Racconto erotico di corone: lo vogliono anche i credenti

di | 11 de Aprile, 2024
Br4bet, la migliore piattaforma di scommesse in Brasile

Ciao, un giorno ho incontrato Rithy che voleva risparmiare tempo, dove stavo andando anch’io, una donna di circa 40-46 anni frequenta la stessa chiesa di me e mia moglie, Ruthy è stata separata per alcuni anni. La conversazione tocca il tema dei peccati, dei tradimenti.

Ruthy ha commentato un fratello di chiesa che ha tradito sua moglie e cose del genere; Le ho chiesto se era con una sorella della chiesa; Lei ha risposto di no.

Allora ho detto che se fosse stato con qualcuno della Chiesa, non sarebbe stato peccato, perché nella Bibbia ci sono passaggi in cui un cognato dormiva con una cognata, un padre con la figlia; Ruthy ha risposto subito: è vero, l’ho detto e quell’uomo si è sposato.

Ruthy ha detto di sì, ma oggi se qualcuno lo scopre dovrebbe guardare il proprio fratello.

Ho risposto: Come se fosse un segreto tra sorella e fratello e Dio, i desideri della carne che tutti abbiamo, io e tu abbiamo.

Ruthy guardò e disse: lo so.

Io: Non soddisfa perché non vuole e ho riso.

Ruthy: Trovare qualcuno di cui ti fidi è quasi impossibile.

Io: Segreti di fratelli tra fratelli qual è il segreto meglio custodito, lo rispetto molto.

Ruthy ha detto: sul serio.

Io: se ci abbandoniamo al desiderio della carne, un segreto totale tra noi, e siamo fratelli, giusto?

Ruthy rise e disse: ascolta, non provocare.

A quel punto, gli ho passato la mano sul viso e gli ho detto, quanto tempo è passato dall’ultima volta che lo hai fatto?

Ruthy: Lo ammetto, voglio stare da sola.

Io: che spreco.

Ruthy rise e disse di sì, lo penso anch’io.

Io: Sai cosa? E se avessimo un segreto?

Ruthy: mi ha guardato e ha detto, il nostro segreto?

Io: sì, sei una donna che mi emoziona.

Ruthy: Allora andiamo.

Sono volato al primo motel e ho fatto il check-in.

Nella stanza Ruthy mi ha sorpreso, ha iniziato a spogliarsi ed è diventata una troia, Ruthy nuda ha guardato il cazzo duro e ha detto wow, quanto tempo è passato.

L’ho già messo in bocca e ho succhiato.

Ruthy. Ha iniziato a gemere e urlare, fanculo, succhialo fratello, succhialo birichino.

Ho detto, mi succhierai il cazzo adesso? Lei ha risposto che succhierò tutto questo cazzo, ha iniziato a chiedere, forza, mettilo dentro.

Ho messo il mio cazzo all’ingresso della sua figa e lei era già fuori controllo, urlava, mettilo dentro adesso, quando ha detto metti quel cazzo dentro, fottimi, figlio di puttana.

Le ho messo tutto dentro, lei si è girata, ha urlato ed è venuta facendo storie.

Ho tirato fuori il mio cazzo e gliel’ho messo in bocca e sono venuto e lei l’ha ingoiato tutto.

Si è stancata e ha detto che era la prima volta che succhiava e ingoiava sperma, mi è piaciuto molto.

Le ho messo la faccia in giù, gliel’ho messo nella figa e le ho messo il dito nel culo; Ruthy si è girata per chiedere di più, io ho tirato fuori il cazzo e ho detto che volevo incularlo adesso; e ho provato a inserirlo, Ruthy ha detto di no, proprio davanti,

L’ho presa per i capelli (penso che abbia i capelli lunghi) e le ho detto che ti scoperò, sei la mia puttana, sorella cattiva.

Ruthy ha smesso di parlare e io ho cominciato a scoparle il culo. Ruthy ha iniziato a lamentarsi del dolore, quindi ho iniziato ad allungare la mano e a infilarle un dito nella figa.

Ha iniziato a gemere e poi le ho messo tutto dentro.

Questo è successo un mese fa e oggi, quando avrò finito di pubblicare questa storia, incontrerò Ruthy (senza peccato)

*Pubblicato da tiobeto sul sito climaxcontoseroticos.com il 19/09/17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *