Storia erotica etero – John e Sarah

di | 14 de Maggio, 2024

John e Sarah – Feticisti dei piedi

John ha sempre avuto un feticismo dei piedi. C’era qualcosa nelle curve e nelle linee delicate, nella pelle morbida e nelle piccole dita perfette che lo faceva impazzire. Non riusciva a spiegare da dove provenisse questa ossessione, ma si sentiva sempre attratto dai piedi degli altri, incapace di resistere all’impulso di toccarli, baciarli e leccarli.

Fu solo quando incontrò Sarah che trovò qualcuno che condivideva il suo particolare fascino. Sarah era una donna audace e sicura di sé, con un intelletto acuto e un atteggiamento concreto. Era il tipo di persona che non aveva paura di dire quello che pensava e non gli importava cosa pensassero gli altri di lei. Quando ha scoperto il feticismo del piede di John, ne è rimasta incuriosita e i due sono diventati rapidamente amici, legandosi al loro amore condiviso per tutto ciò che riguarda i piedi.

Una notte, dopo una sessione di vino e formaggio particolarmente intensa, Sarah guardò John con uno scintillio malizioso negli occhi.

“Sai, John,” disse, “ci stavo pensando. Volevo provare qualcosa di nuovo, qualcosa di un po’… stravagante.”

John alzò un sopracciglio, curioso. “OH?”

“Sì,” continuò Sarah, “voglio che tu mi lecchi e succhi i piedi. Voglio vedere se è bello come penso.”

Il cuore di John batteva forte. Aveva sempre sognato di stare con una donna che condividesse il suo feticismo dei piedi, e ora che si presentava l’occasione, era eccitato e nervoso allo stesso tempo.

“Sei sicuro?” » chiese, cercando di nascondere il tremore nella voce.

“Naturalmente”, rispose Sarah, con gli occhi lucidi per l’eccitazione. “Voglio che adori i miei piedi, John. Voglio che tu mi mostri quanto li ami.”

John non aveva bisogno di ulteriore incoraggiamento. Si inginocchiò davanti a Sarah e il suo cuore batteva forte. Sarah alzò il piede e lo tese a John come premio. Potevo vedere il sudore luccicare sulla sua pelle e non vedevo l’ora di assaporarlo.

Si chinò e tirò fuori la lingua per entrare in contatto con la pelle morbida e salata del piede di Sarah. Aveva un sapore incredibile, come non aveva mai assaggiato prima. Leccò e succhiò, esplorando ogni centimetro del suo piede con la lingua, assaporando il sapore del suo sudore.

Altre storie erotiche  Racconti famelici: vacanze di matrimonio

Sarah gemette di piacere e gettò indietro la testa in estasi. “Oh, John,” ansimò, “è così bello. Non fermarti.”

John continuò a leccare e succhiare il piede di Sarah, la lingua che correva su e giù per l’arco plantare, sulle dita dei piedi e lungo la pelle delicata della caviglia. Non ne aveva mai abbastanza di lei, e si sentiva diventare sempre più duro man mano che adorava i suoi piedi.

Dopo quella che sembrò un’eternità, Sarah spostò il piede con un sorriso malizioso sulle labbra. “È il tuo turno,” disse, con la voce roca di desiderio.

John alzò il piede e lo presentò a Sarah. Lo guardò con uno sguardo giocoso, poi si sporse in avanti e la sua lingua scattò fuori per entrare in contatto con la sua pelle. Lui sussultò di piacere, gettando indietro la testa mentre lei gli leccava e succhiava il piede, la lingua esplorava ogni centimetro della sua pelle.

La sensazione era intensa e John poteva sentire che si stava avvicinando sempre più al limite. Non avevo mai provato niente del genere prima e non volevo che finisse. Ma alla fine non poté più trattenersi. Venne forte, il suo corpo tremava per la forza dell’orgasmo.

Sarah lo guardò con un sorriso soddisfatto sul viso. “È stato fantastico”, ha detto con una voce dolce e seducente.

John poté solo annuire, ancora riprendendosi dall’intensità del suo climax. Non avevo mai sperimentato nulla di simile prima e sapevo che non l’avrei mai dimenticato.

Da quel giorno in poi, John e Sarah esplorarono insieme il loro feticismo del piede, spingendo i limiti dei loro desideri e scoprendo nuovi ed eccitanti modi per darsi piacere. Trascorsero ore a leccarsi, succhiarsi e adorarsi i piedi a vicenda, ed entrambi trovarono un livello di piacere e soddisfazione che non avevano mai provato prima.

Per John è stato un sogno diventato realtà. Aveva finalmente trovato qualcuno che condivideva il suo fascino speciale, ed era grato ogni giorno per l’opportunità di esplorare questo lato di se stesso con qualcuno che lo capiva e lo apprezzava.

E per Sarah è stata una nuova ed emozionante avventura. Ha sempre avuto una mentalità aperta e curiosa e ha trovato emozionante e gratificante esplorare il suo feticismo del piede con John. Amava il modo in cui lui adorava i suoi piedi e amava il modo in cui la faceva sentire.

Altre storie erotiche  Storia della corona erotica: ho mangiato il pane al formaggio di mamma, parte 2

Insieme hanno esplorato un mondo di piacere legato ai piedi, scoprendo modi nuovi ed entusiasmanti per soddisfare i loro desideri e feticci. Ed entrambi sapevano che non si sarebbero mai guardati indietro, che questo era un viaggio che avrebbero continuato ad esplorare per molti anni a venire.

*****

L’amore tra John e Sarah diventava ogni giorno più forte e il loro feticismo dei piedi rimaneva una parte centrale della loro relazione. Hanno continuato a esplorare modi nuovi ed entusiasmanti per soddisfare se stessi, spingendo sempre i limiti dei loro desideri e scoprendo cose nuove su se stessi e sugli altri.

Un giorno Sarah tornò a casa dal lavoro con una sorpresa per John. Stava pensando al suo feticismo dei piedi e gli è venuta una nuova idea, qualcosa che pensava avrebbe portato il suo amore per i piedi a un nuovo livello.

“Ci ho pensato, John,” disse, con gli occhi che brillavano per l’eccitazione. “Voglio provare qualcosa di nuovo. Voglio provare una sessione pubblica di adorazione dei piedi.”

Il cuore di John batteva forte. Ha sempre sognato di adorare i piedi di Sarah in pubblico, ma non ha mai avuto il coraggio di proporlo. L’idea lo eccitava e allo stesso tempo lo terrorizzava, ma sapeva che non avrebbe potuto resistere al fascino di Sarah.

“Va tutto bene,” disse, la sua voce poco più di un sussurro. “Dove vuoi farlo?”

“Stavo pensando a un parco”, rispose Sarah, la voce piena di eccitazione. “Conosco un posto tranquillo dove non saremo disturbati. Che ne dici?”

John annuì, con il cuore che batteva forte per l’attesa. “Sembra perfetto,” disse, cercando di nascondere il suo nervosismo.

Il giorno dopo andarono al parco mano nella mano. Sarah indossava un paio di sandali con il cinturino e John poteva vedere il sudore luccicare sui suoi piedi mentre camminavano. Non vedevo l’ora di provarla, di adorare i suoi piedi all’aperto, al sole.

Altre storie erotiche  Notte deliziosa con il patrigno

Quando raggiunsero il posto tranquillo che Sarah aveva scelto, si sedette su una panchina, alzò il piede e lo offrì a John come premio. Si inginocchiò davanti a lei, con il cuore che batteva forte. Poteva sentire gli sguardi dei passanti su di loro, ma non gli importava. L’unica cosa che contava erano Sarah e i suoi piedi.

Si chinò e tirò fuori la lingua per entrare in contatto con la pelle morbida e salata del piede di Sarah. Aveva un sapore fantastico, proprio come la prima volta che aveva adorato i suoi piedi. Leccò e succhiò, esplorando ogni centimetro del suo piede con la lingua, assaporando il sapore del suo sudore.

Sarah gemette di piacere e gettò indietro la testa in estasi. “Oh, John,” ansimò, “è così bello. Non fermarti.”

John continuò a leccare e succhiare il piede di Sarah, la lingua che correva su e giù per l’arco plantare, sulle dita dei piedi e lungo la pelle delicata della caviglia. Non ne aveva mai abbastanza di lei, e si sentiva diventare sempre più duro man mano che adorava i suoi piedi.

Mentre continuavano la loro sessione pubblica di adorazione dei piedi, John e Sarah provarono un senso di libertà ed eccitazione che non avevano mai provato prima. Hanno spinto i limiti dei loro desideri ed entrambi hanno trovato un livello di piacere e soddisfazione che non avevano mai sperimentato prima.

E mentre camminavano mano nella mano attraverso il parco, i loro corpi luccicanti per il risultato del loro piacere, entrambi sapevano che quello era un viaggio che avrebbero continuato ad esplorare per molti anni a venire. Insieme hanno scoperto un mondo di piacere per i piedi ed entrambi sapevano che non si sarebbero mai guardati indietro.

*Pubblicato da AntonioMDS sul sito climaxcontoseroticos.com il 13/05/24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *