Racconto erotico diretto – Gennaio indimenticabile

di | 19 de Luglio, 2023

Tutto è iniziato il 31 dicembre. Gabriel ed io siamo sposati da 03 anni e la nostra vita sessuale è sempre stata molto buona. Avevamo una vita sessuale molto attiva e facevamo l’amore 2 o 3 volte alla settimana. Ma ovviamente c’è stata questa settimana in cui abbiamo potuto fare sesso solo una volta alla settimana e anche questa settimana è passata da zero a zero.

Siamo di San Paolo e il 28 dicembre abbiamo viaggiato per passare il capodanno sulla costa nord-est, su una spiaggia di Alagoas, quella delle acque cristalline, del colore di una piscina. Abbiamo affittato un bungalow fronte mare, con una vista perfetta.

Avevo già pensato a come aumentare la nostra frequenza sessuale, anche di fronte a tutto il trambusto quotidiano, so che con la forza di volontà si può sempre migliorare qualcosa. Perché all’inizio dell’anno ho fatto una richiesta: che il prossimo anno sia il migliore della mia vita e che faccia molto sesso con mio marito. Non immaginavo che mi avrebbero assistito quasi subito, hehehe…

Dopo che i fuochi d’artificio sono finiti, abbiamo camminato un po’ sulla spiaggia di fronte al nostro hotel e ci siamo diretti verso la stanza. Pensavo di andare a dormire, perché era già tardi e il giorno dopo era prevista una visita. Ma ancora non avevo voglia di riposare… Gabriel si era fatto la doccia ed era uscito dal bagno nudo, con quel cazzo duro di 22 cm di spessore, pronto a fottermi. Non riuscivo a pensare ad altro che a voler sentire quel cazzo dentro di me tutta la notte.

Con una mano cominciò a stringermi le cosce ea sollevarmi il vestito, con l’altra mi palpò i seni e con la bocca cominciò a succhiarli. Quando ha alzato la mano un po’ più in alto della mia coscia, ha scoperto che non avevo più le mutandine! Sì, l’ho tolto prima di andare a letto lol.

Altre storie erotiche  Niente come due uomini e un marito assente

I nostri respiri erano piuttosto affannosi e ci siamo baciati senza sosta. Le sue dita non si stancano mai di penetrarmi. E io che stringo quel cazzo duro e mi masturbo senza sosta. Il desiderio di mettere la mia bocca su quel cazzo grosso, grosso, duro e morbido è solo aumentato. E non ci ho pensato due volte. Mi sono avvicinato e ho messo la mia bocca su quel cazzo palpitante. Mi veniva l’acquolina in bocca dal desiderio. Ho iniziato con movimenti leggeri. Prima con le labbra intorno alla testa del gallo. La mia lingua faceva movimenti lenti e circolari. Tutto quello che sentiva erano le sue contrazioni di piacere. Oh che delizioso!

Sospirò e disse, accidenti, che bocca deliziosa! Succhiami il cazzo! Sì, ingoialo intero! E l’ho fatto, ovviamente. Dopo averlo stuzzicato abbastanza con la lingua, ho spinto tutto quel cazzo nella mia bocca finché la punta non mi ha toccato la gola. Ho stretto forte e fatto scivolare il mio cazzo dentro e fuori, dentro e fuori. Diventa più forte e più veloce. Dopo alcuni minuti di questo enorme pompino, mi sono alzato e gli ho spalmato la saliva sulla bocca. Mi ha sollevato, mi ha afferrato per la vita, mi ha fatto girare, mi ha fatto cadere a quattro zampe e mi ha infilato il cazzo nella figa in una volta sola. Con quel movimento improvviso, ha iniziato a fottermi. Non dimenticherò mai quel giorno, la mia figa era così bagnata che il suo cazzo è scivolato dentro all’improvviso, hahaha…

Ma, dopo pochi minuti, ci siamo scambiati di posizione e ho iniziato a cavalcarlo alla grande. Dall’alto verso il basso, dall’alto verso il basso. Wow, quando ho pensato che il mio anno sarebbe finito così bene? Ho guidato per alcuni minuti buoni. Horny si è preso cura di entrambi e avevo già avuto mini orgasmi infiniti e sapevo che stava arrivando un’eiaculazione epica. Sapevo anche che non sarebbe durato a lungo a causa della quantità di imprecazioni arrapate che mi stava sussurrando all’orecchio.

Ed è stato esattamente così che è successo. Ha detto che mi avrebbe riempito la figa di sperma e io ho detto sperma, sborra nella mia figa, riempila di sperma! Non ce la facevo… Ci siamo avvicinati e ho avuto un orgasmo fenomenale. È stata una dura esplosione. gemevo come non mai! Sospirammo e mi sdraiai accanto a lui. Ho guardato l’orologio ed erano già le 4:30. La mattina.

Altre storie erotiche  Fanculo il collega

Ci siamo baciati ancora un paio di volte e mi sono alzato lentamente. Mi sono messo di fronte a lui e gli ho mostrato lo sperma che scorreva dalla figa lungo la sua gamba. Wow… che emozione! È venuto in bagno per fare una doccia veloce con me e ci siamo addormentati, dopo tutto “domani” era il giorno della spiaggia…

Ti è piaciuta questa storia? Questa è la prima storia del mio libro: Un gennaio indimenticabile – Undici giorni di piacere.

Vuoi leggere tutte le storie del mio libro? Ora clicca su: Kiwify. Con.br>

Vuoi sapere di più? Vai al mio instagram: contoseroticosparacasais

Baci!

*Pubblicato da chiara maria su climaxcontoseroticos.com il 19/07/23.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *