Storia semplice: mia moglie mi ha convinto a essere cornuto

di | 7 de Luglio, 2024

Come in ogni matrimonio, col tempo, il tempo si consuma e il rapporto sessuale diventa monotono, io e Dani siamo caduti in quella monotonia, ma lei ha deciso di dare vita alla nostra relazione.

Un pomeriggio, mentre chiacchieravamo, Dani mi disse che avevamo bisogno di scaldare il nostro rapporto. – COME ? – chiesi, immaginando cosa avrebbe suggerito la ragazza cattiva.

Non avrei dovuto chiedere quando ho capito che ero già diventato cornuto. Conosceva il potere di un pompino, quindi mi ha convinto.

– Nessun amore! – Non potrei vederti con un altro uomo.

Succhiare e leccare la punta del mio cazzo mi ha fatto dire, ci penserò.

Ho passato settimane ad immaginare la situazione, qualcosa che mi faceva male al cuore, ma che sembrava maturare nella mia mente. Quando abbiamo fatto l’amore, mi ha fatto immaginare di essere scopata da un altro ragazzo e questo ha iniziato ad eccitarmi ancora di più.

Non passò molto tempo prima che iniziassi a fare ricerche sull’argomento sui siti web e a guardare video di cornuti e delle loro mogli sexy che venivano scopate. Il mio desiderio non ha fatto altro che crescere, il mio rapporto con Dani ha cominciato a migliorare, ho fatto sesso più spesso durante la settimana fino al;

– Va tutto bene amore mio. – Ma a una condizione.

Le ho detto che non volevo vederla lì con un uomo di colore che la palpava perché era molto grasso e l’avrebbe scopata, allora mi ha parlato di un medico che lavora con lei e di cui aveva completa fiducia , Lei ha mostrato. Ho preso alcune foto di lui su Insta, era un uomo bianco, 1,80 m, circa 80 kg, ben curato.

Avevo paura di essere geloso, quindi ci siamo accordati su alcune cose in modo che nulla sfuggisse di mano, come un attacco di gelosia e cose del genere, non potessi baciarmi.

Dani mi ha detto che il ragazzo è sempre stato pazzo di lei, ma non ha mai osato e io gli ho creduto.

Vendredi soir, j’ai emmené mes infants chez leur grand-mère pour passer le week-end, pour ne pas avoir à nous soucier des enfants, nous avons loué una camera d’hotel in città perché non voglio che ce soit al mio posto. Siamo arrivati ​​un’ora prima di Carlos, ammetto che ero nervoso e in ansia mentre mia moglie sembrava tranquilla come se per lei fosse normale, visto che per me guardava l’orologio ogni minuto.

Altre storie erotiche  Puttana deliziosa con Frentista Frentista

– Sei nervoso? – Mi chiese, accarezzandomi il cazzo, aprendo la cerniera.

Dani sapeva come calmarmi, si è chinata lì e ha iniziato a fare quel ciuccio che solo lei sapeva fare, lasciandomi rilassato.

– Wow amore mio, questa boccuccia è davvero deliziosa.

Dani è sempre stata ambita, una piccola bionda che misura 1,60 metri e pesa 54 chili, con una bocca carnosa e dolce, senza dimenticare il suo culo grassoccio e il seno medio.

– Succhialo amore mio, succhialo.

Deliravo con quella bocca sul cazzo, mentre la sua manina morbida mi accarezzava le palle, poteva fare qualsiasi cosa quando me lo succhiava. Fummo interrotti dallo squillo del telefono.

Era arrivato!

Quando ho aperto la porta, l’ho incontrato! Il ragazzo che stava per scopare mia moglie, il mio cuore sembrava essersi fermato o ha saltato qualche battito, mi ha allungato la mano che ho stretto forte mentre lo guardavo ma a lui non sembrava importare di andare verso sua mamma, già abbracciata lei come se fossero già intimi.

Avrei voluto avvicinarmi e dargli un pugno in faccia, soprattutto quando le sue mani si spostavano verso il sedere. Dani mi ha guardato da sopra la spalla e mi ha fatto l’occhiolino, facendomi cenno di calmarmi, ammetto che all’inizio mi sono sentito a disagio, ma l’eccitazione ha preso il sopravvento e il mio cazzo mi ha dato il pollice in alto.

Il ragazzo venne, le sue mani esplorarono il corpo di Dani, le strinse i seni, togliendole camicetta e reggiseno, lasciandole i capezzoli duri per l’eccitazione. Dani iniziò quindi a spogliarsi mentre Carlos gli accarezzava il cazzo nei pantaloni, il cui volume attirò la mia attenzione, facendo aumentare sempre di più il mio desiderio.

Altre storie erotiche  Corona del 60° anniversario dell'Accademia

Seduto nudo sul letto, si avvicinò a lei, aprendo la cerniera, facendo uscire il cazzo “COS’È QUESTO!”, Mi sono spaventato quando ho visto le dimensioni del cazzo, doveva essere circa 21 centimetri ed era spesso, e non lo so non voglio renderlo nero per le sue dimensioni.

– Hmm. – disse, prendendo questo bastoncino che quasi non gli entrava in bocca.

Era già troppo tardi per imparare, anche perché questa scena mi faceva impazzire, mi sono spogliata e ho iniziato a masturbarmi guardando quella boccuccia che baciavo succhiando quel bastoncino.

Dani gli succhiò e leccò la testa cercando di ingoiarlo tutto mentre Carlos si tolse la maglietta e i pantaloni, lasciandolo nudo, il suo corpo faceva esercizio in palestra senza peli, ammetto che provavo invidia, il ragazzo era molto sexy.

-Ora succhialo come solo tu sai fare, Dan.

Il soldo è caduto, l’avevo già scopata, ero un cornuto e non lo sapevo, un misto di rabbia e lussuria si era impossessato di me, ERO UN CORNUTO! Corno malvagio! La ragazza porca lo ha succhiato come se fosse un frutto succoso, lasciandogli il cazzo sbavare.

– Guarda amore, che cazzo delizioso.

Il suo cazzo era davvero invidiabile, grosso, grosso e con la testa rosa, mia moglie succhiava questo cazzo come se fosse l’ultimo.

– Vieni amore mio. Avvicinarsi.

Dani mi ha baciato e io ho ricambiato il favore anche se potevo assaporare quel cazzo. L’ho abbracciata e baciata con passione mentre il bastardo la succhiava da dietro, suscitando nella mia piccola moglie gemiti attutiti dal nostro bacio. Era una sensazione indescrivibile vederla con un’altra persona, il mio cazzo sembrava come se volesse esplodere da così tanta emozione.

– Ti piace il mio amore? Ti piace essere tradito?

Rimasi in silenzio, senza reagire, era la prima volta che mi dava del cornuto, ma sapeva come farmi piegare, tenendomi il cazzo e portandolo alla bocca, facendo quella meravigliosa succhiata che mi fece dire di sì, mentre lei era durante l’allattamento, ho notato che Carlos ha messo il suo bastone nella sua figa gocciolante, bramando una verga.

Altre storie erotiche  sposato e cattivo

– Tieni duro. – disse spingendo il suo cazzo.

Dani gemette e mi succhiò mentre spingeva il suo cazzo, la ragazza cattiva conosceva già questo cazzo molto bene, ogni pompa veniva spinta contro il mio cazzo, ingoiandolo fino all’asta.

– Fanculo la sua bocca da cornuto!

Altre volte darmi cornuto mi avrebbe portato alla morte, ma sono stata gentile, questo pompino mi ha addolcito. Ho iniziato a pompare nella sua bocca mentre Carlos pompava da dietro, scopandole la bellissima figa.

– Fanculo a me! – Ha urlato di eccitazione mentre allattava di nuovo.

Il rumore dei colpi e del sacco che colpiva il suo culetto bianco così come le sue urla e gemiti mi facevano impazzire, ammetto che amavo essere tradito in quel momento.

– Fanculo! Cagna! – dice il mio desiderio più segreto.

Questo succhiare la testa mi stava facendo impazzire, la sua bocca dolce e deliziosa sapeva cosa fare, il mio cazzo pulsava, stavo per venire presto.

Dani gemette e alzò gli occhi al cielo, stava per venire!

– Hmmmm!

Carlos si afferra alla vita, seppellisce le sue palle strappate e dice “oh cazzo”, e gli vengo dentro, e non ho potuto farci niente neanche io e sono venuto nella sua bocca quando ho sentito un ruggito rauco.

– Maledizione, uhm! – Riempi mia moglie con il tuo sperma.

– Vieni a vedere come l’ho lasciato.

Questo cazzo era appena entrato in mia moglie, la sua figa aperta sparava lo sperma che le scorreva lungo le gambe.

“Ho adorato il mio corno”, ha detto, avvicinandosi a me e baciandomi la bocca.

– Adesso voglio quel culo!

Fallo ! – Ho pensato…

Ma quella parte è per un altro giorno.

*Pubblicato da Genius sul sito climaxcontoseroticos.com il 24/07/06.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *