Storia di gruppo erotica – Mia moglie e Nathy (P2)

di | 11 de Aprile, 2024
Br4bet, la migliore piattaforma di scommesse in Brasile

Continuazione della storia precedente, dove ero in contatto con mia moglie e Nathy, ma siamo stati interrotti da nostra figlia e nostra nipote…

Ho informato i miei zii che c’era stato un problema e che dovevo tornare prima del previsto, mi sono goduto la giornata con loro e i miei cugini, la mattina presto ho preso la strada per la costa, sono andato a casa a cercare La bici e l’ho rimorchiata così ho potuto lasciare l’auto alle ragazze.

La mattina presto ricevo un messaggio di buongiorno dalla mia bambina, la informo che torno e se vuole possiamo vederci prima di tornare a casa, lei dice subito di sì, perché le sono mancato, quindi è stato come fatto a metà. ad un’ora di distanza, le ho detto e le ho chiesto di incontrarci vicino a casa nostra, sono andata a prenderla e siamo andate dritte al motel, per strada lei mi ha ricoperto di baci, mi ha preso tra le braccia e mi ha toccato…

Appena entrati nel motel lei si stava già spogliando, si sdraiava sul letto e mi chiamava, mi diceva che doveva farsi una doccia e io andavo a fare la doccia, dopo un po’ andava sotto la doccia anche la mia ninfa che lei mi ha dato. un delizioso bacio sulla bocca, è sceso baciandomi il petto, passandomi la lingua e succhiandomi i capezzoli, su di me funziona come il Viagra, il mio cazzo diventa subito duro, ha continuato a scendere e baciarmi, passandomi la lingua e accarezzandomi. il mio pene, ho preso il sapone, l’ho lavato con molta attenzione, l’ho sciacquato, l’ho scosso leggermente, mi sono inginocchiato e l’ho succhiato, l’ho succhiato con sete, con impazienza, vedere questa ragazza/donna in ginocchio davanti a me, che succhiava con piacere, mi ha fatto così difficile che non ci sia voluto molto per riempirsi la bocca e la gola di sperma, la ragazza cattiva ha imparato brillantemente a succhiare un cazzo, ha aperto la bocca e mi ha mostrato il mio cazzo sulla sua lingua, poi mi ha fatto questo sorriso bellissimo e birichino e ha ingoiato tutto il mio sperma, mi ha preso la mano e mi ha fatto sdraiare sul letto, mi è salita sopra pronta per un 69, le ho succhiato la figa con grande entusiasmo, lei ha sollevato il suo corpo e si è seduta sulla mia faccia, facendo rotolare il suo piccolo corpo, mentre lei si muoveva, io ho raggiunto il suo culo, ho approfittato della posizione in cui si trovava e mi sono dedicato a ciò, lei ha preso la sua manina sul suo culo e ha cominciato a masturbarsi, mentre io le inculavo con la lingua , non ci volle molto, lei venne, versando tutto il suo sperma sul mio viso, sul mento, sulla lingua e sul naso, dicendo allo stesso tempo quanto amava il piacere che le davo, che non se ne sarebbe mai pentita. Lei mi ha scelto come suo primo uomo…

Ha girato il suo corpo sopra il mio, ha cominciato a baciarmi di nuovo con passione, il mio cazzo era di nuovo pronto, ho provato a infilarglielo nella figa, ma non si è lasciata penetrare, quindi mi ha detto: “Amico, finisci quello che vuoi.” Ho iniziato, mi hai fatto venire con la lingua nel culo, ora voglio che tu lo mangi, bene.

Le ho chiesto come avrebbe voluto che la penetrassi, lei mi ha semplicemente detto, qualunque cosa tu pensi sia meglio, amore mio, mi fido di te…

L’ho adagiata su un fianco, le abbiamo dato un cucchiaio, le ho lubrificato bene l’anello e ho puntato la testa del cazzo verso di lui, le ho detto che avrebbe controllato il ritmo della penetrazione e del movimento, le ho infilato due dita bocca e le ho chiesto di lasciare molti fronzoli, ho portato la mia mano alla sua griglia e ho cominciato ad accarezzarla, mentre forzavo l’ingresso del suo anello, lei poi lo ha aperto un po’ di più con la mano, aprendo le sue natiche delicate. et a force son corps en arrière, quando la tête est entrée, she a poussé un petit cri de douleur, avec un mélange de plaisir, elle est restée immobile quelques istanti, puis, en gémissant, elle a dit: “Oh mon oncle, fa male !”

Le ho detto che aveva già superato il peggio, l’inserimento del pene nel culetto…

Duda: “Oh zio, aiutami allora…”

Ho iniziato a toccare la sua bambina, contemporaneamente l’ho tirata verso di me e ho forzato l’ingresso ancora un po’, lei gemeva tra le lacrime, le ho chiesto se voleva smettere.

Dudley: “No! Non mi piace fare le cose a metà, mi annoia!” Disse tra lacrime e gemiti.

Ho iniziato il movimento avanti e indietro, le ho sussurrato all’orecchio che le avevo già messo tutto dentro e che il suo culo era delizioso, molto caldo e sodo…

Duda: “Il dolore passa, è bello, questo misto di dolore e piacere è così bello, come mi rendi felice, amo ogni momento che passiamo insieme…”

Altre storie erotiche  Storia erotica di un cornuto - Playboy del condominio ha scopato mia moglie (Parte IV)

Quando interrompe il suo discorso a causa di gemiti e pianti, si lancia con forza il culo contro di me e si abbandona all’orgasmo, trema di piacere, mi getta il braccino sopra, tirandomi contro di sé, finché crollo a faccia in giù. letto, le ho lasciato godersi la sua nuova esperienza e sono rimasto lì, ad accarezzarla e baciarla…

Ci siamo fatti la doccia, poi l’ho lasciata vicino alla nostra casa al mare e le ho chiesto di aspettare ancora un po’ prima di ritornare; Sono arrivato normalmente, sono salito con la macchina e la moto in spalla, sono andato a sganciarle per lasciarle entrambe in garage, poi è arrivata Nathy a ricevermi…

Nathy: “Ciao marito, com’è andato il viaggio?”

È venuto e mi ha dato un bacio, dato che non era ancora riuscito a venire con Duda, il vecchio bastardo già dava segni di vita…

Le ho detto di non farlo più, di farlo vedere a tua figlia o alla sua amica, poi lei mi interrompe…

Nathy: “Non sono a casa, oggi sono rimasta a casa ad aspettare mio marito”.

Io: Dove sono andati?

Nathy: La moglie e la figlia sono partite stamattina, sono andate a fare shopping in un’altra spiaggia e Duda è andata via poco fa, doveva andare in spiaggia.

Io: Allora raccontami le novità punto per punto…

In quel momento, Duda varca la porta…

Duda: “Ciao zio! Com’è andato il viaggio? La mamma ha detto che ti ha visto lì…”

Io: Sì, sono venuto a portare la moto e a lasciare la macchina da te.

Ho finito di sistemare il rimorchio, ho preso lo zaino con i vestiti e ho annunciato che avevo bisogno di una doccia.

Nathy: “Se hai bisogno di qualcosa, chiama.”

Dudley mi guardò con uno sguardo amichevole e poi disse: “Racconta a tua zia di questi piccoli favori!”

Nathy: “È uno scherzo figlia mia, smettila di fare cose stupide!”

Dudley: “Mio padre è andato a giocare con mia madre e ora sono qui!”

Tanto per gettare benzina sul fuoco dico che mi sono già fatta una vasectomia almeno 15 anni fa, che non ci sarebbe alcun rischio e mi dirigo velocemente in camera…

Poco dopo ricevo un messaggio da Duda: “Non capisco, siamo appena usciti dal motel e tu stai già trascinando le ali verso Nathy? Non ti biasimo, ma questa conversazione è stata strana!”

Ho detto che era solo uno scherzo e sono andato sotto la doccia.

Mi sto dirigendo verso la stanza, quando ricevo un altro messaggio, questa volta dalla donna: “Nathy mi ha detto che è qui, saremo lì presto, abbiamo fatto un po’ di shopping, ci saranno delle sorprese…

Baci, ti amo!”

Mi sono messa dei pantaloncini e sono andata a trovare Nathy e Duda in piscina, sentivo un po’ un brutto feeling tra i due, ma non ho parlato, ho preso una tonica al limone e ho approfittato dell’acqua e della temperatura gradevole . questo pomeriggio, vedendo i due…

Nathy ha un sedere sproporzionato, ma sodo, felice, rotondo, perché è più piena, ha anche un seno molto voluminoso, nonostante questo, chi la guarda da dietro vede una vita sottile, cosce grosse, molto calda…

Dudinha aveva ancora un corpo da ragazza, un seno medio che stava esattamente nel palmo della mia mano e un piacere da allattare, un culo rotondo, fianchi stretti che facevano ben poco per enfatizzare la sua taglia, ma un fuoco che mi faceva impazzire.

Guardandoli, non mi ero accorto di avere un’erezione, i pantaloncini bagnati stretti contro il mio corpo mi tradivano, quando ho sentito Nathy passarmi accanto e dire sottovoce: “Conserva queste energie per dopo!”

Dudley: “Penso che dovrò parlare con mia zia…”

Nathy si allontanò e io entrai in casa e Dudley si avvicinò con una faccia amichevole e disse: “Tua figlia mi aveva avvertito che eri un pervertito!” Scosse i capelli bagnati e se ne andò anche lei, lasciandomi sola in piscina.

Circa 30 minuti dopo, sento un clacson davanti alla porta, vado a controllare, erano mia moglie e nostra figlia che arrivavano in taxi…

Mi sono avvicinato per aiutarli a fare la spesa, mia figlia mi ha quasi travolto afferrandomi per il collo, mia moglie mi ha dato un bacio delizioso dicendo che le mancavo…

Arrivò la notte, ordinarono le pizze, eravamo in piscina, quando squilla il telefono di Nathy, risponde e dice: “Amico, mi porti da mia cugina?”

Donna: “Certo, andiamo amore mio?”

Questo è stato il nostro segnale per partire.

I due sono entrati in casa e subito erano pronti per partire, poi nostra figlia dice che vuole andare con loro, anche la sua amica, mia moglie dice semplicemente di no, dopo aver portato Nathy a casa di sua cugina, saremmo partiti io e lei insieme. Stavano facendo un altro programma, erano entrambi accigliati, ma accettarono.

Sono andato a prendere la macchina dal garage, mia moglie ha detto che avrebbe guidato lei, visto che conosceva già la strada, il Lasciai andare i due davanti e mi sedetti sul sedile posteriore, proprio al centro. Dato che siamo usciti di casa, Nathy tira fuori la mia donna e lui donne un enorme baiser avec la langue, ce qui est reciproque avec une grande excitation, je suis there sur la lune en awareant la scène, puis Nathy aware me et me demande si I è piaciuto ? Dirò subito che mi è piaciuto moltissimo…

Altre storie erotiche  Le 5 follie di una coppia alle prime armi

Nathy: “Stasera è storia antica, vedrai molto di più!” Lei allungò la mano e mi tirò per baciarla, cosa che feci con più piacere, sentendo quella bocca piena, la sua lingua che lottava con la mia, mi spinse, passò tra i sedili e si sedette davanti a me, mentre ci baciavamo ancora. Ho avuto modo di tenere quel culo enorme per la prima volta, l’ho stretto con entrambe le mani, il mio cazzo era pronto e lei ha mosso i fianchi, l’eccitazione la pulsava dentro, quando ho sentito mia moglie dire che eravamo arrivati.

La casa era a soli 3 isolati dalla nostra, quando un giovane apre il cancello e dice di mettere la macchina dentro, lo fa mia moglie, quando scendo vedo altri 3 giovani in casa, poi tutti e due si guardarono . Sembrava una coreografia, si mordevano le labbra, si guardavano indietro, si baciavano e cominciavano a baciarsi…

Riconobbi il figlio del signor Augusto, quello del chiosco, e anche quello che aveva rapito Nathy la notte di Lual. Non ho riconosciuto gli altri due.

Mentre i due si baciano, si toccano e iniziano un piccolo spettacolo, cominciando a spogliarsi, vedo che anche i ragazzi iniziano a muoversi, finché uno di loro chiede: “Come avverrà? Andiamo nelle stanze? “

Ho chiesto perché nelle stanze, questa stanza è bella, non possono portare qui i materassi? Faremo un letto grande!

Poi Nathy disse: “Ragazzi, questo è nostro marito!

Mi salutano velocemente e corrono a prendere i materassi e a spostare i mobili per fare spazio, poi mi prendono in braccio e iniziamo un triplo bacio, entrambi già seminudi, cominciano a spogliarmi, in sincronia, intervallano i loro baci . , poi mia moglie mi ha detto all’orecchio, ti accontenteremo, poi cercheremo i ragazzi, mi passa la lingua nell’orecchio, in quel momento Nathy mi afferra il cazzo e inizia a succhiare questi carnosi. labbra, con molta pressione, succhia con impazienza, mia moglie, già nuda, mi dice di sdraiarmi su un fianco, si posiziona come per fare un 69, ma è Nathy che succhia, lei affonda il suo bel visino dentro . quella zeppa marrone, che aumenta la suzione sul mio cazzo, restiamo così per un po’, poi mi sdraio sulla schiena e mi mando la sua figa in bocca, sedendosi sulla mia faccia, Nathy si alza, si posiziona e si siede. il mio cazzo, davanti a mia moglie, entrambi mi cavalcano e si baciano, poi la sollevo un po’ così può parlare e le dico, quindi voi ragazzi resterete lì a masturbarvi?

Il primo arriva e dà loro il suo cazzo da condividere, mentre si scambiano baci, poco dopo un altro si avvicina dall’altro lato e glielo offre, succhiano a turno, finché non noto che qualcuno si è posizionato tra le mie gambe, dietro. Quella di Nathy, poi sporge il corpo in avanti, mi tiene intrappolato dentro di lei e succhia una delle sue amiche, noto un altro cazzo che cerca di invaderle la figa, quando sento che inizia il duello con la spada dentro di lei, mentre uno entra, l’altro esce. , gemette con un altro cazzo incastrato in gola…

Mia moglie è rimasta a contorcersi davanti alla mia faccia e ora fa a turno con 2 cazzi nella sua piccola bocca, allora le ho bagnato bene il culo e ho tirato fuori quello che era più vicino e l’ho scosso, ci ho messo l’anello, lei si è posizionata e iniziato inserendo un altro gallo. o almeno circa 15 cm, non molto grosso, rasato, l’ho visto da vicino, l’ho sentito anch’io, perché era ancora immerso con la lingua nella figa del mio amante…

Immaginate la scena, io sdraiato su un materasso al centro della stanza, mia moglie seduta sulla mia faccia, uno dei ragazzi che le scopa il culo, Nathy seduta, che cavalca il mio cazzo e quello di un altro ragazzo con la sua figa voluminosa, loro si piegano in avanti , con la bocca piena di altri due cazzi, la stanza odorava di sesso, c’erano gemiti, suoni di schiaffi sul culo, sudore, tanta febbre, adrenalina, tutto mescolato, quando sento in bocca il sapore del seme di mia moglie, lei Le sue gambe cominciano a tremare e inizia a urlare al ragazzo di incularla forte, ma presto il ragazzo arriva con tutta questa adrenalina, riempie il preservativo ed esce da lei, in quel momento si stacca da me, se si sdraia dopo a me e lui comincia a baciarmi offrendo il culo ad un’altra persona da scopare, ci scambiamo baci e dichiarazioni d’amore, quando sento il suo grido gli chiedo cosa sia successo e lui mi dice: “E basta”. Più grande e più grosso, vediamo chi è?! Mmm… È la bomba di Nathy, bel cazzo Mor… Ecco perché Nathy è tutta arrostita, oh che deliziosa, oh che deliziosa, mi scopa il culo, Fanculo, fanculo, fanculo come fai con Nathy, cervo.. ” .

Altre storie erotiche  Storia erotica etero: il credente del culo caldo

Poi si gira e arrostisce del pollo a questo ragazzo nero, penso che sia circa 6’9″ e abbia un cazzo davvero enorme e grosso, sentendolo gemere di piacere, sentendo un altro cazzo che preme il mio dentro Nathy, gli dico che lo farò sperma, mia moglie mi chiede di venirle in bocca, esco da sotto Nathy e verso il latte caldo nella bocca di mia moglie, Nathy in quel momento mi chiede di condividerlo con lei, poi i due iniziano a baciarsi e scambiarsi, sperma addosso la loro lingua e la loro bocca…

Chiedo dov’è il bagno, esco un po’ dalla stanza, quando torno, mia moglie è seduta su questo palo enorme, va su e giù, va matta per il sesso anale. Nathy sta facendo una doppia penetrazione con il figlio del signor Augusto e con l’altro ragazzo che gliel’ha succhiato prima, lui le lecca il culo da sotto, lei gli gira le spalle, è il pick-up di mia moglie che le scopa la figa…

Il ragazzo che è arrivato subito stava già per sparare, allora gli ho detto di andare a scopare la figa di mia moglie, lui ha risposto velocemente, Negrão l’ha presa per le gambe, avvicinandola a sé e lasciandola strada libera al ragazzo. Fanculo. lei, poi hanno iniziato anche la DP sulla mia amata…

L’ho osservata per qualche istante finché non mi sono ripresa, quando ho visto i due che scopavano Nathy iniziare a venire insieme, i tre fradici di sudore, esausti, tirati fuori da lei, lei si è buttata sul materasso con il culo in faccia e sono usciti per lavarsi, non ho potuto fare a meno di mettere il culo in aria e le sono caduto addosso, le ho aperto il culo e ho visto il suo culo distrutto, ancora palpitante per tanto bastone che aveva preso, ho infilato il mio lingua fuori. Si è lamentata dell’ustione, quindi ho scherzato e ho detto che la serata era giovane e che avremmo iniziato tutto semplicemente giocando…

Nathy: “Moglie, nostro marito è pazzo, non ci lascia riposare nemmeno un po’.”

Donna: “Oh stai zitta, stronza e puttana, te l’avevo detto che oggi sarebbe passato alla storia!”

In quel momento le ho lubrificato il culo, ci ho messo sopra due cuscini. sotto la sua pancia ha spinto il culo ancora di più e ho iniziato ad entrare, guardando il mio cazzo scomparire nell’asta, poi ho iniziato a martellarla forte, le ho afferrato le mani e le ho avvicinate a me, lei è andata fuori di testa e ha iniziato a urlare, venire e pipì. Ha lasciato il suo corpo disteso sul materasso chiedendomi di fermarmi, non ce la faceva più, le ho detto che adesso dovevo finire di lavorare. Durante il servizio, ha cercato di aprire gli occhi e ha detto: “Tu”. “Sono pazzo, non mi sento più me stesso.”

Poco dopo ho sentito il ruggito di Negrão che stava scopando mia moglie, con un movimento rapido si è alzato con lei appesa alle sue braccia e al suo cazzo, abbattendo il ragazzo che le stava scopando la figa e gridando che aveva annunciato che gli piaceva . , l’ha presa in braccio e poi l’ha messa giù con forza, infilandole nel culo, ruggendo, sudando e venendo… Poi l’ha messa in ginocchio sul divano e ha iniziato a toglierle quel mostro, deve essere stato almeno 25 cm, contrasto di pelle, bianco e nero, lei era sdraiata sul divano, sorridente, sudata, ansimante, con gli occhi chiusi con il culo bianco in alto, mostrando il buco del culo completamente aperto, mentre aveva le mani che le tenevano le natiche, mostrando il suo culetto rosa, ora rosso, liscio, senza rughe, ha provato a farle l’occhiolino, ma era quasi impossibile, mi ha chiesto di filmarlo per poter vedere, mi sono seduto accanto a lei, l’ho baciata con passione, poi Nathy si è alzata, viene e si siede. sulle mie ginocchia e mi chiede se saremmo d’accordo a sposarla. Diede un bacio a ciascuno di noi e cominciò a vestirsi per andare via, mentre il mio amato cercava di trovare la forza per muoversi…

Abbiamo guardato l’ora, erano già le 2 del mattino di ieri, abbiamo salutato i ragazzi e siamo tornati a casa, siamo andati a fare la doccia e abbiamo chiesto a Nathy di mettere la chiave nella porta della sua stanza e di dormire con noi. la nostra camera da letto…

Lui continua…

*Pubblicato da ManoKsado sul sito climaxcontoseroticos.com il 02/03/20.