L’ho dato al maschio davanti a sua moglie.

di | 14 de Aprile, 2024

Mi ha trovato sui social e ha trovato il mio blog, si è interessata e mi ha chiamato per parlare, ha detto che sognava di vedere suo marito scopare un altro uomo davanti a lei.
Mi raccontò alcuni dettagli della sua fantasia e io ero molto entusiasta all’idea.
La distanza ci dava fastidio, ma abbiamo continuato a parlare e dopo che lei ha parlato con suo marito e lui ha accettato l’idea, ho iniziato a parlare anche con lui.
Abbiamo fatto alcune videochiamate in cui ho potuto vedere la coppia fare sesso davanti a me, questo ha aumentato ancora di più l’eccitazione tra di noi finché non ho potuto incontrarli.

Erano una coppia tra i trenta ei quaranta anni, naturalmente belli.
Mi sono venuti a prendere all’aeroporto, abbiamo messo la valigia in macchina e mi hanno chiesto dove volevo andare, se preferivo andare al mio albergo, ho chiesto se era nella loro macchina, ho detto “stai attento, possiamo portarti.” “In pericolo”, ha risposto, prendendo le chiavi dell’auto dal marito e invitandolo a sedersi sul sedile posteriore.
Ho sentito che la conversazione stava andando avanti, che la conversazione era finita, che ho pensato all’amore e all’amore che avevo chiesto, che ho pensato al morso di Son Mari, ho detto che adoravo questo morso e ho lasciato i miei sentimenti in il mio bouche, mi sono messo i pantaloni e mi sono sdraiato, ho suis penché e ho cominciato a succedere in macchina. Ho continuato ad accarezzarlo e succhiarlo mentre andavamo direttamente al motel per parlare.

Quando siamo arrivati ​​al motel lui ed io siamo andati direttamente a fare la doccia, mi ha subito messo in ginocchio mentre sua moglie guardava e commentava. Ben presto cominciò a ordinare…
“Metti quella stronza contro il muro”
“tieni la testa”
“Sto scopando la faccia di questa puttana”

L’acqua della doccia scorreva tra di noi, lui era molto eccitato e lo ero anch’io.
Uscimmo dalla doccia e lui ci lasciò entrambi sul letto, seduti uno accanto all’altro, si spogliò davanti a noi provocandoci, si spogliò completamente, evidentemente erano entrambi molto caldi, si inginocchiò e cominciò a succhiare. Mi ha fatto arrapare ancora di più, mi ha detto di sdraiarmi e di allargare le gambe, mi è salita sopra tenendomi le gambe sollevate e allargandole mentre suo marito iniziava a penetrarmi.
Lei gemette con lui mentre lui infilava tutto il suo cazzo dentro di me.

Altre storie erotiche  Sono stato dominato e abusato - Storie erotiche

Quando è iniziato il forte movimento di penetrazione non ha potuto sopportare il suo desiderio e mi ha messo la figa in bocca dicendomi di succhiarla mentre baciava suo marito che mi stava scopando, il desiderio di entrambi cresceva e lui mi colpiva più forte mentre lei rotolava. di più nella mia bocca.
Il mio culetto si è abituato alle dimensioni del suo cazzo e il dolore ha lasciato il posto solo alla lussuria, il mio cazzo pulsava di lussuria ed ero già tutto bagnato, lei mi ha lasciato andare, mi ha girato a testa in giù, ha intrecciato le mie gambe con quelle sopra e continuavo a colpire, tenendomi le braccia dietro la schiena mentre lei sedeva di fronte a me, allargando le gambe e ammirando, guardando e masturbandosi.

Mi ha infilato le dita in bocca, tutta bagnata, lasciandomi assaggiare il suo sperma mentre mi scopava da dietro.
Prima di venire gli ha chiesto di scoparmi alla pecorina, sembra che fosse la posizione che entrambi volevano perché adorava vederci così e poi lui ha iniziato a scoparmi ancora più forte e più velocemente, ha iniziato a schiaffeggiarmi. Ad alta voce, non riuscivo a trattenere i miei gemiti, mi ha detto di gemere e mi ha chiamato puttana, puttana, puttana, mi stava facendo impazzire.

Quando è arrivato il momento di venire mi ha lasciato in ginocchio e mi ha detto di aprire la bocca ed è venuta, spruzzandomi in bocca, sulla mia faccia con i suoi rivoli di sperma dicendomi di tenere la bocca aperta così poteva vedere la mia bocca piena . . del suo latte e poi senza farmi deglutire e mi ha messo il suo cazzo in bocca e me lo ha fatto succhiare, il seme mi è sgorgato dagli angoli della bocca e me lo hanno fatto rimettere in bocca.

Dopo il suo arrivo sono entrati entrambi nella doccia, si sono abbracciati e baciati, hanno adorato l’esperienza, ho fatto uno spuntino leggero mentre loro facevano la doccia, dopo che se ne sono andati è stato il mio turno, quando sono uscito dalla doccia mi stavano baciando sul letto e mi ha detto di prepararmi, che sarebbe stato vestito da donna, indossavo lingerie, tacchi, una collana, una pettorina,

Altre storie erotiche  Vicina Coroa Gordinha Quarantine (reale)

bavaglio e cintura di castità. È venuta verso di me, con uno dei miei plug, mi ha carezzato l’ingresso delle natiche, commentando l’entità del danno che suo marito aveva causato e mi ha collegato, mi ha detto di sdraiarmi sul letto, mi ha aperto le mani e le gambe, mi ha legato con le mani e le gambe aperte, si è messa sopra di me, si è messa a quattro zampe per farsi scopare, non potevo vedere, non potevo sentire i suoi gemiti, lui ha iniziato a succhiarla e presto lo è stato. scopandola, mi ha morso con lussuria e mi ha gemito nelle orecchie, ha messo il suo corpo sul mio e lui la stava scopando, ho sentito ogni movimento, è venuta almeno due volte, lo so perché mi ha urlato nell’orecchio che lo era. Venire.

Mi hanno liberato dal letto ma mi hanno legato con un collare ai piedi del letto, guardandoli mentre facevano sesso.
Lo ha anche controllato senza farlo venire, lo ha preso finché non ne ha potuto più, poi si è fermata, mi ha lasciato andare, mi ha messo uno Strap On, ha scelto una protesi e con il mio aiuto l’ho messa , mi ha steso sul letto e lei mi è venuta addosso per scoparmi e lui su di lei, ed entrambi hanno iniziato il movimento di penetrazione, lei mi ha scopato e lui l’ha scopata, accidenti, che delizioso, non è stato così durò a lungo purtroppo perché presto lui entrò dentro di lei. Ovviamente mi ha fatto succhiare la sua figa piena di sperma. Ma lei voleva ancora di più quindi è stato il mio turno, ma si è messa la cinghia che indossava, mi ha legato le mani e si è arrampicata sopra di me cavalcando la protesi, le mie palle sono quasi esplose per la forza di essere così arrapato intrappolato in lei. . cintura.

I suoi seni erano lì davanti a me, avrei voluto stringerli, baciarli ma non potevo, sia perché ero intrappolato sia perché non me lo permettevano, semplicemente li ammiravo dondolare.
Presto è arrivato suo marito e ha posto fine alla mia visione, mi ha messo il suo cazzo in bocca e ha iniziato a scoparmi, ero ancora un po’ molle ma presto è diventato duro, mi ha scopato la bocca finché non è stato dietro di lei e lei ha potuto sentire la doppia penetrazione . piacere, sedendosi su di me nella protesi e lui che le scopa il culo da dietro. Non si stancava mai di gridare quanto fosse deliziosa, la migliore scopata della sua vita, inevitabilmente per la penetrazione anale ha dovuto piegare il suo corpo e le sue tette mi sono cadute in faccia, sapeva quanto ero sexy per loro, ne aveva già parlato innumerevoli volte volte. , anche se erano sul mio viso, mi proibiva di succhiarli o baciarli.
Quando suo marito è venuto per la terza volta, glielo ha fatto nel culo, cosa che ovviamente ho succhiato anch’io.

Altre storie erotiche  Storia di gruppo erotica: intrappolata su due cazzi come una troia, colpendo il mio punto G.

Erano entrambi estasiati dal desiderio e sdraiati sul letto, ma io ero lì, con il cazzo che esplodeva di desiderio, passarono pochi minuti e lei mi tolse la cinghia, rimise il bavaglio, mi ammanettò le mani dietro la schiena, mi mise una protesi su di me. . su una panchina e mi ha detto di sedermi sopra, dicendomi di rimbalzarci sopra, il mio cazzo rimbalzava su e giù, questo movimento mi avrebbe fatto venire velocemente, quando ho detto che ero quasi venuto mi ha detto di farlo seduto. Mi sono chinato e le ho infilato il cazzo nel culo, mi sono inginocchiato davanti, lei l’ha afferrato e mi ha masturbato, facendomi venire sulle sue tette, le ho riempite di sperma, c’era tantissimo sperma, era molto arrapata, poi mi ha asciugato. tutto fuori dal cazzo, mi sono alzato, mi sono tolto il bavaglio e mi sono messo le sue tette in faccia, strofinandomi in faccia tutto lo sperma che c’era sulle sue tette, poi lei mi ha detto di pulirla, finalmente ho potuto baciarla e succhia quelle bellissime tette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *