ultimo giorno da cani

di | 12 de Dicembre, 2022

L’incontro va come previsto dal mio capo e conclude un ottimo affare.

Alla fine dell’incontro mi disse:

Dobbiamo fare festa, cenare e bere un buon vino.

Il primo pensiero che mi viene in mente è; Come il vino agisce sul mio corpo, lasciandomi sempre molto eccitato e che questa notte finirà in un modo che non mi sarei mai aspettato.

Ceniamo, beviamo una bottiglia di vino e torniamo in hotel. Quando siamo arrivati ​​in albergo, ho avuto la sensazione che mi stessero osservando. Questo mi fa salire un calore lungo la schiena, sentendo il cuoio capelluto formicolare, la bocca secca e assetata di desiderio, decido di prepararmi per andare a letto.

Vado a letto e non c’è traccia del mio capo e tutte le mie speranze di essere sua sono svanite, mi addormento.

Dormo bene quando sento qualcosa di caldo in bocca, sono le labbra del mio capo che mi scaldano, mi accendono e mi brucia il corpo, mi dice:

Vieni e sii mia per sempre, mia Amanda, sii mia. Mi do a lui con tutti i miei desideri.

Le sue grandi mani coprono ogni parte del mio corpo facendomi bruciare di lussuria e desiderio. Cambio posizione con lui, mi metto sopra e in quel momento la mia voglia mi fa portarlo in paradiso e all’inferno contemporaneamente, lo prendo senza cazzo duro e comincio a passargli dolcemente la lingua facendolo gemere piano di piacere . e dicendomi quanto è deliziosa la mia bocca, le mie labbra sono come il velluto, Amanda quindi vado a venire e continuo a succhiare succhiando deliziosamente mi metto il tuo cazzo su tutta la bocca e succhio di nuovo con tutta la delicatezza che gli spasmi di un orgasmo strada facendo mi riempio la bocca del latte più ricco che abbia mai assaggiato e sento il suo cazzo gonfiarsi e gocciolare getti di sperma nella mia bocca, lo succhio senza far passare una sola goccia, vado da quello che è sdraiato, sorridendo come un pazzo e mostrandogli la mia bocca piena del suo seme, lo guardo negli occhi e bevo ogni goccia del suo sperma e gli mostro la mia bocca pulita senza niente dentro.

In quel momento mi guarda e mi dice che sei la prima donna a farlo e mi sveglia di nuovo.

In quel momento si avvicina e inizia a baciarmi, succhiandomi i seni con affamato desiderio. A proposito di quanto mi desidera, in questo momento mi penetra con forza e precisione, facendomi gemere deliziosamente e sentire il calore che mi sale sulle gambe, dandomi un delizioso orgasmo e urlando il suo nome, che delizioso, tutto è così delizioso, in In quel momento mi gira con la pancia, mi allarga le gambe e comincia a succhiarmi il culo e la mia figa gocciola per l’orgasmo appena arrivato. Mette qualcosa di duro nella mia figa e mi succhia il culo, mi prende la mano e mi fa tenere l’oggetto che inizia a vibrare nella mia figa, arriva con un cazzo duro e me lo mette nella punta del culo che non è mai stata sverginata Amanda rilassati e arrenditi al piacere sperimenterai il piacere più meraviglioso della tua vita.

Comincio a rilassarmi e dimentico cosa sta per mettermi nel culo, sento un dolore acuto che mi attraversa da dietro e il dolore si ferma nel momento in cui si ferma e mi dà una pausa, la mia figa vigorosa e avida succhia il dildo cosa c’è che non va esso. una rimonta deliziosa e mi parte subito nel culo, il piacere che provo mi fa tremare e gemere e concedermi l’orgasmo più perfetto della mia vita e la prima e la seconda sborrata insieme. Comincia a farlo diventare duro e il suo cazzo si ingrandisce e sento gli schizzi di sperma nel mio culo, gli metto le mani sulla schiena, inarco la schiena e vengo grondante di latte. Il mio piacere è intenso e sto facendo qualcosa che non ho mai fatto prima di sdraiarmi sopra di lui e strofinare la mia figa sul suo viso, lui infila la lingua nel punto giusto facendomi tremare di piacere e desiderio.

Quando vado a letto penso sia stato il miglior sesso della mia vita, lei allarga le gambe e dice che amo di più il mio cane e inserisce il vibratore con forte desiderio e precisione, sapendo tutto quello che voglio e di cui ho bisogno. Gemo e mi rotolo sul cazzo di gomma più caldo che abbia mai usato, lui si gira verso di me e dice:

Non c’è scampo da questo giorno, sarai la mia cagna e farai sempre gli straordinari.

La mia giornata da cani finisce per essere il cane del mio capo per interminabili giorni in luoghi inimmaginabili dove da quel giorno scopiamo come matti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *