai definitivamente conquistato con questa goccia delle mie mutandine. La tua foto in mutandine era di Mel. Puoi fare di me quello che vuoi: sono tuo, tutto tuo! Quanto è eccitato questo dito! Posso immaginare le dimensioni della tua erezione, ma non pensare che mi mangerai completamente vestito. Per allargare le gambe del maschio con grande gioia, deve essere nudo. Voglio sentire il tuo calore sulla mia pelle, l’attrito della tua pelle sulla mia, il tuo cazzo pronto a mangiarmi il culo e la figa. Allora mi arrendo al gallo.

Altre storie erotiche  La profondità del mio desiderio

– Niente più sorrisi! Dolcezza pura! Con tanta tenerezza devo darti un altro bacio sulla figa, ma davvero ti bacerò la figa, metterò la mia lingua in quella bella fessura, succhierò le tue labbra vaginali, il tuo clitoride e quella follia di lussuria che deve sii il tuo punto G… davvero, ti fa venire la pelle d’oca! Le tue mani che mi accarezzano e mi spogliano tutto il corpo, mi tolgono i vestiti e sfidano il mio cazzo sono un fascino. È una delizia sentirsi tremare dai desideri della passione. Oh cazzo! Quella boccuccia sul mio cazzo è irresistibile. Succhia di più. Oh, è spaventoso, mia piccola puttana succhiatrice. Ulteriore! Sai come farlo come nessun altro. Succhiami il cazzo! Lei ingoia profondamente e mi scopa il cazzo con quella boccuccia deliziosa. Oh cazzo! Che piccola bocca succhiatrice!

– Come non aspirare i tuoi oggetti preziosi. Questo cazzo è irresistibile. Volevo farti il ​​caffè, ma prima dovrai mangiarmi. L’urgenza di soddisfare il nostro corpo anelante di desiderio è assoluta. Nemmeno tu vedevi l’ora di prendere un caffè. Metti questa cosa preziosa nella mia figa. Oh, vorrei che se ti chiamassi fosse a causa dei caratteri grandi. Mangia quello che vuoi, ma ho bisogno di quel cazzo crudo dentro di me al più presto. Entra e seppellisci i piaceri abbaglianti per me. Poi prepariamo il caffè, più amore, più affetto, ma ho bisogno di quella passione cruda dentro. Ti desidero da impazzire da quando ho letto “Passare l’esame a mamma”. Ho fatto doppia siririca fino alla fine e ho capito le qualità dell’uomo che mi amava. Un uomo virile, tenero e colto. Che invidia di tua madre! Poiché mi hai sfidato, impariamo a conoscerci pienamente in me. Vai in profondità! Metti tutto dentro! Fammi la tua donna…

– Tremi di desiderio in tutti i pori. Ogni tocco ti riempie di fuoco! Fai una passeggiata così posso vedere il tuo culetto dal vivo e a colori. OH! Con un cappello tailandese! Che idiota! Che meraviglia! Che cagna si è offerta al cazzo! Preparati a cadere a faccia in giù sul morbido tappeto: mi dispiace, ma voglio il tuo culetto! Che bellezza! Il tuo odore è inebriante! Lascia che ti baci, ti lecchi, ti morda, ti succhi le tette, diffonda la bellezza di quel culo liscio e senza rughe. Senti la leccata nella piccola area, la lingua che entra in quel delizioso culo e nella figa. NOSTRO! Sei così bagnato e tremi per il cazzo. Vicino al mio corpo, sento i tuoi brividi. Queste emozioni di erezione selvaggia e di succhiacazzi mi dicono che sei pazzo dentro e io sono pazzo ad abitare queste emozioni che ti fanno rabbrividire. Oh, cane, succhiami le palle e strofinami il cazzo con la tua boccuccia. Schiaffeggia il tuo culetto e arrenditi completamente al controllo del mio cazzo! Avere tutto questo lupo consegnato al mio cazzo mi affascina. Senti la testa del cazzo nella tua figa che circola fino all’ingresso in una fantastica figa e sesso nel punto G, quello che ami di più, giusto?

– Mettilo dentro, amore mio! Voglio la brutalità del tuo cazzo! Pennacchio! Pugno crudo! Vai più a fondo… Colpisci la mia figa!

– Senti il ​​cazzo che gira nel tuo buchetto, allargando la tua figa, voglio la tua figa! Ecco qua, idiota! Senti il ​​martellamento brutale, colpendo il tuo punto G, la tua nuova figa e colpendo il fondo della tua figa. La tua eccitazione mi eccita e i tuoi gemiti mi fanno impazzire. Il tuo sorriso mi affascina.

– Aaaaaaiiiiiii! Questo è ciò che mi piace ! Rompi più zucche con forza! Essere difficile! Sbatti il ​​tuo cazzo dentro di me. Pennacchio! Fottutamente selvaggio! Aaaaaaaaiiiiiiiiii… Tipo, dannazione! Rendimi il tuo schiavo del bastone! Seppelliscimi il bastone dentro e rompi la mia borraccia!

– Vedo che il focoso Mel nelle storie è vero. Hai solo bisogno di qualcuno che ti scopi davvero. Non c’è fantasia nelle tue storie, ma la pura realtà di una donna bella e focosa, affascinato dal piacere estremo. Ad ogni spinta scegli una deliziosa zucca da schiacciare. Ogni storia è un ritratto a figura intera della tua bellezza, della tua sensibilità, della tua sessualità accentuata e dei tuoi desideri di fornicazione devastanti, come questa:

– Aaaaaaaaaiiiiiiiiii, dannazione! Che stronza! Ulteriore! Una scopata ancora più brutale! Metti la mia nuova bottiglia d’acqua e te ne darò dell’altra! Ahhhhhhhhhhhhhhhhh! Allarga la mia figa e colpiscila forte! Colpisci il cane che scuote il cazzo!

– Sei davvero una fottuta puttana, come nelle tue storie. Maledizione, la mia donna desiderata! Queste cavalcate sul mio cazzo ti rendono la figa che amo! Vediamo che culo liscio! Lo intimidirò. Quello! Prova a defecare perché il mio cazzo è tutto bagnato dalla tua figa. Guardate la testolina che entra, il gallo che gira ed entra, allungando quel culetto stretto. Tremi.

– Mettere in! Metti tutto dentro! Scuoti il ​​tuo cazzo nel mio culo! Seppellisci tutto in profondità ed espelli i miei desideri dal tuo cazzo! Colpo brutale!

— Sento il tuo sedere rotto e morbido. Goditi magnifici compagni che ti faranno tremare le viscere. Quello! Muovi il culo per farti scopare. Il piacere di mangiarti è indescrivibile. Che culo, amore mio, che piacere incredibile! Com’è sepolto in quel delizioso culo! Che gemiti interiori ad ogni compagno sempre più brutale! Il mio desiderio era continuare a seppellirmi nel tuo culo, ma niente è paragonabile al tuo nuovo buchetto ed è lì con un semplice cambio di buchi e me lo scoperò di nuovo. Fanculo amore, quanta forza hai nella tua figa, stringendomi il cazzo! Oh! Queste contrazioni mi stanno facendo impazzire! Condannare! Ci sono troppi piaceri che mi fanno gemere fino agli estremi di gioia! Voglio più bottiglie d’acqua, ma non rinuncerò al tuo culetto. Sperma! Come obbedisci ai miei desideri! Ecco, voglio che il tuo culo venga sculacciato così posso strizzarlo e altre zucche e ti darò il trattamento shock con super figa e sesso al punto G, mitragliatrice al punto G, la nuova piccola zucca e il pugno pezzo grosso in la figa con un violento assalto nel culo dei tuoi sogni. Che gioia sentire i tuoi dolori e la tua gioia totale. E non smetterai di lamentarti. Scoparti è una follia e devo essere duro con te. Fare una pausa!

Altre storie erotiche  Vacanza a casa di mia cognata arrapata

– Aaaaaaaiiiiii, che maledetto bruto! Di più… Di più, amore mio, non fermarti… Voglio ritrovarmi in questi piaceri mostruosi, più che sopportabili. Questo è un gioco da ragazzi con bottiglie d’acqua rotte. OH! Finirai? Non è finita qui, no! Prenditi una pausa e dai del filo da torcere a Mel!

– Aaaaaaaaiiiiiiiii, il pervertito di Mel. Manda un cazzo crudo a Mel. Paaauuuu… Altro cazzo in Mel. Dammi un sorso di pietà così posso prepararti un caffè, ma dammi tutto il latte del tuo cazzo… Che delizioso… Ne vorrò di più, dolce scopata della mia vita!

– CORRETTO! Succhiami il latte del piacere. Quanto è delizioso il tuo sorriso in mezzo all’euforia della gioia…

– È la delizia del tuo sperma! Vado a fare il caffè.

– Fatti una sborrata in faccia! Ti darò fastidio sculacciandoti. Che culo delizioso da sculacciare!

– Apetta un minuto. Lasciami versare acqua sul fuoco! Adesso sì, il mio corpo è in difficoltà: ecco! Stringimi i seni, stringimi le natiche, mordimi il collo… Ah! Questa mano sulla mia figa… Questo cazzo che mi massaggia il culo… Che delizie porti al mio corpo da troia in calore!

– Spremere il tuo corpo nudo è puro piacere! Posso sentirti avvolto attorno alle mie braccia, al mio petto e al mio cazzo. Lascia che ti morda il collo e ti stringa i seni, senta i tuoi tremori, i tuoi brividi, la tua adrenalina.

– Più a sinistra sul collo! Aaaaaiiiiiii, è il mio punto erogeno più cattivo. Mordi di più! Mooorrrde e mi strizza le tette e mi sfiora il culo con il bastone duro. Tienimi stretto il culo. Maledizione alla mia vita, come puoi dare così tanto piacere?

– Sai! Amore! Sei adorabile e queste piccole cose da mangiare sono affascinanti. Che idiota! Che stronza! Che seni! Che mascalzone che ti morde e ti fa venire la pelle d’oca! Questa bocca! Che baci del cazzo mi dai! I grandi amori sono sempre naturalmente reciproci. Non possiamo reprimere l’amore. Dimmi, ho preso! Cosa fai se ti accarezzo le cosce, la figa, il punto G, il clitoride, se ti succhio avidamente il seno e se ti stringo brutalmente le natiche?

– Ti do questo cazzo di bacio e mi arrendo ai tuoi desideri con le gambe aperte.

– Sì, caldo? Allora me ne devi almeno uno e lo voglio. La tua dolcezza è incredibile!

– Continuate così!

— Oh, la tua bocca nella mia bocca, mi succhia come un matto, mi accarezza le palle e geme. Voglio un altro dannato bacio!

– Ma ti scoperò il culo e genererò più sperma da bere! Non sopporto tutto il piacere che mi dà. Sono così felice di aver creduto in te e di aver ceduto alle tue suppliche di mangiarmi. Quando ho letto il tuo racconto “Passando a Vara na Mamãe”, ho sentito che eri sincero e molto migliore di quello che dicevi, sentivo che mi avresti preso per il cazzo. Dovrò darti un sacco di baci, cazzo. Hai così tanto amore da dare e la passione, accidenti, è incredibile! La tua piccola mamma ti ha educato e ti ha reso un vero uomo? Non può che essere una dolcezza! Merita ogni bacio che le dai e ogni schiacciata brutale che le lanci. Mi chiedo cosa ti fa con la sua figa e tutte le sue amorevoli raffinatezze. Quindi ti darò la mia piccola mamma così potrai scoparla e lei impazzirà per il tuo cazzo. Sarà bellissimo vederti divorarti con tutta quella gioia che provi quando lei trova l’amore e viene travolta dalla pura passione.

– Ne siamo grati. L’amore è strano. Non si trova nulla. E ci unisce fortemente!

– Vieni a prendere un caffè!

– Con te seduta sulle mie ginocchia in piena agitazione, che ridi tanto e che seppellisci la tua figa nel mio cazzo e mi dai il caffè nella tua piccola bocca… Sembri una ragazzina che trova i piaceri della vita. E i piaceri della tua vita sono io! Che caffè delizioso! Che delizia per una donna! Mi dai il caffè in bocca e mi stringi il cazzo con il tuo cattivo. Sai cos’è l’amore?

– Ed è passione: adoro allenare la ragazza spremendo il cazzo. E quando il cazzo è bravo e sa quello che fa… ho visto che il tuo sesso super affascinante è davvero eccitante e non può essere migliorato. Voglio che tutti coloro che seguono la terapia d’urto mi portino all’estremo piacere… diventerò alfa, trattenendo il tuo cazzo e dandoti quel cazzo di bacio in modo naturale. Mi perderò nel tuo cazzo.

Altre storie erotiche  Encoxada e palpato da due sconosciuti

– Dettaglio: sei rilassato nel cazzo di bacio, parli con la bocca piena nella mia bocca e non ti accorgi nemmeno che mi ami… Cazzo! Come mi fanno ridere le realtà dell’amore. Sei una ninfa adorabile ma molto cattiva. Alzare la testa del cazzo, stringere la ragazza sul tuo cazzo e abbassarla con forza ti farà impazzire di gioia. Che maledetto attrito! Come puoi non volere di più? E continui a giocare con il mio cazzo finché non facciamo più sesso del libro e prendi il mio cazzo per giocare con più gioia. Aaaaaaiiiiii, dammi più fottuta pelle, con questa ragazza cattiva. Aaaaaaaiiiiii, cane!

– Ogni volta che mangiamo qualcosa, sento il tuo cazzo… Che cazzo delizioso con cui giocare. E ogni volta che vorrai scoparmi dovrai togliermi le mutandine. Sperma! Quel dito irresistibile con quel cazzo di bacio… Ecco le mie mutandine che puoi toglierti! Poi sarà solo scopare o scopare… Finché non ti addormenti, pieno di gioia, accarezzando le mie cose da mangiare, le tue labbra sulle mie labbra… sta arrivando la mamma…

– Che gioia la tua mammina ci ha sorpreso baciandoci, ascoltando le tue urla di piacere, senza mutandine… Che puttanella cattiva per il cazzo! Dà tutto, ma vuole tutto. Che tesoro! Quanta gioia nel mio cazzo! Gli viene voglia di leccare, mordere, succhiare, entrare lì per generare ancora più gioia e vederla contorcersi sotto la brutalità del cazzo… Che frenesia mette sul suo cazzo! Cadde sulle natiche e allargò le gambe e le braccia, tremando di gioia:

– Vieni amore mio ! Premimi e seppellisci il tuo cazzo nella mia figa! Dammi quella passione che faceva gemere e colpire mia figlia. Colpisci con un trattamento shock, nessuna pietà o pietà per la ragazza cattiva che ama il tuo cazzo.

– Ha toccato il mio cazzo, ma le è venuta la pelle d’oca quando ho colpito il suo punto G e la sua figa e si è eccitata quando ho colpito la sua nuova figa. Ogni culo! Poi mi ha dato da mangiare. Che culo delizioso! Quando la tua mammina si rilassava con gioia, sembravi supplicare con molta gentilezza, incantata dalle nostre amorevoli impronte:

– Torna sabato prossimo, molto presto, così potrai togliermi le mutandine e potremo giocare con questo cazzo nelle tue troie. Avrai la mamma da mangiare felicemente. Ti aspetterò solo con le mie mutandine e un cazzo di bacio. Oh, quel dito nel mio culo! Cosa farai con il tuo cazzo duro? Ma abbiamo ancora tutto il fine settimana per giocare e ho intenzione di rovinarlo…

FINE

PER CHI VUOLE DIVERTIRSI CON IL SESSO ONLINE

MASCHIO CON CAZZO PICCOLO

Ci sono persone nel pubblico che vuole mangiarmi. Con questo contatto, amico? Va bene! La dimensione non è un documento! Ciò che conta è ciò che il ragazzo fa con l’animale ed è piccolo, ma grosso. Vediamo cosa fai con il moncone. Guarda le mie gambe aperte: ficcami quel cazzo lì dentro! Aaaaaaiiiiii, cavolo! Che successo sul mio punto G! Dannazione, amico, sai cosa fare con quel maledetto moncone! È piccolo, ma cosa fa al punto G? Datemene un altro, amico! Abbastanza difficile! Sperma! Delizioso! Scuotilo bene e vedi se riesci a prendere il mio nuovo piccolino. Aaaaaaaiiiiii, dannatamente delizioso. Quando si tratta di figa e clitoride, non sei secondo a nessuno. È la gioia della sofferenza! Hai letto questo libro, vero? Qui andiamo per la figa e il punto G. È il mio culo. Salire! Aaaaaaiiiiii. Sperma. Che pompa nel mio punto G e nella mia testolina e che schiaffo nel sedere! Hai fatto buon uso del libro. Voglio di più! Fallo, amico, finché non finisci. Il tuo piccolo cazzo non colpisce la mia figa, ma colpisce sempre la mia nuova figa e il mio punto G… Maledizione! Delizioso! Dai un pugno, ragazzo! Colpisci il mio punto G e la mia nuova figa. Sbatti finché non vieni e dammi quei fottuti piaceri! Mi chiedo cosa faresti se avessi un cazzo. Ah, questo ragazzo ha:

Accidenti, ragazzo, è fantastico! Questo non si adatta alla mia figa. Mettimelo sul sedere e fallo saltare. Lascia che il moncone mi colpisca la figa e il culo. Aaaaaaiiiiii, cosa sta succedendo! Seppellitelo e basta, sono costretto a cagare e il bastardo viene derubato. Salire! Metti tutto dentro! Quello! Adesso pompa finché non vieni e dammi quel carico estremo di sperma con il tuo moncone!

FEMMINA

E questa ragazza vuole avere il mio uomo! Va bene. Allarga le gambe e prendi il cazzo! Ti è piaciuto il pestaggio della figa? Prendi di più! Dategli le zucche, sono più buone. Quello. Ad ogni spinta, una zucca. Stai gemendo, vero? Con il cazzo crudo devi gemere. Lascia che ti scopi finché non sborri e gemi, troia!

FINE

*Pubblicato da MEL_NA_XANA sul sito climaxcontoseroticos.com il 14/09/19.