Sono diventato Cor e volentieri

di | 10 de Dicembre, 2022

Vi presenterò una storia realmente accaduta tra me e la mia cara moglie.

Mi chiamo Fabrício, ho 57 anni e lei si chiama Lana, 56 anni.

Siamo sposati da molto tempo e, come tutti sanno, il sesso si raffredda con l’età.

Detto questo, dobbiamo usare la nostra immaginazione, creare nuove esperienze sessuali per mantenere viva la fiamma.

Beh, è ​​quello che abbiamo fatto dopo aver parlato delle nostre vite sessuali.

Stavo già sviluppando la fantasia di vederla dormire con un altro ragazzo di fronte a me.

All’inizio, quando gli ho raccontato la mia fantasia, mi ha semplicemente chiamato pazzo, ma col tempo si è abituato e gli sono piaciuti persino i miei pensieri osceni.

Ma mi ha detto che non avrebbe realizzato la mia fantasia, avrebbe solo giocato.

Dopo aver ravvivato la nostra relazione con diversi giochi, abbiamo deciso di unirci a un sito di coppie Swing e Cuckold chiamato SL.

All’inizio era un po’ timida ma è impazzita e poi abbiamo iniziato a postare FOTO di lei nuda in varie pose.

Mia moglie è una bellissima bionda dagli occhi verdi, con un corpo meraviglioso e delizioso, seni naturali ma sodi nonostante l’età. Ha una bella figa formosa che è sempre morbida ed è un piacere succhiarla.

Non è passato molto tempo e piovevano fan impazziti a portarla a letto.

Ero molto entusiasta di queste offerte che riceveva ogni giorno dai maschi di SL.

Così ho iniziato a spingerla con uno di quei ragazzi che le facevano tanti complimenti.

L’ha incoraggiata a parlare in privato con i ragazzi, a lasciarsi andare, a lasciarsi andare, ma non c’era modo, non voleva fare niente di reale. Prendeva anche battute, parlava con i ragazzi, ma quando cercavano di avvicinarsi li evitava sempre.

Uno di quei giorni in cui stavamo guardando un live (esibizione che i ragazzi fanno, nudi e masturbandosi, per attirare l’attenzione delle donne) finalmente si è interessato a un ragazzo che si metteva in mostra.

Era un ragazzo di colore di 40 anni, di corporatura atletica, ben fatto e affascinante, soprannominato SAMPAZL.

Ciò che ha attirato maggiormente l’attenzione di Lana sono state le dimensioni del suo UAP: era alto più di 20 cm.

Un dettaglio: quando guardiamo a queste vite, lei è interessata solo a ragazzi con grandi PAU.

In poco tempo, circa un anno, da quando ci siamo registrati al sito di SL, abbiamo già più di 2.000 “amici”. Tutti sbavando sulle curve della mia deliziosa moglie.

Ha iniziato a chattare con SampaZL in privato, il che mi ha reso estremamente entusiasta.

Le ho chiesto se fosse interessata a un vero appuntamento e lei ha detto che era spaventata, non conosceva il ragazzo, non lo so.

Ho capito che volevo un appuntamento, ma non ne ero sicuro.

Così abbiamo deciso di incontrarlo in un bar affollato per incontrarlo e scoprire le sue vere intenzioni. E anche come Lana avrebbe reagito se avesse incontrato un ragazzo diverso per la prima volta di persona.

Non l’avevo denunciato prima, ma ero l’unico uomo nella vita di Lana. Non sono mai stato tra le braccia di un altro ragazzo.

Abbiamo parlato con SampaZL e spiegato tutto. Che ci saremmo accordati per un incontro ma solo per una prima approssimazione e per vedere se ci fossero affinità.

Ha accettato e ha detto che se non avessimo voluto continuare, non ci sarebbero stati problemi.

Lana era molto più calma e ha accettato l’incontro.

Lei era già molto coinvolta con il ragazzo perché quando facevamo l’amore fantasticavamo che se la stesse scopando.

Le ho detto di metterselo nella figa e che le piaceva sentire quel grosso cazzo duro.

Quando ha detto questo, non ho resistito a lungo e mi sono divertito a sognare che mia moglie fosse mangiata da quel grosso PICA nero.

Così abbiamo deciso di incontrare il giovane in un bar della città di Guarulhos, in un viale principale molto trafficato.

Siamo arrivati ​​ed era già installato.

Avevo scelto un tavolo in un posto molto tranquillo, in fondo al bar dove gli altri non potessero sentirci.

Si presentò e disse il suo vero nome: James. Ci presentiamo anche con i nostri veri nomi.

Quando ha salutato Lana, le ha posato un bacio sulla guancia ma molto vicino alla sua bocca. Potrei dire che voleva prenderla in giro, ma non al punto da essere così audace.

Le guance di Lana arrossirono per l’atteggiamento di James, ma non era in disaccordo. Ha detto che aveva un odore troppo buono.

Ha ricambiato il complimento, aggiungendo che oltre a profumare, era molto bella e calda, anche più che nelle foto. Lo ringraziò con un vero “grazie”.

Fatte le presentazioni, James prese una sedia per far sedere Lana accanto a lui.

Mi sono seduto accanto a Lana per segnare il mio territorio, rendendomi conto che James non stava scherzando.

Questo atteggiamento non mi ha reso geloso, solo un po’ preoccupato, ma molto eccitato.

Forse perché era la prima volta che vivevamo questa situazione.

James ha chiesto cosa volevamo bere e io ho suggerito un vino bianco per iniziare questo incontro, che si è rivelato molto fruttuoso.

Ha quindi suggerito di ordinare uno Chardonay da abbinare al profumo di questa bella signora.

Lana ha risposto a James che era molto lusinghiero e che le piaceva il vino Chardonay.

James le prese la mano, che era sulla sua coscia, e le disse che meritava davvero tutti gli elogi. Lì accarezzò la coscia di Lana, con leggerezza e pretenziosità.

Lei lo guardò e si morse il labbro. Ho notato che le prime impressioni sono state molto buone.

Il cameriere portò il vino e cominciammo a bere e la conversazione fu piacevole.

Ha detto che ha lavorato nell’area commerciale di una multinazionale e ha viaggiato molto. Per questo apprezzava molto questo mondo liberale, non potendo stabilirsi con una sola donna, a causa della sua attività professionale, che lo costringeva a viaggiare molto.

Abbiamo chiacchierato un po’ e dopo la terza bottiglia di vino erano entrambi di buon umore. James teneva la mano sulle cosce di Lena. Indossava un vestito sopra il ginocchio e ovviamente lui le stava già toccando la figa.

L’intimità era già iniziata.

James si è scusato per andare in bagno ed eravamo solo io e Lana. Gli ho chiesto come stava. Mi ha risposto velocemente.

– Molto eccitato, molto eccitato.

– Vuoi andare da qualche altra parte?

– Dove? Al motel?

– Se vuoi, andiamo.

– Voglio.

Proprio in quel momento, James torna al tavolo e chiede dove stiamo andando.

Quindi ho già aperto il gioco per lui.

– Hai degli appuntamenti adesso?

Ha capito il messaggio e ha già risposto.

– Sì. Con te. Usciremo di qui?

Ho risposto che Lana ha detto che era eccitata dalle sue battute.

Ha detto che le aveva fatto uno scherzo in modo che diventasse così.

Era ancora in piedi tra noi due quando Lana allargò una gamba e disse:

– Siediti qui come sono.

Rimase sorpreso e disse:

Sei molto cattivo. Si è tolta le mutandine mentre andavo in bagno.

Lei rispose:

– Voglio che tu lo senta in modo naturale.

James si sedette accanto a lei, si guardò intorno e, rendendosi conto che nessuno stava guardando, passò la mano sulla figa di Lana.

Emise un lieve gemito e allargò ulteriormente le gambe, permettendo a James di esplorare quella caverna calda e umida.

Abbiamo continuato a parlare come se niente fosse, ma in quel momento James stava leccando la fica di Lana nel bar affollato. La cosa interessante è che solo noi tre sapevamo di questo cane.

Ho iniziato a preoccuparmi che Lana non potesse più nascondere l’erezione che provava.

Ho parlato con Giacomo:

– Ragazzo, la farai venire qui al bar.

Rise e chiese:

– Non sai scherzare? E si lasciò sfuggire una risata che catturò l’attenzione di alcuni, ma presto tutti catturarono di nuovo la sua attenzione.

– Le tue battute sono troppo calde e difficili da gestire. Ci sono quasi. Dice Lana.

– Penso sia meglio trovare il motel più vicino da qui e continuare a divertirci.

Ho dato l’idea che fosse già nostra intenzione Tre.

Hanno accettato e abbiamo chiesto il conto.

James ha gentilmente detto che ci sarebbe stato. Ce lo siamo guadagnato. Siccome ero molto fermo nella decisione, ho accettato. Ha pagato e siamo andati alla felicità suprema.

Lana e James sono usciti dal ristorante mano nella mano, sembrava che me ne fossi andato. Arrivando alla macchina, Lana dice:

– Torno con James e tu guidi.

James era un po’ sbalordito dall’ordine di Lana e mi ha guardato per vedere il mio reazione.

Ho risposto:

– Se parla lei, chi siamo noi per contraddirla?

In quel momento, ho sentito veramente CORNO per la prima volta. Non provavo gelosia, ma piuttosto un desiderio come non avevo mai provato prima.

Siamo saliti in macchina e Lana non ha nemmeno aspettato che me ne andassi. Diede a James un bacio che spaventò persino la sua erezione.

Ma lui ha risposto e ha iniziato ad accarezzare deliziosamente questo lupo insaziabile.

Ho appena guardato da dietro mentre i due stavano per entrare in una lussuriosa scopata al limite.

James abbassò la spallina del vestito di Lana e scoprì quel bel paio di seni morbidi e succulenti che pendevano senza niente a proteggerli.

Ho allattato deliziosamente quei seni meravigliosi che sono sempre stati miei. Solo mio finora.

Lana era così eccitata che non ha nemmeno aspettato la reazione di James. Si tolse il vestito ed era completamente nuda, con quel corpo meraviglioso totalmente abbandonato ai suoi piaceri.

Ha sbottonato i pantaloni di James e ha tirato fuori quell’enorme cazzo nero. Ha picchiato un po’, alzando lo sguardo su quel membro duro che non aveva mai sentito prima e, senza opporre resistenza, se l’è succhiato in bocca con un delizioso pompino che ha fatto roteare gli occhi a questo ragazzo fortunato.

Le afferrò i capelli e l’aiutò a succhiargli il CAZZO con gli alti e bassi della sua testa, portando il ROLA alla gola di Lana.

James le fece fermare amorevolmente questo pompino già irresistibile e fece sdraiare Lana sul sedile posteriore dell’auto e le chiese di allargare le gambe, cosa che lei acconsentì rapidamente, lasciando la sua figa libera di sentire la calda lingua di James.

Cominciò a leccare lentamente quella figa e Lana gemette con un’erezione incontrollabile.

Ha aumentato il tasso di succhiare e l’ha portata all’estasi. Gemette più forte mentre sentiva quella lingua divorare la sua fica già gonfia nella grata.

– Succhialo… Succhialo cazzo… Figlio di puttana, fottimi con la tua cazzo di lingua… Io… Voooooouuu… Gozaaaarrr… Na suaa… Boocaaaa.

– CARALHOOOOOOOOOOOOOOOOO. AAAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Lana lanciò un urlo che spaventò persino me. Non l’avevo mai vista raggiungere questa intensità.

La fica le faceva male, era così gonfia che sporse fuori la testa.

Poi l’abbracciò e la baciò amorosamente, prolungando quella sensazione di delizioso piacere.

Sono quasi venuto solo a guardare questa scena, senza toccarmi il cazzo. Se mi avesse toccato il cazzo mi sarei arrapato così tanto da sentirmi.

Mentre Lana si stava riprendendo da questo frenetico ritorno, ci siamo fermati al motel e abbiamo preso la suite migliore.

Ora quelli che non ce la facevano più eravamo io e James. Entriamo nella suite con Lana già completamente nuda e James solo in mutande.

Gli ha chiesto di sdraiarsi sul bordo del letto e ha rimosso l’ultimo pezzo rimasto di quel corpo atletico con questo PAU di oltre 20 cm.

Cominciò a succhiare il cazzo di James in modo così sensuale che le fu difficile contenere la sborra.

Voleva godersi questa deliziosa poppata prima di esplodere di sperma.

Lana era un’esperta nell’arte di succhiarmi il cazzo. Con James, gli faceva sentire quella bocca morbida e ritmica, a volte afferrando l’UAP con una forza che faceva sentire estatici. Si è messo tutto il PAU in bocca e si è passato la lingua sopra la testa, dandogli un’enorme erezione.

In questo modo James non resistette a lungo e le venne in bocca, quasi soffocandola con tanto sperma che sgorgava dal suo CAZZO. Aveva in bocca il PAU eiaculante, ingoiando quasi tutti i liquidi che uscivano senza sosta.

Alla fine, James era sdraiato sul letto, totalmente dedito a questo piacere orale.

Stavo guardando tutto questo senza toccare il mio cazzo, quindi ho potuto resistere a quella meravigliosa sensazione di guardare la mia cara moglie essere mangiata da un avido grosso CAZZO nero.

Lana si sdraiò accanto a James, completamente inerte per la sua recente uscita, allargò le gambe e mi urlò:

– Vieni mio CORNO a mangiare la sborrata di tua moglie.

Mi sono sdraiato sopra di lei, ho spinto il mio cazzo nella sua fica e l’ho picchiata forte, arrabbiata e felice. Sono entrato all’istante nella figa di Lana.

Mentre si mangiava la figa, ha iniziato a masturbare il cazzo di James e quando sono arrivato, lo ha guardato e ha detto;

– Ora voglio sentire questo PICA nella mia figa. Ho fatto venire prima mio marito in modo che potesse essere ben lubrificato perché non ho mai sentito una canna di queste dimensioni.

Il cazzo di James era già di nuovo duro e ha acconsentito alla richiesta di Lana e ha piantato volentieri tutto quel palo nero nella sua figa.

Rotolò su un grosso cazzo e gemette gustosamente.

– Mio Dio, che delizioso PAU. Avevi ragione. Avrei dovuto provarlo prima. È un piacere sentire questa verga spessa nella mia figa.

– Fanculo la mia figa negro, fanculo.

– Mangia la donna CORNO. Realizza il suo sogno e anche il mio.

– Diventa gustoso. Cagna.

James aumentò la pressione e le pompe e alla fine Lana non ce la fece più e si riscaldò sul suo grosso cazzo.

Dopo questo magnifico incontro, abbiamo salutato James e siamo tornati felici e appagati.

Tornando a casa, Lana mi ha guardato un po’ preoccupata per la mia reazione alla sua esibizione.

Ho fermato la macchina e l’ho calmato con un bacio appassionato.

TI AMO MIO GRANDE AMORE DELLA MIA VITA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *