Storia erotica etero – Sesso: la migliore cura per l’insonnia

di | 12 de Maggio, 2024

Una mattina stavo di nuovo camminando per casa, dormire era qualcosa con cui avevo sempre difficoltà ed ero incontrollabilmente arrapato. La masturbazione di solito è un buon rilassante in quelle notti, almeno le altre, ha funzionato ma sentivo che questa volta non sarebbe stato sufficiente. Erano le 15 passate e vedevo messaggi casuali sui social media. Ho deciso di controllare i messaggi e c’era qualcuno online. Alla fine ci siamo incontrati ed ero molto attratto dall’obiettività delle nostre conversazioni che duravano solo poche frasi e dopo un po’ ci stavamo già baciando da qualche parte.

.

– Sveglio a quest’ora? – L’ho mandato

.

Chi mi segue sa della mia incapacità di avviare una conversazione con le persone e in quel momento sembrava una domanda davvero stupida, ma alla fine ha funzionato! La risposta è arrivata rapidamente, abbiamo iniziato a parlare e l’insonnia e la lussuria l’hanno consumata quella mattina tanto quanto ho consumato me! Poiché non poteva essere altrimenti, l’obiettività delle nostre conversazioni scorreva, mi preparai presto a salire in macchina e andare a casa sua, che non era vicina alla mia, ma in quel momento (e in queste circostanze) non avrei avuto problemi . ! Mi ha detto che mi avrebbe fatto sapere all’ingresso del condominio che sarebbe arrivato e che potevo salire e che mi avrebbe aspettato nella stanza com’era in quel momento: lì, solo in lingerie!

.

Per quanto possa sembrare incredibile, nel frattempo nulla ha potuto sconvolgere i piani, l’auto in movimento, senza traffico e con tutte le luci accese verso la destinazione, un parcheggio davanti allo stabile, il portiere ha autorizzato ed è entrato senza fare domande nulla. L’ascensore arrivò velocemente e la porta del suo appartamento era socchiusa! Entrai lentamente e mi diressi verso la porta aperta poco illuminata e mi fermai davanti a lui.

Altre storie erotiche  Storia puramente erotica: James e l'alito cattivo che sua moglie Lisa usa per tormentarlo, per puro impulso.

.

Stava giocando tranquillamente con il cellulare mentre era sdraiata sul letto, indossando solo la lingerie che affermava di indossare. Si morse il labbro quando mi vide in piedi davanti alla sua porta, guardandola con lo sguardo che, secondo lei, la eccitava sempre. . Non aveva bisogno di dire nessuna parola come era normale tra noi, semplicemente appoggiava il cellulare accanto a sé sul materasso e allargava le gambe verso di me con un sorriso malizioso sul viso. Mi sono avvicinata e sono stata subito accolta con un piede appoggiato sul mio petto impedendomi di proseguire e con l’altro mi ha accarezzato il viso finché le sue dita non hanno sfiorato le mie labbra! Ben presto il profumo della sua crema invase le mie narici e da lì in poi fu una strada senza ritorno… E lei lo sapeva!

.

Le mordicchiò il piede e le passò la lingua sulle dita, con le mani massaggiò senza fretta l’altro, scendendo lentamente fino alla caviglia e al polpaccio. L’ho vista chiudere gli occhi e il suo respiro si è accelerato mentre emetteva un gemito, toccava a me ricambiare il sorriso malizioso che mi ha fatto! Mi sono avvicinato al suo letto, mi sono inginocchiato tra le sue gambe e gli ho allargato le gambe, mettendomele intorno alla vita, ho iniziato a massaggiargli le cosce, premendo i pollici verso l’interno, salendo fino a quando non sono stato pericolosamente vicino al suo inguine, e non l’ho fatto. Devi anche toccarla per sentire il calore della sua figa sotto le mutandine!

.

L’ho afferrata per i fianchi e ho iniziato a tirarla fuori, sollevando il suo corpo abbastanza da poter finire il lavoro e tirarla fuori. Ho cominciato a massaggiarle l’inguine con movimenti circolari vicino alle labbra della sua figa, ho fatto scorrere il pollice tra di loro fino a toccare il suo clitoride, premendo lentamente per poi assaporare il suo sapore con la punta della lingua e facendolo scorrere lungo le sue cosce fino a era dritto. alla fonte! Ho sincronizzato i movimenti delle dita penetrate dentro di lei con quelli della mia lingua sul suo clitoride, il suono delizioso della sua deliziosa figa mentre la scopavo con le dita mi ha fatto impazzire ancora di più dal desiderio e i suoi gemiti completavano la musica che suonava in questo video. pezzo!

Altre storie erotiche  Racconto erotico di tradimento - Il giorno di una puttana...

.

Ha sollevato il suo corpo verso di me, afferrandomi la parte posteriore della testa con una mano, affondando le unghie e con l’altra ha invaso i miei pantaloncini e ha tenuto saldamente il mio cazzo, spingendolo dentro quanto basta per adattarsi e scivolare nella sua figa! Il bacio si interruppe per un secondo mentre lei gemeva sentendolo penetrare in lei e cominciò di nuovo a divorarmi allo stesso modo, mi strappò la maglietta e le sue unghie ora correvano lungo la mia schiena creando deliziose scie che lasciavano segni. E lei sa quanto questo mi eccita!

.

Ha mosso i fianchi abbastanza da far scivolare il mio cazzo dentro e fuori da lei, i suoi gemiti e sussurri pieni di provocazioni e imprecazioni mi hanno fatto impazzire e ho ricambiato afferrandole i capelli sulla nuca e tirando forte, lasciandole tutto il collo disponibile . . per ricevere i miei baci e i miei morsi! Accelerò i movimenti dei fianchi, gemendo ancora più forte, stringendomi il cazzo dentro di sé, guardandomi ancora con quello stesso sorriso birichino, mordendosi le labbra, che presto scomparvero, trasformandosi in un ruggito di piacere mentre sentiva i getti caldi dei miei sperma su di lui.

.

Mi sono sdraiato sopra di lei e ci siamo baciati e rinfrescati i nostri corpi, addormentandoci finalmente, curando la nostra insonnia! Mi sono svegliato la mattina e sono andato via tranquillamente mentre lei ancora dormiva, non ci siamo più parlati durante la giornata e quella mattina eravamo di nuovo online sul social network, quando è arrivata la sua notifica:

.

– Sveglio a quest’ora?

.

FINE

.

Io spero tu ti sia divertito!

.

Metti mi piace e commenta per rafforzare! T2

.

E-mail: vincitore. Cuor di Leone@hotmail. Con

Altre storie erotiche  La mia cattiva sorellastra - Racconti erotici

Instagram: @lionheartvictor

*Pubblicato da victorlionheart sul sito climaxcontoseroticos.com il 24/01/24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *