Storia di gruppo erotica – Coppia scambiata

di | 11 de Aprile, 2024
Br4bet, la migliore piattaforma di scommesse in Brasile

Di Cesare

Continua… Sebbene provassi una certa eccitazione all’idea che mia moglie fingesse di essere Simone, il mio senso di modestia e il mio rispetto per il matrimonio mi impedivano di avere la stessa libertà di idee di mia moglie. Tuttavia, anche dopo che le ho spiegato chiaramente la mia posizione, lei ha spiegato anche la sua e ha detto che non avrebbe rinunciato al suo desiderio di fare sesso con altri uomini. Ne scopriremo di più durante questa nuova cena con Fred e Simone…

Siamo arrivati ​​in pizzeria e i nostri amici ci stavano già aspettando. Ci siamo seduti al tavolo e ci siamo salutati come al solito, con i tradizionali baci sulla guancia. Non so se lo facesse apposta o no, ma mi sono ritrovato seduto di fronte a Simone e mia moglie di fronte a Fred. Abbiamo ordinato una bottiglia di vino ed è stata subito servita. Abbiamo brindato alla nostra amicizia e mia moglie ha aggiunto:

– Che sia duraturo e piacevole per tutti noi.

Simone ha appena detto:

– Così sia.

Da tutto quello che mia moglie mi aveva detto a casa, poco prima di partire, ero convinto di cosa intendesse per carino, la ragazza cattiva voleva scopare Fred. Sicuramente volevo scoparmi mia moglie, ma che mi dici di Simone? Cosa pensava veramente di tutto questo? Dovevo saperlo, quindi ho aperto l’argomento:

– Bete ed io abbiamo parlato molto dal nostro ultimo incontro, penso che ti sia successa la stessa cosa, giusto?

È stato Simone a parlare:

– Non hai idea di quanto – disse con un lieve sorriso sulle labbra.

Apparentemente era più calma, perché l’ultima volta che era stata piuttosto turbata, Fred doveva aver fatto un buon lavoro nel convincerla, ma fino a che punto. Mia moglie continuò:

– Io e Simone abbiamo già parlato di certe cose, ma che io sappia i due signori non si sono nemmeno parlati.

Fred ha detto:

– È vero Bete, ma per pura mancanza di tempo e di opportunità, che oggi non mancheranno.

In quel momento abbiamo deciso di ordinare la pizza e abbiamo chiamato il cameriere. Abbiamo scelto e poco dopo se n’è andato. Il mio obiettivo era Simone, quindi le ho chiesto direttamente:

– A quanto pare io e te pensiamo la stessa cosa, oppure è cambiato qualcosa?

Rimase in silenzio per qualche istante, come se stesse scegliendo quali parole dire, finché non parlò:

– Sai, Rogério, sostanzialmente non è cambiato nulla, ma devo ammettere che tutta questa conversazione tra me e Fred, e anche con Bete, mi ha aperto gli occhi su una nuova realtà.

Percependo il momento opportuno di questa osservazione, mia moglie chiese:

– Allora dimmi una cosa adesso che siamo tutti insieme, come ti sei sentito quando Fred ti ha fregato e ha detto di essere Rogério?

Lei sorrise timidamente e disse:

– Maledizione Bete, sei molto diretta con le tue domande, eh.

– Il mio modo di essere amico.

– Beh – cominciò Simone – all’inizio pensavo che fosse strano, ma l’eccitazione aumentava e durante il sesso cominciavo a godermelo, ma poi la ragione ha parlato più forte, il matrimonio va preservato, no? Non posso farmi prendere. in questo.

Mia moglie non si lasciò andare e disse:

– Posso dire che Rogério, mentre parlava di essere te, mi è venuto duro come non avevo mai visto prima, è venuto anche due volte.

Simone mi guarda e chiede:

-Sei mai venuto due volte prima?

Un po’ inibito, dissi:

– Lo ammetto, non ricordo.

– Non è mai venuto – ha detto mia moglie – è venuto perché pensava a te.

Fred, che rimase in silenzio, guardò sua moglie e disse:

– Tesoro, sei stato modesto in quello che hai detto, non so quante volte sei venuto mentre fingevo di essere Rogério.

In quel momento arrivò la pizza. Il cameriere servì e se ne andò. Mentre mangiavamo dissi:

– Credo che ci sia qualcosa che non va nella nostra conversazione, finora siamo stati interrogati solo io e Simone e tu, Fred, vorresti che tua moglie lo desse a qualcun altro?

– Certo che no, Rogério, anch’io voglio scopare con altre donne e l’ho già detto a Simone, vero amore mio?

– Sì, molto chiaro.

Poi ho guardato mia moglie e ho detto:

– Poco prima di uscire di casa, Bete mi ha detto la stessa cosa, vuole darlo ad altri maschi.

Ho sorriso e ho continuato dicendo:

-Sì, Simone, penso che siamo entrambi destinati a sfoggiare un bel paio di corna.

Anche lei sorrise e fu d’accordo con me, ma mia moglie disse:

– Non credo che dovremmo vederla da questo punto di vista, perché se facciamo tutto di comune accordo, sarà un modo per dare vita ai nostri matrimoni, non credi?

Ci fu silenzio finché Simone non prese posizione:

– Sai Bete, mi piacerebbe avere la tua testa, ma non posso, sono quasi sicuro che il mio matrimonio finirà se Fred si scopa altre donne.

– Smettila di fare lo stupido Simone – disse mia moglie – Non si tratta di mangiare o dare a tutti, ma di vivere con liberalità.

Stavamo finendo di cenare e Fred suggerì di restare per la notte. Siamo andati in un bar da ballo. Ci siamo seduti e abbiamo ordinato una bottiglia di vino. Fred alzò il bicchiere e propose un brindisi:

– Un nuovo stile di vita.

Dopo il brindisi, Simone ha detto:

– Lo stile che tu e Bete desiderate, ma a quanto pare non è lo stesso desiderio mio e di Rogério.

– Allora – ha detto mia moglie – penso che voi due resterete fuori, perché ho già fatto capire a Rogério che non si torna indietro e penso che Fred la pensi allo stesso modo.

– L’ho già detto anche a Simone – disse Fred.

Mia moglie continuò dicendo:

– Ragazzi, non stiamo cercando di porre fine ai nostri matrimoni, al contrario, vogliamo ravvivarli e dare loro più calore.

Per qualche istante regnò il silenzio finché mia moglie non parlò di nuovo:

– Dimmi una cosa Simone, ti piacciono i video sporchi?

– Quando ci sono contenuti sì, ma cosa c’entrano con quello di cui stiamo parlando?

– Tutto, ti immagini se invece di vederlo sullo schermo vedessi una coppia che fa l’amore dal vivo, non sarebbe molto più emozionante?

– È possibile, non ne sono sicuro.

Mia moglie ci guardò mentre ascoltavamo e disse:

– Possiamo andare in un motel e fare sesso, così vedremo di persona quanto può essere eccitante, che ne dici?

Fred approvò immediatamente l’idea, ma io e Simone all’inizio eravamo riluttanti, ma poi accettammo. Abbiamo pagato il conto e siamo partiti. Abbiamo scelto un motel di lusso e siamo andati lì. Appena entrati l’atmosfera era un po’ tesa. Abbiamo lasciato le luci molto fioche, quasi fioche, ma sufficienti per vedere chiaramente cosa stava succedendo nella stanza. Mia moglie mi ha letteralmente attaccato, baciandomi avidamente e non ho potuto trattenermi, il mio cazzo si è indurito rapidamente. Di tanto in tanto lanciava un’occhiata alla coppia amichevole, che si stava anche baciando. A poco a poco ci siamo tolti i vestiti e presto io ero in mutande e mia moglie aveva solo mutandine, reggiseno, calzini e sandali. La stessa cosa è successa con Fred e Simone, che hanno indossato anche loro un completo reggiseno e slip, meno audaci, ma mettendo in mostra il loro bel sedere. Quando Fred vide mia moglie vestita così, come se fosse una vera puttanella, non poté sopportarlo e disse:

– Wow Bete, questa volta hai fatto un ottimo lavoro, congratulazioni.

Simone non ha perso l’occasione di chiedere:

– Perché questa volta hai mai visto Bété vestita così?

Un po’ goffamente si affrettò a dire:

– Ovviamente non era amore, era solo forza espressiva.

Vedendo che Simone era un po’ geloso, ho detto:

– Se mi permetti, Simone, non posso fare a meno di ammirarti, sei molto sexy con questo outfit.

Lei sorrise e lo ringraziò per il complimento. Non ho potuto fare a meno di guardare il cazzo di Fred, che anche sotto la biancheria intima mostrava una dimensione considerevole. Mia moglie mi accarezzò e mi disse piano all’orecchio:

– Adoro Fred e oggi mi occuperò di lui.

– Sei pazzo, Simone non è d’accordo.

– Lui e io saremo felici di parlare, se non vuoi che guardiamo.

Senza aspettare che lui dica altro, si rivolge all’amica e dice:

– Per me ci scambieremo i partner, cosa ne pensi Fred?

– Sono pronto per questo.

Simone stava per protestare contro qualcosa, ma suo marito non glielo permise e parlò:

– Se tu e Rogério non volete, non importa, potete sedervi e guardare.

Detto questo, prende mia moglie tra le braccia e iniziano a baciarsi. Io e Simone siamo rimasti statici, senza fare nulla. Ha fatto scorrere le mani sul corpo di mia moglie e lei ha fatto lo stesso con lui. Ho guardato di lato e c’era un divanetto, ho preso la mano di Simone e siamo andati a sederci lì. Senza scambiare una sola parola, lei e Guardo i nostri partner divorarsi a vicenda. Mia moglie mosse la bocca sul suo corpo e presto si inginocchiò davanti a lui. Si comportavano in modo così naturale che non sembrava fosse la prima volta che lo facevano. Con le mani tira giù la biancheria intima di Fred, che cade ai suoi piedi. Appare un bastone grande e spesso. Mia moglie guarda stupita questo strumento di piacere e senza troppe cerimonie se lo mette in bocca, iniziando una deliziosa succhiata come solo lei sa fare. Avevo la bocca secca, il respiro veloce, ma quello che mi ha sorpreso di più di tutta la scena è stato che il mio cazzo era diventato duro. L’ho sistemato con discrezione nella biancheria intima, ma non è passato inosservato a Simone, perché ho visto che osservava la mia azione con la coda dell’occhio. Inoltre, ho notato che incrociava le gambe e teneva le mani intrappolate tra di loro. Tutto questo mi emozionava ed era chiaro che anche Simone lo facesse, ma le paure ci tenevano fedeli ai nostri principi. Intanto i due si divertivano. Fred ha tenuto la testa di mia moglie e le ha scopato la bocca come se fosse una fica. Ha ingoiato, leccato e sbavato tutto quel cazzo enorme, dicendo ogni volta che lo toglieva dalla bocca:

– Merda, che cazzo caldo… Fanculo quella tua bocca da puttana… Colpiscimi in faccia con quel cazzo duro.

Tenne il cazzo con una mano e colpì mia moglie in faccia, e ad ogni colpo lei cominciò a delirare. Bussò alla porta e disse:

– Prendilo, stronza, quello che vuoi è una bastonata, quindi è quello che otterrai.

Non conoscevo mia moglie, con lei che parlava così volgarmente, e allo stesso tempo anche lui la trattava come una puttana. Avvicinai la bocca all’orecchio di Simone e le chiesi:

– Ti parla così?

– Assolutamente no e lei è con te?

– Mai.

Il mio cazzo era bagnato e lo potevi già vedere dalla macchia che aveva lasciato sulla mia biancheria intima. Ho provato a nasconderlo, ma non ci sono riuscito, quindi l’ho lasciato stare. La faccia di mia moglie era completamente imbrattata, tanto che sbavava sul cazzo della sua amica. La mia più grande sorpresa è stata quando ha preso la testa del cazzo in bocca e l’ha ingoiata lentamente, finché il cazzo non è scomparso completamente nella sua bocca. Con tutto il cazzo in bocca, gli accarezzò le palle, stringendolo dolcemente. Ho guardato Fred e il piacere che ho provato era chiaro. Dopo un momento così, lui la prende in braccio e i due si baciano follemente. La spinge sul letto e dice:

— Ora tocca a me assaggiare la tua figa.

Si toglie le mutandine e cade letteralmente nella figa di mia moglie. Succhialo, succhia il germe, metti dentro la lingua e lei te lo rotola in faccia dicendo:

– Succhiamelo, bello stallone… Voglio venirti in bocca, figlio di puttana.

Io e Simone siamo rimasti stupiti, ma allo stesso tempo inebriati da questa scena dantesca, ma piena di emozione. Ho notato Simone dimenarsi leggermente, tanto che ha messo una mano sulla sua figa e l’ha strizzata di nascosto. Stavo per esplodere, mi sono controllato, però volevo tirare fuori il cazzo e masturbarmi. Fred ha continuato a succhiare mia moglie e ora le ha anche messo un dito nel culo. Detto questo, non riuscì a trattenersi e iniziò a venire:

– Sto venendo… Che sensazione dannatamente bella… Succhialo, figlio di puttana… Succhialo più forte adesso… Così… Delizioso… Sborra.

Senza darle il tempo di rilassarsi, la monta e infila il suo cazzo nella figa di mia moglie. Lo bacia senza alcun segno di disagio, dopotutto il suo cazzo era molto più grande del mio. Nella posizione in cui eravamo io e Simone, potevo vedere perfettamente il suo cazzo entrare e uscire dalla figa di mia moglie. Il movimento ritmico dei due bastò a farli venire entrambi. Parlò prima di esplodere di piacere:

– Sto per venire… sto per venire.

Mia moglie ha chiesto:

– Vieni dentro la mia figa maschile… Riempimi con il tuo sperma caldo.

Ed è stato così. In un ruggito reciproco di cui entrambi godevano scandalosamente. Rimasero fidanzati e si baciarono come se fossero due amanti. Né io né Simone abbiamo detto nulla, abbiamo continuato a fissare la coppia di libertini che avevano appena scopato davanti a noi, come se non fossimo nemmeno lì. Dopo qualche minuto in questa posizione, sento mia moglie dire qualcosa all’orecchio del suo amante, ma non capisco cosa. Poi si separa da mia moglie e, ancora duro, si sdraia sul letto. Mia moglie, voltandoci le spalle, si posiziona sopra di lui, come se volesse montarlo. Si strofina contro quel cazzo enorme, scuote il culo senza pudore e quando meno me lo aspetto, con una mano tiene il cazzo e lo dirige verso il suo culo. A poco a poco, le pieghe cominciano ad espandersi e ad aprire la strada all’invasore. Lei gemette e disse:

– Oh che delizioso… Com’è bello riceverlo nel culo con un cazzo duro come il tuo… Scopami il culo… Riempilo di sperma.

I due erano in completa armonia, non sembrava nemmeno che fosse la prima volta che lo facevano, tanto che non ci misero molto a venire. Io e Simone siamo rimasti stupiti da tanta audacia da parte sua, ma allo stesso tempo il nostro entusiasmo era evidente. Gli ho chiesto:

-Di solito ti mangia il culo?

– Non mangi quello di Bete?

– Non l’ho mai mangiato, tranne il giorno in cui ha finto di essere te.

Dopo un po’, mia moglie e Fred si sdraiarono uno accanto all’altro, di fronte a noi. Mia moglie chiede senza mezzi termini:

– Allora Simone, vedere questo dal vivo è più emozionante che guardare i video?

Da seguire…

*Pubblicato da new_lorde sul sito climaxcontoseroticos.com il 09/09/20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *