Sessione privata

di | 8 de Dicembre, 2022

Ciao, ti parlerò di un evento che mio marito non sospetta nemmeno sia un segreto. Sai cos’è “le corna non esistono, sono cose che metti nella testa delle persone”.

Non sono carina, penso che ne valga la pena, sono una mora con le cosce grosse, le tette medio dure e il culo medio, quando indosso vestiti più appariscenti alle feste o in spiaggia in bikini, ricevo gli sguardi di quegli uomini chi vuole mangiarmi vivo vado a pedalare di tanto in tanto con mio marito per mantenermi in forma.

Sposati da quasi 10 anni, abbiamo deciso di avere il nostro primo figlio, io ho smesso di prendere il contraccettivo e abbiamo iniziato a programmare il sesso ogni giorno ea fare mille progetti.

E poi il tempo è passato e nessuna gravidanza, abbiamo iniziato a pensare a sciocchezze, sono andata dal dottore e non andava niente, ha fatto anche degli esami e niente era davvero la natura che faceva il suo giro.

Ha ricevuto una promozione presso la sua azienda dove ha dovuto aiutare ad aprire un negozio nella città vicina. Dovevo andarci 3 giorni a settimana e all’inizio spesso lavoravo fino a tardi e dormivo lì solo per tornare presto un altro giorno. Non mi piace, ma poi ha iniziato a migliorare. La stupidità aumenta quando ci allontaniamo un po’, penso che abbia anche aiutato i nostri piani.

Sono un’insegnante di matematica e la mattina insegno in una scuola privata vicino casa, il pomeriggio ho tempo libero per andare a ballare e uscire con i miei amici, pulire la casa, ecc.

Erano quasi 4 mesi che cercavamo di rimanere incinta, la mia testa aveva già le allucinazioni, mio ​​marito lavorava come un matto, visto che era fine anno, c’erano giorni in cui si assentava per 2 giorni senza presentarsi a casa.

A scuola un’amica è venuta a trovarmi e mi ha chiesto di aiutare il figlio di una sua amica, un ragazzo che stava per sostenere un esame per entrare in aeronautica e che aveva bisogno di lezioni di matematica e fisica per assimilare le conoscenze, cosa davvero brutta. Veloce solo per chiarire i dubbi dei bambini su 10 lezioni, di solito non lo faccio ma per aiutare entrambi e dato che avevo tempo libero e avrei pagato bene perché no.

Ho deciso di accettare, sarebbe iniziata quella stessa settimana alle 3 del pomeriggio, tanto per chiarire i dubbi del ragazzo, aveva circa 18 anni ed era la prima volta che andava a fare la gara e di buona famiglia conosciuto in città.

Il primo giorno è arrivato tutto timido e impacciato, esprimendo a stento i suoi dubbi, ho deciso di riceverlo a casa mia nella dispensa dove c’era un grande tavolo, un computer e lì mi ha spiegato i suoi dubbi e ha cercato di risolverli nel migliore dei modi . Era un giovane biondo e diciamo molto attraente.

Durante questo periodo io e mio marito stavamo ancora cercando di rimanere incinta, avevamo già deciso che avrei cercato un aiuto professionale, preso farmaci, qualsiasi cosa pur di rimanere incinta. Quando è stato via per 2 giorni è arrivata la notte e ho fatto la doccia e lì lo stavo aspettando in reggiseno e mutandine così forse avrei potuto mettere quella cosa calda dentro di me e godermi Will e rimanere incinta. Non c’erano nemmeno molti baci prima, stavo già andando dritto per quel cazzo finché non era duro, poi l’ho messo nella mia figa, l’ho tirato fuori solo dopo che l’ultima goccia di sperma è uscita per lasciarmi così imbrattata . Stavano bene e non sono rimaste incinte.

Altre storie erotiche  addio al nubilato con gogo boy

Le lezioni continuavano, era già mercoledì, il ragazzo più disinibito fino al giorno in cui andai a insegnare in pantaloncini cortissimi e non staccava gli occhi dalla mia coscia, cercavo di nasconderlo ma me ne accorgevo sotto mentite spoglie. Poi la mia testa è impazzita, principalmente perché ero fertile in quel momento e mio marito quel giorno non è tornato a casa. Quel bambino dentro casa sto scalando i muri vado a giocare con loro che sa fare qualcosa che desideravo da tanto tempo.

Sono andato da lui per spiegargli un passaggio della storia e ho toccato involontariamente il mio seno sul suo braccio medio solo per vedere la reazione, ho notato che era goffamente timido. Poi mi sono alzato e mi sono avvicinato e ho premuto la mia coscia contro la sua gamba e lo stavo eccitando e ovviamente mi stavo eccitando anch’io.

Finita la lezione quel giorno ho deciso di non perdere tempo, gli ho offerto una spremuta e un panino e gli ho detto che andavo in cucina a prepararlo, l’ho messo seduto su una sedia accanto al lavello dove avrebbe lavorato e sono andato in bagno ero molto eccitato e molto spaventato mi sono tolto il reggiseno e le mutandine e li ho lasciati appesi nel bagno mi sono rimesso i pantaloncini e la maglietta e sono tornato ero molto spaventato non l’avevo mai fatto ancora di più con un ragazzo in casa non l’avevo mai tradito Mio marito non ci aveva nemmeno pensato, non voleva nemmeno pensarci, voleva solo godersi questo momento.

Sono tornato in cucina e ho deciso cosa avrei fatto, sedurre questo ragazzo e fare sesso non protetto, ho iniziato a fare uno spuntino parlando con lui, gli ho fatto diverse domande per entrare nell’argomento e scoprire quale fosse la sua esperienza con una ragazza era.

Io- Hai una ragazza.

lui non

Io – Te ne sei già andato.

Lui – No, sto solo studiando, ai miei genitori non piace che esca di casa subito dopo il diploma.

Con queste risposte ero molto preoccupata, non volevo che comparisse sulle pagine poliziesche dei giornali “maestra stupra una studentessa per rimanere incinta”

E ora vado avanti con i miei piani o mi fermo qui, ho pensato, meditato e deciso di giocare l’ultima carta.

Una volta fatto, ho portato il panino in tavola, l’ho servito, ci ho messo sopra del succo e mi sono seduto di lato e ho iniziato a mangiare il mio e ho tirato fuori la bocca.

Io- Tu pensi che io sia sexy.

Lui – Sì molto caldo, ho anche fatto cose che non potevo pensare di te.

I – Cos’è questa cosa che non poteva.

Lui – Ti penso nuda con quei seni davanti e mi godo il bagno.

Altre storie erotiche  Racconto erotico puro e duro - Ho vinto la scommessa e un Negão (Flavia)

Il ragazzo ha dato il segnale di cui aveva bisogno.

Io – Eccoti pervertito ora non devi pensare, puoi guardarlo dal vivo e divertirti anche tu, non puoi dire ai tuoi genitori ai tuoi amici che mi hai visto così

Lui – Puoi lasciare quello che vedo e venire qui, nessuno lo saprà.

E così, appena finito il mio pranzo, mi alzai dalla sedia e sollevai la camicetta e notai nel volto di questa vergine bambina la felicità di vedere i miei seni scuri e sodi.

Poi le ho tirato giù la maglietta e le ho calpestato la coscia, avvicinandomi al suo cazzo e parlandole.

Io- calmati, non aver paura, penso che tu sia un ragazzo carino e voglio giocare con te e darti qualcosa che ti piace, oggi prenderò la tua verginità, sarò la tua prima moglie, puttana.

Mi sono tolto il top, mi sono tolto i pantaloncini, mi sono spogliata in cucina, grosse cosce marroni, figa morbida, tette dure davanti a questo ragazzo di 18 anni, aspettando che mi afferrasse e mi trascinasse in un vortice di emozioni e chissà come rimanere incinta

È rimasta lì a guardarmi, ho notato la sua mancanza di esperienza con le donne ma la mia esperienza come insegnante avrebbe compensato la sua, sono andato da lei e le ho chiesto di spogliarsi, cosa che ha fatto. Ho preso quel cazzo che era già quasi duro e lui mi ha lisciato le tette mentre mi passava la mano sul corpo lasciandomi ancora più caldo.

Mi sono masturbato fino a sentire che era duro come piace a me, gli ho chiesto di succhiarmi le tette, gli ho insegnato a fare le cose che piacciono a una donna con affetto in broncio sulle areole, poi mi sono passato questo membro duro sulla coscia All’inguine, nel culo, all’ingresso della fica, scendo e ci metto dentro la bocca, lascio entrare tutto. Non era grande, ma aveva una testa molto rosa delle dimensioni di un cavallo.

Dato che la cucina non è un buon posto per fare sesso, l’ho afferrato per il cazzo e stavo camminando verso il soggiorno quando mi ha interrotto e ha parlato.

Lui – Voglio mangiarti in bagno, riempire quella figa di sperma, godermi le tue tette in faccia come i miei pensieri.

Atteggiamento ragazzo e ci siamo fermati in bagno, ho messo un piede sopra il bagno e ho chiamato vieni a penetrarmi come i tuoi sogni ragazzo caldo è venuto mi ha baciato sulla bocca collo sulle tette ho preso questo membro e l’ho preso all’ingresso di la mia figa, ho sentito il calore di quel cazzo vergine entrare nella mia figa per la prima volta.

Mi ha aiutato con la mano e ha iniziato a muoversi da una parte all’altra, cosa che ho aiutato con il mio corpo, ha gemito nel mio orecchio e ha detto parole incoerenti che era bello sentire. A causa della sua irrequietezza ed eccitazione, ho sentito che non ci sarebbe voluto molto di più, sapendo che gli avevo detto che volevo che mi prendesse in una cornice, quindi mi sono sentito più eccitato e mi sono goduto di più la sborrata, sarebbe rimasta nel mio figa e lo ha fatto.

Altre storie erotiche  Fidanzata in viaggio con il suo amante pt.3

Mi ha dato un bel bacio Sono rimasto sul tavolo Ho sentito il cazzo entrare nella mia figa e la sua mano che mi stringeva il fianco ha cominciato a pompare Non ci è voluto molto Ho lanciato un urlo e ho sentito lo sperma caldo nel mio utero è delizioso Sono rimasto godendomi ancora il momento che ha immediatamente tirato fuori il bastoncino, una grande quantità di sperma è scesa lungo la mia coscia, una grande quantità è caduta a terra, qualcosa che mio marito non ha fatto “Mi chiedo se questo mi metterà incinta?”

Dopo che mi sono ripreso mi ha baciato, mi ha baciato le tette, ci siamo vestiti e ha detto

Lui – Wow Devo andare sono già in ritardo mia madre sarà preoccupata.

Ed è quello che ha fatto, l’ho portato alla porta, l’ho baciato, ho organizzato la lezione successiva, gli ho chiesto di non dire nulla su quello che era successo e sono andato a fare una bella doccia e pulire il bagno che si era sporcato. con lo sperma di questo ragazzo.

Dopo il bagno, stavo riposando di notte, quando mio marito è arrivato dal suo viaggio, era un giorno avanti. Decisi di fare il rituale e fare sesso anche con lui, il che era delizioso, la mia figa era ancora più lubrificata dallo sperma del ragazzo rispetto a poche ore prima che lo lasciassi lì. È entrato anche mio marito, non era molto ma è uscito molto gustoso che è uscito anche un po ‘.

Dopo 1 giorno è tornato per un’altra lezione, questa volta non aveva nemmeno lezione, ho deciso di portarlo nella mia stanza e farlo fino alla fine, sborrarle sulla figa, sulle tette e sulla faccia ed è stato così. Voleva usare il preservativo, gli ho detto che stavo assumendo farmaci e non ne avevo bisogno.

Ha detto che ha guardato diversi film per adulti per saperne di più sul sesso, ha rotto con me, sono venuto 3 volte, sono contento che mio marito non sia tornato quella notte, sono stato derubato, distrutto, ho avuto dolore allo sperma come un bambino. Sembrava che il suo pene stesse diventando più grande, faceva male dappertutto. Ha lasciato il lenzuolo pieno di sperma e anche la porta dell’armadio si è sporcata.

Ma racconto questo passaggio, sono rimasto sorpreso dalla sua performance, dal suo vigore.

Dopo questi incontri ho iniziato a stare male, mi faceva male il seno, ho fatto il test di gravidanza ed è risultato positivo, è bellissimo, non chiedete chi mi ha messo incinta, chi è il padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *