Socialite di giorno, selvaggia di notte!

di | 12 de Dicembre, 2022

Questa non è una critica o un giudizio, ma fermati a pensare: quante persone intorno a te o che conosci vivono all’apparenza? Quante persone fingono di essere una cosa e, in fondo, l’opposto, sia dal bene al male che dal male al bene. Le persone dure che in fondo sono quanto più amorevoli e affettuose possibile o le persone innamorate, vivono diffondendo amore, ma in fondo sono meschine, sono cattive, deboli di carattere da avere.

??

Bene, ecco un semplice esempio di questa dualità di persone, che servirà per introdurre il nostro personaggio per oggi: Tabata. Questo nome non è stato scelto a caso, significa “Colui che è agile. Donna intelligente, piena di vitalità e diplomazia”. Figlia unica di diplomatici, nata con una culla d’oro, laureata in Relazioni Internazionali, ma che esercitava davvero il mestiere di mondana, presenza vip a feste, eventi in genere, dove la sua unica funzione sarebbe quella di sorridere e salutare.

??

Non è mai stata vista con un fidanzato o una relazione, il suo nome non è stato ipotizzato, nemmeno con donne, hanno piantato notizie, cose su siti di gossip, niente, non è mai stato confermato da lei o da un parente. Tabata non è mai stato il tipo da entrare in polemica, fino a quando non sono trapelate foto e video della notte selvaggia della socialite.

??

Aveva dormito poco quella notte, il rumore delle auto ferme davanti alla porta di casa sua e le conversazioni parallele di giornalisti e paparazzi che volevano una testimonianza o una semplice foto avanzavano durante la notte e aumentavano di volume al mattino. Guardò pensierosa la caffettiera che le infondeva lentamente il suo tradizionale caffè forte che beveva senza zucchero, seduta sulla sua sedia davanti alla finestra del soggiorno. I pensieri erano lontani, ma chi la guardava non vedeva l’espressione preoccupata sul suo viso, sembrava ancora più leggera e serena dei giorni precedenti!

??

Sorrise discretamente dopo aver sentito il rumore della caffettiera, si riempì la tazza e andò alla sua sedia come al solito. Senza niente sotto il suo comodo ventaglio di flanella, si appoggiò ai piedi incrociati sul davanzale della finestra e guardò la stampa andarsene. Sentì il suo corpo dolere in certi punti e quando li toccò emise un breve gemito e gli tornò in mente un breve ricordo.

??

– Che delizia, hmmm! – sussurrò a se stessa!

??

Stava diventando sempre più bagnata man mano che i ricordi affioravano, i capezzoli rosa sui suoi seni erano gonfi e appena sotto di loro poteva vedere altri segni. Stretto ? Hickey? Non li ricordava esattamente, ma amava vederli lì in ricordo della sua serata di divertimento il giorno in cui ha ricevuto la più alta onorificenza al Vertice delle Relazioni Estere tra le persone più importanti dello Stato!

??

Si annoiava come sempre durante le presentazioni, le monotone discussioni commerciali, i duelli di ego per cercare di far colpo sugli altri caïd la facevano star male! Ha chiesto il permesso di fare una passeggiata ed è uscito con un bicchiere di champagne.Faceva freddo fuori dall’edificio dell’evento e ha deciso di salire in macchina per coprirsi. In mezzo alla strada, ha sentito risate e conversazioni in tono considerato volgare ed esplicito provenienti da una scuola, sopra la porta era visibile un cartello con la scritta “Impiegati”!

??

Andò alla finestra per vedere meglio e sentire cosa si dicevano! Gli è sempre piaciuto guardare e ascoltare contenuti espliciti, leggere storie erotiche e guardare più video di sesso esplicito che coinvolgono più persone, con abilità che non era abituato a vedere nei pezzi grossi che sfuggono all’essere riportati dai media e non hanno fatto. Non si avvicinavano alle esibizioni che le facevano sempre venire l’orgasmo intensamente solo immaginandosi nei panni dell’attrice! Dentro vedeva due delle sue guardie del corpo, uomini corpulenti che si tenevano sempre a distanza e non si scambiavano mai più di due parole al giorno! Erano rilassati e sereni, uno di loro, Victor, indossava un top e pantaloni attillati, sul braccio si vedeva un tatuaggio che gli saliva fino alla spalla e continuava fin dove era coperto da una maglietta. Fabio non ha rinunciato ai suoi vestiti, ha mantenuto il suo completo impeccabile come sempre e il modo in cui portava sempre gli occhiali richiamava l’attenzione!

Altre storie erotiche  liberare la donna

??

Sentì le sue mutandine bagnarsi sempre di più, assorbendo tutto il contenuto di cui parlavano, un altro uomo ascoltava attentamente e raccontava poco, indossava una tuta blu e il suo nome era su una targa sul petto ma da dove veniva non poteva ‘t, non sapeva leggere! Era nero, magro e molto franco. Non ero mai stata con un uomo di colore, non avevo pregiudizi al riguardo, era qualcosa che era fuori dalla mia portata!

??

Si guardò intorno e si nascose nell’ombra, si toccò il corpo mentre ascoltava le storie che questi uomini le raccontavano, chiuse gli occhi e risalì lo strascico del suo vestito fino a raggiungere la sua privacy. Passandosi un dito sulle labbra fino alle mutande, emise un piccolo gemito e si coprì la bocca per non emetterne un altro! Il freddo che aveva sentito era già passato, il suo corpo era in fiamme e non poteva fermare quello che stava facendo, stringendo freneticamente e circondando il suo clitoride. Non ricordava quando si era abbassato le mutandine a metà coscia, era in estasi e quando raggiunse l’orgasmo, non si accorse che stava premendo la spalla contro il muro e con le braccia incrociate, Victor osservava con un sorrisetto sornione e sadico:

??

– Buonasera, signora Tabata! Possiamo aiutare con qualcosa?

??

Le si avvicinò lentamente e le prese la mano portandosela alla bocca! Morse e succhiò le dita che un tempo l’avevano toccata intimamente e poi la lasciò andare:

??

– Lui viene! Penso che tu voglia riscaldarti con noi! – Ha detto di andare a scuola a piedi!

??

Euforica e senza dire una parola… l’ha accompagnato!

??

Ha esitato qualche secondo ad entrare, dalla porta poteva vedere che loro tre la stavano aspettando, guardando con ansia nella sua direzione! Fabio ha alzato un bicchiere con un drink che ha dedotto essere una specie di whisky da quattro soldi, si è aggiustato gli occhiali e in qualche modo le ha fatto pulsare il clitoride! Entrò e riuscì finalmente a leggere il nome del ragazzo sulla sua uniforme, “José” disse, semplice come il suo modo di parlare e il suo atteggiamento timido! Víctor era quello che mostrava di più le sue intenzioni con lo sguardo, sembrava che la stesse spogliando in maniera aggressiva e la stesse divorando… Ancora una volta sentì che qualcosa batteva laggiù!

??

Il ghiaccio si ruppe quando le fu messo davanti un bicchiere pieno di quello che stavano bevendo, aveva un odore forte e un colore scuro, molto diverso dalle bevande che venivano servite ai cocktail party e alle cene a cui era costretta a partecipare. Guardò ognuno di loro prima di inghiottire il contenuto del bicchiere in bocca, facendo strillare tutti per l’eccitazione e le risate! Si è ripresa dopo qualche secondo di bruciore alla gola e subito dopo aver iniziato a sorridere con loro, si è avvicinata al tavolo e ha preso la bottiglia con la scritta “Catuaba” in rosso in un carattere rustico e ha riempito di nuovo il bicchiere.

Altre storie erotiche  Mia moglie fantastica su un altro

– Vuoi venire con me o dovrò riscaldarmi di nuovo da solo? – e restituì di nuovo il contenuto del bicchiere!

??

La seconda dose ha allentato tutti i suoi legami sociali in un colpo solo, e in pochi secondi ne stava tirando uno attraverso il cinturino della canotta e sedendosi sul tavolo in modo che fosse tra le sue gambe. Sentì un brivido percorrergli il corpo mentre una barba ispida gli grattava la nuca accompagnata da una lingua calda che si insinuava lentamente fino al lobo dell’orecchio! Mani forti e pesanti la strinsero e le strinsero forte i seni, facendole provare sensazioni che non avrebbe mai immaginato di provare, uno di loro fu morso e succhiato ferocemente e anche senza guardare sapeva chi poteva essere! Vide con la coda dell’occhio accanto a lui, in piedi senza alcuna reazione, qualcuno in uniforme blu, il volume formato deliziosamente grande come aveva visto nei video che aveva visto all’inizio della notte. Lo strinse saldamente con una mano, ancora attraverso i suoi vestiti, e fu sorpresa di rendersi conto che poteva tenerlo con entrambe.

??

Si sdraiò sul tavolo tirando il membro semiduro dell’uomo in blu, mordendo il volume dei suoi vestiti due, tre volte finché sentì di aver raggiunto il glande. Le sue gambe si alzarono e pochi secondi dopo sentì una lingua calda e abile invaderla, i movimenti e il modo feroce che la mordeva le provocavano gemiti e spasmi di piacere incontrollabile. Nell’altra mano senti un altro membro spesso, pesante e palpitante. Stretta facendo il movimento della mungitura e ascoltando i suoni che fa la sua padrona, facendole identificare dove ognuna di lei amanti, le loro posizioni, azioni e stile. Tabata è stato all’altezza del significato del suo nome!

??

Si voltò verso di lui, introducendolo lentamente nella sua bocca, mordendolo alla base fino a raggiungere il suo inguine, mungendolo senza tirarlo fuori, girando con la lingua, strappando ancora gemiti e imprecazioni da Fábio! Impegnata e concentrata su quello che stava facendo, emise un grido di piacere quando si sentì improvvisamente penetrare la figa perché dopo pochi secondi l’asta che l’aveva invasa scivolò lentamente, la sua clitoride fu massaggiata dal pene palpitante poi fu nuovamente penetrata . ! Il ritmo era buono, alternando velocità e forza, Victor ruggì e imprecò più intensamente, esattamente quello che immaginava di essere fottuto da lui. A quel punto, veniva scopata da tutti i tipi di uomini che aveva sempre desiderato, ma doveva ancora svelarne uno!

??

– Fottimi! – Ho detto Fabio!

??

Indicandogli una sella, lo condusse finché non fu seduto e poi lo montò in sella, guardando indietro e indicando con l’indice che José si avvicinasse. Si sbottonò la tuta quanto bastava perché la sua mano raggiungesse il suo cazzo, i suoi occhi si spalancarono quando vide le vene spesse e palpitanti di quel cazzo nero con la testa come una prugna matura! Sputò alla base e si passò tutta la lingua, lo guardò negli occhi, cercò di deglutire e rimase stupito nel vedere che dopo il soffocamento gli mancava ancora la parte della mano che lo teneva! Gli massaggiò le palle mentre ancora una volta tentava invano di riempirlo in bocca, la saliva gli scorreva attraverso e lo lubrificava dappertutto, si sentiva ancora più infastidita quando pensava alla possibilità che non le entrasse in bocca, ma certo. che la tua figa lo farebbe!

Altre storie erotiche  Ho realizzato tutte le mie fantasie sessuali sulla spiaggia.

??

Víctor e Fabio si sedettero al tavolo, Tabata capì subito l’intenzione e mise le mani su entrambe le gambe e alzò le natiche verso José. Rivolse la sua attenzione agli altri due amanti e si alternava a divorare avidamente i loro cazzi, schiaffi e insulti glielo facevano divorare ancora più volentieri. Il suo impulso fu interrotto quando la pennellata dell’asta nera che tanto desiderava nel suo culo le fece tremare le gambe per un secondo, il glande affondò e lentamente le invase la figa, appoggiò il viso sulla coscia di uno dei suoi amanti e loro! erano adesso urla e imprecazioni che non aveva mai pronunciato da nessun’altra parte! Sentì il calore e la lussuria aumentare mentre la invadevano, a poco a poco la velocità aumentava e lei lo sentiva più profondo, iniziò a rotolare e gettare indietro il suo corpo, dirigendo la sua attenzione su questi cazzi che aveva un sapore delizioso!

??

Jose non misurava più la sua forza ei colpi erano già abbastanza profondi perché il suo inguine toccasse la figa di Tabata! Ruggì, stringendole la vita, affondandole nella punta delle dita e attirandola a sé:

??

– Verrò! – Disse!

??

Lo sperma caldo l’ha invasa in getti densi e potenti, le sue gambe hanno tremato e ha raggiunto l’orgasmo nello stesso momento in cui il suo viso ha ricevuto lo sperma caldo da Fábio che si è masturbato e l’ha colpita in faccia con il suo cazzo! Victor balzò in piedi e aggrovigliato le dita nei suoi capelli lunghi e lisci, una volta acconciati in un modo che deve essergli costato molto del suo stipendio. La mise in ginocchio, afferrandole il viso e guardandola negli occhi pallidi, il trucco sbavato sugli occhi e sulla bocca lo eccitò ancora di più:

??

– Aprire! – Organizzare!

??

Obbediente, si aprì! Con la lingua fuori, ha sorriso un po’ mentre aspettava che la sua notte finisse e presto ha ricevuto tutta la sborra del suo amante in bocca! Subito dopo crollò a terra, si asciugò il sudore dalla faccia con l’avambraccio e rise.

??

– Qualcuno mi ha offerto un altro drink?

??

Il suo ultimo ricordo era di aver lasciato la scuola dopotutto, era impossibile tornare alla festa nelle condizioni in cui si trovava e i segni lasciati sul suo corpo erano visibili! Bevve un altro sorso di caffè e prese il cellulare, ignorò le dozzine di chiamate perse fatte da pezzi grossi a cui chiunque nel settore avrebbe pagato milioni per rispondere, e guardò le foto scattate su Mistress della sua notte migliore! Stavo giocando con il pensiero “Avrebbero potuto prenderlo da un’angolazione migliore!” mi è venuto in mente, non gli importava cosa fosse successo alla sua corsa noiosa e monotona, quella notte lo aveva cambiato per sempre! Scese al piano di sotto, ancora a piedi nudi, verso la zona servizi, incontrando gli sguardi critici dei dipendenti di casa sua.Fuori, Fábio e Víctor erano irrequieti e preoccupati e raddrizzarono la postura quando la videro arrivare, un viso completamente vuoto. seguente frase:

??

– Caffè, i miei dollari? – disse prima di far cadere la maglia che indossava!

??

Io spero tu ti sia divertito!

??

Instagram: @Lionheartvictor >

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *